]> CRG : Ultime Notizie #15

CRG-2013.jpg

LONATO, NUOVA FLOTTA DI KART CRG
Il Circuito di Lonato ora è in grado di offrire una spettacolare opportunità a tutti gli appassionati del karting con la sua nuova flotta di kart da noleggio firmata CRG. Tabellone per monitoraggio tempi per eventi promozionali aziendali e amatoriali. A breve l’organizzazione di Gare Endurance.

Lonato del Garda (Brescia, Italia). Dopo il grande successo riscontrato con il recente e importante rinnovamento dell’impianto che oggi pone il South Garda Karting fra i circuiti più frequentati a livello europeo, la pista di Lonato compie un altro rilevante passo avanti nell’offerta dei kart da noleggio con una nuova e spettacolare flotta firmata CRG.

Il Circuito South Garda Karting si pone così fra gli impianti d’avanguardia anche sul fronte del kart da noleggio con gli avveniristici kart CRG Centurion, derivati dalla pluriennale esperienza di una delle più importanti aziende di livello mondiale nel racing e in grado di soddisfare le esigenze di ogni appassionato di kart.

Fra le principali caratteristiche dei kart da noleggio CRG Centurion, il livello di sicurezza garantita dalla marcatura CE e l’affidabilità dovuta a tutta l’esperienza CRG raccolta sui campi di gara adattandola alle esigenze rental. Una filosofia, questa, perseguita anche nelle scelte stilistiche: non a caso il Centurion “indossa” il kit adesivo con i colori del racing team ufficiale CRG.

La Top Line del modello Centurion Senior, per adulti e giovani dai 14 anni, è dotata dei motori Honda GX 400cc, con impianto frenante di derivazione racing all’anteriore e al posteriore. Nella nuova flotta di Lonato, non manca il modello Centurion Mini per bambini da 7 a 12, con motore Honda da 120cc e un’alta dotazione di sicurezza grazie al sedile fisso integrato nella carrozzeria, il roll bar e le cinture di sicurezza con attacchi a 4 punti.

Il sistema di cronometraggio automatico con il tabellone per il monitoraggio dei tempi completa l’offerta del South Garda Karting per poter seguire in Live Timing tutte le fasi delle prove su pista e rendere ancor più spettacolari e avvincenti le manifestazioni promozionali di incentive aziendali e amatoriali. A breve saranno organizzate anche Gare Endurance.

Questi i nuovi orari per il kart da noleggio al South Garda Karting, Lonato (Italia): dal lunedì al venerdì ore 17:00-24:00, sabato domenica e festivi ore 14:00-24:00 (escluso giorni di gara).

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
10 giugno 2016

Nella foto: Vroom Magazine, Giugno 2016, News

 

CRG-2013.jpg

SCHIACCIANTE VITTORIA CRG NEL CAMPIONATO EUROPEO DI ADRIA
CRG vittoriosa nel Campionato Europeo CIK-FIA di Adria, con 5 successi su 6 gare nella fase finale fra Prefinali e Finali di KZ2, OK, OK Junior. Eclatante la tripletta CRG in KZ2, con tre motori diversi ai primi tre posti. I giochi ora sono riaperti per il titolo in tutte le categorie.

Sul Circuito Adria Karting Raceway è stato il tempo incerto a dare ulteriore difficoltà nella seconda prova del Campionato Europeo di KZ2, OK e OK Junior, segnata da un clima pazzo e imprevedibile fra sole e pioggia che non ha certamente agevolato la competizione, inducendo anche a discutibili decisioni, come quella di far partire la Finale della OK Junior sotto la pioggia con gomme slick!

Alla fine è arrivata una schiacciante vittoria per i colori CRG, con la tripletta di Federer, Pex e Davies in KZ2 dopo il successo di Federer nella sua Prefinale, la vittoria sorprendente di Hiltbrand in OK dopo il suo successo anche in Prefinale, la vittoria in Prefinale di Hauger in OK Junior e un suo ottimo ma amaro sesto posto in Finale.

IN OK HILTBRAND “EROE” DEL GIORNO

OK. Nella OK “l’eroe” del giorno è stato Pedro Hiltbrand, lo spagnolo della CRG che sull’acqua si sta rivelando imbattibile, come un pilota scandinavo o del nord Europa. Dopo il predominio nelle manches di qualificazione dell’altro pilota CRG, il finlandese Paavo Tonteri, tutti su CRG-Parilla, è stato proprio Hiltbrand a prendere le redini del comando e a vincere in Prefinale sotto la pioggia, mentre Tonteri è stato vittima di un tamponamento che lo ha messo fuori gara. Hiltbrand è stato poi fra i maggiori contendenti anche della Finale, dove cercava il podio dopo essere stato in testa nei primi giri di gara. Nell’ultimo giro il pilota della CRG ha trovato invece la vittoria a scapito del compagno di team Tom Joyner su Zanardi, andato in testa nelle ultime battute di gara ma tamponato a due curve dal termine nella bagarre per il successo, con Sargeant, Basz e Lundgaard. Sul traguardo è stato quindi Hiltbrand a passare per primo, seguito da Sargeant, Lundgaard e Joyner. A fine gara per Lundgaard è arrivata la penalizzazione di 10 secondi e Joyner, a cui è stata negata una vittoria certa, è passato terzo. Felice Tiene ha terminato la sua gara ad un più che onorevole quinto posto, Paavo Tonteri si è piazzato sesto dopo una incredibile rimonta dall’ultima posizione. Competitivo anche il portoghese della CRG Andriy Pits che ha concluso 20mo.

La classifica OK: 1. Basz punti 76; 2. Sargeant 68; 3. Joyner 61; 4. Hiltbrand 56; 5. Viscaal 54; 6. Garcia 48; 7. Lundgaard 41; 8. Van Leeuwen 35; 9. Tiene 32; 10. Travisanutto 31; 11. Tonteri 30.

CRG-2013.jpg

TRIPLETTA CRG IN KZ2

KZ2. In KZ2 a tenere banco è stato Fabian Federer con il team SRP e motore Modena, impeccabile vincitore della sua Prefinale e poi grande interprete della Finale corsa con gomme slick in una conclusione bagnatissima. Lo stop è stato dato dalla bandiera rossa al 20mo giro, con gara resa valida per aver percorso almeno il 75% dei 24 giri regolamentari. Prima dell’esposizione della bandiera rossa Federer era stato superato da un altro eccellente pilota, il giovane olandese Stan Pex, con CRG Holland e motore Vortex, bravissimo anche sul bagnato. Ma con l’ordine d’arrivo fissato al giro precedente dell’esposizione della bandiera rossa, è Federer ad aver vinto la gara su Pex. A formare una clamorosa tripletta CRG ci ha pensato l’altro olandese Dylan Davies, con CRG Keijzer e motore TM, che negli ultimi giri è riuscito a installarsi in terza posizione. Tre telai CRG con tre motori diversi nelle prime tre posizioni, ovvero telaio CRG super!

Da sottolineare il settimo posto di Benjamin Tornqvist con CRG Holland, e le prestazioni complessive degli altri piloti su CRG-Maxter, Fabrizio Rosati (sesto nella sua Prefinale), del giapponese Fuma Horio e dell’americano Sting Ray Robb, con quest’ultimo non rientrato in Finale per appena un decimo di secondo. Il portoghese Yohan Azedo Sousa su Zanardi è stato costretto al ritiro in Prefinale.

