]> CRG : Ultime Notizie #21

CRG-2013.jpg

CONCLUSO IL RAPPORTO FRA CRG E DAVIDE FORE’
E’ terminato il rapporto fra CRG e Davide Forè dopo 7 anni di proficua collaborazione iniziata nel 2009.

A causa dei diversi obiettivi futuri, si è chiuso il rapporto fra CRG e Davide Forè dopo un intenso periodo di collaborazione iniziato nel 2009 e proseguito con soddisfazione fino ad oggi.

CRG ringrazia Davide Forè per l’importante contributo offerto dal pilota italiano e per i risultati conseguiti a livello internazionale.

Davide Forè, 41 anni con all’attivo cinque titoli iridati fra Campionati del Mondo e Coppe del Mondo, ha potuto mettersi in evidenza con CRG fin dalla sua prima stagione disputata per i colori della casa italiana e confermarsi fra i maggiori protagonisti della scena internazionale.

Fra i risultati più significativi di Davide Forè con il brand CRG, figura il quinto posto nel Campionato Europeo KZ1 del 2009, il terzo posto nella Coppa del Mondo KZ1 e il quinto nel Campionato Europeo KZ1 del 2011, il secondo posto nel Campionato Europeo KZ1 e il sesto nel Campionato del Mondo KF1 del 2012, il nono posto nel Campionato Europeo KZ del 2013. Particolarmente significativa anche la stagione 2015 di Davide Forè, con la conquista per la seconda volta consecutiva della “Race of Stars” in Australia, il Campionato US Open nella Shifter Senior Elite, il secondo posto nel Campionato Tedesco DKM in KZ2, la vittoria nel Trofeo Andrea Margutti in KZ2, il terzo posto a Las Vegas nella categoria S1.

CRG augura a Davide Forè il miglior proseguimento della sua attività e ulteriori soddisfazioni agonistiche.

Ufficio Stampa
CRG SpA
kartcrg.com
15 dicembre 2015

Nella foto: Davide Forè (CRG Press).

 

CRG-2013.jpg

LA FIA HA PREMIATO LA COPPIA PIU’ BELLA DEL MONDO, MADE IN CRG
Nell’annuale premiazione dei Campioni FIA, Jorrit Pex ha ricevuto il trofeo per la vittoria nel Campionato del Mondo KZ. A Max Verstappen, ex pilota CRG, ben tre riconoscimenti per la sua brillante stagione in F1.

Il 4 dicembre a Parigi l’annuale premiazione della FIA ha assegnato i maggiori riconoscimenti ai campioni che si sono affermati nella stagione 2015. Per il Karting, a salire sul palco del Lido negli Champs-Elysées, è stato anche il giovane pilota olandese della CRG Jorrit Pex, 22 anni, al quale è stato consegnato il trofeo FIA 2015 per la sua splendida vittoria nel Campionato del Mondo KZ nell’appuntamento di Le Mans del 13 settembre.

Nella cerimonia di Parigi, ben tre riconoscimenti sono andati all’altro enfant prodige olandese, Max Verstappen, 18 anni, ex compagno di squadra di Jorrit Pex in CRG fino al 2013 e oggi pilota emergente di Formula 1 con la Toro Rosso, premiato per la sua eccellente stagione al suo primo anno in F1. Max Verstappen ha ottenuto il premio FIA Personality of the Year (assegnato da una giuria di giornalisti) e il premio Rooky of the Year (votato dalla Commissioni Piloti della FIA presieduta da Emerson Fittipaldi). Infine ha ottenuto anche il premio denominato Action of the Year per la migliore azione di gara, votata dai fans, dopo aver già vinto questo premio anche nel 2014 per l’ottima stagione in Formula 3. Già nel 2013 Max Verstappen vinse il premio Driver of the Year assegnato da WSK Promotion per il successo con CRG all’età di 15 anni nel Campionato del Mondo KZ, e nello stesso anno nel Campionato Europeo KF e Campionato Europeo KZ, WSK Euro Series KZ1 e WSK Master Series KZ2.

Verstappen e Pex, una coppia di piloti formidabili, cresciuti in casa CRG, così come gli altri due eccellenti piloti premiati a Parigi, il tre volte campione del Mondo F1 Lewis Hamilton e Nico Rosberg, compagni di squadra in Mercedes e fino al 2000 compagni di squadra anche in CRG.

