]> CRG : Ultime Notizie #20

CRG-2013.jpg

“CAPPOTTO” CRG NEL MONDIALE IN SVEZIA, IN KZ E KZ2
E’ Paolo De Conto il Campione del Mondo CIK-FIA in KZ, vittorioso al termine di una bella finale dove si era ritrovato inizialmente in quarta posizione. Pedro Hiltbrand si aggiudica invece il titolo CIK-FIA KZ2 International Super Cup dopo un duello a tre con Tiene e Mosca. Sul podio tutto CRG anche Fabian Federer e Benjamin Tornqvist.

Finale di stagione entusiasmante per la CRG, che in Svezia sul Circuito Asum Ring di Kristianstad si è aggiudicata il titolo CIK-FIA di Campione del Mondo in KZ con Paolo De Conto su CRG/TM/Vega e il titolo CIK-FIA KZ2 International Super Cup con Pedro Hiltbrand su CRG/Maxter/Vega.

In Svezia il dominio CRG è stato netto per tutto il weekend, ma le due finali mondiali delle due categorie con il cambio, KZ e KZ2, hanno avuto un inizio molto combattuto, per poi rivelarsi di nuovo in discesa per i colori della casa italiana che ha potuto esprimere tutto il proprio potenziale con due successi ineccepibili.

CRG-2013.jpg

PAOLO DE CONTO CAMPIONE DEL MONDO IN KZ

In una parola, Paolo De Conto è stato davvero superbo in Svezia, portando al successo il telaio CRG motorizzato Tm ufficiale in un percorso netto e vincente, iniziato in prova con la pole position, proseguito con le vittorie nelle due manche, con la vittoria in Prefinale e quindi il trionfo in Finale. Nella gara conclusiva per la verità De Conto non ha avuto vita facile, anzi a un certo punto si è ritrovato in quarta posizione. Il pilota della CRG ha avuto però il pregio di rimanere concentrato, e consapevole delle proprie potenzialità, ha dato il via ad una rimonta che lo ha portato a tagliare il traguardo in prima posizione e con un bel vantaggio sugli avversari. Paolo De Conto riscatta così la prova dello scorso anno a Le Mans quando si dovette accontentare della seconda posizione in un ultimo giro infuocato alle spalle di Jorrit Pex, e guadagna con merito il suo primo titolo di Campione del Mondo. Per CRG è il terzo titolo iridato negli ultimi quattro anni, dopo quello di Max Verstappen nel 2013 e di Jorrit Pex nel 2015. Ed è il 13mo nelle categorie con il cambio della storia CRG, che proprio a Kristianstad ha festeggiato nel migliore dei modi il trentennale dell’azienda fondata da Giancarlo Tinini nel 1986.

Fra i piloti CRG, in KZ è andato fortissimo anche il finlandese Simo Puhakka (CRG-Tm), in gran rimonta fino al quinto posto finale, così come Arnaud Kozlinski per niente “arrugginito” e sesto in Finale dopo una disavventura in una manche. Bene anche Stan Pex (CRG-Vortex) di CRG Holland, ottavo, mentre suo fratello Jorrit, campione del mondo uscente, questa volta si è dovuto accontentare della 12ma posizione. Flavio Camponeschi (CRG-Parilla) ha concluso in 17ma posizione, davanti a Andrea Dalè (CRG-Tm).

CRG-2013.jpg

IN KZ2 PODIO TUTTO CRG, CON HILTBRAND CAMPIONE

La prima finale della giornata in Svezia ha visto in pista l’International Super Cup con il successo finale dello spagnolo Pedro Hiltbrand, pilota ufficiale della CRG già fresco Campione Europeo in OK e Campione di Spagna in KZ2, a Kristianstad al volante del telaio CRG con il motore Maxter preparato da Renato Andreoli di Kartissimo. Dopo aver dominato nelle prove, nelle manches e in Prefinale, Hiltbrand in Finale ha subito però un contrasto iniziale del compagno di squadra Felice Tiene (CRG/Tm), vincitore dell’altra Prefinale, e anche di Tommaso Mosca che si era inserito davanti ai due piloti CRG. Ma a un terzo di gara il duello fra i tre l’ha vinto di forza Hiltbrand, che così si è potuto involare verso la vittoria. Mosca ha dovuto ritirarsi per problemi tecnici, mentre Felice Tiene nel contatto con il compagno di squadra ha perso diverse posizioni concludendo poi in recupero al quarto posto. Il podio è stato però tutto CRG, con tre motori diversi, visto che Fabian Federer su CRG/Modena fresco campione europeo di KZ2, è stato autore di una rimonta strepitosa fino a conquistare il secondo posto, seguito dal pilota di casa Benjamin Tornqvist su CRG/Tm di CRG Holland, autore anche questi di una bella prova.

CRG-2013.jpg

Fra gli 88 partecipanti in questa prova internazionale della KZ2, meritano un encomio anche gli altri finalisti CRG, come il nono posto ottenuto dal tedesco Daniel Stell (CRG-Modena) di SRP Racing Team, il 14mo posto del giovane e veloce olandese Max Tubben (CRG-Tm) di CRG Holland, il 16mo posto dell’altro olandese Dylan Davies (CRG-Tm) di CRG Keijzer Racing. Un ottimo weekend anche per lo spagnolo Gerard Cebrian Ariza (CRG-Tm), purtroppo penalizzato in finale di 10 secondi, così come Tom Joyner (Zanardi-Parilla) dopo aver disputato un’ottima Prefinale. L’olandese Bent Viscall (CRG-Tm) di CRG Holland ha terminato in 26ma posizione. Fra i più sfortunati invece Fabrizio Rosati (CRG-Tm), costretto al ritiro in Prefinale per incidente alla prima curva del primo giro, e lo svedese Andreas Johansson (CRG-Tm) di CRG Holland che per una inezia non è riuscito ad entrare in Finale, così come il giapponese Fuma Horio (CRG-Tm).

CRG-2013.jpg

Giancarlo Tinini, Presidente CRG: “E’ stato un risultato più che soddisfacente per noi, sia in KZ con la vittoria di Paolo De Conto, che in KZ2 con il successo di Pedro Hiltbrand. In KZ con un po’ più di fortuna sia Simo che Koko avrebbero potuto fare un bel risultato anche loro. Mi è dispiaciuto anche per i due fratelli Pex che hanno fatto un po’ fatica tutta la settimana ad eccezione della sessione di prove ufficiali dove avevano trovato un buon set-up. In KZ è stata una bellissima gara, sudata, perché Paolo non è partito molto bene, ma il nostro pilota è riuscito a dimostrare che aveva più velocità e difatti è riuscito a superare i suoi avversari iniziali. E’ il secondo anno consecutivo che vinciamo il Campionato del Mondo KZ, e quest’anno abbiamo dimostrato di essere indiscutibilmente i più forti.”

Dino Chiesa, Team Principal CRG: “Ci sono due cose che mi sono piaciute in questo weekend, a parte la vittoria che fa sempre bene ad un’azienda come la nostra. Mi ha fatto piacere che in KZ abbia vinto Paolo De Conto, un titolo che aveva sfiorato lo scorso anno e che invece è riuscito a conquistare quest’anno con merito. Poi mi è piaciuto il titolo conquistato in KZ2, ottenuto da Pedro Hiltbrand, che anche se questo è il suo anno, ha guadagnato il successo con il motore Maxter. Questo fa vedere che il materiale c’è anche in KZ2, categoria molto importante per il karting e per la nostra azienda. E’ il frutto del lavoro di tutto l’anno, e il merito è di tutti, dal meccanico al motorista al pilota, si vince e si perde tutti insieme. Ora vediamo di finire l’anno in bellezza in Bahrain per il Campionato del Mondo OK e OK Junior”.

Tutti i risultati nel sito www.cikfia.com

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
4 settembre 2016

Nelle foto: 1) Paolo De Conto, KZ; 2) Paolo De Conto, podio KZ; 3) Pedro Hiltbrand, KZ2; 4) Da sinistra: Tornqvist, Hiltbrand, Federer, KZ2; 5) CRG Racing Team.
(Ph. CRG Press e Ph. Cunaphoto).

 

CRG-2013.jpg

NEL MONDIALE IN SVEZIA CONTINUA IL PREDOMINIO CRG. GRANDE ATTESA PER LE FINALI
Paolo De Conto su CRG-Tm si conferma il più veloce in KZ anche nelle manches dopo la pole position in prova, così come Pedro Hiltbrand su CRG-Maxter in KZ2. A Kristianstad CRG con tutti i suoi piloti ha dimostrato una grande competitività in tutte e due le categorie.

