]> CRG : CRG, IL BILANCIO DI GIANCARLO TININI SULLA STAGIONE 2017

CRG-2013.jpg

CRG, IL BILANCIO DI GIANCARLO TININI SULLA STAGIONE 2017
Molti e interessanti gli argomenti analizzati da Giancarlo Tinini, Presidente CRG, sulla stagione appena conclusa con soddisfazione per l’azienda italiana. Necessari anche una serie di interventi per migliorare il karting e garantire competitività e partecipazione.

Ancora una volta CRG ha concluso una stagione agonistica con risultati eccellenti nelle competizioni Internazionali di Karting nel 2017, e anche in quest’ultimo anno non è mancata la vittoria più prestigiosa nel Campionato del Mondo CIK-FIA di KZ.

Quello ottenuto a Wackersdorf da Paolo De Conto su CRG-TM-Bridgestone rappresenta per CRG il quarto titolo mondiale in KZ negli ultimi 5 anni, e l’ottavo titolo nelle ultime 10 stagioni. Dati schiaccianti di assoluto rilievo che esaltano una realtà inconfutabile, ovvero CRG protagonista assoluta della scena internazionale.

“La KZ è certamente la categoria dove riusciamo meglio – ha commentato Giancarlo Tinini, Presidente di CRG SpA – ma abbiamo avuto bei risultati anche nelle altre categorie. Con un po’ più di fortuna avremmo potuto portare a casa altri risultati importanti nei Campionati CIK-FIA, oltre al Campionato del Mondo KZ vinto da De Conto e al Campionato Europeo KZ conquistato ancora con Paolo De Conto. Comunque in un Campionato di valore come il DTM abbiamo vinto anche quest’anno nella OK con Dennis Hauger, nella Junior con Kas Haverkort e in KZ2 con Jorrit Pex. Altre belle soddisfazioni sono arrivate in vari Campionati Nazionali e in tante altre competizioni internazionali come a Las Vegas. Diciamo che è andata piuttosto bene, con una buona competitività anche in OK e OK-Junior.”

CRG-2013.jpg

- Nel 2017 è arrivata la conferma di un grande campione come Paolo De Conto, vincitore dei due titoli mondiali consecutivi del 2016 e 2017...
“Paolo aveva già dimostrato il suo valore anche prima di approdare in CRG. Forse con noi è riuscito a trovare quell’ulteriore sprint che gli mancava per fare il risultato finale, ma che Paolo fosse un pilota molto competitivo lo sapevamo già.”

- I quattro titoli Mondiali in KZ negli ultimi 5 anni nascono nel 2013 con Max Verstappen, a cui poi è succeduto Jorrit Pex nel 2015 e poi la doppietta di De Conto nel 2016 e 2017. Negli ultimi 10 anni, nel 2007 ha iniziato Jonathan Thonon con tre titoli mondiali consecutivi ai quali ha poi aggiunto quello del 2011.
“Con Max Verstappen abbiamo ripreso un ciclo importante di vittorie, e ora che è in Formula 1 possiamo vedere quanto sia stato importante per Max aver cominciato la carriera in karting, le sue traiettorie specialmente sul bagnato arrivano dalla sua esperienza in karting. Oggi fra l’altro il karting si sta rivelando sempre più fucina di campioni per l’automobilismo, molto più di altre formule propedeutiche.”

- Cosa c’è da attendersi sul piano dei regolamenti per migliorare il karting come scuola di campioni?
“Bisogna intervenire su alcuni aspetti peculiari. Sono sempre più convinto che il karting debba utilizzare pneumatici di mescola più morbida. Il grip è una componente essenziale nel karting per la competitività, lo spettacolo e la formazione del pilota alle formule maggiori. Oggi invece c’è la tendenza a indurire le gomme, ma questo indirizzo, che riguarda soprattutto l’Europa, è totalmente sbagliato. E’ necessario che i responsabili di queste scelte si rendano conto di ciò che è richiesto dall’ambiente: i piloti si divertono di più guidando un kart con grip, piuttosto che con gomme dure e poco performanti, e lo spettacolo ne guadagna per la possibilità di affrontare sorpassi altrimenti difficili da compiere. Altro argomento da cambiare è la penalizzazione sullo spoiler anteriore in caso di tamponamento, sta falsando il risultato di molte gare e sta rovinando il karting nel modo peggiore.”