CRG-2013.jpg

Nella stagione Karting 2015 di CRG, Jorrit Pex ha rappresentato la punta di diamante della casa italiana con la vittoria nel Campionato del Mondo in KZ. Nel palmarès di Pex anche il Campionato Europeo KZ1 e WSK Euro Series del 2012, e quattro titoli consecutivi nel Campionato Tedesco di KZ2 dal 2011 al 2014, tutti con CRG.

Fra i piloti più rappresentativi della stagione CRG nel 2015, anche Paolo De Conto (CRG-Maxter) secondo nel Campionato del Mondo KZ e a Le Mans in lotta fino all’ultimo metro proprio con Jorrit Pex, oltre ad aver ottenuto il secondo posto nell’Euro Rotax Challenge, quindi Pedro Hiltbrand protagonista nel CIK-FIA International KZ2 Super Cup e secondo nel Campionato Europeo KZ2, Felice Tiene quarto nel Campionato Europeo KF e terzo nella WSK Super Master Series, Alex Quinn settimo nel Campionato Europeo KF Junior, il giovanissimo Dennis Hauger vincitore con il Team Gamoto della WSK Champions Cup, WSK Gold Cup e WSK Super Master Series, Simo Puhakka secondo nella WSK Super Master Series KZ2, Davide Forè campione US Open e della Race of Stars in Australia, terzo a Las Vegas e secondo nel Campionato Tedesco, Stan Pex (fratello di Jorrit) vincitore della Rotax International Open in Senior.

Ufficio Stampa
CRG SpA
kartcrg.com
6 dicembre 2015

Nelle foto: 1) Max Verstappen e Jorrit Pex alla premiazione FIA di Parigi; 2) Jorrit Pex sul palco FIA Prize Giving 2015 di Parigi per il titolo nel Campionato del Mondo KZ.

 

CRG-2013.jpg

DAL 2016 IL TEAM MORSICANI CON CRG
Dalla prossima stagione il Team Morsicani passa ai telai CRG con un ambizioso programma nazionale e internazionale nelle categorie OK, OK Junior, 60 Mini e Rok.

CRG annuncia l’ingresso del Team Morsicani che dal 2016 per l’attività agonistica nazionale e internazionale della propria squadra usufruirà dei telai della plurititolata casa italiana.

Il Team diretto da Angelo Morsicani, uno dei più importanti e apprezzati manager impegnati con successo nel karting, dalla stagione 2016 ha deciso infatti di passare ai telai CRG per disputare un programma particolarmente impegnativo e di alto livello.

La storia del Team Morsicani vanta un importante palmarès internazionale e la conquista di due titoli mondiali CIK-FIA con Spinelli in KF2 e Niceta in KF3. In passato ha avuto nelle proprie fila anche Daniil Kvyat, oggi pilota di Formula 1 della Red Bull, e agli esordi anche Flavio Camponeschi che quest’anno è diventato Campione Europeo CIK-FIA in KZ.

Dal 2016 con i telai CRG la squadra di Angelo Morsicani sarà impegnata nei Campionati Europei e Mondiali CIK-FIA con le nuove categorie OK e OK Junior, oltre a tutte le maggiori competizioni internazionali e nel Campionato Italiano. Il Team Morsicani sarà presente anche nella categoria della 60 Mini e nei Campionati Rok Cup.

A breve saranno divulgati i nomi dei piloti che entreranno a far parte di questo nuovo e ambizioso programma del Team Morsicani by CRG.

Ufficio Stampa
CRG SpA
kartcrg.com
28 novembre 2015

Nella foto: Angelo Morsicani, a sinistra con Daniil Kvyat, oggi pilota F1 Red Bull dopo aver iniziato nel karting proprio con il Team Morsicani.

 

CRG-2013.jpg

DAVIDE FORE’ CAMPIONE US OPEN CON CRG, A LAS VEGAS GRAN VITTORIA
Davide Forè si aggiudica la vittoria e il successo nel Campionato US Open nella Shifter Senior Elite nella terza e ultima prova di Las Vegas. Nello stesso weekend nella WSK Final Cup di Adria il Team Gamoto ottiene buoni riscontri nella 60 Mini.