Nel doppio appuntamento CIK-FIA in svolgimento sul Circuito Asum Ring di Kristianstad continua il predominio CRG, capitanato anche dopo le manches di sabato da Paolo De Conto su CRG-Tm nel Campionato del Mondo di KZ, e da Pedro Hiltbrand su CRG-Maxter nell’International Super Cup di KZ2.

I due grandi alfieri della CRG non sono però gli unici piloti della casa italiana ad aver condotto per ora con molto successo “la battaglia di Kristianstad”, dall’apertura delle prove ufficiali di venerdì alla fase centrale delle manches di qualificazione di sabato. Sugli allori sono saliti anche altri protagonisti targati CRG, attesi anche loro alla giornata conclusiva di domenica per inserirsi nella lotta al vertice delle Prefinali e delle attesissime Finali.

Intanto CRG proprio a Kristianstad celebra il 30mo anniversario dell’azienda fondata da Giancarlo Tinini nel 1986. Trent’anni di storia che in Svezia hanno un’altra importante opportunità di proseguire con ulteriori affermazioni. Ma comunque vada, CRG ha già dato un’altra dimostrazione di grande competitività, onorando ancora una volta il prestigio della sua storia fra le più gloriose al mondo.

CRG-2013.jpg

IN KZ SUPER PAOLO DE CONTO

In KZ il vice campione del mondo Paolo De Conto, in gara con il telaio CRG e il motore TM ufficiale, ha dimostrato una superiorità netta, con il miglior tempo in prova e due vittorie nelle due manches di sabato. Fra i migliori anche Jorrit Pex, su CRG-Vortex di CRG Holland, sesto dopo il secondo tempo in prova e due piazzamenti nelle manches (quarto e ottavo), e Flavio Camponeschi su CRG-Iame, ottavo dopo un ottimo sesto posto nella seconda manche e l’11mo della prima gara. Il rientro alle competizioni di Arnaud Kozlinski è stato invece un po’ condizionato dalla sfortuna, visto che il pilota francese su CRG-Tm dopo un promettente nono posto della prima manche è incappato in un testacoda nella seconda manche. Ora Kozlinski è 18mo, mentre Stan Pex di CRG Holland è 11mo, Simo Puhakka (CRG-Tm) 16mo, Andrea Dalè (CRG-Tm) 30mo.

Paolo De Conto: “Per ora è andato tutto bene. Tutto perfetto. Pole position e due vittorie di manche su due gare. Importante sarà domani sera, dopo la Prefinale e la Finale. Speriamo che continui il bel tempo, perché se arriva la pioggia si possono rimescolare tutte le carte. Spero solo di poter riscattare la mia gara dello scorso anno a Le Mans, quando mi sfuggì la vittoria all’ultimo giro.”

CRG-2013.jpg

IN KZ2 PEDRO HILTBRAND SI CONFERMA AL TOP

Fra gli 88 piloti della KZ2, il neo campione europeo della OK Pedro Hiltbrand sta dando spettacolo anche nella categoria con il cambio. Il pilota spagnolo della CRG, in gara con il motore Maxter preparato da Kartissimo di Renato Andreoli, ha dominato la scena in prova e poi nelle manche di sabato con quattro vittorie e un secondo posto.

Benissimo è andato anche Felice Tiene, su CRG-Tm, secondo tempo in prova e quarto dopo le manches, con due vittorie. In recupero il campione europeo della KZ2, Fabian Federer del team SRP, su CRG-Modena, dopo una sfortunata sessione di prove è risalito molto bene fino al 6. posto. Buona prestazione per Gerard Cebrian Ariza (CRG-Tm) che ha chiuso in 17ma posizione. Fabrizio Rosati (CRG-Tm) si è piazzato 47mo, il giapponese Fuma Horio (CRG-Tm) 42mo coinvolto in un incidente, così come l’inglese Tom Joyner (Zanardi-Iame) che è 41mo. Purtroppo non ce l’ha fatta a qualificarsi per la fase finale l’ecuadoregno Jose Brito (CRG-Tm).

In bella evidenza anche diversi piloti dei team privati CRG. Lo svedese Benjamin Tornqvist è 13mo, di CRG Holland, l’altro giovane olandese Max Tubben 11mo di CRG Holland, ottimo nell’ultima manche secondo alle spalle di Tiene, l’olandese Bent Viscaal è 24mo, l’altro olandese Dylan Davies di CRG Keijzer 25mo. Quindi il tedesco Daniel Stell 20mo e l’estone Kaspar Kallasmaa 66mo ambedue di SRP, l’olandese Max Weering 79mo di CRG Holland, lo svedese Andreas Johansson di CRG Holland 67mo, il finlandese Henri Kauppi 76mo.

Pedro Hiltbrand: “E’ stato un ottimo weekend per il momento. Il telaio è perfetto, così come il motore Maxter. Kartissimo ha fatto un ottimo lavoro. L’importante è però quello che succede domenica con la fase finale. Dobbiamo vincere, tutta la squadra è concentrata per questo risultato, sia io che Felice Tiene abbiamo una grossa opportunità, così come Poalo De Conto in KZ. Il nostro obiettivo è vincere, come sempre. Vediamo cosa succede.”

Ora spetta alla fase finale di domenica farci sapere chi potrà mettere le mani sui due trofei CIK-FIA in palio. Questo il programma finale di Kristianstad, domenica 4 settembre: ore 11:15 Prefinali; ore 13:55 Finali.

Tutti i risultati e Live TV nel sito www.cikfia.com

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
3 settembre 2016

Nelle foto: 1) Paolo De Conto, KZ manche; 2) Paolo De Conto, KZ; 3) Pedro Hiltbrand e Renato Andreoli, KZ2 (Ph. CRG Press).

 

CRG-2013.jpg

SPETTACOLO CRG NELLE PROVE UFFICIALI DEL MONDIALE A KRISTIANSTAD
In Svezia nel Campionato del Mondo KZ Paolo De Conto (CRG-Tm) guadagna la pole position davanti a Jorrit Pex (CRG-Vortex), Pedro Hiltbrand (CRG-Maxter) si rivela il più veloce in assoluto nell’International Super Cup KZ2 davanti al compagno di squadra Felice Tiene (CRG-Tm). Sabato sono il programma le manches, domenica la fase finale.

Con le prove ufficiali di venerdì 2 settembre in Svezia è iniziata la “battaglia di Kristianstad”, e il primo responso parla clamorosamente a favore della CRG, con un 1-2 nelle prove ufficiali del Campionato del Mondo KZ (con Paolo De Conto e Jorrit Pex) e un altro 1-2 nelle prove ufficiali dell’International KZ2 Super Cup (con Pedro Hiltbrand e Felice Tiene).

IN KZ I PIU’ VELOCI SONO I DUE PILOTI CRG DE CONTO E PEX

Il doppio appuntamento di Kristianstad è iniziato quindi nel segno di CRG, dove è stato appunto Paolo De Conto su CRG-Tm, vice campione del mondo 2015, a conquistare la pole position in KZ con il tempo di 49.069, con 38 millesimi di secondo sul compagno di colori e campione del mondo in carica Jorrit Pex su CRG-Vortex di CRG Holland.

Buone anche le prestazioni degli altri alfieri della CRG. Flavio Camponeschi su CRG-Iame ha ottenuto il settimo tempo a 0.189, 11mo Arnaud Kozlinski su CRG-Tm a 0.266, 14mo Stan Pex su CRG-Vortex a 0.301, 20mo Simo Puhakka su CRG-Tm a 0.378, 27mo Andrea Dalè su CRG-Tm a 0.558.

CRG-2013.jpg

IN KZ2 ALTRA DOPPIETTA CRG CON HILTBRAND E TIENE

Clamoroso anche il risultato in KZ2, con Pedro Hiltbrand su CRG-Maxter (fra l’altro fresco vincitore del Campionato Europeo in OK e del titolo spagnolo in KZ2) anche lui autore di una strepitosa pole position per l’International Super Cup CIK-FIA. Il pilota spagnolo ha realizzato il tempo di 49.101 superando sul filo di lana nella quarta e ultima sessione il compagno di squadra Felice Tiene su CRG-Tm che aveva realizzato il miglior tempo nella sessione precedente.

