]> CRG : “CAPPOTTO” CRG NEL MONDIALE IN SVEZIA, IN KZ E KZ2

CRG-2013.jpg

“CAPPOTTO” CRG NEL MONDIALE IN SVEZIA, IN KZ E KZ2
E’ Paolo De Conto il Campione del Mondo CIK-FIA in KZ, vittorioso al termine di una bella finale dove si era ritrovato inizialmente in quarta posizione. Pedro Hiltbrand si aggiudica invece il titolo CIK-FIA KZ2 International Super Cup dopo un duello a tre con Tiene e Mosca. Sul podio tutto CRG anche Fabian Federer e Benjamin Tornqvist.

Finale di stagione entusiasmante per la CRG, che in Svezia sul Circuito Asum Ring di Kristianstad si è aggiudicata il titolo CIK-FIA di Campione del Mondo in KZ con Paolo De Conto su CRG/TM/Vega e il titolo CIK-FIA KZ2 International Super Cup con Pedro Hiltbrand su CRG/Maxter/Vega.

In Svezia il dominio CRG è stato netto per tutto il weekend, ma le due finali mondiali delle due categorie con il cambio, KZ e KZ2, hanno avuto un inizio molto combattuto, per poi rivelarsi di nuovo in discesa per i colori della casa italiana che ha potuto esprimere tutto il proprio potenziale con due successi ineccepibili.

CRG-2013.jpg

PAOLO DE CONTO CAMPIONE DEL MONDO IN KZ

In una parola, Paolo De Conto è stato davvero superbo in Svezia, portando al successo il telaio CRG motorizzato Tm ufficiale in un percorso netto e vincente, iniziato in prova con la pole position, proseguito con le vittorie nelle due manche, con la vittoria in Prefinale e quindi il trionfo in Finale. Nella gara conclusiva per la verità De Conto non ha avuto vita facile, anzi a un certo punto si è ritrovato in quarta posizione. Il pilota della CRG ha avuto però il pregio di rimanere concentrato, e consapevole delle proprie potenzialità, ha dato il via ad una rimonta che lo ha portato a tagliare il traguardo in prima posizione e con un bel vantaggio sugli avversari. Paolo De Conto riscatta così la prova dello scorso anno a Le Mans quando si dovette accontentare della seconda posizione in un ultimo giro infuocato alle spalle di Jorrit Pex, e guadagna con merito il suo primo titolo di Campione del Mondo. Per CRG è il terzo titolo iridato negli ultimi quattro anni, dopo quello di Max Verstappen nel 2013 e di Jorrit Pex nel 2015. Ed è il 13mo nelle categorie con il cambio della storia CRG, che proprio a Kristianstad ha festeggiato nel migliore dei modi il trentennale dell’azienda fondata da Giancarlo Tinini nel 1986.

Fra i piloti CRG, in KZ è andato fortissimo anche il finlandese Simo Puhakka (CRG-Tm), in gran rimonta fino al quinto posto finale, così come Arnaud Kozlinski per niente “arrugginito” e sesto in Finale dopo una disavventura in una manche. Bene anche Stan Pex (CRG-Vortex) di CRG Holland, ottavo, mentre suo fratello Jorrit, campione del mondo uscente, questa volta si è dovuto accontentare della 12ma posizione. Flavio Camponeschi (CRG-Parilla) ha concluso in 17ma posizione, davanti a Andrea Dalè (CRG-Tm).