Davide Forè ancora vincente in questo finale di stagione. Dopo essersi aggiudicato per la seconda volta consecutiva la Race of Stars in Australia, il pilota della CRG si è aggiudicato il Campionato US Open a Las Vegas.

Nel weekend di Halloween, nell’evento disputato davanti al Rio All-Suite Hotel e Casino di Las Vegas, Nevada, Davide Forè si è assicurato il successo nella Shifter Senior Elite (motore Honda) precedendo sul traguardo della Finale Jake French e Jordon Lennox-Lamb, conquistando così anche il titolo US Open.

US OPEN, LA VITTORIA DI DAVIDE FORE’

Nella terza prova US Open di Las Vegas, Forè si è rivelato più veloce fin dalle prove di qualificazione, con il miglior tempo in 45.688 davanti a Jordon Lennox-Lamb (45.775), Jake French (45.843), Sabré Cook (45.988) e Austin Wilkins (46.277), oltre ad aggiudicarsi le quattro manches di qualificazione. In Finale, alla ripresa della gara dopo una interruzione con bandiera rossa per un incidente, Forè si è subito proposto all’attacco in un bel duello con Lennox. Sul duo di testa ha cercato di inserirsi anche Sabré Cook, ma nella bagarre che ne è scaturita Forè ha potuto prendere un ulteriore vantaggio fino a vincere con un buon margine sugli avversari.

CRG-2013.jpg

GAMOTO NELLA WSK FINAL CUP

L’ultimo appuntamento della stagione della WSK, nella Final Cup di Adria, è scesa in pista la squadra di Gamoto Racing Team nella 60 Mini, dove a eccellere sono stati soprattutto l’inglese Luca Griggs (terzo assoluto in prova) e il pilota della Repubblica Ceca Dan Skocdopole, ambedue su CRG-Tm e rispettivamente in settima e ottava posizione in Finale. Ottimi i loro risultati nella fase di qualificazione, in Prefinale-A Skocdopole si era piazzato terzo e Griggs sesto, dopo essersi aggiudicati ciascuno una manches con Skocdopole quinto in classifica generale e Griggs 11mo.

Qualificati nella gara conclusiva anche Alexandre Kattoulas, 17mo sul traguardo, e Adam Putera, 19mo. In gara anche Mathias Torreggiani che si è piazzato 30mo. Non sono invece riusciti ad entrare in Finale gli altri piloti in gara con CRG: Cenyu Han, Victor Majgaard, Nik Zamir, Nikhil Bohra e Egor Litvinenko.

Sempre alla WSK Final Cup, in KF Junior ha gareggiato anche il messicano Sebastian Alvarez, che però non è riuscito a passare lo “scoglio” della sua Prefinale, dove ha concluso al 22mo posto senza poter accedere alla Finale.

Ufficio Stampa
CRG SpA
kartcrg.com
2 novembre 2015

CRG-2013.jpg

Nelle foto: 1) Davide Forè festeggiato dopo la sua vittoria a Las Vegas; 2) La squadra di Gamoto Racing Team alla WSK Final Cup, Ph. Cunaphoto; 3) Davide Forè, Podio Las Vegas.

 

CRG-2013.jpg

STAN PEX E CRG CONQUISTANO LA ROTAX INTERNATIONAL OPEN
Sul Circuito di Adria Karting Raceway, Stan Pex nella Senior ottiene una spettacolare vittoria nell’ultima prova della stagione internazionale Rotax. Bene anche Van der Laan autore della pole position. In DD2 a Brito sfugge il podio.

Non è davvero mancato lo spettacolo sul circuito Adria Karting Raceway per l’ultima prova internazionale della Rotax prima della Grand Finals di Portimao. A “infiammare” lo show nella prova unica della Rotax Max International Open ci ha pensato soprattutto Stan Pex, che con il telaio CRG si è reso autore di una avvincente finale nella Rotax Senior.

NELLA SENIOR EMERGE STAN PEX

Una vittoria conquistata negli ultimi metri quella ottenuta a Adria da Stan Pex, fratello minore del campione del mondo della CRG Jorrit Pex. Entusiasmante l’epilogo dell’ultimo giro di gara, con Stan Pex in rimonta dall’ottavo posto della griglia di partenza fino ad andare poi a superare i suoi due ultimi avversari a pochi metri dal traguardo!