La classifica KZ2: 1. Federer punti 85; 2. Pex Stan 82; 3. Irlando 70; 4. Corberi 66; 5. Lorandi 58; 6. Davies 51; 7. Viganò 44; 8. Besancenez 40; 9. Leuillet 36; 10. Piccini 36.

CRG-2013.jpg

OK JUNIOR CON HANDICAP PIOGGIA E GOMME SLICK

OK JUNIOR. La OK Junior ha vissuto una finale falsata dalla partenza, data mentre ancora stava piovendo, con tutti i piloti con gomme slick in griglia di partenza. Veramente un azzardo aver dato il via in quelle condizioni. Dopo dieci minuti è smesso di piovere, la situazione in pista si è normalizzata dopo il caos dei primi giri, ma il rischio di incidenti è stato altissimo, con fuori pista e tagli di percorso da non potersi contare. A rimetterci è stato il pilota norvegese della CRG, Dennis Hauger su CRG-Parilla, dominatore del weekend compreso la vittoria nella sua Prefinale. In Finale dopo essere scivolato indietro più volte fino alla dodicesima posizione, quando la situazione in pista si è normalizzata, ha recuperato fino al quarto posto, ma nella lotta per il podio ci ha rimesso ancora per un’altra toccata, terminando sesto. Peccato, perché aver dato il via in quelle condizioni di pioggia ha rovinato una gara che poteva essere vissuta diversamente.

Fra i piloti CRG in gara in Finale, l’inglese Teddy Wilson ha concluso in 17ma posizione, costretti al ritiro già al primo giro il brasiliano Gianluca Petecof e il tedesco O’neill Muth. Non qualificati per la Finale il canadese Antonio Serravalle, il francese Pierre-Louis Chovet, l’altro tedesco Esteban Muth, Andrea Rosso del team Morsicani, la svizzera Tara Eichenberger del team X-Rei.

La classifica OK Junior: 1. Watt punti 77; 2. Blomqvist 73; 3. Collet 59; 4. Kenneally 57; 5. Vidales 56; Jewiss 55; 7. Hauger 54; 8. Milesi 47; 9. De Pauw 40; 10. Bogdanov 38.

CRG-2013.jpg

INTERVISTE

Il commento di Dino Chiesa, Team Principal CRG: “Se guardiamo le Finali e le Prefinali di oggi, e le manches di ieri, c’è un predominio abbastanza netto in tutte e tre le categorie, quindi un risultato sicuramente positivo. E’ il frutto del lavoro che abbiamo iniziato all’inizio dell’anno, e piano piano sta venendo fuori. C’è sempre da lavorare, di certo non ci fermiamo per una prestazione anche molto positiva come è stata quella di oggi. Dispiace un po’ per la finale della Junior perché è partita con condizioni meteo un po’ strane. Forse se il direttore di gara avesse aspettato cinque minuti in più a dare la partenza, avrebbe fatto meglio per la sicurezza, visto che i piloti avevano le gomme slick mentre ancora stava piovendo. Così i primi giri sono stati un po’ strani, con molti contatti in pista. Fatto sta che il nostro pilota di punta, Dennis Hauger, che aveva vinto tutto fino a quel momento, è finito 12mo, per poi fare una bellissima rimonta su pista asciutta fino all’ultimo giro quando ha subito un altro contatto. E’ l’unica gara di oggi che non abbiamo vinto, ma moralmente ci sentiamo vincitori anche di questa gara. Nella KZ2 sia nell’asciutto che nel bagnato eravamo molto competitivi, è finita benissimo con un podio tutto CRG. Infine la Finale OK, con Joyner in testa che ha subito un contatto all’ultimo giro. Alla fine ha vinto Pedro Hiltbrand, che quantomeno ha riscattato il torto subito da Joyner. Pedro comunque ha fatto benissimo sia la Prefinale che la Finale, e abbiamo riaperto il Campionato, anche con Felice Tiene e Paavo Tonteri, quest’ultimo buttato fuori in Prefinale e poi autore di una bella rimonta in Finale. Al di là dei nostri successi, spero che per il bene dello sport la Federazione possa trovare una soluzione sulle penalizzazione per lo spoiler, perché troppe gare vengono buttate via a causa di questo problema regolamentare.”

Pedro Hiltbrand, OK: “Abbiamo fatto un ottimo lavoro oggi. Ho vinto la Prefinale e in Finale all’inizio ero andato in testa, poi sono calato un po’ anche per non consumare troppo le gomme e prepararmi a dare il tutto per tutto alla fine. All’ultima curva, quando ho visto che tutti andavano all’interno, ho deciso di andare all’esterno per uscire più veloce e giocarmi il risultato in volata. Ma gli altri sono entrati in contatto e io mi sono trovato di colpo al primo posto. E’ andata molto bene, ringrazio il team, ringrazio tutti per il lavoro che è stato fatto.”

Fabian Federer, KZ2: “La gara è andata molto bene, sono sempre stato molto veloce, grazie al mio Team SRP, al motore Modena Engines, e a tutta la CRG che mi dà un bel supporto. Dopo i primi giri percorsi con una certa attenzione, sono andato all’attacco. Con la pioggia è stato difficile mantenere il comando perché i riferimenti sui punti di frenata per le staccate variavano continuamente. Sono molto contento, è andata bene, ora sono in testa al campionato. Ci giocheremo tutto nell’ultima prova a Genk.”

Tutti i risultati nel sito www.cikfia.com

Campionato Europeo 2016 KZ, KZ2, OK, OKJ
24.04.2016 - Essay (F) KZ, KZ2
15.05.2016 - Zuera (E) KZ, OK, OKJ
05.06.2016 - Adria (I) KZ2, OK, OKJ
26.06.2016 - Portimao (P) OK, OKJ
31.07.2016 - Genk (B) KZ, KZ2, OK, OKJ

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
6 giugno 2016

Nelle foto: 1) Pedro Hiltbrand, OK; 2) Fabian Federer, Stan Pex, Dylan Davies, KZ2; 3) Dennis Hauger, OK.
Ph. CRG Press

 

CRG-2013.jpg

CRG, NEL CAMPIONATO EUROPEO BELLE SORPRESE NELLA ROULETTE DI ADRIA
Il tempo incerto e un temporale ha offerto ulteriori difficoltà a Adria, ma in OK Junior Dennis Hauger è grande protagonista, in KZ2 brilla Fabrizio Rosati, in OK è Tonteri a tenere banco.

La prova del Campionato Europeo CIK-FIA di KZ2, OK e OK Junior in programma sul Circuito Adria Karting Raceway ha riservato una serie di risultati molto promettenti per i colori CRG nelle qualificazioni, e soprattutto anche qualche interessante sorpresa.

IN OK JUNIOR DENNIS HAUGER GRANDE PROTAGONISTA

OK JUNIOR. Nelle prove ufficiali del mattino, chi ha confermato di essere arrivato ormai ad un alto livello di competitività è il giovane pilota norvegese della CRG, Dennis Hauger, in OK Junior autore di una strepitosa pole position davanti ad altri 68 concorrenti! Il passo vincente di Hauger su CRG-Parilla è proseguito anche nelle manches di sabato pomeriggio, dove ha fatto registrare una vittoria e tre eccellenti secondi posti.

In OK Junior si sono messi in evidenza anche il brasiliano Gianluca Petecof, l’inglese Teddy Wilson e Andrea Rosso del Team CRG Morsicani. Non male anche i due fratelli tedeschi Muth, O’neill e Esteban, mentre per ora hanno avuto risultati discontinui il canadese Antonio Serravalle e il francese Pierre-Louis Chovet.

