]> CRG : CRG PROTAGONISTA IN TUTTE LE CATEGORIE NEL TROFEO MARGUTTI

CRG-2013.jpg

CRG PROTAGONISTA IN TUTTE LE CATEGORIE NEL TROFEO ANDREA MARGUTTI
A Lonato prestazioni in crescendo per i piloti CRG. Bradshaw ottiene il suo primo successo nella categoria OK. Ottima prova di Alessandro Giardelli in KZ2, dove domina Federer ma in Finale si piazza secondo. Henrion sfiora il podio nella OK-Junior, ed è molto buono anche il debutto di Luca Giardelli. Spina trionfa nella 60 Mini.

Nel 28. Trofeo Andrea Margutti disputato nel weekend del 26 marzo al South Garda Karting di Lonato sono arrivate una serie di importanti conferme per la squadra ufficiale CRG, con tanti protagonisti alla ribalta specialmente fra le giovani leve, a partire da Callum Bradshaw, alla sua prima vittoria in OK, nella categoria dove ha debuttato quest’anno.

Ma le conferme cercate e trovate da CRG nel 28mo Trofeo Andrea Margutti a Lonato sono andate oltre. In KZ2 di una bella prova si è reso autore Alessandro Giardelli, all’esordio in questa categoria professionale dopo aver militato lo scorso anno in OK-Junior. Per Giardelli l’apprendistato è stato molto veloce, e lo si era già visto anche nella recente WSK Super Master Series di La Conca. A Lonato il pilota della CRG si è preso il lusso di far segnare il quinto tempo in prova nel proprio turno, e il nono tempo assoluto davanti a piloti di gran lunga più “navigati”. Giardelli ha proseguito la sua marcia nelle manches di qualificazione con uno splendido settimo posto, e nella rimonta dal 17mo posto della Prefinale al 10mo della Finale. Davvero una bella prestazione.

CRG-2013.jpg

Note liete per CRG anche nella OK-Junior, con Luca Giardelli, non ancora 12enne e fratello minore di Alessandro, all’esordio in questa categoria dalla 60 Mini. Nonostante questa sia stata la sua prima esperienza, Luca Giardelli si è comportato ottimamente rientrando subito fra i finalisti, per piazzarsi poi in Finale al 18mo posto.

Nella 60 Mini è arrivata poi una ennesima conferma di competitività e di intelligenza nella condotta di gara di Alfio Spina, in forza al team CRG Gamoto, che nel rush finale si è preso la soddisfazione di battere gli avversari nello sprint per la bandiera a scacchi. Un arrivo emozionante e una splendida vittoria per il giovanissimo pilota siciliano.

CRG-2013.jpg

KZ2, FEDERER SUL PODIO, TORSELLINI VELOCISSIMO

In KZ2, CRG è andata sul podio con il due volte campione europeo Fabian Federer, su CRG-Tm in gara con il team SRP Racing, dominatore di gran parte del weekend del Trofeo Andrea Margutti, dalle prove alle manches e alla Prefinale. Solamente in Finale Federer ha dovuto arrendersi alla rimonta di Riccardo Longhi, ottenendo comunque un ottimo secondo posto. Bella prova anche di Mirko Torsellini, su CRG-Tm con il Team Modena Kart, sfortunato in una manche per la rottura della catena e costretto pertanto a una gara di rimonta in Prefinale e in Finale, dove ha colto la settima posizione finale e il secondo miglior tempo assoluto in gara, in 46.058 e il più veloce fra i piloti CRG. Nella top-ten di KZ2 anche Fabrizio Rosati, su CRG-Tm, nono in Finale con il team SRP Racing, seguito in scia da Alessandro Giardelli. In questa occasione non è riuscito a rientrare fra i finalisti Marco Valenti, nonostante una prova positiva, ma purtroppo è stato costretto al ritiro nella gara di repechage dopo un ritiro anche in una manche per incidente.

CRG-2013.jpg

IN OK BRADSHAW TORNA ALLA VITTORIA

Nella OK è arrivata la prestazione vincente di Callum Bradshaw che ha potuto riassaporare il gusto della vittoria confermando vincente il comparto tecnico CRG-Parilla già vittorioso nel Campionato del Mondo e Campionato Europeo 2016. Alla vittoria di Bradshaw è seguita la bella prestazione anche del pilota tedesco Hannes Janker, sesto sul traguardo della Finale, così come quella del norvegese Dennis Hauger, penalizzato però a fine gara per il distacco del musetto tanto da perdere la quarta posizione dopo una gran rimonta e scendere in classifica al 12mo posto. Peccato. Una medesima penalità è stata data anche a Michael Rosina, che è ritrovato classificato al 18mo posto. L’olandese Henkie Waldschmidt, al rientro nel karting dopo una carriera in auto culminata in qualità di pilota ufficiale Toyota, ha disputato una prova molto positiva e in crescendo, fermata però in Finale da un problema tecnico quando stava occupando l’ottava posizione.

CRG-2013.jpg

NELLA OK-JUNIOR HENRION SFIORA IL PODIO

Nella OK-Junior il migliore fra i piloti CRG si è rivelato il francese Gillian Henrion, quarto sul traguardo della Finale e fra i più veloci in assoluto, tanto da aver coperto anche la seconda posizione a ridosso del leader. Fra i migliori piloti CRG anche il tedesco Luca Maisch con CRG TB Racing Team, settimo, lo spagnolo Javier Sagrera, 12mo sul traguardo e Luca Giardelli, 18mo al suo esordio nella categoria. Il brasiliano Gabriel Bortoleto si è rivelato fra i migliori ma una penalizzazione di 10 secondi gli ha tolto un gratificante sesto posto facendolo scivolare in classifica in 19ma posizione. Costretto al ritiro invece il francese Evann Mallet.

CRG-2013.jpg

NELLA 60 MINI TRIONFA SPINA

Nella 60 Mini, oltre al trionfo di Alfio Spina con il team CRG Gamoto, una buona prova con il team TB Kart l’ha portata a termine Leonardo Bertini Colla con il sesto posto, davanti a Filippo Croccolino con il Team PC Driver Projet. Molto positiva anche la gara degli altri due alfieri di CRG Gamoto, gli spagnoli Tommy Pintos che in Finale si è piazzato decimo e Miron Pingasov al 12mo posto dopo essere terminato sesto in Prefinale.

Tutti i risultati nei siti www.trofeomargutti.com e www.southgardakarting.it

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
27 Marzo 2017

Nelle foto: 1) Partenza KZ2 con Fabian Federer in pole position; 2) Alessandro Giardelli, KZ2; 3) Mirko Torsellini, KZ2; 4) Callum Bradshaw, OK; 5) Gillian Henrion, OK-Junior; 6) Alfio Spina, 60 Mini.