Assistito dal telaio CRG KT2 particolarmente performante, Stan Pex si è confermato fra i più veloci in assoluto dopo un inizio difficile per aver subito l’annullamento dei tempi di qualifica a seguito di un disguido nel montaggio delle gomme posteriori. Nelle manches Stan Pex ha così recuperato dall’ultima posizione di partenza fino alla 23ma. In Prefinale il pilota della CRG ha poi recuperato ancora fino all’ottava posizione. In Finale il suo capolavoro, fino a portarsi in terza posizione e poi conquistare la vittoria all’ultimo giro approfittando di un “corpo a corpo” dei suoi due ultimi avversari.

CRG-2013.jpg

Ottima anche la prova disputata nella Senior dall’altro pilota della CRG, lo spagnolo Mauricio van der Laan, autore del miglior tempo assoluto nelle prove ufficiali di qualificazione. Nella bagarre delle manches il pilota spagnolo ha perso però qualche posizione, e in Prefinale si è piazzato al 12mo posto anche a causa di qualche contatto. In Finale Mauricio van der Laan è riuscito ad inserirsi nel gruppo dei primi per poi concludere con un buon ottavo posto.

NELLA JUNIOR SI DISTINGUE MEYER

Fra i piloti CRG nella Rotax Junior si è distinto anche l’altro spagnolo Kilian Meyer, fino a piazzarsi 15mo in Finale. Non è riuscito a superare le manches di qualificazione invece l’israeliano Ido Cohen. La Finale della Junior è stata vinta dall’austriaco Nicolas Schoell.

CRG-2013.jpg

IN DD2 OTTIMA PRESTAZIONE DI JOSE BRITO

Nella DD2 una grande prestazione l’ha messa a segno il pilota della CRG Jose Brito, costretto a un gran recupero per un problema nelle prove di qualificazione. Brito ha recuperato nelle manches fino alla 10ma posizione, per poi concludere un’ottima Prefinale al quinto posto. In Finale, attardato nella bagarre della partenza, Brito si è di nuovo prodotto in una gran rimonta fino a riagganciare i quattro fuggitivi che si erano portati in testa alla gara. Mentre stava tentando il sorpasso per la terza posizione, Brito è incappato però in un incidente e si è dovuto accontentare della 19ma posizione finale. Suo comunque il giro più veloce della gara. Il giapponese Riki Tanioka, con CRG in DD2 Master, si è piazzato ottavo di categoria. La vittoria in DD2 l’ha ottenuta lo svedese Andreas Backman.

Tutti i risultati nel sito rotaxmaxeurochallenge.com/races/

Ufficio Stampa
CRG SpA
kartcrg.com
27 ottobre 2015

Nelle foto: 1) Stan Pex, vincitore Rotax Senior; 2) Van der Laan, Rotax Senior; 3) Jose Brito, DD2. Ph. Timo Deck.

 

CRG-2013.jpg

FESTIVAL CRG IN KZ2 AL 44. TROFEO DELLE INDUSTRIE, VINTO DA PUHAKKA
Al South Garda Karting di Lonato, Simo Puhakka domina la Finale del 44. Trofeo delle Industrie su CRG-Maxter assistito da Renda. Sul podio anche Riccardo Longhi, terzo davanti a Andrea Dalè e Giacomo Pollini.

Ancora una bella vittoria CRG in questo finale di stagione che è già stato impreziosito da molti successi, il più prestigioso dei quali rimane il Campionato del Mondo KZ con Jorrit Pex. Al South Garda Karting di Lonato questa volta è stato il finlandese Simo Puhakka, su CRG-Maxter assistito da Renda Motorsport, ad aggiudicarsi l’affermazione in una gara che rappresenta la storia del karting internazionale, il 44. Trofeo delle Industrie.