OK Junior, la classifica dei piloti CRG dopo le manches: 1. Hauger, 18. Petecof, 19. Wilson, 41. Muth O’Neill, 47. Serravalle, 55. Muth Esteban, 68. Chovet.

CRG-2013.jpg

IN KZ2 EMERGE FABRIZIO ROSATI

KZ2. Una gradita sorpresa è arrivata anche in KZ2, con Fabrizio Rosati molto competitivo in questa categoria particolarmente difficile. Il pilota italiano, su CRG-Maxter, dopo aver ottenuto il 12mo tempo assoluto in prova fra i 52 piloti al via, si è preso la soddisfazione di raccogliere ottimi risultati anche nelle manches, ad eccezione della sua ultima gara di qualificazione dove è scivolato indietro dopo una serie di contatti sull’asfalto umido.

Fra i piloti CRG in KZ2, in evidenza si è posto Fabian Federer su CRG-Modena con SRP Racing Team, secondo assoluto nelle prove di qualificazione, e Stan Pex con CRG Holland, sesto tempo in prova e un secondo posto nelle manches.

Un po’ indietro gli altri due piloti ufficiali su CRG-Maxter, l’americano Sting Ray Robb, su CRG-Maxter, e il giapponese Fuma Horio, quest’ultimo anche a causa di un incidente e di un dolore muscolare. Indietro anche il portoghese Yohan Azedo Sousa su Zanardi.

KZ2, la classifica dei piloti CRG dopo le manches: 3. Pex, 6. Federer, 18. Rosati; 41. Horio; 51. Robb.

CRG-2013.jpg

IN OK SOVRASTA TONTERI

Il nome eccellente CRG in OK è stato invece il finlandese Paavo Tonteri, che su CRG-Parilla in prova è stato il più veloce della squadra ufficiale italiana con il quinto tempo, e poi nelle manches uscito benissimo dalla roulette dell’asfalto asciutto-bagnato-umido (come d’altra parte si conviene per un pilota finlandese) e i suoi risultati sono stati ulteriormente positivi. Tonteri ha così ottenuto la prima posizione dopo le manche grazie a un terzo e un secondo posto.

Piuttosto bene è andato anche Pedro Hiltbrand, in ripresa dopo l’ottavo posto nelle prove ufficiali. Il pilota spagnolo si è reso protagonista di una vittoria sotto la pioggia, e poi nella seconda manche conclusa con un 14mo posto. In graduatoria dopo le manches Hiltbrand è quarto.

Felice Tiene si è piazzato quinto dopo l’ottavo e l’11mo posto nelle manche e soprattutto dopo il 15mo tempo in prova. Tom Joyner su Zanardi ha ottenuto la settima posizione dopo le manches, dopo il 13mo tempo in prova, e poi il quinto posto nella prima manche e il 15mo nella seconda manche. Piuttosto indietro invece il portoghese Andrij Pits.

OK, la classifica dei piloti CRG dopo le manches: 1. Tonteri, 4. Hiltbrand, 5. Tiene, 7. Joyner, 27. Pits.

IL PROGRAMMA

Domenica 5 giugno: Prefinali dalle ore 10:55, Finali dalle ore 14:15.

Live Timing, TV Live Streaming e tutti i risultati nel sito www.cikfia.com

Campionato Europeo 2016 KZ, KZ2, OK, OKJ
24.04.2016 - Essay (F) KZ, KZ2
15.05.2016 - Zuera (E) KZ, OK, OKJ
05.06.2016 - Adria (I) KZ2, OK, OKJ
26.06.2016 - Portimao (P) OK, OKJ
31.07.2016 - Genk (B) KZ, KZ2, OK, OKJ

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
4 giugno 2016

Nelle foto: 1) Dennis Hauger, OKJ; 2) Fabrizio Rosati, KZ2; 3) Paavo Tonteri, OK.
Ph. CRG Press

 

CRG-2013.jpg

CRG NEL CAMPIONATO EUROPEO KZ2, OK E OK JUNIOR A ADRIA
Nella seconda prova del Campionato Europeo a Adria in KZ2, OK e OK Junior, i piloti CRG cercano l’affermazione dopo l’apertura di stagione di Essay e Zuera.

Il Circuito Adria Karting Raceway ospita la sua prima prova CIK-FIA per il secondo appuntamento del Campionato Europeo delle categorie KZ2, OK e OK Junior, e la squadra ufficiale CRG è presente con i suoi piloti per cogliere un bel risultato nella gara che si rivela determinante prima del terzo e ultimo round in programma a fine luglio a Genk.

IN KZ2 UNA BELLA SCHIERA DI PILOTI CON I COLORI CRG

In KZ2, al secondo impegno della stagione dopo la prima prova di Essay, la squadra ufficiale CRG si presenta con Fabrizio Rosati, il giapponese Fuma Horio e l’americano Sting Ray Robb, tutti e tre su CRG-Maxter, oltre al portoghese Yohan Azedo Sousa su Zanardi-Parilla.

A rappresentare i colori CRG sono impegnati anche diversi altri piloti, a cominciare da Fabian Federer, secondo nella scorsa gara di Essay, insieme all’estone Kaspar Kallasmaa con SRP Racing Team, il forte olandese Stan Pex in evidenza anche a Essay, insieme agli svedesi Benjamin Tornqvist e Andreas Johansson con CRG Holland, lo spagnolo Oliver Enrico Prosperi con Renda Motorsport, Dylan Davies con CRG Keijzer Racing, il tedesco Dominik Schmidt con TB Motorsport.

CRG-2013.jpg

CRG INSEGUE IL RISULTATO ANCHE IN OK E OK JUNIOR

In OK ottime possibilità di ben figurare e mirare alla vittoria per un riscatto alla parziale delusione nella prima prova di Zuera sono risposte in Felice Tiene e lo spagnolo Pedro Hiltbrand, oltre al sempre più forte finlandese Paavo Tonteri, tutti su CRG-Parilla. Attesa anche la prova dell’inglese Tom Joyner, in gara su Zanardi e fra i maggiori protagonisti della prima prova di Zuera.

Un bel numero di piloti CRG sono presenti anche in OK Junior, con il sempre più competitivo norvegese Dennis Hauger fra i migliori in assoluto anche nella recente WSK di Adria, oltre all’inglese Teddy Wilson, il brasiliano Gianluca Petecof, il francese Pierre-Louis Chovet, il canadese Antonio Serravalle, il tedesco Esteban Muth fra i migliori nella precedente prova di Zuera, e il fratello O’neill Muth. Con Morsicani Racing è iscritto anche Andrea Rosso, con X-Rei Motorsport Tara Eichenberger.

IL PROGRAMMA

Venerdì 3 giugno: prove libere.
Sabato 4 giugno: prove di qualificazione dalle ore 9:50 e manches dalle ore 12:20.
Domenica 5 giugno: Prefinali dalle ore 10:55, Finali dalle ore 14:15.

Live Timing, TV Live Streaming e tutti i risultati nel sito www.cikfia.com

Campionato Europeo 2016 KZ, KZ2, OK, OKJ
24.04.2016 - Essay (F) KZ, KZ2
15.05.2016 - Zuera (E) KZ, OK, OKJ
05.06.2016 - Adria (I) KZ2, OK, OKJ
26.06.2016 - Portimao (P) OK, OKJ
31.07.2016 - Genk (B) KZ, KZ2, OK, OKJ

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
1 giugno 2016

Nelle foto: 1) Felice Tiene, OK; 2) Dennis Hauger, OK Junior. Ph. Cunaphoto.it

 

CRG-2013.jpg

CRG SUL PODIO CON MEYER NELL’EURO X30 JUNIOR DI CASTELLETTO
A Castelletto si è disputata la prima prova dell’Euro Series X30 e la squadra CRG si è rivelata protagonista con il giovane spagnolo Kilian Meyer autore di un ottimo secondo posto sul traguardo della Finale.

