]> CRG : FESTIVAL CRG IN KZ2 AL TROFEO DELLE INDUSTRIE, VINTO DA PUHAKKA

CRG-2013.jpg

FESTIVAL CRG IN KZ2 AL 44. TROFEO DELLE INDUSTRIE, VINTO DA PUHAKKA
Al South Garda Karting di Lonato, Simo Puhakka domina la Finale del 44. Trofeo delle Industrie su CRG-Maxter assistito da Renda. Sul podio anche Riccardo Longhi, terzo davanti a Andrea Dalè e Giacomo Pollini.

Ancora una bella vittoria CRG in questo finale di stagione che è già stato impreziosito da molti successi, il più prestigioso dei quali rimane il Campionato del Mondo KZ con Jorrit Pex. Al South Garda Karting di Lonato questa volta è stato il finlandese Simo Puhakka, su CRG-Maxter assistito da Renda Motorsport, ad aggiudicarsi l’affermazione in una gara che rappresenta la storia del karting internazionale, il 44. Trofeo delle Industrie.

IN KZ2 “ARMATA” CRG GUIDATA DA PUHAKKA

A Lonato in KZ2 i team CRG privati si sono rivelati protagonisti assoluti per tutto il weekend, con una “armata” di piloti che alla fine ha visto piazzare Simo Puhakka sul gradino più alto del podio. Puhakka, 27 anni finlandese di Sastamala, con il CRG-Maxter assistito da Renda, nel Trofeo delle Industrie è stato il dominatore incontrastato della Finale dopo essersi piazzato al secondo posto in Prefinale, davanti agli oltre 60 concorrenti che hanno animato questa manifestazione in KZ2.

CRG-2013.jpg

L’affondo vincente di Puhakka è stato eccellente, ma anche tanti altri piloti CRG hanno meritato gli applausi per le loro prestazioni. Nelle prove ufficiali il miglior tempo in KZ2 nel Gruppo 1 era stato appannaggio di Andrea Dalè (CRG-Tm), davanti a Fabian Federer (CRG-Maxter) e lo stesso Puhakka, con Fabrizio Rosati (CRG-Maxter), quinto. Nel Gruppo 2 era stato Davide Forè (CRG-Tm) a imporsi con il tempo più veloce, con lo spagnolo Enrico Prosperi (CRG-Tm) quarto. Nel Gruppo 3, subito alle spalle del pilota di Maranello, Tommaso Mosca, si erano inseriti Riccardo Longhi su CRG-Tm di Modena Kart e il vincitore della scorsa Rok International, Giacomo Pollini, su CRG-Tm di Renda. Nell’assoluto dei tempi, nelle prime 6 posizioni ben 5 CRG, capitanati da Dalè. Insomma tanti protagonisti CRG tutti in prima linea.

Nelle manches di qualificazione sono stati Longhi e Federer a ottenere le migliori prestazioni assolute, con Longhi poi gran dominatore della Prefinale davanti a Puhakka, Mosca, Federer, Dalè e Pollini, confermando il predominio targato CRG anche nelle prime file dello schieramento della Finale. In Finale l’attacco di Puhakka è stato immediato, prendendo da subito un buon vantaggio. Alle spalle del pilota finlandese è riuscito a inserirsi il giovane Leonardo Lorandi, su Tony Kart, poi però lo show di CRG si è confermato con Longhi sul terzo gradino del podio, Dalè quarto e Pollini quinto. Costretto subito al ritiro Federer per la rottura della catena, mentre Forè ha recuperato bene fino al nono posto dopo essere partito molto indietro per un incidente in una manche con Bernardotto.

CRG-2013.jpg

BUONE PRESTAZIONI DI GAMOTO CON CRG NELLA 60 MINI

Nella gara della 60 Mini, CRG con Gamoto Racing ha ottenuto il settimo posto con Adam Putera, confermando la sua crescita agonistica di questi ultimi mesi, così come gli altri giovanissimi in gara con i telai CRG. Fra i finalisti, in 11ma posizione si è piazzato Victor Majgaard, mentre al 13mo posto ha concluso Alex Kattoulas davanti a Mathias Torreggiani. Cenyu Han si è classificato 17mo, Bohra Nikhil 22mo.

La finale della 60 Mini è stata vinta da Mattia Michelotto (Energy), in KF Junior si è imposta Marta Garcia (FA Kart). In KF Junior con CRG hanno corso il messicano Sebastian Alvarez, 26mo in Finale, e lo svizzero Riccardo Martinello, 29mo.

Tutti i risultati nel sito trofeodelleindustrie.it

Ufficio Stampa
CRG SpA
kartcrg.com
26 ottobre 2015

CRG-2013.jpg

Nelle foto: 1) Simo Puhakka, KZ2; 2) Partenza KZ2; 3) Adam Putera, 60 Mini; 4) Podio KZ2.