]> CRG : CRG, ESORDIO CONVINCENTE AD ADRIA PER LA WSK CHAMPIONS CUP

CRG-2013.jpg

CRG, ESORDIO CONVINCENTE AD ADRIA PER LA WSK CHAMPIONS CUP
Buone performance rilevate con il nuovo telaio CRG Heron in OK e OK-Junior, con Andrea Rosso nella OK e Gabriel Bortoleto nella OK-Junior. In KZ2 plauso per Alessandro Giardelli. Prossimo appuntamento domenica prossima per l’avvio della WSK Super Master Series.

Anche nel 2018 ad aprire l’anno agonistico è stata la WSK Champions Cup sul Circuito Adria Karting Raceway nella prova del 28 gennaio, occasione sfruttata anche da CRG per provare il nuovo materiale, soprattutto il nuovo telaio Heron per OK e OK-Junior in vista della nuova stagione.

La squadra ufficiale CRG entrerà in azione soprattutto dalla prossima settimana, sempre ad Adria per la prima prova della WSK Super Master Series, ma intanto alcune importanti indicazioni sono arrivate anche in questa WSK Champions Cup che ha contraddistinto l’inizio delle ostilità del 2018.

Fra i piloti CRG, un KZ2 un plauso lo merita indubbiamente Alessandro Giardelli su CRG-TM, attardato nelle manches per un inconveniente capitato in una delle tre gare di qualificazione, ma poi in recupero in Prefinale e quindi in Finale, fino a concludere in quinta posizione a un solo un decimo di secondo dal podio. Da sottolineare il terzo tempo di Giardelli nelle prove di qualificazione, a 85 millesimi di secondo da Vasile (DR) vincitore in Finale. Per una penalizzazione Emilien Dennier su Kalì-Kart ha concluso al 18mo posto dopo aver ottenuto l’ottavo tempo in prova e disputato buone manches. Andreas Johansson di CRG Holland si è piazzato 16mo al termine di un weekend abbastanza difficile.

CRG-2013.jpg

Nella OK, con i nuovi telai CRG Heron, una buon prova è stata messa a segno dai piloti CRG Andrea Rosso e dall’argentino Franco Colapinto al debutto con i colori della casa italiana, oltre a Javier Sagrera in gara con il team M2 Racing Karts, tutti su CRG-Parilla. In prova e nelle manches, fra i più veloci si è confermato Rosso, con il nono tempo in prova e il sesto posto nelle manches, per poi andarsi a piazzare quinto in Prefinale, mentre qui Colapinto ha concluso 15mo. Rosso si è rivelato fra i maggiori protagonisti anche in Finale, dove ha concluso quarto dopo aver rimontato fino alla terza posizione, Colapinto è terminato 22mo. Costretto al ritiro Sagrera. La vittoria l’ha ottenuta Nielsen.

CRG-2013.jpg

Nella OK-Junior con il nuovo telaio CRG Heron il migliore fra i piloti CRG si è rivelato il brasiliano Gabriel Bortoleto, grande protagonista della categoria su CRG-TM. Dopo aver fatto segnare il miglior tempo in prova nel proprio gruppo, e la pole position per la propria Prefinale con la terza posizione conclusiva dopo aver dominato questa gara, Bortoleto in Finale si è piazzato quarto dimostrando grandi potenzialità, anche se poi si è ritrovato retrocesso in 19ma posizione per una penalizzazione di 10 secondi. La gara è stata vinta da Aron. Ottimo il debutto con la squadra ufficiale CRG di Alfio Spina, buon 16mo nonostante una penalizzazione, al suo primo appuntamento in OK-Junior dopo una carriera di rilievo nella Mini con il team Gamoto. Luca Giardelli ha concluso al 20mo posto al termine di un buon recupero. Sfortunato invece il brasiliano Lucas Machado Staico che non è riuscito a rientrare in Finale.

Nella 60 Mini una serie di momenti sfortunati non hanno consentito ai piloti dei team privati CRG di qualificarsi per la fase finale, anche se per una inezia. La vittoria è andata in volata a Andrea Antonelli. Qui comunque migliori notizie sono attese per la prima prova della WSK Super Master Series del 4 febbraio, in programma sempre ad Adria, dove è atteso il gran rientro del Campione del Mondo 2016 Pedro Hiltbrand con la squadra ufficiale CRG.

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
28 Gennaio 2018

Nelle foto: 1) Alessandro Giardelli, KZ2; 2) Andrea Rosso, OK; 3) Gabriel Bortoleto, OK-Junior. Ph. Cunaphoto.