Il Circuito 7 Laghi di Castelletto (Italia) ad appena una settimana di distanza dopo la prova dell’Euro Rotax, è stato teatro di un altro evento internazionale con la prima prova della X30 Euro Series 2016, organizzato sempre da RGMMC Group. Nella X30 Junior protagonista si è rivelato ancora una volta il giovane spagnolo Kilian Meyer con la squadra CRG diretta da Martin Reuvers.

Dopo il decimo posto di Kilian Meyer su CRG-Rotax nella scorsa gara del Challenge Euro Rotax, a Castelletto il pilota spagnolo questa volta su CRG-Iame nella X30 Junior si è reso autore di un’altra bella prova con una serie di prestazioni in crescendo, fino a conquistare un ottimo secondo posto assoluto in Finale.

CRG-2013.jpg

MEYER NELLA X30 JUNIOR DI CASTELLETTO

Il weekend di Castelletto per Meyer era iniziato con il sesto tempo in prova e un altrettanto buon sesto posto dopo le tre manches di qualificazione. In Prefinale Meyer è riuscito a recuperare bene dopo una partenza in cui aveva perso alcune posizioni, fino a riconquistare sul traguardo in un arrivo in volata la quarta posizione con una serie di giri veloci. In Finale, dopo essere sfilato quinto nel primo giro, ha subito recuperato fino a portarsi in terza posizione e poi a metà gara conquistare il secondo posto rimanendo costantemente in scia al vincitore, l’inglese Lulham.

CRG-2013.jpg

Con il quarto posto ottenuto in Prefinale e il secondo posto in Finale, dopo la prima prova Kilian Meyer nel campionato Euro Series X30 è andato ad occupare la terza posizione a soli due punti dal leader.

La seconda e conclusiva prova dell’Euro Series X30 è in programma il 17 luglio in Spagna sul Circuito Internazionale di Zuera. Tutti i risultati nel sito www.x30euro.com

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
24 maggio 2016

CRG-2013.jpg

Nelle foto: Meyer a Castelletto nell’Euro X30, Ph. fonte DSM Motorsport.

 

CRG-2013.jpg

E’ STATA UNA GRAN BATTAGLIA PER I PILOTI CRG LA GARA FINALE DELLA WSK
Nella prova conclusiva della WSK Super Master Series di Adria, in KZ Camponeschi conclude il campionato in quarta posizione, in KZ2 Pollini beffato per un punto. Hiltbrand in OK scivola terzo. Hauger nuova stella in OKJ, Gomez grande prova nella Mini.

La WSK Super Master Series ha decretato i vincitori di Campionato delle cinque categorie KZ, KZ2, OK, OK Junior e 60 Mini, dove nell’ultima prova sul Circuito International Adria Raceway non sono mancate situazioni imprevedibili per i piloti CRG che erano in predicato per il successo in almeno tre categorie. Alla fine è arrivato comunque il podio, per Pedro Hiltbrand in OK e per Giacomo Pollini in KZ2.

KZ, CAMPONESCHI CONCLUDE QUARTO

Nella categoria più prestazionale, la KZ, è stato Flavio Camponeschi a rappresentare i colori ufficiali CRG. Il pilota italiano su CRG-Parilla ha disputato un buon weekend, inserito sempre fra i maggiori protagonisti compreso la sua Prefinale, dove ha colto un ottimo secondo posto. In Finale, dopo essere scattato bene al via in terza posizione, ha perso un po’ di terreno e per problemi soprattutto di grip non è riuscito a trovare il guizzo per emergere sul “trenino” dei piloti di testa. Così Camponeschi si è dovuto accontentare dell’ottavo posto in scia ai suoi avversari. La gara finale e il Campionato sono stati conquistati da Ardigò, in classifica Camponeschi ha concluso al quarto posto.

POLLINI BEFFATO IN KZ2, E’ SECONDO

In KZ2 Giacomo Pollini su CRG-Tm era il predestinato alla vittoria, leader da inizio campionato, ma a Adria il pilota del team Renda Motorsport è stato vittima di una doppia beffa, tanto da perdere il campionato per un solo punto nei confronti di Leonardo Lorandi, vincitore della gara e del titolo. Pollini, dopo aver vinto la sua Prefinale, è stato infatti penalizzato in Finale di 10 secondi per lo spoiler fuori posto dopo un contatto peraltro involontario, mentre a Lorandi lo spoiler invece non è andato giù neanche dopo un suo tamponamento (con decollo) nei riguardi dello svedese Benjamin Tornqvist, facendo terminare lì la gara del pilota di CRG Holland, che si era piazzato terzo nella sua Prefinale. Così Pollini ha dovuto dire addio alla leadership, superato per un punto da Lorandi.

In KZ2, il portoghese Yohan Sousa al debutto con Zanardi-Parilla si è piazzato settimo, Fabrizio Rosati su CRG-Maxter al nono posto e 12mo in campionato. Il migliore fra i piloti privati con CRG è stato Luigi Musio del Team Palmisano, quarto di categoria nella Finale e quarto nel Campionato. In KZ2 il giapponese Fuma Horio per problemi di blister ai pneumatici è terminato 18mo nella sua Prefinale e non è riuscito a qualificarsi per la Finale. In KZ costretto al ritiro Fabian Federer su CRG-Modena.

CRG-2013.jpg

IN OK HILTBRAND SCIVOLA AL TERZO POSTO

Nell’ultima prova della OK, lo spagnolo della CRG Pedro Hiltbrand su CRG-Parilla ha concluso il weekend in maniera davvero inaspettata per un incidente in Prefinale dopo essersi confermato fra i maggiori pretendenti al titolo anche in questa occasione. Dopo l’incidente al primo giro della Prefinale, Hiltbrand in Finale ha recuperato fino al 14mo posto, ma ha dovuto lasciare la testa della classifica che occupava fin dalla prima delle quattro prove della WSK Super Master Series e accontentarsi del terzo posto in campionato, alle spalle di Travisanutto e Basz. Dopo la Prefinale, il testimone per la vittoria del titolo era passato anche a Tom Joyner, su Zanardi-Parllla secondo in Prefinale e a quel punto balzato secondo in campionato con 155 punti, appena 7 in meno di Hiltbrand che nonostante tutto aveva ancora mantenuto la leadership. In Finale, la rottura del motore ha impedito anche a Joyner ogni possibilità di proseguire la sua scalata al campionato, fermandosi in classifica al quinto posto conclusivo.

Buona come sempre la prova di Felice Tiene, protagonista di un weekend in “salita” culminato però con il quinto posto in Finale, così come la prova del finlandese Paavo Tonteri, buon settimo dopo essersi distinto in prova (quarto tempo) e nelle manches. Tiene ha concluso al 12mo posto in Campionato, Tonteri al 15mo.

CRG-2013.jpg

IN OK JUNIOR BRILLA LA STELLA HAUGER

In OK Junior ha esaltato l’impresa di Dennis Hauger, il giovane pilota norvegese della CRG che è sempre più competitivo al suo primo anno nella categoria cadetta. Dopo la pole position in prova e le manches con due vittorie e due gare sfortunate, in Prefinale Hauger si è reso autore di una bella rimonta fino al secondo posto della sua Prefinale. In Finale ha condotto in testa nei primi giri, per concludere poi al secondo posto in scia al vincitore Collet. Hauger ha concluso il Campionato in settima posizione, ma soprattutto ha dato una gran bella dimostrazione di competitività con il suo CRG-Parilla.