IN KZ2 “ARMATA” CRG GUIDATA DA PUHAKKA

A Lonato in KZ2 i team CRG privati si sono rivelati protagonisti assoluti per tutto il weekend, con una “armata” di piloti che alla fine ha visto piazzare Simo Puhakka sul gradino più alto del podio. Puhakka, 27 anni finlandese di Sastamala, con il CRG-Maxter assistito da Renda, nel Trofeo delle Industrie è stato il dominatore incontrastato della Finale dopo essersi piazzato al secondo posto in Prefinale, davanti agli oltre 60 concorrenti che hanno animato questa manifestazione in KZ2.

CRG-2013.jpg

L’affondo vincente di Puhakka è stato eccellente, ma anche tanti altri piloti CRG hanno meritato gli applausi per le loro prestazioni. Nelle prove ufficiali il miglior tempo in KZ2 nel Gruppo 1 era stato appannaggio di Andrea Dalè (CRG-Tm), davanti a Fabian Federer (CRG-Maxter) e lo stesso Puhakka, con Fabrizio Rosati (CRG-Maxter), quinto. Nel Gruppo 2 era stato Davide Forè (CRG-Tm) a imporsi con il tempo più veloce, con lo spagnolo Enrico Prosperi (CRG-Tm) quarto. Nel Gruppo 3, subito alle spalle del pilota di Maranello, Tommaso Mosca, si erano inseriti Riccardo Longhi su CRG-Tm di Modena Kart e il vincitore della scorsa Rok International, Giacomo Pollini, su CRG-Tm di Renda. Nell’assoluto dei tempi, nelle prime 6 posizioni ben 5 CRG, capitanati da Dalè. Insomma tanti protagonisti CRG tutti in prima linea.

Nelle manches di qualificazione sono stati Longhi e Federer a ottenere le migliori prestazioni assolute, con Longhi poi gran dominatore della Prefinale davanti a Puhakka, Mosca, Federer, Dalè e Pollini, confermando il predominio targato CRG anche nelle prime file dello schieramento della Finale. In Finale l’attacco di Puhakka è stato immediato, prendendo da subito un buon vantaggio. Alle spalle del pilota finlandese è riuscito a inserirsi il giovane Leonardo Lorandi, su Tony Kart, poi però lo show di CRG si è confermato con Longhi sul terzo gradino del podio, Dalè quarto e Pollini quinto. Costretto subito al ritiro Federer per la rottura della catena, mentre Forè ha recuperato bene fino al nono posto dopo essere partito molto indietro per un incidente in una manche con Bernardotto.

CRG-2013.jpg

BUONE PRESTAZIONI DI GAMOTO CON CRG NELLA 60 MINI

Nella gara della 60 Mini, CRG con Gamoto Racing ha ottenuto il settimo posto con Adam Putera, confermando la sua crescita agonistica di questi ultimi mesi, così come gli altri giovanissimi in gara con i telai CRG. Fra i finalisti, in 11ma posizione si è piazzato Victor Majgaard, mentre al 13mo posto ha concluso Alex Kattoulas davanti a Mathias Torreggiani. Cenyu Han si è classificato 17mo, Bohra Nikhil 22mo.

La finale della 60 Mini è stata vinta da Mattia Michelotto (Energy), in KF Junior si è imposta Marta Garcia (FA Kart). In KF Junior con CRG hanno corso il messicano Sebastian Alvarez, 26mo in Finale, e lo svizzero Riccardo Martinello, 29mo.

Tutti i risultati nel sito trofeodelleindustrie.it

Ufficio Stampa
CRG SpA
kartcrg.com
26 ottobre 2015

CRG-2013.jpg

Nelle foto: 1) Simo Puhakka, KZ2; 2) Partenza KZ2; 3) Adam Putera, 60 Mini; 4) Podio KZ2.

 

CRG-2013.jpg

POLLINI CON CRG E RENDA MOTORSPORT “SBANCA” LA ROK CUP INTERNATIONAL
Dominio incontrastato di Giacomo Pollini su CRG nella Rok Shifter della Rok Cup International Final 2015. Nella Mini in evidenza il Team Gamoto con i finalisti Griggs e Putera.

Nella Rok Cup International Final 2015 disputata al South Garda Karting di Lonato, Giacomo Pollini assistito da Renda Motorsport “sbanca” letteralmente la categoria con il cambio Shifter Rok e conquista una spettacolare vittoria nella manifestazione che ha contato una partecipazione complessiva di ben 350 piloti.

