]> CRG : IN BAHRAIN CRG E’ CAMPIONE DEL MONDO CON HILTBRAND

CRG-2013.jpg

IN BAHRAIN CRG E’ CAMPIONE DEL MONDO CON HILTBRAND
Pedro Hiltbrand su CRG-Parilla conquista il titolo di Campione del Mondo nella categoria OK, e con cinque piloti CRG nelle prime sei posizioni. Felice Tiene è terzo dopo aver vinto la Prefinale. Nella OK Junior il migliore fra i piloti CRG è il brasiliano Gianluca Petecof, che sfiora il podio.

Anche in Bahrain alla fine per CRG è arrivata un’altra clamorosa e schiacciante vittoria nel Campionato del Mondo, a corollario dei grandi successi già ottenuti quest’anno. Sul Circuito Internazionale del Bahrain è stato lo spagnolo Pedro Hiltbrand a conquistare il titolo iridato nella categoria OK al termine di un weekend eccezionale, con Felice Tiene terzo sul podio dopo aver dominato la Prefinale, ambedue su CRG-Parilla.

Pedro Hiltbrand con CRG ha così ottenuto il suo personale terzo titolo CIK-FIA dell’anno, dopo il successo in Svezia nell’International Super Cup KZ2 su CRG-Maxter e quello ottenuto nel Campionato Europeo sempre in OK su CRG-Parilla.

Per CRG si è conclusa così una stagione davvero d’oro, completata dal successo nel Campionato del Mondo di KZ vinto sempre in Svezia con Paolo De Conto su CRG-Tm, e con Fabian Federer vincitore del Campionato Europeo di KZ2 su CRG-Modena del Team SRP.

CRG-2013.jpg

PEDRO HILTBRAND E’ IL CAMPIONE DEL MONDO NELLA CATEGORIA OK

Sul Circuito Internazionale del Bahrain il doppio appuntamento del Campionato del Mondo per le categorie OK e OK Junior ha visto sempre al vertice i colori CRG con i suoi piloti, protagonisti per tutto il weekend in un crescendo di prestazioni. Nella categoria OK è stato Pedro Hiltbrand ad aver concretizzato il risultato, con una vittoria voluta e ottenuta dopo un duello esaltante con il campione del mondo uscente, il polacco Baisz.

Ma spettacolare è stata anche la rimonta di Felice Tiene, vincitore della Prefinale sui compagni di squadra Hilbrand, Hannes Janker e Paavo Tonteri, ma poi penalizzato di 10 secondi a seguito di un incidente con Leonardo Lorandi. Scattato dalla ventesima posizione, nella Finale Tiene si è prodotto in una incredibile rimonta che lo ha portato a conquistare con merito il terzo posto sul podio.

A ulteriore conferma della competitività raggiunta anche quest’anno da CRG, in Finale alle spalle di Tiene si sono piazzati ben tre suoi compagni di squadra: il finlandese Paavo Tonteri e il tedesco Hannes Janker, ambedue su CRG-Parilla, e l’inglese Tom Joyner su Zanardi-Parilla, ovvero nei primi 6 posti ben 5 piloti targati CRG.

A GIANLUCA PETECOF SFUGGE IL PODIO NELLA OK-JUNIOR

Avvincente è stata anche la Finale della OK Junior, dove con CRG ha destato sensazione la competitività espressa dal giovane pilota brasiliano Gianluca Petecof, su CRG-Parilla, veramente motivato e competitivo, tanto da inserirsi costantemente nel gruppo di testa. Avrebbe meritato il podio dopo aver occupato più volte la seconda e la terza posizione, concludendo alla fine con un buon quinto posto al termine di un convulso ultimo giro di gara. Fra i migliori della Junior anche gli altri piloti della CRG, il francese Adam Eteki e lo spagnolo Kilian Meyer, rispettivamente 10mo e 12mo, mentre il norvegese Dennis Hauger questa volta è stato costretto alla 17ma posizione a causa di un contatto di gara. Costretto al ritiro il belga-tedesco O’neill Muth dopo essersi messo in mostra in prova e nelle manches.

Nella OK Junior non sono riusciti a passare le Prefinali, soprattutto per alcuni incidenti, l’argentino Luca Longhi, Esteban Muth, gli italiani Matteo Nannini e Mattia Michelotto, e il tedesco Valentino Fritsch.