- Quali le novità di CRG Racing Team nel 2018?
“Avremo una nuova importante collaborazione sul fronte motoristico da parte di TM Racing, che oltre a continuare il supporto in KZ fornirà anche i motori ad alcuni nostri piloti in OK e OK-Junior. Rimarremo comunque anche con Iame con la consueta preparazione di KVS di cui in questi anni siamo rimasti molto contenti. Sul fronte dei piloti, una buona parte ha già confermato, ma stiamo concludendo anche diversi nuovi accordi, con qualche inserimento in squadra anche di nomi importanti. Per quanto riguarda i brand che saranno in pista nel 2018, avremo oltre a CRG anche Zanardi con il team esterno di Willemjan Keijzer e il brand Kalì-Kart per il quale stiamo studiando un accordo di collaborazione con un ulteriore team”.

- Intanto per il 2018 c’è da segnalare l’arrivo di Enzo Trulli, il figlio di Jarno Trulli.
“Sì, Enzo Trulli correrà con noi nella OK-Junior. Per la verità sono rimasto un po’ sorpreso quando ho ricevuto la telefonata da Jarno Trulli che mi chiedeva la possibilità di far correre con noi suo figlio. Ci siamo incontrati e abbiamo subito trovato l’accordo per disputare insieme la stagione 2018. Naturalmente mi ha fatto molto piacere che Jarno Trulli abbia scelto CRG per affrontare i prossimi campionati internazionali, e non posso che essere orgoglioso di questa sua scelta.”

- Sull’argomento costi del karting internazionale, quali interventi possono essere fatti per migliorare la situazione?
“Noi costruttori stiamo già facendo la nostra parte, ma direi che si può agire anche sul costo delle iscrizioni, sul costo della benzina e sul costo adeguato per quanto riguarda i pneumatici. Tutte piccole cose ma messe tutte insieme per un team contribuirebbero a un buon risparmio. Nel nostro caso, nel nostro Racing Team, già pratichiamo prezzi molto contenuti e anche più bassi rispetto ad altri team”.

- Quali sono i motivi per cui le motorizzazioni internazionali OK e OK-Junior fanno ancora fatica ad entrare nei Campionati Nazionali?
“Credo che ancora incida negativamente l’ombra della vecchia KF, perché oggi la OK è un’ottima categoria con un ottimo motore. E’ un buon motore, semplice, affidabile e performante. Ma da parte delle ASN vedo ancora molta titubanza a intraprendere la nuova strada. Credo che la CIK debba intervenire con le ASN e insistere perché queste nuove categorie inizino ad essere prese maggiormente in considerazione.”

- Dal punto di vista commerciale, il bilancio CRG è positivo nel 2017?
“Abbiamo avuto uno dei migliori anni, siamo in crescita. Anche per il nostro prodotto Rental siamo soddisfatti, perché penso che oggi abbiamo un prodotto adeguato al nome della nostra azienda. Sono sempre di più i commenti di elogio da parte di chi ha provato i nostri mezzi Rental. Oggi siamo una delle poche aziende che ha un pacchetto completo di prodotti e tutti di buon livello.”

- Quali iniziative commerciali e attività saranno centrali nel 2018 in CRG?
“A parte l’attività del nostro Racing Team, insisteremo nelle gare Endurance con l’obiettivo anche di far conoscere il nostro nuovo prodotto a numero maggiore di persone. Continueremo poi a proporre la motorizzazione Briggs & Stratton perché ritengo che oggi sia l’unico prodotto entry-level per far avvicinare tanti appassionati al karting, costa poco nell’acquisto e nella manutenzione. Certamente è un motore meno performante di un motore 2 Tempi, ma chi l’ha provato, l’ha trovato un prodotto piacevole e bello da guidare”.

- Il 2018 presenta due importanti novità in seno alla CIK-FIA: il nuovo Presidente Felipe Massa e il nuovo Promoter RGMMC Group. Quale è la sua opinione?
“Conosco bene Felipe, a cui fra l’altro è sempre piaciuto il karting. Spero che possa fare il lavoro da Presidente, senza farsi coinvolgere nella politica. Per quanto riguarda il cambio di Promoter, conosco bene anche Geidel in quanto abbiamo partecipato ad alcune loro gare Rotax. Sono persone serie, penso siano all’altezza della situazione. Chiaramente WSK aveva acquisito una forte esperienza nei Campionati CIK-FIA, ma il Gruppo RGMMC di Geidel finora nelle gare Rotax e X30 aveva fatto buone cose insieme al suo staff. Vediamo...”

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
22 Dicembre 2017

Nelle foto: 1) Giancarlo Tinini con Paolo De Conto; 2) CRG Racing Team, CIK-FIA KZ World Championship, Wackersdorf. Ph. CRG Press