CRG-2013.jpg

IN KZ2 PODIO TUTTO CRG, CON HILTBRAND CAMPIONE

La prima finale della giornata in Svezia ha visto in pista l’International Super Cup con il successo finale dello spagnolo Pedro Hiltbrand, pilota ufficiale della CRG già fresco Campione Europeo in OK e Campione di Spagna in KZ2, a Kristianstad al volante del telaio CRG con il motore Maxter preparato da Renato Andreoli di Kartissimo. Dopo aver dominato nelle prove, nelle manches e in Prefinale, Hiltbrand in Finale ha subito però un contrasto iniziale del compagno di squadra Felice Tiene (CRG/Tm), vincitore dell’altra Prefinale, e anche di Tommaso Mosca che si era inserito davanti ai due piloti CRG. Ma a un terzo di gara il duello fra i tre l’ha vinto di forza Hiltbrand, che così si è potuto involare verso la vittoria. Mosca ha dovuto ritirarsi per problemi tecnici, mentre Felice Tiene nel contatto con il compagno di squadra ha perso diverse posizioni concludendo poi in recupero al quarto posto. Il podio è stato però tutto CRG, con tre motori diversi, visto che Fabian Federer su CRG/Modena fresco campione europeo di KZ2, è stato autore di una rimonta strepitosa fino a conquistare il secondo posto, seguito dal pilota di casa Benjamin Tornqvist su CRG/Tm di CRG Holland, autore anche questi di una bella prova.

CRG-2013.jpg

Fra gli 88 partecipanti in questa prova internazionale della KZ2, meritano un encomio anche gli altri finalisti CRG, come il nono posto ottenuto dal tedesco Daniel Stell (CRG-Modena) di SRP Racing Team, il 14mo posto del giovane e veloce olandese Max Tubben (CRG-Tm) di CRG Holland, il 16mo posto dell’altro olandese Dylan Davies (CRG-Tm) di CRG Keijzer Racing. Un ottimo weekend anche per lo spagnolo Gerard Cebrian Ariza (CRG-Tm), purtroppo penalizzato in finale di 10 secondi, così come Tom Joyner (Zanardi-Parilla) dopo aver disputato un’ottima Prefinale. L’olandese Bent Viscall (CRG-Tm) di CRG Holland ha terminato in 26ma posizione. Fra i più sfortunati invece Fabrizio Rosati (CRG-Tm), costretto al ritiro in Prefinale per incidente alla prima curva del primo giro, e lo svedese Andreas Johansson (CRG-Tm) di CRG Holland che per una inezia non è riuscito ad entrare in Finale, così come il giapponese Fuma Horio (CRG-Tm).

CRG-2013.jpg

Giancarlo Tinini, Presidente CRG: “E’ stato un risultato più che soddisfacente per noi, sia in KZ con la vittoria di Paolo De Conto, che in KZ2 con il successo di Pedro Hiltbrand. In KZ con un po’ più di fortuna sia Simo che Koko avrebbero potuto fare un bel risultato anche loro. Mi è dispiaciuto anche per i due fratelli Pex che hanno fatto un po’ fatica tutta la settimana ad eccezione della sessione di prove ufficiali dove avevano trovato un buon set-up. In KZ è stata una bellissima gara, sudata, perché Paolo non è partito molto bene, ma il nostro pilota è riuscito a dimostrare che aveva più velocità e difatti è riuscito a superare i suoi avversari iniziali. E’ il secondo anno consecutivo che vinciamo il Campionato del Mondo KZ, e quest’anno abbiamo dimostrato di essere indiscutibilmente i più forti.”

Dino Chiesa, Team Principal CRG: “Ci sono due cose che mi sono piaciute in questo weekend, a parte la vittoria che fa sempre bene ad un’azienda come la nostra. Mi ha fatto piacere che in KZ abbia vinto Paolo De Conto, un titolo che aveva sfiorato lo scorso anno e che invece è riuscito a conquistare quest’anno con merito. Poi mi è piaciuto il titolo conquistato in KZ2, ottenuto da Pedro Hiltbrand, che anche se questo è il suo anno, ha guadagnato il successo con il motore Maxter. Questo fa vedere che il materiale c’è anche in KZ2, categoria molto importante per il karting e per la nostra azienda. E’ il frutto del lavoro di tutto l’anno, e il merito è di tutti, dal meccanico al motorista al pilota, si vince e si perde tutti insieme. Ora vediamo di finire l’anno in bellezza in Bahrain per il Campionato del Mondo OK e OK Junior”.

Tutti i risultati nel sito www.cikfia.com

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
4 settembre 2016

Nelle foto: 1) Paolo De Conto, KZ; 2) Paolo De Conto, podio KZ; 3) Pedro Hiltbrand, KZ2; 4) Da sinistra: Tornqvist, Hiltbrand, Federer, KZ2; 5) CRG Racing Team.
(Ph. CRG Press e Ph. Cunaphoto).