DOMINIO ASSOLUTO DI GIACOMO POLLINI

Giacomo Pollini, dopo essersi messo in evidenza nella scorsa prova della Bridgestone Supercup con il quarto posto, questa volta nella Rok Cup International è stato il dominatore della Shifter Rok e il più veloce fra i 53 piloti al via, con il miglior tempo nelle prove di qualificazione nel proprio gruppo, vincitore delle sue due manches, vincitore della Prefinale e quindi incontrastato vincitore anche della Finale. Un percorso netto che non ha lasciato nessuna speranza ai suoi avversari.

Fra i piloti CRG, un bel risultato nella Shifter Rok è stato ottenuto anche da Andrea Tonoli, recente vincitore del Campionato Italiano Prodriver Over e ottavo in Finale, mentre Pierluigi Giglio si è piazzato 11mo.

CRG-2013.jpg

NELLA MINI TEAM GAMOTO IN EVIDENZA

Nella combattutissima Mini, con 116 piloti al via, il Team Gamoto con i telai CRG è rientrato fra i finalisti con i due giovanissimi Luca Griggs e Adam Putera. I due piloti alla fine si sono piazzati rispettivamente in 23ma e 28ma posizione, disputando un buon weekend. Griggs, dopo aver ottenuto il terzo posto nelle prove di qualificazione, è stato coinvolto in un incidente in una manche quando era in testa, perdendo così molte posizioni per la fase finale. Putera si è fatto notare per la sua rimonta nelle manches dopo il 50mo posto in prova, riuscendo a qualificarsi per la fase finale con la 10ma posizione di raggruppamento. Il recente vincitore del tiolo nazionale della Repubblica Ceca, Dan Skocdopole, per una serie di inconvenienti non è rientrato fra i finalisti e si è dovuto accontentare del sesto posto nella gara Petronas Trophy.

Dopo la precedente gara della Bridgestone Supercup dove il Team Gamoto si era rivelato ancora protagonista con il sesto posto assoluto di Gabriele Minì, e questa prova della Rok International Final, la squadra italiana torna questo fine settimana al South Garda Karting di Lonato per il 44mo Trofeo delle Industrie e per l’occasione nella 60 Mini schiera di nuovo Luca Griggs insieme a Adam Putera, oltre a Cenyu Han, Alex Kattoulas, Bohra Nikhil e Nik Zamir.

CRG-2013.jpg

Tutti i risultati nel sito www.southgardakarting.it

Ufficio Stampa
CRG SpA
kartcrg.com
20 ottobre 2015

Nelle foto: 1) Giacomo Pollini vittorioso sul traguardo della Finale; 2) Il Team Gamoto con i suoi giovani protagonisti nella scorsa gara della Brigestone Supercup. 3) La premiazione della Rok Shifter con Giacomo Pollini sul primo gradino del podio. Ph. Sportinphoto e CRG Press.

 

CRG-2013.jpg

CRG PROTAGONISTA ALLA BRIDGESTONE SUPERCUP CON ANDREA DALE’
Andrea Dalè su CRG-Tm si aggiudica la Finale della Bridgestone Supercup davanti al compagno di colori Davide Forè. Ottima prova anche per Giacomo Pollini, quarto dopo aver lottato per il podio.

Con una perentoria vittoria nella seconda e ultima prova della Bridgestone Supercup, è stato Andrea Dalè su CRG-Tm ad aggiudicarsi il successo nella nuova serie di gare internazionali disputate al South Garda Karting di Lonato.

Il dominio dei colori CRG è stato netto, con Andrea Dalè vincitore assoluto e Davide Forè ottimo secondo nella Finale conclusiva. A completare il predominio CRG ha contribuito anche Giacomo Pollini, quarto sul traguardo dopo essere stato sempre fra i maggiori protagonisti e anche lui in lotta per il podio.

DOPPIETTA CRG CON DALE’ E FORE’

Dopo la prima prova svolta in concomitanza con la Winter Cup, in questa seconda prova della Bridgestone Supercup dell’11 ottobre Andrea Dalè è stato il più veloce fin dalle prove di qualificazione, per poi aggiudicarsi anche la prima posizione dopo le manches (una vittoria a testa con Luca Corberi), quindi la vittoria in Prefinale e il successo in Finale.