Fra i migliori su CRG anche il giovane olandese Max Tubben, decimo a 0.281, e lo svedese Benjamin Tornqvist, dodicesimo a 0.293, ambedue in gara con CRG Holland. Il neo Campione Europeo KZ2 Fabian Federer, su CRG-Modena, ha ottenuto la 16ma prestazione assoluta a 0.335. Gli altri piloti della squadra ufficiale si sono piazzati con il 24mo tempo Gerard Cebrian Ariza a 49.485, 27mo Tom Joyner (Zanardi-Iame) a 0.432, 36mo Fuma Horio a 0.537, 38mo Fabrizio Rosati a 0.584, 79mo Jose Brito a 1.156.

La vera battaglia comincia però sabato 3 settembre, con le numerose manches di qualificazione. Domenica 4 settembre si disputa la fase finale con Prefinali e Finali.

Il programma di Kristianstad:
Sabato 3 settembre: dalle ore 10:20 e dalle ore 13:45 Manches di Qualificazione.
Domenica 4 settembre: ore 11:15 Prefinali; ore 13:55 Finale.

Tutti i risultati e Live TV nel sito www.cikfia.com

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
2 settembre 2016

Nelle foto: 1) Paolo De Conto e Jorrit Pex, KZ; 2) Felice Tiene e Pedro Hiltbrand, KZ2 (Ph. CRG Press).

 

CRG-2013.jpg

PEDRO HILTBRAND SU CRG-MAXTER CAMPIONE DI SPAGNA IN KZ2
Ad Alcaniz Pedro Hiltbrand conquista la sua quarta doppietta e diventa Campione di Spagna con una gara d’anticipo, con l’apporto di Kartissimo 2M e il motore Maxter di Andreoli.

Momento d’oro per il pilota spagnolo della CRG Pedro Hiltbrand, andato al successo su CRG-Maxter nel Campionato di Spagna dominato con un’altra vittoria schiacciante conquistata nella quarta prova di Alcaniz, che gli ha consentito di ottenere in anticipo il titolo spagnolo in KZ2 grazie anche all’apporto di Kartissimo 2M e la competitività del motore Maxter preparato da Andreoli.

Sul Circuito Motorland Aragona di Alcaniz, Pedro Hiltbrand ha ottenuto ancora una clamorosa doppietta nella quarta e penultima prova del Campionato Spagnolo, con due successi schiaccianti nelle due Finali che lo hanno reso ormai irraggiungibile in classifica prima dell’ultima prova del 25 settembre a Valencia. Per Hiltbrand è stata la sua quarta doppietta vincente in questa stagione nel Campionato di Spagna in KZ2, dopo quelle ottenute nelle prime tre prove di Toledo, Portimao e Zuera.

CRG-2013.jpg

Dopo aver vinto il recente Campionato Europeo CIK-FIA nella categoria OK, Pedro Hiltbrand suggella quindi questo finale di stagione con un altro importante titolo, e questa volta in KZ2 nel Campionato di Spagna. Un segnale importante sulla competitività raggiunta dal pilota spagnolo della CRG alla vigilia di un altro grande appuntamento, l’International Super Cup di KZ2 in programma il 4 settembre in Svezia a Kristianstad.

Fra i piloti CRG impegnati ad Alcaniz, in evidenza anche Gerard Cebrian Ariza su CRG-Tm, sul podio di gara-1 con il terzo posto e poi sesto nella seconda finale.

Circuito Motorland, Alcaniz, 28 agosto 2016, KZ2:
Finale-1: 1. Hiltbrand (CRG-Maxter); 2. Gonzalez; 3. Cebrian (CRG-Tm); 4. Martinez; 5. Noval; 6. Soriano.
Finale-2: 1. Hiltbrand (CRG-Maxter); 2. Gonzalez; 3. Santos; 4. Martinez; 5. Noval; 6. Cebrian (CRG-Tm).

La classifica del Campionato di Spagna dopo quattro prove:
1. Hiltbrand (CRG-Maxter) campione di Spagna, punti 360; 2. Martinez 282; 3. Gonzalez 282; 4. Cebrian (CRG-Tm) 267; 5. Santos 261.

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
29 agosto 2016

Nelle foto: 1) Pedro Hiltbrand, Alcaniz, KZ2; 2) Pedro Hiltbrand, Podio KZ2 Alcaniz.
Ph. MRM Comunicación-media Miquel Rius

 

CRG-2013.jpg

L’ARMATA CRG SI PREPARA AD ESPUGNARE ANCHE KRISTIANSTAD
Fra le novità del prossimo Campionato del Mondo KZ in Svezia del 4 settembre al via con CRG anche Kozlinski. Al gran completo la squadra ufficiale, con un’ottima presenza anche in KZ2 per l’International Super Cup.

E’ già il momento del rush finale dei Campionati del Mondo CIK-FIA, e la squadra ufficiale CRG è pronta a misurarsi con tutte le sue forze e qualche novità per il primo appuntamento iridato, il Campionato del Mondo KZ e l’International Super Cup di KZ2 del 4 settembre in Svezia a Kristianstad.

Sarà un’altra occasione utile per poter ambire a un altro risultato di prestigio dopo il bis ottenuto nei recenti Campionati Europei da poco conclusi, con i due ottimi successi CRG messi a segno da Pedro Hiltbrand in OK e Fabian Federer in KZ2.

NOVITA’ KOZLINSKI

In KZ la novità è rappresentata dal rientro di “Koko” Arnaud Kozlinski in qualità di pilota ufficiale CRG, dopo una stagione dedicata dal francese ad assistere il giovane Dennis Hauger fino a portarlo ad un passo dal titolo Europeo nella Junior. Con l’opportunità della gara in Svezia Kozlinski avrà così la possibilità di poter dimostrare di essere ancora fra i migliori al mondo e pronto a ripetersi in KZ (terzo nel Mondiale dello scorso anno) dopo aver già conquistato sempre con CRG il Campionato del Mondo in Super KF nel 2009 a Macao.

CRG-2013.jpg

L’ARMATA CRG A KRISTIANSTAD

Ma in KZ CRG è presente con una squadra formidabile, capitanata da Paolo De Conto, Vice Campione del Mondo KZ nel 2015, da Flavio Camponeschi, Campione Europeo KZ nel 2015, e da Simo Puhakka, andato molto vicino al successo nella scorsa prova del Campionato Europeo KZ a Genk. De Conto e Puhakka avranno a disposizione i nuovi motori TM ufficiali, Camponeschi sarà in gara invece con il motore Parilla ufficiale.

A rendere ancor più forti le ambizioni dell’armata CRG, a Kristianstad scende in pista anche Jorrit Pex, che l’anno scorso si aggiudicò il Campionato del Mondo a Le Mans regalando l’ennesimo titolo iridato alla casa italiana, insieme a suo fratello Stan Pex, promosso per l’occasione in KZ dopo una bella stagione in KZ2, ambedue in gara con CRG Holland. Con il team Nuova 3M sarà al via anche Andrea Dalè, Campione Europeo KZ2 nel 2014.

Sul fronte KZ2, che presenta ben 89 piloti iscritti per la gara iridata dell’International Super Cup, con la squadra ufficiale CRG scendono in pista il neo campione europeo della OK Pedro Hiltbrand, insieme a Felice Tiene, Fuma Horio, Fabrizio Rosati, Gerard Cebrian e José Enrique Brito.

Anche in questa categoria una novità è rappresentata dalla presenza di Tom Joyner dopo i suoi successi nelle categorie in presa diretta, culminati quest’anno con il secondo posto nel Campionato Europeo nella OK. Joyner su Zanardi-Parilla riprova così nella categoria con le marce dopo aver già partecipato in KZ proprio a Kristianstad nella prova di Campionato Europeo del 2014.

Diversi altri i piloti saranno impegnati a Kristianstad con il telaio CRG. Con il team SRP Racing sarà in gara anche Fabian Federer, neo Campione Europeo della categoria, insieme a Kaspar Kallasmaa e Daniel Stell. Con il Team CRG Keijzer grandi attese sono riposte anche in Dylan Davies, con CRG Holland Benjamin Tornqvist, Andreas Johansson, Bent Viscaal, Max Tubben, Max Weering, oltre a Henri Kauppi.