In OK Junior una bella gara l’hanno disputata anche gli altri due piloti CRG, Teddy Wilson, ottavo in Finale, e Gianluca Petecof, 24mo dopo un bel recupero dalle prove di qualificazione e dalle manches. Fra i piloti privati Andrea Rosso del Team Morsicani è riuscito a qualificarsi per la Finale dove ha terminato al 27mo posto.

CRG-2013.jpg

NELLA MINI ECCELLENTE PROVA DELLO SPAGNOLO GOMEZ

Nella Mini sono stati in molti fra i piloti dei team privati CRG a mettersi in evidenza per tutto il weekend. Alla fine il più competitivo in assoluto si è rivelato lo spagnolo Jose Antonio Gomez, al suo debutto con il Team Gamoto, secondo in Finale dopo un bel duello con Paparo, vincitore della gara e del Campionato. Nella top ten della Finale sono rientrati anche il malesiano Adam Putera e Alfio Andrea Spina, anche questi del Team Gamoto, rispettivamente con l’ottavo e il nono posto. Federico Cecchi del Team Morsicani ha chiuso in 11ma posizione. Fra i pretendenti al titolo, il francese Evann Mallet dopo il secondo posto nella sua Prefinale, ha chiuso in 16ma posizione in Finale e al quarto posto in Campionato.

L’INTERVISTA

Il commento di Dino Chiesa, Team Principal CRG: “Siamo molto contenti in OK Junior della prestazione di Dennis Hauger, che va sempre meglio. Di sicuro Dennis è stato penalizzato in una manche per un incidente causato dal comportamento del pilota che gli stava davanti, fra l’altro non penalizzato, e una svista sua perché ha preso 10 secondi per un sorpasso con bandiera gialla. In Prefinale è partito indietro ed ha perso posizioni in partenza, ma ha recuperato alla grande piazzandosi secondo. Si è piazzato secondo anche in Finale, ma questa posizione ci sta un po’ stretta perché in Finale abbiamo patito la scelta di aver dovuto usare due gomme nuove nella Prefinale, mentre il suo rivale Collet in Finale aveva tutte e quattro le gomme nuove, quindi la situazione non ci ha giocato a favore. La vittoria per Dennis arriverà di sicuro, perché il pilota c’è. E anche il materiale è molto performante, lo dimostra anche l’ottavo posto di Wilson, e la prestazione di Petecof che sta prendendo il ritmo delle gare in Europa. In OK, il weekend è stato negativo per Pedro Hiltbrand, ha fatto alcuni errori, si è ripreso in Finale ma partendo così indietro era difficile fare di più. C’è rammarico anche per Tom Joyner, che ha accusato la rottura del motore fin dall’inizio della Finale quando il successo poteva essere alla sua portata. Dispiace perché non portiamo a casa i frutti che potevamo ottenere. Anche con Felice Tiene c’è stata un po’ di sfortuna in questo inizio di stagione, fra cui ha pesato anche il contatto con Nielsen a Sarno. Sempre in OK Paavo Tonteri sta facendo molto bene, gli manca solamente un po’ più di esperienza in gara. In KZ il Campionato era già chiuso, abbiamo partecipato con Camponeschi in quanto avevamo bisogno di fare delle prove in più. Alla fine abbiamo disputato una buona finale. Mentre in KZ2 i nostri piloti hanno ancora bisogno di fare chilometri e migliorarsi.”

Sul sito www.wsk.it tutti i risultati.

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
23 maggio 2016

Nelle foto: 1) Flavio Camponeschi, KZ; 2) Pedro Hiltbrand, OK; 3) Dennis Hauger, OKJ; 4) Jose Antonio Gomez, Mini.
Ph. CRG Press

 

CRG-2013.jpg

I PILOTI CRG FRA I PROTAGONISTI DELLA WSK SUPER MASTER SERIES
Sul Circuito di Adria International Raceway nella quarta e ultima prova della WSK Super Master, in OK Junior gran protagonista Hauger. In OK insegue il titolo Hiltbrand. In KZ buone prestazioni di Camponeschi, in KZ2 inizio in salita per Pollini con Renda Motorsport. Nella 60 Mini giochi aperti ma Mallet si conferma fra i favoriti.

E’ arrivato il gran caldo sul Circuito Adria International Raceway per l’ultima prova della WSK Super Master Series a rendere un po’ più difficile il weekend decisivo per l’assegnazione dei titoli, dove CRG è in predicato per il successo in tre delle quattro categorie: OK, KZ2 e 60 Mini. Nella OK Junior grande protagonista si è rivelato Dennis Hauger.

OK JUNIOR, DENNIS HAUGER FRA I PIU’ VELOCI

Davvero superba la prestazione messa in atto da Dennis Hauger in OK Junior. Il pilota norvegese della squadra ufficiale CRG ha messo a segno una serie di prestazioni da primato, con la pole position in prova e due splendide vittorie nelle manches di sabato. Purtroppo nella terza manche gli è stato tolto il secondo posto per una penalizzazione di 10 secondi, e si è classificato 13mo, mentre nella sua quarta manche Hauger è rimasto coinvolto in un incidente a due giri dal termine quando era in seconda posizione. Alla fine Hauger si è piazzato 12. dopo le manches.

In OK Junior gli altri piloti CRG, l’inglese Teddy Wilson e il brasiliano Gianluca Petecof, si sono piazzati rispettivamente al 20mo e 25mo posto. Particolarmente sfortunato Petecof incappato in più di una penalizzazione di 10 secondi per lo spoiler fuori posto dopo alcuni contatti.

CRG-2013.jpg

IN OK MOLTO BENE PAAVO TONTERI, HILTBRAND INSEGUE

In OK nella prima manche di sabato in due incidenti sono rimasti coinvolti purtroppo sia il leader di classifica Pedro Hiltbrand, che il suo compagno di squadra Felice Tiene. I due piloti della CRG si sono prodigati in rimonte nelle altre due gare della giornata, ma nell’ultima manche Tiene è stato costretto alla resa per un problema tecnico. Il piazzamento dei due piloti CRG per la Prefinale di domenica è Hiltbrand 10mo, Tiene 22mo. Molto meglio è andata invece al finlandese della CRG Paavo Tonteri, autore del quarto tempo in prova e del quarto posto dopo le manches. Ottima anche la prova di Tom Joyner su Zanardi: dopo il settimo tempo in prova, ha totalizzato un quinto posto dopo le manches. In campionato Hiltbrand è al comando con 162 punti, 6 lunghezze in più rispetto al suo rivale più diretto, Sargeant, che ha ottenuto la 18ma posizione dopo le manches. Per il campionato è comunque in lizza anche Tom Joyner, sesto in classifica con 105 punti.

CRG-2013.jpg

IN KZ CAMPONESCHI PRONTO A INSERIRSI AL VERTICE

In KZ un’ottima prova l’ha fornita Flavio Camponeschi, su CRG-Parilla, autore dell’ottavo tempo in prova e di un quarto posto nella prima manche. Nella sua seconda manche Camponeschi è stato vittima di un contatto, perdendo preziose posizioni fino a piazzarsi al 10mo posto. Nella Prefinale di domenica scatta dall’ottava posizione.