CRG-2013.jpg

Davide Forè su CRG-Tm, assistito da Renda Motorsport, si è piazzato al secondo posto finale, recuperando bene dalla quinta posizione della Prefinale. Giacomo Pollini, dopo essersi inserito in seconda posizione nella prima parte della Finale, per poco non è riuscito a conquistare anche lui il podio concludendo in quarta posizione.

CRG-2013.jpg

Andrea Dalè, già campione europeo nel 2014, si è così assicurato il successo nella classifica finale della Bridgestone Supercup 2015 e il montepremi di 10.000 euro riservato al vincitore. Il secondo posto assoluto è andato a Luca Corberi, il terzo a Davide Forè.

Tutti i risultati e classifiche nel sito www.southgardakarting.it

Ufficio Stampa
CRG SpA
kartcrg.com
14 ottobre 2015

Nelle foto: 1) Andrea Dalè, KZ2; 2) Davide Forè e Giacomo Pollini, KZ2; 3) Podio Bridgestone Supercup 2015.

 

CRG-2013.jpg

DOPPIETTA CRG A KERPEN CON FORE’ E STAN PEX NEL CAMPIONATO TEDESCO
In KZ2 Davide Forè vince la prima finale a Kerpen ma al pilota italiano sfugge il titolo. Stan Pex conquista gara-2 e il suo primo successo nel Campionato Tedesco. Martijn Van Leeuwen con CRG Keijzer Racing sfiora il titolo in KF.

E’ stato un gran finale di campionato l’ultimo appuntamento del DKM, l’ambito Campionato Tedesco che sulla pista di Kerpen ha visto l’epilogo della stagione con la quinta prova dopo le gare di Wackersdorf, Genk, Ampfing e Oschersleben.

Anche quest’anno protagonisti assoluti sono stati i colori CRG, soprattutto in KZ2 e in KF. In lizza per il titolo in KZ2 a Kerpen con CRG si sono presentati Davide Forè e il neo campione del mondo Jorrit Pex, anche se le loro possibilità di scalzare il rivale di classifica Schmitz erano abbastanza complicate per il gioco degli scarti.

L’ASSALTO DI FORE’ A KERPEN

Davide Forè, su CRG-Tm assistito da Renda Motorsport, ci ha comunque provato fino all’ultimo, aggiudicandosi la prima delle due finali davanti allo stesso Schmitz, mentre Jorrit Pex, già quattro volte campione del DKM, in questa gara si è dovuto accontentare della quarta posizione, davanti al l’olandese Dylan Davies del team CRG Keijzer Racing.

In Gara-2 a mettere tutti sotto scacco ci ha pensato il fratello di Jorrit Pex, il giovane e velocissimo Stan Pex, che dopo essersi piazzato 11mo in gara-1, con il telaio CRG gestito dal team Pex si è reso autore di un’ottima prova andando a conquistare il successo.

Davide Forè è andato ancora a podio con il secondo posto, ma con Schmitz terzo sul traguardo è stato quest’ultimo ad aggiudicarsi il Campionato Tedesco, con un margine di 8 punti su Forè. Terzo in classifica ha terminato Jorrit Pex, quarto Davies, ovvero tre piloti CRG nelle prime quattro posizioni finali del DKM. Nella top-ten della classifica finale, sesto ha concluso Maik Siebecke di SRP Racing Team, settimo Daniel Stell di TB Motorsport, ottavo Stan Pex, decimo Fabian Federer.

Nel DKM Davide Forè si è rivelato il pilota più vincente con tre vittorie (doppietta nelle due finali di Ampfing e una vittoria a Kerpen), contro i due successi di Schmitz. Una vittoria in finale l’hanno ottenuta anche Jorrit Pex (Genk), Davies (Oschersleben), Siebecke (Wackersdorf) e Stan Pex (Kerpen) al suo primo successo nel DKM.

Il commento di Davide Forè: “Sono comunque contento e soddisfatto dei miei risultati ottenuti quest’anno nel Campionato Tedesco. E’ la prima volta che ho partecipato a tutto il campionato, e sono stato in lotta per il titolo fino a quest’ultima gara di Kerpen. In dieci gare ho vinto tre finali, sono stato in testa alla classifica nella parte centrale del campionato, ma purtroppo ha pesato molto l’incidente che ho avuto nella penultima prova a Oschersleben. Ringrazio la CRG e il team Renda per tutto il supporto che mi è stato fornito.”