CRG-2013.jpg

CRG / TININI GROUP PALMARES KZ-KZ2
CIK-FIA Campionato del Mondo KZ-KZ2 (e precedenti categorie equivalenti)

2015: Jorrit Pex (NL), KZ, CRG / TM / Bridgestone
Le Mans, 13.09.15
2013: Max Verstappen (NL), KZ, CRG / TM / Bridgestone
Varennes, 22.09.13
2012: Jordon Lennox-Lamb (GB), KZ2 (World Cup), CRG / Maxter / Vega
Sarno, 02.09.12
2011: Jonathan Thonon (B), KZ1 (World Cup), CRG / Maxter / Dunlop
Genk, 04.09.11
2009: Jonathan Thonon (B), KZ1 (World Cup), CRG / Maxter / Dunlop
Sarno, 06.09.09
2008: Jonathan Thonon (B), KZ1 (World Cup), CRG / Maxter / Dunlop
Varennes, 07.09.08
2007: Jonathan Thonon (B), KZ1 (World Cup), CRG / Maxter / Dunlop
Sarno, 02.09.07
1993: Alessandro Piccini (I), FC 125 cc, CRG-Kalì-Kart / Pavesi / Dunlop
Val Vibrata, 05.09.93
1992: Danilo Rossi (I), FC 125 cc, CRG / Pavesi / Dunlop
Mariembourg, 06.09.92
1989: Gianluca Giorgi (I), FC 125 cc, CRG-Kalì-Kart / Kalì-Kart / Dunlop
Olomouc, 03.09.89
1985: Piermario Cantoni (I), FC 125 cc, CRG-Kalì-Kart / Balen / Dunlop
Laval, 01.09.85
1984: Gabriele Tarquini (I), FC 125 cc, CRG-Kalì Kart / Balen / Dunlop
Axamo, 09.09.84

CRG / TININI GROUP PALMARES KF
CIK-FIA Campionato del Mondo KF (e precedenti categorie equivalenti)

2013: Tom Joyner (GB) (Tinini Group), KF, Zanardi / TM / Vega
Rd1 Brandon, Rd2 Bahrain
2012: Felice Tiene (I), KF (World Cup), CRG / Bmb / Vega
Zuera, 23.09.12
2011: Matthew Graham (GB) (Tinini Group), U18, Zanardi / Wke / LeCont
Rd1 Ortona, Rd2 Essay, Rd3 Sarno
2011: Nick De Vries (NL) (Tinini Group), KF1, Zanardi / Parilla / Bridgestone
Rd1 Wackersdorf, Rd2 Zuera, Rd3 Genk, Rd4 Sarno, Rd5 Suzuka
2010: Oliver Rowland (GB) (Tinini Group), Super KF (World Cup), Zanardi / Parilla / Bridgestone
Suzuka, 24.05.10
2010: Nick De Vries (NL) (Tinini Group), KF2, Zanardi / Parilla / Dunlop
Zuera, 19.09.10
2009: Arnaud Kozlinski (F), Super KF, CRG / Maxter / Bridgestone
Macau, 08.11.09
2009: David Da Luz (P) (Tinini Group), KF2 (World Cup), Zanardi / Parilla / Dunlop
Alcaniz, 20.09.09
2003: Wade Grant Cunningham (NZ), Formula A, CRG / Maxter / Bridgestone
Sarno, 26.10.03
2002: Giedo Van der Garde (NL), Formula Super A, CRG / Maxter / Bridgestone
Rd1 Mariembourg, Rd2 Alaharma, Rd3 Braga, Rd4 Salbris, Rd5 La Conca
2001: Vitantonio Liuzzi (I), Formula Super A, CRG / Maxter / Bridgestone
Rd1 Montreal, Rd2 Salbris, Rd3 Sarno, Rd4 Mariembourg, Rd5 Kerpen
2000: Lewis Hamilton (GB), Formula A (World Cup), CRG / Parilla / Bridgestone
Montegi, 26.11.00
1999: Danilo Rossi (I), Formula Super A, CRG / CRG / Dunlop
Mariembourg, 19.09.99
1999: Vitantonio Liuzzi (I), Formula Super A (World Cup), CRG / CRG / Bridgestone
Suzuka, 28.11.99
1997: Danilo Rossi (I), Formula Super A, CRG / CRG / Dunlop
Salbris, 14.09.97
1994: Alessandro Manetti (I), Formula Super A, CRG / Rotax / Vega
Cordoba, 18.09.94
1994: Luca Casazza (I), Formula A (World Cup), CRG / Rotax / Vega
Suzuka, 29.05.94
1993: Paolo Moro (I), Formula A (World Cup), CRG-Kalì / Italsistem / Vega
Suzuka, 30.05.93
1992: Danilo Rossi (I), Formula K (World Cup), CRG / Rotax / Dunlop
Suzuka, 31.05.92
1992: Alberto Pedemonte (I), Formula A (World Cup), CRG-Kalì / Rotax / Dunlop
Suzuka, 31.05.92
1992: Danilo Rossi (I), Formula K, CRG / Rotax / Dunlop
Ugento, 20.09.92
1990: Jan Magnussen (DK), Formula K, CRG / Rotax / Bridgestone
Jesolo, 16.09.90
1990: Danilo Rossi (I), Formula A, CRG / Rotax / Dunlop
Jesolo, 16.09.90
1989: Mike Wilson (GB), Formula K, CRG / Komet / Dunlop
Valence, 17.09.89
1988: Emmanuel Collard (F), F. Super 100, CRG / Rotax / Dunlop
Laval, 18.09.88
1988: Mike Wilson (GB), Formula K, CRG / Komet / Dunlop
Laval, 18.09.88
1985: Mike Wilson (GB), Formula K, CRG-Kalì / Komet / Dunlop
Parma, 22.09.85
1984: Joern Haase (DK), Formula K, CRG-Kalì / Komet / Dunlop
Liedolsheim, 16.09.84

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
17 agosto 2016

Nelle foto: 1) Jorrit Pex, 2015 Le Mans, CRG KZ World Champion (Ph. Cunaphoto); 2) Poster Kristianstad 2016 World Championship KZ (Ph. Cunaphoto); 3) Arnaud Kozlinski, 2009 Macao, CRG Super KF World Champion (Ph. CRG Press).

 

CRG-2013.jpg

ECCELLENTE IL BILANCIO CRG NEI CAMPIONATI EUROPEI CIK-FIA 2016
Con l’ultima prova dei Campionati Europei a Genk, CRG ha centrato una serie di obiettivi che anche quest’anno pongono la squadra della casa italiana al vertice del karting internazionale. La competitività è stata espressa in tutte le categorie e le prestazioni sono arrivate da tutti i piloti del Racing Team.

Con la prova disputata in Belgio a Genk e i due titoli Europei vinti con Pedro Hiltbrand in OK e Fabian Federer in KZ2, CRG e il Gruppo Tinini hanno raggiunto l’invidiabile numero di 41 successi nei Campionati Europei CIK-FIA.

Il risultato di Genk - importante per la posta conquistata in OK e KZ2 e l’altro titolo sfiorato in OK Junior sui quattro allori continentali in palio - ha confermato anche le eccellenti caratteristiche prestazionali raggiunte dai telai CRG e le motorizzazioni utilizzate, oltre alla qualità e la competitività di tutto il comparto dei piloti e dei tecnici del Racing Team.

L’obiettivo che era nei presupposti di inizio stagione è stato pertanto raggiunto, con il gran finale internazionale ancora da disputarsi nei due Campionati del Mondo KZ-KZ2 a Kristianstad il 4 settembre e OK-OK Junior in Bahrain il 19 novembre, dove CRG sarà pronta per completare una stagione che è già da incorniciare.

Intanto a Genk, oltre a chi ha combattuto e vinto per la vittoria, sono da elogiare anche tutti gli altri piloti CRG, in totale ben 19 protagonisti del Racing Team per questo ultimo appuntamento dei Campionati Europei. In KZ, oltre Puhakka e De Conto con il motore TM ufficiale sul podio della Finale, si è rivelato fra i migliori in assoluto anche Flavio Camponeschi con il motore Iame. Ma si è fatto valere anche il campione del mondo 2015 Jorrit Pex di nuovo competitivo dopo un inizio di stagione difficile, peccato solamente per il suo incidente in Finale dove è restato coinvolto insieme a Camponeschi, altrimenti avremmo visto anche questi due piloti lottare per il podio. Fra i piloti CRG anche Andrea Dalè, già campione europeo nel 2014, dopo un po’ di problemi iniziali ha messo a segno una buona gara finale concludendo in 14ma posizione.

