]> CRG : IL FACTORY TEAM CRG AL TOP NELLA 24 ORE DI LE MANS

CRG-2013.jpg

IL FACTORY TEAM CRG AL TOP NELLA 24 ORE DI LE MANS
Nel Campionato CIK-FIA Endurance Karting della 24 Ore di Le Mans, CRG con il team composto da Paolo De Conto, Dennis Hauger, Callum Bradshaw e Lorenzo Travisanutto conquista la pole position e poi la seconda posizione finale dopo aver lottato per la vittoria.

Si è conclusa con una prestazione eccezionale e qualche rammarico per una vittoria sfuggita per soli 48” l’esperienza alla 24 Ore Karting di Le Mans per il team CRG ufficiale composto da Paolo De Conto, Dennis Hauger, Callum Bradshaw e Lorenzo Travisanutto.

Dopo 24 Ore di gara emozionanti, infatti, il team CRG ha chiuso al 2° posto nello stesso giro dei vincitori (il team francese composto da Guignet, Bidard, Godefroid e Becq), mancando il successo realmente per pochissimo. Tutto era iniziato nel migliore dei modi per il “factory” dream team CRG, che nella giornata di Venerdì aveva fatto segnare la pole position con Lorenzo Travisanutto (in prestito dal team Zanardi per sostituire l’infortunato Flavio Camponeschi) nella decisiva fase di qualificazione Q4.

Molto bene era partita anche la gara (scattata Sabato alle 15:00), dominata nelle fasi iniziali grazie a un “passo” superiore a tutti gli avversari, ma anche per il grande lavoro nei pit stop e con la strategia gestita dai box. Prima dell’inizio della notte, però, la rottura del copri-catena e in seguito di una lamella del motore Iame, hanno fatto perdere alla squadra ben tre giri. Dopo una lunga rincorsa, rallentata da una nuovo piccolo problema al motore, sfruttando anche la pioggia caduta nella notte e in mattinata, la squadra CRG è riuscita anche a riprendere momentaneamente il comando a poche ore dalla bandiera a scacchi, arrivando a giocarsi il successo con l’equipaggio francese capitanato da Jean Philippe Guignet.

CRG-2013.jpg

In questa fase non ha giocato però a favore di CRG la scelta di anticipare il passaggio alle gomme slik e poi i tre pit stop in più rispetto agli avversari per i problemi tecnici accusati, che nel finale hanno favorito il decisivo passaggio al comando della squadra francese. Sotto alla bandiera a scacchi di questa affascinante gara, valida a tutti gli effetti come Campionato del Mondo CIK-FIA per il Karting Endurance categoria OK, il team CRG ha conquistato comunque un ottimo secondo posto a soli 48” dai vincitori.

Un risultato molto positivo se si pensa che è stato ottenuto contro avversari da sempre impegnati nelle gare Endurance e con grande esperienza tecnica e regolamentare in questa disciplina, ma che certamente lascia un po’ l’amaro per un successo sfuggito di pochissimo e che sarebbe stato realmente meritato, come dimostra anche il giro più veloce fatto segnare in gara.

CRG-2013.jpg

Molto positivo, in particolare, si è rivelato il rendimento del telaio CRG, che è stato in grado di mettere in condizione piloti diversi di esprimersi al meglio grazie ad un set-up molto equilibrato e versatile, efficace in tutte le condizioni di pista e con usura degli pneumatici molto diversificata. Ottimo anche l’apporto di Formula Medicine con Raphael St-Charles che si è adoperato per migliorare le prestazioni psicofisiche dei piloti CRG durante questa gara così impegnativa.

Per il team CRG l’appuntamenti con la vittoria a Le Mans è solamente rimandato al 2018.

Risultati completi su www.cik-fia.com

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
2 Ottobre 2017

Nelle foto: 1) CRG Racing Team 24h Le Mans; 2) Partenza 24h Le Mans, Lorenzo Travisanutto; 3) Callum Bradshaw, 24h Le Mans. Ph. KSP Reportages