]> CRG : CRG CON STAN PEX SUL PODIO DELLA WSK DI CASTELLETTO

CRG-2013.jpg

CRG CON STAN PEX SUL PODIO DELLA WSK DI CASTELLETTO
In KZ2 è Stan Pex su CRG-Tm a salire sul podio della KZ2 nella seconda prova della WSK Super Master Series di Castelletto. Costretto al ritiro per incidente De Conto. Ottime prove nella OK con Lombardo e nella OK-Junior soprattutto con Bortoleto e Henrion.

Una trasferta decisamente impegnativa quella di CRG Racing Team a Castelletto di Branduzzo (Pavia, Italia) per la seconda prova della WSK Super Master Series, condizionata da diverse situazioni poco fortunate e un meteo particolarmente inclemente nella prima parte del weekend. Alla fine è arrivato un eccellente “acuto” in KZ2 con Stan Pex su CRG-Tm e riscontri positivi anche nelle altre due categorie OK e OK-Junior.

IN KZ2 STAN PEX SUL PODIO DI CASTELLETTO

In KZ2 è stato il giovane olandese Stan Pex a prendersi la soddisfazione di salire ancora una volta sul podio della WSK, con il terzo posto di Castelletto dopo la vittoria conquistata nella WSK Champions Cup di inizio stagione. Davvero ottimo il recupero di Stan, dal 28mo tempo in prova e poi dalla settima casella nella griglia di partenza della Finale fino al terzo posto sul traguardo, in scia a Jeremy Iglesias e al vincitore Bas Lammers.

Ottima anche la prestazione di Flavio Camponeschi, settimo in Finale e anche questi autore di un weekend in crescendo da una sfortunata sessione di prove. Sul podio avrebbe potuto salire anche Paolo De Conto, incappato in un incidente in Finale quando era ormai in quarta posizione e a ridosso del gruppetto di testa. Un vero peccato per De Conto che stava esprimendo grandi potenzialità per inserirsi fra i contendenti alla vittoria. Fra i ritiri eccellenti anche Jorrit Pex, quasi subito fuori per un problema tecnico dopo essere scattato dalla 12ma posizione.

Non ha potuto disputare una gara di rilievo invece Simo Puhakka per problemi di set-up, costretto a piazzarsi in 16ma posizione alle spalle del compagno di colori Andrea Dalè. Benjamin Tornqvist di CRG Holland ha concluso al 21mo posto, mentre Alessandro Giardelli è riuscito ad entrare fra i finalisti chiudendo in Finale in 23ma posizione. Per un incidente in Prefinale non è riuscito a qualificarsi l’inglese Taymour Kermanshahchi, così come non ha potuto qualificarsi per la Finale Marco Valenti per alcuni contrattempi.

CRG-2013.jpg

NELLA OK LOMBARDO OTTIMO PROTAGONISTA

Nella OK il miglior risultato fra i piloti CRG lo ha ottenuto Davide Lombardo, ottimo protagonista di questo evento con un buon sesto posto in Finale dopo il quinto in Prefinale, il decimo tempo in prova e il decimo posto dopo le manches. Abbastanza sfortunato invece Dennis Hauger, autore di un weekend iniziato in salita ma poi recuperato nelle manches. A condizionare la prova di Hauger è stata la Prefinale per una penalizzazione di 10 secondi. Partendo dalle retrovie in Finale, un incidente alla seconda curva ha costretto infine Hauger al ritiro. L’inglese Callum Bradshaw ha concluso con il 15mo posto al termine di una gran battaglia, così come Michael Rosina 18mo e sempre fra i più veloci del weekend. Il campione italiano ACI Kart Alessandro Di Cori del team Morsicani si è piazzato 24mo. Costretto al ritiro per incidente in Finale anche lo spagnolo Kilian Meyer.

CRG-2013.jpg

IN OK-JUNIOR BRILLANO BORTOLETO E HENRION

Nella OK-Junior si sono particolarmente distinti il brasiliano Gabriel Bortoleto, sesto in Finale, e il francese Gillian Henrion, settimo, ambedue autori di un ottimo weekend culminato appunto con due piazzamenti molto positivi. Nelle qualificazioni si era espresso ad alto livello Henrion con la conquista del primo posto nelle manches. Fra i migliori anche l’olandese Kas Haverkort di CRG Keijzer Racing, autore della pole position in prova e poi buon decimo in Finale. In evidenza in tutto il weekend anche lo spagnolo Ayrton Fontecha, anche se rimasto un po’ attardato nella bagarre della Finale dove ha concluso con il 26mo posto. Non sono riusciti a superare lo scoglio delle Prefinali il malesiano Nik Zamir Zakwan, lo spagnolo Jose Antonio Gomez e il francese Evann Mallet, quest’ultimo a causa di un violento fuoripista nella sua Prefinale, per fortuna senza conseguenze fisiche per il pilota.

CRG-2013.jpg

UN PO’ DI SFORTUNA NELLA 60 MINI PER SPINA E GIARDELLI

Nella combattuta 60 Mini, i giovanissimi della folta schiera del CRG Gamoto Team questa volta non sono riusciti a salire sul podio, sebbene le premesse delle qualificazioni facessero ben sperare. Tradito da un problema al motore in Prefinale è stato Alessandro Giardelli, secondo assoluto dopo le manches ma per l’inconveniente tecnico fuori dalla Finale, così come un altro problema tecnico in una manche ha rallentato la scalata del vincitore di Adria Alfio Spina, che in Finale ha recuperato ma fino al settimo posto. Il migliore fra i piloti CRG è risultato Saood Variawa di CRG Holland, quinto in Finale. In campionato Spina è scivolato al terzo posto, Giardelli al quinto.

Tutti i risultati nel sito www.wskarting.it

Prossimo appuntamento con la WSK Super Master Series il 19 marzo a La Conca.

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
05 Marzo 2017

Nelle foto: 1) Stan Pex, KZ2; 2) Davide Lombardo, OK; 3) Bortoleto e Henrion, OK-Junior; 4) CRG Gamoto Team.
Ph. CRG Press.