CRG-2013.jpg

In KZ2 oltre a Fabian Federer, che con il team SRP e il telaio CRG con motore Modena ha bissato il successo del 2011, in lizza per il titolo c’era anche Stan Pex con CRG Holland, ma il pilota olandese in Finale ha dovuto accontentarsi di un quarto posto che comunque gli ha concesso un onorevole secondo posto in campionato. Molto bene anche la prestazione di Felice Tiene su CRG-Tm con il motore preparato da Galiffa, settimo in Finale dopo una rimonta dall’ultima posizione nelle manches per problemi tecnici alla frizione. Nono si è piazzato il tedesco Dominik Schmidt di TB Motorsport, 11mo il giovane olandese Max Tubben con CRG Holland, mentre il suo compagno di team Andreas Johansson ha ottenuto la 17ma posizione. Il giapponese Fuma Horio si è piazzato 21mo su CRG con il motore Tm di Galiffa, Fabrizio Rosati 27mo su CRG-Maxter, ambedue rientrati con merito tra i finalisti sui 71 partecipanti nella categoria. Sfortunati invece l’olandese Dylan Davies di CRG Keijzer Racing, lo svedese Benjamin Tornqvist di CRG Holland e l’olandese Lorenzo Van Riet, tutti e tre penalizzati di 10 secondi in Prefinale per la posizione dello spoiler che li ha estromessi dalla finale, così come lo svizzero Rudolf Rhyn di RSP Racing e il francese Pierre Lefebvre.

Nella OK velocissimo si è rivelato anche il tedesco Hannes Janker su CRG-Parilla, miglior tempo in prova, vittorioso nelle manches e quinto in Finale, contribuendo così a veder piazzati tre piloti CRG e Gruppo Tinini nelle prime cinque posizioni, con Hiltbrand (CRG) secondo e neo campione della categoria, Joyner (Zanardi) quarto in Finale e secondo in Campionato. In Finale si è fatto valere anche il portoghese Andriy Pits (CRG-Parilla), 25mo sul traguardo dopo un’ottima Prefinale con il settimo posto. Sfortunato in questa occasione il finlandese Paavo Tonteri protagonista del Campionato ma costretto al ritiro in Prefinale dopo l’ottavo tempo in qualifica. Ottima anche la competitività del tedesco Luka Lippkau di TB Motorsport, escluso purtroppo in finale per un taglio di percorso non voluto in partenza su asfalto umido.

In OK Junior sono stati otto i piloti che si sono presentati a Genk con la squadra ufficiale di CRG Racing Team, tutti su CRG-Parilla. Dennis Hauger per aggiudicarsi il titolo avrebbe dovuto vincere la Finale, e per la verità c’è andato molto vicino dopo essere stato in testa nella parte iniziale della gara decisiva. Onore al merito comunque per questo giovane pilota che con il sesto posto in Finale ha concluso quarto in Campionato. Molto competitivo si è rivelato anche l’inglese Teddy Wilson, che ha terminato la gara di Genk conquistando il suo primo podio in un Campionato Europeo. La competitività dei piloti CRG è stata confermata anche dall’esordiente spagnolo Kilian Meyer, 11mo sul traguardo della Finale e sempre fra i più veloci, come nella sua Prefinale dove ha ottenuto il terzo posto alle spalle di Hauger. Non sono riusciti ad entrare in Finale il francese Pierre-Louis Chovet, 22mo nella sua Prefinale, il canadese Antonio Serravalle e O’neill Muth costretti al ritiro nella propria Prefinale, mentre il fratello Esteban Muth per una penalizzazione di 10 secondi si è visto estromesso da un ingresso in Finale che avrebbe ampiamente meritato. Fra coloro che non sono riusciti a qualificarsi per la Finale, anche il brasiliano Gianluca Petecof al termine di un weekend comunque molto positivo. Onore al merito anche per Tara Eichenberger di X-Rei Motorsport rientrata in Finale dove ha concluso in 27ma posizione, e Kas Haverkort di CRG Keijzer Racing dopo una difficile sessione di prove ha recuperato fino ad andare a sfiorare la qualificazione alla finale.

CRG-2013.jpg

DINO CHIESA, IL COMMENTO

Dino Chiesa, Team Principal CRG: “L’ultima prova del Campionato Europeo a Genk ci ha offerto un bilancio assolutamente positivo per i colori CRG in tutte le categorie, e ci dà la consapevolezza di poterci giocare altre importanti carte per i due appuntamenti finali della stagione per i due Campionati del Mondo. In KZ è stato evidente che il cambiamento della motorizzazione in TM ha permesso un innalzamento delle prestazioni di Simo Puhakka e Paolo De Conto. Già nell’ultima gara del DKM, De Conto aveva espresso un passo diverso, qui è arrivata la dimostrazione della competitività, tanto che i nostri due piloti si presenteranno sicuri protagonisti al prossimo Campionato del Mondo, insieme a Flavio Camponeschi che ha fatto vedere sempre un’ottima velocità. In KZ abbiamo sicuramente tre piloti al top per il Mondiale, e non dimentichiamoci che a Genk abbiamo conquistato due terzi di podio... In KZ2 si è arrivati all’ultima prova sapendo bene quali fossero le possibilità sia di Federer che di Stan Pex. Il titolo è andato dalla parte di Federer, grazie ai risultati nelle manches, mentre Pex ha avuto delle noie in più proprio in Finale. Complimenti quindi a Federer che ha potuto conquistare per la seconda volta il titolo europeo. Anche in OK avevamo due contendenti, con Pedro Hiltbrand e Tom Joyner. Forse avremmo potuto chiuderla prima se Tom Joyner non fosse stato convolto in un incidente ad Adria nell’ultimo giro. Ce la siamo giocata nell’ultima prova, e Hiltbrand è stato impeccabile nel suo percorso per la conquista del titolo. Siamo stati sempre competitivi, insieme anche a Hannes Janker e Paavo Tonteri. Sono contento per Pedro perché finalmente ha vinto un campionato importante, e sono contento anche per Tom perché ancora una volta si è confermato fra i migliori in assoluto. Per quanto riguarda la OK Junior, siamo molto soddisfatti per le prestazioni di Dennis Hauger, al suo primo anno in questa categoria si è rivelato protagonista e in lotta per il Campionato Europeo, oltre ad essere attualmente in lotta anche per il DKM. Ha chiuso l’Europeo in quarta posizione, avrebbe potuto vincerlo, ma Dennis è sicuramente il rookie dell’anno. Siamo entrati in questa categoria dominata dai nostri concorrenti, ora invece siamo fra i maggiori protagonisti, e non solo con Hauger. Siamo molto competitivi anche con Teddy Wilson, e ora anche Kilian Meyer alla sua prima gara internazionale si è rivelato un pilota molto veloce, così come con Esteban Muth. A Genk abbiamo avuto otto piloti, qualcuno è rimasto attardato dai risultati in prova, ma tutti sono stati molto competitivi. Il mezzo c’è, lo ha dimostrato Hauger e lo hanno dimostrato anche gli altri. Per questo vorrei ringraziare non solamente chi ha lottato per la vittoria e raggiunto il successo, ma vorrei ringraziare tutti i nostri piloti, tutto il team e tutti i meccanici, perché tutta la squadra è stata eccezionale per raggiungere questi obiettivi.”

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
2 agosto 2016

Nelle foto: 1) Pedro Hiltbrand e Tom Joyner, OK; 2) CRG Racing Team; 3) CRG Campioni Europei CIK-FIA.
Ph. CRG Press

 

CRG-2013.jpg

CRG, CAMPIONI D’EUROPA IN OK CON HILTBRAND E KZ2 CON FEDERER
A Genk in Belgio la CRG conquista due Campionati Europei CIK-FIA sui quattro titoli in palio. Pedro Hiltbrand conquista il titolo in OK, con Joyner vice-campione, Fabian Federer vince il titolo in KZ2, con Stan Pex vice-campione. Belle gare anche di Teddy Wilson sul podio in OK Junior, Simo Puhakka e Paolo De Conto sul podio in KZ.

Che emozioni a Genk in Belgio! E’ stato un Campionato Europeo di grandi soddisfazioni per tutta la CRG, protagonista indiscussa in tutte e quattro le categorie impegnate in quest’ultima prova CIK-FIA dei Campionati Europei delle categorie KZ, KZ2, OK e OK Junior. Il “bottino” è di due titoli europei, in OK con Pedro Hiltbrand, in KZ2 con Fabian Federer, e una grande competitività anche in KZ e OK Junior.

PEDRO HILTBRAND CAMPIONE EUROPEO IN OK

In OK il titolo ormai era diventato preda solamente di Pedro Hiltbrand (CRG-Parilla) e Tom Joyner (Zanardi-Parilla), in lizza fino alla finalissima di Genk, e fino a quel momento autori di un bel weekend completato con una clamorosa doppietta in Prefinale, vinta da Hiltbrand seguito sul traguardo da Joyner, ovvero titolo già in tasca per i punti acquisiti. Fra i due mancava da decidere l’assegnazione del titolo, che è andato a Hiltbrand grazie a un eccellente secondo posto conquistato in Finale, mentre Joyner si è dovuto accontentare della quarta posizione. Con la doppia vittoria di Adria, il podio di Portimao in Portogallo e il podio di Genk, è stato quindi il pilota spagnolo della CRG ad essersi assicurato il titolo di Campione Europeo. Joyner è vice-campione europeo.