IN KZ2 IL MIGLIORE E’ TORNQVIST, POLLINI IN RIMONTA

In KZ2 un po’ di problemi li hanno sofferti i due piloti su CRG-Maxter, Fabrizio Rosati e il giapponese Fuma Horio, oltre al portoghese Yohan Sousa su Zanardi-Parilla, costretti alle retrovie anche per una qualificazione non brillante.

Per il titolo in KZ2 è in predicato Giacomo Pollini, su CRG-Tm del team Renda, ma per Pollini il cammino si è complicato per il ritardo accusato nella qualificazione di venerdì. Al termine delle manches Pollini ha ottenuto la settima posizione di categoria e la 18ma assoluta. Molto bene è andato invece lo svedese Benjamin Tornqvist, settimo assoluto e primo della KZ2.

NELLA 60 MINI MALLET CON CRG GAMOTO FRA I FAVORITI

Nella 60 Mini, come era prevedibile, la lotta per il titolo è aperta a diversi protagonisti. A confermarsi fra i favoriti è il francese Evann Mallet su CRG-Tm del Team Gamoto. A Adria si sono rivelati molto veloci anche gli altri piloti CRG del team Gamoto, come lo spagnolo Josè Antonio Gomez, e il malesiano Adam Putera. Fra i migliori anche Federico Cecchi del Team Morsicani.

IL PROGRAMMA

Domenica 22 maggio: Prefinali dalle ore 10.30; Finali ore 13.40 Mini; ore 14.10 OK; ore 14.40 OK Junior; ore 15.10 KZ-KZ2.

Sul sito www.wsk.it Live Timing, Live Streaming e tutti i risultati.

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
21 maggio 2016

Nelle foto: 1) Dennis Hauger, OKJ; 2) Pedro Hiltbrand, OK; 3) Flavio Camponeschi, KZ.
Ph. CRG Press

 

CRG-2013.jpg

CRG A ADRIA PER LA FINALE DI WSK SUPER MASTER SERIES
La quarta prova della WSK Super Master sul Circuito di Adria International Raceway assegna i titoli di categoria. Fra i piloti CRG, nella OK si presenta leader Pedro Hiltbrand. In KZ2 pretendenti al successo Giacomo Pollini con Renda Motorsport, nella 60 Mini Evann Mallet con il Team Gamoto.

La squadra ufficiale CRG questo fine settimana è impegnata sul Circuito Adria International Raceway per la quarta e ultima prova della WSK Super Master Series. In palio per la casa italiana il titolo in OK con Pedro Hiltbrand, mentre con i team privati CRG sono in lizza in KZ2 Giacomo Pollini con il Team Renda Motorsport e nella 60 Mini Evann Mallet con il Team Gamoto.

PEDRO HILTBRAND LEADER DI CLASSIFICA IN OK

Nella categoria OK è il pilota spagnolo della CRG, Pedro Hiltbrand su CRG-Parilla, il leader di classifica fin dalla prima prova di Castelletto, dove conquistò il successo in Prefinale e il secondo posto in Finale. Il suo percorso di stagione si è sviluppato nella seconda prova di Sarno con un altro successo nella Prefinale e un altro podio in Finale, quindi nella terza prova di La Conca la 14ma posizione in Prefinale e il quarto posto in Finale. In totale Hiltbrand ha totalizzato 162 punti, mantenendo 6 lunghezze di vantaggio su Sargeant. La quarta prova di Adria assegna un punteggio crescente rispetto alle prime tre prove, con 60 punti al primo in Prefinale (e a scalare con punti fino al 16mo) e 80 punti al primo (e a scalare con punti fino al 20mo). Non ci sono scarti, quindi la gara di Adria sarà determinante per l’assegnazione del titolo.

A dar manforte a Pedro Hiltbrand, in OK con il team ufficiale CRG sono in gara l’inglese Tom Joyner su Zanardi, sesto in campionato con 105 punti, Felice Tiene, 15mo con 21 punti, il finlandese Paavo Tonteri, 20mo con 9 punti.

Nelle prove ufficiali di venerdì, il più veloce fra i piloti CRG è stato Paavo Tonteri, quarto tempo a 85 millesimi di secondo dalla pole di Basz. Tom Joyner è settimo a 0.135, Pedro Hiltbrand decimo a 0.200, Felice Tiene undicesimo a 0.203.

CRG-2013.jpg

IN KZ CAMPONESCHI, IN KZ2 HORIO, ROSATI E SOUSA

A rappresentare i colori ufficiali CRG in KZ è Flavio Camponeschi, su CRG-Parilla, quinto in classifica con 109 punti. In KZ2 corrono il giapponese Fuma Horio, Fabrizio Rosati, ambedue su CRG-Maxter, e il portoghese Yohan Sousa su Zanardi-Parilla.

Nelle prove ufficiali di venerdì, in KZ Flavio Camponeschi ha ottenuto l’ottavo tempo assoluto in 48.623, a 0.111 dalla pole di Ardigò e il quarto del proprio gruppo. In KZ2 Fabrizio Rosati ha fatto registrare il 25mo tempo in 49.092, Fuma Horio il 33mo tempo in 49.597, Yohan Sousa il 36mo tempo in 49.347.

In gara in KZ anche Fabian Federer con il team SRP su CRG-Modena. In KZ2 è attesa soprattutto la prova di Giacomo Pollini, su CRG-Tm del team Renda Motorsport, attuale capoclassifica con 240 punti e 63 punti di vantaggio su Lorandi. Pollini è stato autore nella prima prova di Castelletto di una vittoria in Prefinale e del terzo posto in Finale, di un doppio successo a Sarno in Prefinale e Finale, di due secondi posti ottenuti a La Conca in Prefinale e Finale. Fra i piloti privati, è in gara anche Luigi Musio con il Team Palmisano, terzo in campionato con 129 punti, e con CRG Holland gli svedesi Benjamin Tornqvist (settimo in campionato) e Andreas Johansson (18mo in campionato).

In KZ2, nelle prove di venerdì, fra i piloti CRG il più veloce è stato Luigi Musio in 48.880, quarto del proprio gruppo, davanti a Giacomo Pollini in 48.886.

CRG-2013.jpg

NELLA OK JUNIOR SUBITO IN GRANDE EVIDENZA DENNIS HAUGER

Nella OK Junior Sono in gara il norvegese Dennis Hauger, l’inglese Teddy Wilson e il brasiliano Gianluca Petecof, tutti su CRG-Parilla. Fra i piloti privati, Andrea Rosso con il Team Morsicani e la svizzera Tara Eichenberger con il team X-Rei Motorsport.

Intanto a offrire un’altra dimostrazione di crescita agonistica ci ha subito pensato Dennis Hauger, che nelle prove ufficiali di venerdì ha stabilito con autorità la pole position della propria Serie e il miglior tempo assoluto della categoria. Teddy Wilson ha fatto segnare il 12mo tempo della Serie-2 a 0.320 dalla pole, Gianluca Petecof l’11mo tempo della Serie-1 a 0.325. Teddy Wilson è 9. in campionato con 57 punti, Dennis Hauger 14mo con 44 punti.

CRG-2013.jpg

NELLA 60 MINI MALLET CON GAMOTO CERCA L’EXPLOIT

Nella 60 Mini, grazie alla doppia vittoria ottenuta nella scorsa prova di La Conca, il francese Evann Mallet su CRG-Tm del Team Gamoto si è rilanciato nel campionato salendo al terzo posto con 151 punti, 39 lunghezze di ritardo dal leader Minì. Con 140 punti a disposizione nell’ultima prova di Adria, ogni impresa è ancora possibile. Le prove ufficiali della 60 Mini si disputano sabato dalle ore 10.10.