CRG-2013.jpg

VAN LEEUWEN PROTAGONISTA CON CRG IN KF

CRG ha sfiorato il titolo anche in KF, con l’olandese Martijn Van Leeuwen di CRG Keijzer Racing, vincitore a Kerpen della prima delle due finali e al suo quarto successo nella stagione, ma autore di un secondo posto in gara-2 ottenuto alle spalle del rivale di campionato, il connazionale Verschoor, che così ha vinto il titolo con 5 punti di vantaggio. A sfavore di Van Leeuwen hanno pesato gli scarti obbligatori, ma la sua stagione è stata molto positiva, con un totale di quattro vittorie e cinque secondi posti sulle 10 finali disputate.

In KF Junior l’olandese Max Tubben a Kerpen ha ottenuto il quarto posto in gara-1 e l’ottavo in gara-2. Con questo risultato il giovane pilota di CRG Holland si è piazzato sesto in campionato. Nella top-ten della KF Junior anche il suo compagno di squadra Max Weering, nono in classifica generale.

CRG-2013.jpg

CLASSIFICA CAMPIONATO TEDESCO – KZ2
1. Schmitz punti 190; 2. Forè (CRG) 182; 3. Jorrit Pex (CRG) 152; 4. Davies (CRG) 116; 5. Specken 100; 6. Siebecke 98; 7. Stell (CRG) 82; 8. Stan Pex (CRG) 81; 9. Paawe 74; 10. Federer (CRG) 67.

CLASSIFICA CAMPIONATO TEDESCO – KF
1. Verschoor punti 225; 2. Van Leeuwen (CRG) 220; 3. Jochimsen 113; 4. Sorensen 111; 5. Lautenschlager (CRG) 106; 6. Valier 104; 7. Stowell (CRG) 94; 8. Lassen 89; 9. Backman 86; 10. Kjaergaard 81.

Tutti i risultati e classifiche nel sito www.kart-dm.de/startseite/

Ufficio Stampa
CRG SpA
kartcrg.com
10 ottobre 2015

Nelle foto: 1) Davide Forè, Kerpen, KZ2; 2) KZ2 podio gara-1 Kerpen; 3) Martijn Van Leeuwen, KF, Kerpen. Ph. Joan Codina FotoFormulaK

 

CRG-2013.jpg

GAMOTO CON CRG E SKOCDOPOLE VINCITORI DEL CAMPIONATO DELLA REPUBBLICA CECA
Dan Skocdopole, 12 anni di Praga, si aggiudica con il team Gamoto su CRG il Campionato Nazionale 60 Mini della Repubblica Ceca.

Ottimo risultato con vittoria nell’ultima prova del Campionato della Repubblica Ceca del giovane pilota di Gamoto Racing, Dan Skocdopole su CRG, che così si è aggiudicato il titolo nazionale nella 60 Mini.

Dan Skocdopole, 12 anni di Praga, nella 60 Mini in questo finale di stagione si è reso autore di una serie di prestazioni in crescendo con il Team Gamoto mettendosi in evidenza anche nel Campionato Italiano, fino a raggiungere domenica scorsa il titolo nazionale nella Repubblica Ceca.

La stagione agonistica per il team Gamoto prosegue con una serie di impegni in Italia con la disputa della Bridgestone Supercup, Rok Cup International e Trofeo delle Industrie a Lonato, quindi WSK Final Cup e negli Usa a Las Vegas.

In questa stagione il Team Gamoto con CRG ha già ottenuto diversi successi, con il norvegese Dennis Hauger nella WSK Super Master Series, WSK Winter Trophy, WSK Champions Cup, WSK Gold Cup, e con Leonardo Marseglia nel Trofeo Andrea Margutti.

Ufficio Stampa
CRG SpA
kartcrg.com
8 ottobre 2015

Nella foto: Dan Skocdopole nel Campionato Italiano a Val Vibrata. Ph. CRG Press

 
TUTTE LE NOTIZIE :