Ottima gara anche la Finale a Genk del tedesco Hannes Janker (CRG-Parilla), quinto con giro più veloce dopo aver prevalso in prova e nelle manches. Suo anche il giro più veloce in Finale. Costretto purtroppo al ritiro in Prefinale il finlandese Paavo Tonteri (CRG-Parilla) per un problema tecnico.

Classifica finale del Campionato OK: 1. Hiltbrand (CRG) punti 133; 2. Joyner (Zanardi) 123; 3. Basz 107.

CRG-2013.jpg

FABIAN FEDERER BI-CAMPIONE EUROPEO IN KZ2

In KZ2 Fabian Federer su CRG-Modena con il team SRP era il predestinato alla vittoria dopo il suo doppio successo ad Adria e il secondo posto nella gara precedente di Essay. A contrastare il successo a Federer potevano provarci solamente Stan Pex del team CRG Holland e Luca Corberi, tanto più dopo il ritiro di Federer in Prefinale per colpa di un problema alla candela del suo motore, ritiro che gli ha impedito di disputare la Finale. Nella gara finale invece Corberi è stato costretto al ritiro per un incidente in cui è rimasto coinvolto con Tommaso Mosca (Maranello), ambedue tamponati da dietro alla prima curva dopo la partenza. Da parte sua Stan Pex in Finale non ha potuto ambire alla vittoria e accontentarsi del quarto posto. Grazie al gioco degli scarti il titolo europeo lo ha quindi vinto Fabian Federer anche senza gareggiare nell’ultima finale di Genk. Stan Pex si è comunque guadagnato il titolo di vice-campione. Fabian Federer è così entrato per la seconda volta nel palmares dei Campionati Europei CIK-FIA dopo aver già vinto il medesimo titolo nel 2011.

In KZ2 va sottolineata anche la grande rimonta di Felice Tiene, su CRG con motore Tm preparato da Galiffa, settimo in Finale dopo aver guadagnato la settima posizione nella sua Prefinale dall’ultimo posto dopo le manches per una serie di problemi alla frizione. In Finale sono riusciti ad entrare anche il giapponese Fuma Horio, 21mo su CRG-Tm, e Fabrizio Rosati, 27mo su CRG-Maxter.

Classifica finale del Campionato KZ2: 1. Federer (CRG) punti 93; 2. Pex (CRG) 84; 3. Viganò 83.

CRG-2013.jpg

A DENNIS HAUGER SFUGGE IL TITOLO IN OK JUNIOR

In OK Junior per CRG stava per scapparci il terzo titolo sui quattro Campionati Europei CIK-FIA in palio a Genk. Predicato al successo si era candidato Dennis Hauger, su CRG-Parilla, ma il giovane pilota norvegese non ha potuto concretizzare questo sogno proprio in Finale per un calo di prestazioni dopo essersi piazzato ottimo secondo in Prefinale. Hauger ha concluso la Finale in sesta posizione dopo essersi portato inizialmente anche in testa. Ma va bene così, al suo primo anno in OK Junior Hauger è riuscito a rivelarsi protagonista anche in questa categoria dopo l’esaltante stagione dello scorso anno nella 60 Mini.

In Finale a rappresentare i colori CRG sul podio di Genk ci ha pensato invece l’inglese Teddy Wilson, ottimo terzo su CRG-Parilla e autore di una stagione in crescendo. Grande gara anche per lo spagnolo Kilian Meyer, al debutto con CRG in OK Junior dopo aver gareggiato quest’anno nella Rotax e nella X30 Iame. Meyer si è piazzato 11mo in Finale dopo un gran terzo posto nella sua Prefinale. Ottima anche la prestazione del belga-tedesco Esteban Muth, nonostante una penalizzazione di 10 secondi che dal nono posto in Finale lo ha fatto precipitare al 21mo posto.

Classifica finale del Campionato OK Junior: 1. Kenneally punti 112; 2. Watt 110; 3. Martins 109; 4. Hauger 98 (CRG).

CRG-2013.jpg

BELLA PROVA DI PUHAKKA E DE CONTO IN KZ

In KZ sono stati Simo Puhakka e Paolo De Conto, ambedue motorizzati con il TM ufficiale, a esaltare le prestazioni di CRG, andando a guadagnare un bel podio e soprattutto facendo vedere una grande competitività per la casa italiana in vista dell’importante appuntamento del Campionato del Mondo in Svezia il prossimo 4 settembre. Puhakka si è piazzato secondo al termine di una bella rimonta, De Conto ha concluso la finale con un eccellente terzo posto. All’appuntamento con le posizioni di testa è mancato il campione europeo uscente, Flavio Camponeschi, coinvolto in un incidente nelle prime fasi di gara con Jorrit Pex e Lammers. Qui il campionato era già praticamente nelle mani di Ardigò, che ha potuto confermarsi vincitore del Campionato Europeo KZ per la quinta volta.

Classifica finale del Campionato KZ: 1. Ardigò punti 100; 2. Hajek 87; 3. Iglesias 82; 4. De Conto (CRG) 70; 5. Abbasse 67; 6. Puhakka (CRG) 54; 7. Camponeschi (CRG).

Tutti i risultati nel sito www.cikfia.com

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
31 luglio 2016

Nelle foto: 1) Pedro Hiltbrand, OK; 2) Pedro Hiltbrand (OK) e Fabian Federer (KZ2); 3) Teddy Wilson e Dennis Hauger, OK Junior; 4) Simo Puhakka e Paolo De Conto, KZ.
Ph. CRG Press

 

CRG-2013.jpg

PILOTI CRG PRONTI A COGLIERE IL RISULTATO A GENK
In lizza in Belgio i titoli nell’ultima prova dei Campionati Europei CIK-FIA. Grande competitività di tutti i piloti CRG in tutte e quattro le categorie, con qualche piacevole sorpresa fra i giovani della OK Junior.

Sul Circuito di Genk in Belgio è ormai pronto il rush finale dei Campionati Europei CIK-FIA, gara finale e decisiva per l’assegnazione dei titoli in tutte e quattro le categorie internazionali KZ, KZ2, OK e OK Junior dopo gli appuntamenti di Essay (Francia), Zuera (Spagna), Adria (Italia) e Portimao (Portogallo).

Anche in questo decisivo weekend CRG è protagonista in tutte le categorie, e per la casa italiana l’obiettivo è conquistare il miglior risultato possibile e magari incrementare l’invidiabile palmares composto dai 39 titoli dei Campionati Europei già conquistati finora.

IN ASCESA PEX E DE CONTO IN KZ

Dopo le prove ufficiali di venerdì, le manches di sabato hanno prodotto un bel ventaglio di protagonisti in tutte le categorie. In KZ Flavio Camponeschi su CRG-Parilla, velocissimo in prova con appena 3 millesimi di secondo di ritardo dalla pole position, ha chiuso però la giornata al 12mo posto con un terzo nella prima manche e purtroppo con un ritiro per un problema tecnico nella seconda manche. In ascesa il campione del mondo Jorrit Pex di CRG Holland, terzo, e Paolo De Conto su CRG con il motore Tm ufficiale, quinto. Simo Puhakka, anche questi su CRG-Tm, ha chiuso in ottava posizione. In lizza per il titolo restano De Conto, quarto in classifica, e Camponeschi, quinto.
Queste le migliori posizioni dopo le manches: 1. Ardigò; 2. Abbasse; 3. Pex Jorrit (CRG); 4. Hajek; 5. De Conto (CRG); ... 8. Puhakka (CRG); 12. Camponeschi (CRG); 16. Dalè (CRG).

CRG-2013.jpg

IN KZ2 FEDERER PARTE FAVORITO

In KZ2 a giocarsi il titolo è soprattutto Fabian Federer con il team SRP, attuale leader di classifica su CRG-Modena e secondo in prova, e Stan Pex di CRG Holland, secondo in campionato. Piuttosto sfortunato invece Felice Tiene su CRG con il motore TM preparato Galiffa, attardato da una serie di problemi tecnici. Ha invece recuperato posizioni il giapponese Fuma Horio (CRG-Tm), mentre è rimasto coinvolto in alcuni incidenti Fabrizio Rosati (CRG-Maxter).
Le migliori posizioni dopo le manches: 1. Schmitz; 2. Irlando; 3. Federer (CRG); 5. Pex (CRG); 10. Davies (CRG).