Nella 60 Mini con i colori CRG sono in gara anche con il Team EGP Racing i belgi Yani Stevenheydens e Ean Eyckmans, con il Team Gamoto l’australiano Marcos Flack, il cinese Cenyu Han, il malesiano Adam Putera, il ceco Dan Skocdopole, lo spagnolo Josè Antonio Gomez, Alfio Andrea Spina e il cinese Xizheng Huang, con CRG Holland l’olandese Justin Polman, con il Team Morsicani lo slovacco Lucas Malek, Leonardo Bizzotto e Federico Cecchi, con il Team X-Rei Motorsport Gaia Eichenberger.

IL PROGRAMMA

Sabato 21 maggio: Manches eliminatorie dalle ore 10.40.
Domenica 22 maggio: Prefinali dalle ore 10.30; Finali ore 13.40 Mini; ore 14.10 OK; ore 14.40 OK Junior; ore 15.10 KZ-KZ2.

Sul sito www.wsk.it Live Timing, Live Streaming e tutti i risultati.

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
20 maggio 2016

Nelle foto: 1) Pedro Hiltbrand e Felice Tiene, OK; 2) Fuma Horio, KZ2; 3) Flavio Camponeschi, KZ; 4) Dennis Hauger, OK Junior.
Ph. Cunaphoto.it

 

CRG-2013.jpg

CRG, SFUMA IL PODIO NEL CAMPIONATO EUROPEO KZ, OK, OKJ DI ZUERA
Nella seconda prova del campionato Europeo di KZ e l’apertura di OK e OK Junior, a Zuera le prestazioni dei piloti CRG sono state soddisfacenti ma è mancato il podio a suggellare la trasferta in Spagna. In KZ Paolo De Conto si è distinto fino alla finale, così come Joyner nella OK. Nella OK Junior Muth e Hauger concludono nella top ten.

In Spagna, sul Circuito Internazionale di Zuera per il Campionato Europeo KZ, OK e OK Junior, ai piloti della squadra ufficiale CRG non è mancata la competitività e la velocità in tutte e tre le categorie, ma purtroppo il podio è sfumato quando sembrava cosa fatta almeno per la OK con Tom Joyner.

Alla fine del weekend di Zuera, come ha ammesso Dino Chiesa “il bicchiere è mezzo vuoto e mezzo pieno”, ma i riscontri sono stati buoni, anche se le aspettative del team erano chiaramente puntate molto più in l’alto.

IN KZ DE CONTO VELOCISSIMO, MA IL MIGLIORE E’ PUHAKKA

In KZ una bella dimostrazione di competitività è arrivata dal pilota della CRG Paolo De Conto, velocissimo nelle qualificazioni su CRG-Maxter tanto da staccare il secondo tempo assoluto a soli 43 millesimi di secondo dalla pole di Hajek. Nelle qualifiche un bel risultato è arrivato anche dal giovane Stan Pex con CRG Holland, sempre più competitivo e autore di un ottimo quarto tempo a poco più di un decimo dalla pole position. Un po’ in ritardo invece Flavio Camponeschi, su CRG-Parilla, Andrea Dalè con Nuova 3M, Simo Puhakka solamente 18mo e Jorrit Pex ultimo per problemi fisici. Le manches hanno messo in evidenza ancora Stan Pex, quarto, e De Conto, quinto, davanti a Camponeschi in ripresa. Dopo la Prefinale con l’ottimo terzo posto di De Conto, la situazione è cambiata e in Finale il pilota italiano è terminato 11mo, preceduto da Stan Pex, con Flavio Camponeschi e Andrea Dalè giunti alle spalle di De Conto. A risalire le posizioni è stato invece Simo Puhakka, sesto in Finale con il suo CRG-Maxter e alla fine il migliore fra i piloti CRG. Weekend invece da dimenticare per Jorrit Pex, costretto al ritiro.

Il Campionato, dopo le prime due prove di Essay e Zuera, è comunque ancora aperto. Fra i piloti CRG, De Conto è salito al quarto posto con 60 punti, Camponeschi è sceso al quinto con 54 punti dopo il secondo posto di Essay, Puhakka è nono con 30. Decisivo sarà il terzo e ultimo appuntamento in Belgio a Genk, il 31 luglio.

CRG-2013.jpg

IN OK JOYNER GRAN PROTAGONISTA FINO ALLA FINALE

Nella prima prova del Campionato Europeo della OK, l’avvio di Tom Joyner su Zanardi-Parilla è stato travolgente, con un percorso davvero vincente iniziato con la pole position in prova, doppia vittoria nelle due manches e vittoria in Prefinale. Ma anche qui le premesse di un buon risultato si sono dissolte in Finale, quando Tom Joyner a tre giri dal termine per un contatto di gara ha perso la prima posizione ed è scivolato al quarto posto. Nel tentativo di recuperare almeno la posizione da podio, Joyner in vista del traguardo è incappato in un altro incidente e lì ha terminato la sua gara. Un vero peccato, anche se in Campionato Joyner comunque è piazzato al quinto posto con un ritardo di soli 20 punti.

Fra gli altri piloti CRG, il pilota di casa Pedro Hiltbrand ha recuperato molto bene nelle manches fino al quarto posto dopo una qualifica non brillante. Poi in Prefinale e in Finale un doppio inconveniente tecnico lo ha costretto al ritiro in entrambe le gare conclusive. In Finale il migliore si è rivelato il tedesco Hannes Janker, quinto, dopo il decimo posto in Prefinale e il sesto posto nelle manches. Bene anche il portoghese Andriy Pits, dodicesimo in Finale e autore di una bella rimonta dalla sua 18ma posizione della Prefinale, così come il finlandese Paavo Tonteri che in Finale ha concluso buon 13mo. Weekend molto difficile invece per Felice Tiene, costretto al ritiro per incidente in Finale dopo un recupero fino alla 14ma posizione in Prefinale dal 29mo posto delle manches. Peccato perché il settimo tempo fatto registrare da Tiene in prova aveva fatto intravedere opportunità decisamente migliori per il pilota italiano.

CRG-2013.jpg

IN OK JUNIOR MUTH E HAUGER NELLA TOP TEN

Nella prima prova della OK Junior il tedesco Esteban Muth e il norvegese Dennis Hauger si sono rivelati i più competitivi concludendo nella top ten rispettivamente al nono e decimo posto. I due piloti CRG si sono distinti anche nelle loro rispettive Prefinali, con il quarto posto di Muth e il settimo di Hauger. Da sottolineare la splendida rimonta di Hauger dal 30mo tempo ottenuto in prova. In crescita anche il francese Pierre-Louis Chovet, 17mo in Finale dopo il 55 posto delle manches, e l’inglese Teddy Wilson, 19mo per problemi di setup dopo l’ottimo settimo posto ottenuto nella sua Prefinale. Non sono riusciti invece a qualificarsi per la Finale il canadese Antonio Serravalle, il brasiliano Gianluca Petecof e il tedesco O’neill Muth.

In Campionato Muth occupa la nona posizione con 21 punti, Hauger la decima con 17, Wilson la 16ma con 11 punti.