A completare la squadra CRG in Bahrain, nella Junior erano presenti anche l’olandese di CRG Keijzer Racing Team Kas Haverkort, la giapponese Shion Tsujimoto, il ceco Dan Skocdopole e il tedesco di CRG Holland Phil Hill, senza tuttavia riuscire a qualificarsi per la fase finale.

CRG-2013.jpg

LE INTERVISTE

Dino Chiesa, Team Principal CRG: “Si spera sempre di fare meglio, ma è difficile se non impossibile fare di più di quanto abbiamo fatto quest’anno. Abbiamo vinto con Pedro Hiltbrand anche il Campionato del Mondo della OK dopo la vittoria nel Campionato del Mondo KZ con Paolo De Conto, e con lo stesso Hiltbrand l’International Super Cup di KZ2 e il Campionato Europeo della OK. Anche in Bahrain è andato tutto bene. Unico rammarico non aver ottenuto il terzo posto nella Junior con Petecof, ma nell’ultimo giro ci sono stati diversi contatti. Siamo stati competitivi sia nella OK che nella OK-Junior. Portiamo a casa un altro Campionato del Mondo e bisogna essere più che contenti. In OK poi abbiamo fatto un gran risultato, con cinque nostri piloti nelle prime sei posizioni. In OK Junior abbiamo avuto ragazzi giovani, e hanno pagato un po’ di inesperienza, ma siamo stati sempre molto veloci. I piloti sono andati tutti bene, il 70% della squadra è andata in Finale. Nella Junior è mancata la vittoria o il podio, ma abbiamo dimostrato la nostra competitività anche in questa categoria. In OK abbiamo ripetuto in Bahrain il successo del 2013 quando vincemmo con Tom Joyner. Sicuramente va ringraziata la Iame, il nostro fornitore di motori, che ci ha supportato benissimo tutto l’anno. Perderemo qualche “pedina”, ma questo fa parte dello sport, andiamo avanti pronti a raccogliere altre soddisfazioni.”

Pedro Hiltbrand, categoria OK: “E’ stato l’anno più bello della mia vita, e sicuramente non lo dimenticherò mai perché abbiamo vinto quasi tutto. Sono contentissimo, ringrazio tutto il team e il mio meccanico. Per vincere un Campionato del Mondo è necessario avere alle spalle un ottimo team, e io l’ho avuto. In Bahrain è arrivato un risultato a compendio dei miei anni di lavoro in CRG, ed è stato il modo migliore per terminare l’anno.”

Felice Tiene, categoria OK: “Tutto andava alla perfezione e qui in Bahrain avrei potuto giocarmi la vittoria nel Campionato del Mondo se non fossi stato penalizzato dopo aver vinto la Prefinale. Ero a posto sia fisicamente che mentalmente, sono arrivato a questa gara con la voglia di far bene. Dopo aver vinto la Prefinale sarei dovuto partire in prima fila in Finale, ma mi è stata tolta questa opportunità. Mi è dispiaciuto molto, anche perché sono assolutamente incolpevole per l’incidente con Lorandi. A livello di prestazioni siamo andati veramente molto forte, sia di telaio che di motore. Alla fine il terzo posto non è male, ma questo risultato mi sta un po’ stretto perché volevo vincere.”

Bahrain International Karting Circuit, 19.11.2016
Campionato del Mondo, OK: 1. Hiltbrand (CRG-Parilla); 2. Basz; 3. Tiene (CRG-Parilla); 4. Tonteri (CRG-Parilla); 5. Janker (CRG-Parilla); 6. Joyner (Zanardi-Parilla); 7. Milell; 8. Travisanutto; 9. Simmenauer; 10. De Pauw.
Campionato del Mondo, OK-Junior: 1. Martins; 2. Vidales; 3. Pourchaire; 4. Shvetsov; 5. Petecof (CRG-Parilla); 6. Piastri; 7. Jewiss; 8. Bulantsev; 9. Milesi; 10. Eteki (CRG-Parilla).

Tutti i risultati su www.cikfia.com

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
20 novembre 2016

Nelle foto: 1) Campionato del Mondo, categoria OK, Pedro Hiltbrand (CRG) con Karol Basz e Felice Tiene (CRG); 2) Pedro Hiltbrand, OK, Ph. Michele Panzera; 3) CRG Racing Team, OK.
Ph. CRG Press