IN OK JANKER PROTAGONISTA, INSEGUE HILTBRAND

Nella OK si è confermato molto veloce il pilota tedesco della CRG Hannes Janker, pole position in prova e protagonista anche nelle manches. Appena leggermente più indietro lo spagnolo Pedro Hiltbrand su CRG-Parilla, terzo in campionato e terzo dopo le manches, e l’inglese Tom Joyner (Zanardi), leader di campionato ma 11mo dopo le manches. I due protagonisti del campionato si giocheranno tutto nelle Prefinali di domenica mattina e in Finale, così come il finlandese Paavo Tonteri, sempre molto veloce anche se coinvolto in qualche incidente.
Le migliori posizioni dopo le manches: 1. Janker (CRG); 2. Novalek; 3. Hiltbrand (CRG); 4. Garcia; 5. Travisanutto; 6. Viscaal; 7. Basz; ... 11. Joyner (Zanardi); 12. Lippkau (CRG); 18. Tonteri (CRG); 35. Pits.

CRG-2013.jpg

HAUGER, MEYER E MUTH BRILLANO NELLA OK JUNIOR

Nella OK Junior continua a brillare il norvegese della CRG Dennis Hauger, sempre veloce e molto competitivo e concreto, in prova e in gara. Dopo il secondo tempo in prova nel proprio gruppo, Hauger si è fatto valere anche nelle manches, così come la new-entry spagnola Kilian Meyer, al debutto in OK Junior e subito positivo. Sugli allori anche il belga-tedesco della CRG Esteban Muth, alla sua prima vittoria in una manche nell’Europeo, in parte purtroppo vanificata da un ritiro. Molto bene al solito anche per l’inglese Teddy Wilson. Per il Campionato in CRG tutte le attenzioni sono riposte in Hauger, che deve rimontare dal quinto posto in classifica.
Le migliori posizioni dopo le manches: 1. Martins; 2. Kenneally; 3. Hauger (CRG); ... 7. Meyer (CRG); 11. Wilson (CRG); 27. Muth E. (CRG); 29. Petecof (CRG); 36. Serravalle; 52. Muth O; 62. Chovet (CRG).

IL PROGRAMMA

Domenica 31 luglio: Prefinali dalle ore 11:00, Finali dalle ore 14:45.

Live Timing, TV Live Streaming e tutti i risultati nel sito www.cikfia.com

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
30 luglio 2016

Nelle foto: 1) Paolo De Conto, KZ; 2) Fabian Federer, KZ2; 3) Dennis Hauger, OK Junior.
Ph. CRG Press

 

CRG-2013.jpg

IN GRANDE EVIDENZA I PILOTI CRG A GENK NELLE PROVE UFFICIALI
Strepitoso Camponeschi in KZ, a tre millesimi di secondo dalla pole position. In OK bella pole position di Janker, ma a giocarsi il titolo sono Joyner e Hiltbrand. In OK Junior ottimi Hauger e Meyer, in KZ2 il leader Federer si conferma velocissimo.

Le prime due giornate di prove libere in Belgio non sono state certamente ideali per mettere a punto gli assetti per questa ultima prova dei Campionati Europei di KZ, KZ2, OK e OK Junior, ma quantomeno dopo vari sbalzi del clima con un bel po’ di pioggia, a Genk è arrivato finalmente un po’ di sole, e proprio in occasione delle prove ufficiali di venerdì pomeriggio.

In tutte le categorie in quest’ultima prova dei Campionati Europei è in gioco il titolo, con la squadra ufficiale CRG ben determinata a farsi valere in questo importante evento CIK-FIA con i suoi 19 piloti.

IN KZ CAMPONESCHI A 3 MILLESIMI!

In KZ è stato Flavio Camponeschi, campione europeo nel 2015 proprio qui a Genk, a esaltare i colori CRG con una sessione di qualifica al cardiopalmo conclusa in 51.219, ad appena 3 millesimi di secondo dalla pole position di Ardigò. Ottima la prestazione anche del campione del mondo di CRG Holland Jorrit Pex, terzo in 51.233 a 17 millesimi. Paolo De Conto ha ottenuto il sesto tempo in 51.260, il finlandese Simo Puhakka il 15mo tempo in 51.444.

Classifica del Campionato KZ: 1. Ardigò punti 84; 2. Iglesias 82; 3. Hajek 80; 4. De Conto (CRG) 60; 5. Camponeschi (CRG) 54; 6. Pescador 44; 7. Abbasse 41; 8. Lennox-Lamb 38; 9. Puhakka (CRG) 30; 10. Lammers 28.

IN KZ2 FEDERER VELOCISSIMO

In KZ2 nel primo gruppo Felice Tiene ha totalizzato il 12mo tempo in 51.612, il giapponese Fuma Horio il 14mo in 51.682. Nel secondo gruppo è stato invece Fabian Federer, leader di classifica con il team SRP, a ottenere il secondo tempo nel gruppo in 51.241 a 69 millesimi dal miglior tempo di Corberi. L’olandese Stan Pex di CRG Holland, in gioco anche questi per il titolo, ha ottenuto il quarto tempo in 51.352, Fabrizio Rosati (24.) ha fatto registrare 51.925.

Classifica del Campionato KZ2: 1. Federer (CRG) punti 85; 2. Pex (CRG) 82; 3. Irlando 70; 4. Corberi 66; 5. Lorandi 58; 6. Davies 51 (CRG); 7. Viganò 44; 8. Besancenez 40; 9. Leuillet 36; 10. Piccini 36.

CRG-2013.jpg

NELLA OK BELLA POLE POSITION DI JANKER

Nella OK nel primo gruppo Tom Joyner (Zanardi), leader del campionato, ha ottenuto il sesto tempo in 51.867, mentre nel secondo gruppo è stato il tedesco della CRG Hannes Janker a realizzare la pole position assoluta in 51.631. Sempre nel secondo gruppo l’altro protagonista del campionato, Pedro Hiltbrand, ha ottenuto il quinto tempo in 51.776, il finlandese Paavo Tonteri il sesto tempo in 51.804.

Classifica del Campionato OK: 1. Joyner (Zanardi) punti 108; 2. Basz 103; 3. Hiltbrand (CRG) 95; 4. Garcia 84; 5. Sargeant 79; 6. Travisanutto 55; 7. Viscaal 54; 8. Lundgaard 53; 9. Hanley 46; 10. Smolyar 46.

CRG-2013.jpg

HAUGER E MEYER OTTIMI NELLA OK JUNIOR

Nella OK Junior è stato il pilota norvegese della CRG Dennis Hauger a salire sugli allori conquistando un eccellente secondo tempo in 53.594 a soli 52 millesimi di secondo dal miglior tempo di gruppo di Gillian. Gran bella prestazione anche per lo spagnolo Kilian Meyer, al debutto in OK Junior quarto in 53.676. Il francese Pierre-Louis Chovet (15.) ha ottenuto 53.911. Nel secondo gruppo il tedesco Esteban Muth (7.) ha girato in 53.665, il fratello O’neill Muth (21.) in 54.027. Nel terzo gruppo l’inglese Teddy Wilson (8.) ha realizzato 53.886, il brasiliano Gianluca Petecof (15.) 54.024, il canadese Antonio Serravalle (16.) 54.161.

Classifica del Campionato OK Junior: 1. Watt punti 107; 2. Collet 91; 3. Blomqvist 90; 4. Kenneally 86; 5. Hauger (CRG) 81; 6. Muizzuddin 73; 7. Jewiss 70; 8. Martins 65; 9. Vidales 64; 10. Taoufik 60.

LE INTERVISTE

Tom Joyner, OK: “Abbiamo iniziato bene il campionato. A Zuera la finale è stata dura, ad Adria siamo andati bene a parte la delusione dell’ultimo giro, ma abbiamo concluso sul podio ed infine il risultato perfetto è arrivato con la vittoria a Portimao. Questo ci dà una buona iniezione di fiducia per questa ultima gara. Questo weekend sarà abbastanza difficile, le condizioni meteo cambiano continuamente, ma faremo del nostro meglio. I tempi finora sono buoni. Oggi è stata una giornata difficile perché abbiamo corso soprattutto sul bagnato, poi asciutto, poi bagnato ed infine ancora sull’asciutto, ma il passo è buono quindi dovremmo esserci. Dobbiamo solo lottare per vincere la gara”.

