]> CRG : GRANDE ATTACCO CRG NELL’ULTIMA PROVA DELLA WSK A SARNO

CRG-2013.jpg

Dopo i brillanti tempi ottenuti in prova, i piloti CRG si sono prodotti in una serie di spettacolari manche di qualificazione, soprattutto in KZ2 con De Conto e Puhakka, e in KF con Tiene. Hiltbrand KO per dolore alle costole. Nella 60 Mini Hauger è a un passo dal titolo.

E’ entrata nel vivo la quarta e ultima prova della WSK Super Master Series al Circuito Internazionale Napoli di Sarno, dove la squadra ufficiale CRG si è particolarmente distinta nelle prove ufficiali di venerdì incontrando tuttavia qualche contrattempo nelle manches di sabato.

A eccellere nei tempi in prova sono stati soprattutto il finlandese Simo Puhakka (secondo a 15 millesimi dalla pole position) e terzo in classifica di campionato, Paolo De Conto (quarto a 84 millesimi), Fabian Federer (settimo a 0.143), Davide Forè (nono a 0.175), tutti con il nuovo telaio CRG Black Wheel e il motore Maxter MX-S.

NELLE MANCHE IN KZ2 IN EVIDENZA DE CONTO E PUHAKKA

Nelle manches un primo contrattempo ha attardato proprio Simo Puhakka, costretto ad una brutta partenza nella prima gara della giornata che lo ha relegato un po’ indietro in classifica provvisoria, così come Davide Forè attardato per problemi di ordine tecnico.

La potenzialità dei piloti CRG si è vista però nella terza e ultima manche della giornata, con De Conto e Puhakka all’attacco tanto da saltare come birilli gli avversari e tagliare il traguardo in 3a e 4a posizione. Al termine delle tre manches di sabato, la classifica vede De Conto e Puhakka in 4° e 5° posizione, Federer in 10ma, Forè in 16ma.

CRG-2013.jpg

IN KF HILTBRAND STOICO

In KF ottime prestazioni con il telaio Gem Star le ha fatte segnare Felice Tiene, ma anche Pedro Hiltbrand, sesto nelle prove davanti a Tiene, ha preso parte alla prima fase di qualificazione nonostante un forte dolore alle costole. Dopo la prima manche, conclusa con il nono posto, Hiltbrand è stato però costretto a dare forfait senza poter prendere parte alle due successive manche. Tiene dal settimo tempo in prova ha rimontato fino a ottenere la quarta posizione nelle manche. Martijn Van Leeuwen di CRG Keijzer Racing ha concluso in 14ma posizione. Più indietro Archie Tillett, 19mo.

CRG-2013.jpg

INIZIO DIFFICILE IN KF JUNIOR PER MUIZZUDDIN

In KF Junior il portacolori del team Gamoto, il malese Muizzuddin Musyaffa Bin Abdul Gafar, in una manche è stato subito autore di un incidente con conseguenze disastrose per il suo telaio CRG KT2. Ha potuto comunque proseguire la fase di qualificazione, che per la KF Junior termina domenica mattina con altre due manche, prima di Prefinale e Finale.

NELLA 60 MINI HAUGER VICINO AL TITOLO

Nella 60 Mini la nota lieta per CRG arriva dal giovane danese del team Gamoto Dennis Hauger, che proprio alla vigilia di questo appuntamento ha ottenuto ragione dal TNA sulla penalizzazione che gli era stata comminata nella scorsa gara di Muro Leccese. Ciò ha confermato la leadership del campioncino di casa Gamoto con un vantaggio di ben 80 punti sugli avversari. E visto che in questo ultimo weekend della stagione della WSK Super Master, fra Prefinale e Finale, sono 140 i punti in palio, il titolo di categoria per Hauger e il team Gamoto si presenta sempre più vicino. Nelle manches Hauger, con il suo CRG-Hero, ha concluso con una promettente 7a posizione.

Grande attesa quindi per la fase finale di domenica, con le Prefinali dalle ore 10.50 e le Finali dalle ore 14.00.

Live Streaming, Live Timing e tutti i risultati nel sito www.wsk.it

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
25 aprile 2015

Nelle foto: 1) De Conto (22), Puhakka (26), Federer (25), KZ2; 2) Felice Tiene, KF; 3) Dennis Hauger, 60 Mini. (Ph. CRG Press).