CRG-2013.jpg

L’INTERVISTA

Il commento di Dino Chiesa, Team Principal CRG: “A Zuera potevamo certamente raccogliere risultati migliori, sia in KZ, dove il nostro obiettivo era quantomeno il podio, sia nella OK dove proprio al termine della Finale è mancata la vittoria di Joyner che fino a quel momento aveva dominato. In KZ con De Conto e Camponeschi abbiamo tentato una soluzione in Finale che non ci ha dato i risultati sperati, il più performante con il sesto posto finale si è rivelato Puhakka che ha mantenuto la configurazione tecnica iniziale. Nella OK purtroppo Tiene ha avuto una serie di problemi e in Finale un incidente lo ha subito estromesso dalla lotta. Hiltbrand invece è andato bene fino alla fase finale, ma una doppia rottura del motore lo ha fermato sia in Prefinale che in Finale. Piuttosto bene gli altri, Janker a Tonteri non sono arrivati distanti dal podio. Nella OK Junior Hauger è restato penalizzato in prova per non aver trovato la scia giusta, ma ha recuperato molto bene fino alla Finale con il decimo posto. Ottima anche la prova di Esteban Muth, con un nono posto finale senza aver potuto prepararsi adeguatamente a questo appuntamento. Wilson è andato bene fino alla Finale dove ha accusato problemi di setup, mentre Chovet si è comportato molto bene dimostrando una buona crescita agonistica.”

Tutti i risultati sul sito www.cikfia.com

Prossimi appuntamenti del Campionato Europeo:
05.06.2016 - Adria (I) KZ2, OK, OKJ
26.06.2016 - Portimao (P) OK, OKJ
31.07.2016 - Genk (B) KZ, KZ2, OK, OKJ

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
17 maggio 2016

Nelle foto: 1) Paolo De Conto, KZ; 2) Tom Joyner, OK; 3) Dennis Hauger, OKJ; 4) CRG Racing Team. Ph. Cunaphoto.it

 

CRG-2013.jpg

NEL ROTAX EURO CHALLENGE IN DD2 TRIONFO CRG CON LUKASZ BARTOSZUK
Dominio del polacco Lukasz Bartoszuk su CRG nella DD2 a Castelletto per la seconda prova dell’Euro Rotax Challenge e ora in testa alla classifica di campionato. Buona ma sfortunata prestazione anche di Luka Kamali e di Oriol Dalmau Caballero. Brand e Cohen si difendono bene nella Senior. Nella Junior in evidenza Kilian Meyer.

Ottimo risultato quello ottenuto dalla squadra ufficiale CRG sulla Pista 7 Laghi di Castelletto di Branduzzo nella tappa italiana del Rotax Max Euro Challenge, con belle prestazioni in tutte e tre le categorie e una bella conferma di supremazia della squadra CRG diretta da Martin Reuvers con il supporto tecnico di HRS Racing Engines.

IN DD2 TRIONFA LUKASZ BARTOSZUK

Soprattutto la categoria più prestazionale, la Rotax DD2, ha messo in evidenza le qualità vincenti del telaio CRG, con tutti e tre i protagonisti della squadra autori di ottime prestazioni. Alla fine a eccellere è stato Lukasz Bartoszuk, splendido vincitore della Finale dopo essersi imposto anche in Prefinale in una bella doppietta con il suo compagno, il tedesco Luka Kamali. Nella gara conclusiva purtroppo Kamali è stato costretto al ritiro dopo pochi giri per un incidente mentre stava per recuperare la seconda posizione alle spalle di Bartoszuk, altrimenti il risultato per CRG poteva essere ancor più eclatante.

CRG-2013.jpg

Velocissimo si è rivelato anche lo spagnolo della CRG Oriol Dalmau Caballero, sesto dopo le manches ma sfortunato in Prefinale per essersi dovuto fermare per un problema tecnico. Il suo recupero in Finale, dall’ultimo posto in griglia all’undicesima posizione sul traguardo, indica chiaramente come anche Dalmau avrebbe potuto inserirsi nella lotta al vertice.

Nella classifica di campionato dopo le prime due prove di Genk e Castelletto, in testa alla classifica ora si è portato Lukasz Bartoszuk con 170 punti, mentre Luka Kamali è 14mo con 107 punti e Oriol Dalmau Caballero 29mo con 51 punti.

CRG-2013.jpg

BUON RECUPERO DI BRAND NELLA SENIOR

Nella Senior buone prestazioni le hanno messe a segno anche l’inglese Ed Brand e l’israeliano Ido Cohen, condizionati però dal ritardo accusato nelle prove ufficiali che li ha penalizzati anche nelle manches. In Prefinale Brand è comunque riuscito a recuperare ben 20 posizioni fino a classificarsi al settimo posto, mentre Cohen è stato autore di un incidente proprio nell’ultimo giro della Prefinale. In Finale Brand, dopo aver occupato inizialmente la quarta posizione, è andato un po’ in crisi con i pneumatici e si è dovuto accontentare del 15mo posto, mentre Cohen ha recuperato concludendo 21mo.

CRG-2013.jpg

NELLA JUNIOR BRILLA MEYER

Decisamente buona anche la competitività espressa nella Junior, con lo spagnolo Kilian Meyer in gran recupero dopo un incidente nelle manches. In Prefinale il pilota spagnolo ha rimontato fino al 13mo posto, per concludere poi buon decimo nella Finale.

Dopo la gara di repechage, è riuscita ad entrare nella fase finale la svedese Madeleine Radne, insieme ad uno dei suoi due compagni di squadra, il tedesco Phil Dorr a scapito del connazionale Henri Jung per una penalizzazione di 10 secondi inflitta a quest’ultimo. In Finale Madeleine ha recuperato fino alla 24ma posizione, Dorr si è piazzato al 30 posto.

Il commento di Martin Reuvers, team manager CRG Rotax: “E’ stato un weekend abbastanza duro nella Junior e nella Senior, mentre è andata decisamente bene in DD2 dove abbiamo fatto un ottimo lavoro. Bartoszuk è stato molto veloce fin dall’inizio, peccato per Kamali che ha avuto un incidente in Finale dopo essere partito in prima fila. Anche Dalmau è andato molto bene, nonostante lo stop in Prefinale per la rottura del cambio. Nella Junior Meyer ha guadagnato la decima posizione, un buon risultato e un buon passo avanti rispetto allo scorso anno. Gli altri tre ragazzi della Junior hanno invece bisogno di acquisire ancora un po’ di esperienza. Nella Senior Cohen è cresciuto molto, e solamente un incidente all’ultimo giro della Prefinale non gli ha permesso di guadagnare un bel risultato. A Brand abbiamo montato le gomme nuove in Prefinale per risalire di posizioni, ed è andata molto bene tanto da piazzarsi al settimo posto e una serie di giri molto veloci. Brand ha poi pagato in Finale il calo di prestazione dei pneumatici, soprattutto per la bagarre che si è sviluppata. In generale sono soddisfatto, si è rivelata eccellente anche la competitività dei nostri telai, in DD2 siamo veramente al top”.

CRG-2013.jpg

Il terzo appuntamento del Rotax Max Euro Challenge è in programma per il 24 luglio in Spagna a Zuera.

Tutti i risultati nel sito www.rotaxmaxeurochallenge.com

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
16 maggio 2016

Nelle foto: 1) Lukasz Bartoszuk, DD2; 2) Lukasz Bartoszuk, podio; 3) Ed Brand, Senior; 4) Kilian Meyer, Junior; 5) CRG Racing Team, da sinistra Henri Jung, Kilian Meyer, Ed Brand, Oriol Dalmau Caballero, Luka Kamali, Ido Cohen, Phil Dorr, Madeleine Radne, Lukasz Bartoszuk.
Ph. CRG Press

 
TUTTE LE NOTIZIE :