Pedro Hiltbrand: “E’ vero, questo è il secondo anno consecutivo che con CRG mi gioco un titolo qui a Genk, lo scorso anno in KZ2, quest’anno in OK. E quest’anno dobbiamo vincere, non ho un altro pensiero se non quello di raggiungere la vittoria. Il tempo forse creerà qualche problema, ma dovrebbe migliorare. Sul bagnato vado molto forte, sull’asciutto manca ancora qualcosina ma stiamo lavorando per migliorare. Domenica vedremo a quale punto di competitività saremo arrivati. Di certo faremo il massimo per il team, come al solito, ma pensiamo solamente a vincere.”

IL PROGRAMMA

Sabato 30 luglio: Manches Qualificazione dalle ore 10:25 alle 13:00 e dalle ore 14.05 alle 18:10.
Domenica 31 luglio: Prefinali dalle ore 11:00, Finali dalle ore 14:45.

Live Timing, TV Live Streaming e tutti i risultati nel sito www.cikfia.com

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
29 luglio 2016

Nelle foto: 1) Flavio Camponeschi, KZ; 2) Hannes Janker, OK; 3) Dennis Hauger e Arnaud Kozlinski. Ph. CRG Press

 

CRG-2013.jpg

CRG, GIOCHI APERTI A GENK PER I CAMPIONATI EUROPEI
L’ultima prova dei Campionati Europei di KZ, KZ2, OK e OK Junior si disputa in Belgio a Genk nel weekend del 31 luglio. Nell’appuntamento decisivo per i titoli CIK-FIA la squadra ufficiale CRG si presenta al gran completo in tutte le categorie.

C’è grande attesa per la prova finale dei Campionati Europei in Belgio a Genk, dove CRG si presenta al gran completo in tutte le categorie e in lizza per i titoli in KZ, KZ2, OK e OK Junior. Sono ben 18 i piloti CRG nella squadra ufficiale, e il conto sale a 38 con i piloti dei team privati in gara con i telai della casa italiana.

Il regolamento CIK-FIA offre un buon ventaglio di candidati pronti al rush finale dei campionati per l’aggiudicazione dei titoli in palio, grazie anche ai tre scarti obbligatori: il peggior punteggio acquisito nelle manches, il peggior punteggio di una Prefinale, infine il peggior punteggio di una Finale. Di conseguenza non sarà facile conoscere i nomi dei vincitori fino all’ultimissima gara finale del weekend belga.

ALL’ATTACCO ANCHE IN KZ

La KZ è al terzo appuntamento della stagione, dopo le prime due prove di Essay e Zuera. Qui CRG schiera Paolo De Conto, quarto in campionato a 24 punti di distacco dal leader, Flavio Camponeschi, quinto a 30 punti, Simo Puhakka, nono a 54 punti. Ovvero con 52 punti ancora da assegnare, la matematica offre ancora buone opportunità, soprattutto per De Conto e Camponeschi. E certamente i due piloti italiani faranno di tutto per conquistare un risultato di prestigio per il palmares del Campionato Europeo. Fra i top-drivers in gara con CRG anche il campione del mondo 2015 Jorrit Pex.

Classifica del Campionato KZ: 1. Ardigò punti 84; 2. Iglesias 82; 3. Hajek 80; 4. De Conto (CRG) 60; 5. Camponeschi (CRG) 54; 6. Pescador 44; 7. Abbasse 41; 8. Lennox-Lamb 38; 9. Puhakka (CRG) 30; 10. Lammers 28.

CRG-2013.jpg

IN KZ2 DUELLO TRA FEDERER E PEX

Genk rappresenta la terza prova anche per la KZ2, dopo i primi due appuntamenti di Essay e Adria. Qui in vetta al Campionato Europeo sono i colori CRG, con Fabian Federer di SRP Racing Team e Stan Pex di CRG Holland, autori di un clamoroso podio tutto CRG proprio nell’ultima prova di Adria insieme a Dylan Davies di CRG Keijzer Racing.

Federer grazie alla vittoria di Adria si è potuto portare al comando con 85 punti, Pex è secondo ad appena tre lunghezze di distacco. In gara a Genk con la squadra ufficiale CRG saranno in pista anche Fabrizio Rosati, Fuma Horio e Felice Tiene.

In KZ2 la classifica è ancora più compressa della KZ, fra i maggiori candidati si presentano appunto Federer e Pex, con qualche margine in più per Federer che scarta zero nelle manches, a patto però che il pilota italiano marchi bei punti a Genk. Ma anche qui sarà l’ultima gara finale a decidere le sorti del titolo.

Classifica del Campionato KZ2: 1. Federer (CRG) punti 85; 2. Pex (CRG) 82; 3. Irlando 70; 4. Corberi 66; 5. Lorandi 58; 6. Davies 51 (CRG); 7. Viganò 44; 8. Besancenez 40; 9. Leuillet 36; 10. Piccini 36.

CRG-2013.jpg

IN OK GRAN FINALE TRA JOYNER E HILTBRAND

Nella categoria OK la prova di Genk rappresenta il quarto appuntamento della stagione, dopo quelle di Zuera, Adria e Portimao. Al comando della classifica si è portato l’inglese Tom Joyner (Zanardi), autore di una vittoria nell’ultima gara di Portimao, con Pedro Hiltbrand (CRG) terzo, staccato di 13 punti ma con un doppio successo nella gara di Adria. Lo svantaggio di Hiltbrand è però annullato dagli scarti per il doppio zero segnato in Spagna, e a Genk i due piloti di Tinini Group partiranno praticamente con le medesime opportunità.

In gara a Genk con CRG anche il veloce finlandese Paavo Tonteri e il tedesco Hannes Janker, tutti e due molto competitivi e autori di un’ottima stagione.

Classifica del Campionato OK: 1. Joyner (Zanardi) punti 108; 2. Basz 103; 3. Hiltbrand (CRG) 95; 4. Garcia 84; 5. Sargeant 79; 6. Travisanutto 55; 7. Viscaal 54; 8. Lundgaard 53; 9. Hanley 46; 10. Smolyar 46.

CRG-2013.jpg

NELLA JUNIOR TANTE GIOVANI PROMESSE

Genk è il quarto appuntamento anche per la OK Junior. Qui le ambizioni di un bel risultato finale sono puntate soprattutto sul giovane norvegese Dennis Hauger, quinto in classifica ma in grado di inserirsi al vertice della classifica dopo le sue recenti ottime prestazioni. A Hauger manca una vittoria nel Campionato Europeo per dirsi pienamente soddisfatto, a parte la Prefinale conquistata ad Adria, e chissà che non possa raggiungere questo obiettivo proprio a Genk.

Nell’appuntamento belga con la squadra ufficiale CRG saranno in gara altri giovani molto interessanti e veloci, come l’inglese Teddy Wilson, il tedesco Muth Esteban insieme al fratello O’neill, il canadese Antonio Serravalle, il francese Pierre-Louis Chovet, il brasiliano Gianluca Petecof. Al debutto in OK Junior si presenta anche lo spagnolo Kilian Meyer, finora fra i maggiori protagonisti nell’Euro Rotax e nella X-30 Euro Series.

Classifica del Campionato OK Junior: 1. Watt punti 107; 2. Collet 91; 3. Blomqvist 90; 4. Kenneally 86; 5. Hauger (CRG) 81; 6. Muizzuddin 73; 7. Jewiss 70; 8. Martins 65; 9. Vidales 64; 10. Taoufik 60.

IL PROGRAMMA

Venerdì 29 luglio: Prove Libere; ore 16.35 Prove di Qualificazione.
Sabato 30 luglio: Manches Qualificazione dalle ore 10:25 alle 13:00 e dalle ore 14.05 alle 18:10.
Domenica 31 luglio: Prefinali dalle ore 11:00, Finali dalle ore 14:45.

Live Timing, TV Live Streaming e tutti i risultati nel sito www.cikfia.com

Campionato Europeo 2016 KZ, KZ2, OK, OKJ
24.04.2016 - Essay (F) KZ, KZ2
15.05.2016 - Zuera (E) KZ, OK, OKJ
05.06.2016 - Adria (I) KZ2, OK, OKJ
26.06.2016 - Portimao (P) OK, OKJ
31.07.2016 - Genk (B) KZ, KZ2, OK, OKJ

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
25 luglio 2016

Nelle foto: 1) Paolo De Conto, KZ, Cunaphoto.it; 2) Fabian Federer, KZ2, Ph. CRG Press; 3) Tom Joyner e Pedro Hiltbrand, OK, Cunaphoto.it; 4) Dennis Hauger tra i fratelli Muth, OK Junior, Cunaphoto.it.

 
TUTTE LE NOTIZIE :