]> CRG : Ultime Notizie #26

CRG-2013.jpg

Pedro Hiltbrand e Felice Tiene conquistano il podio nel Campionato Europeo KZ2. Successo dei telai CRG nelle prime posizioni, con 4 piloti fra i primi 6 al traguardo. Simo Puhakka si rivela invece il migliore in KZ con il sesto posto finale.

Eccellente epilogo del Campionato Europeo in KZ2 a Sarno per i colori CRG. Al Circuito Internazionale Napoli sono stati Pedro Hiltbrand e Felice Tiene a ottenere un ottimo podio con il secondo e terzo posto nella Finale del primo appuntamento del Campionato Europeo CIK-FIA, ambedue con il nuovo telaio CRG Black Wheel e motore Maxter MX-S.

Ma è stata spettacolare la gara di tutti i finalisti CRG in KZ2, culminata con il risultato dello spagnolo Pedro Hiltbrand autore di una rimonta da manuale dalla 13ma posizione della Prefinale fino al secondo posto, così come Felice Tiene terminato sul podio in terza posizione dall’8° di partenza della Prefinale.

Nelle posizioni di testa ha concluso anche Fabian Federer, che si era particolarmente distinto con la pole position in prova e nelle manches di qualificazione, terminando in Finale ottimo quarto. A completare un ordine d’arrivo particolarmente positivo per CRG, ha contribuito anche il tedesco Maik Siebecke, del team SRP, sesto in Finale e sempre fra i migliori fin dalle prove di qualificazione dove aveva ottenuto la pole position.

Quindi sono stati quattro i telai CRG nelle prime 6 posizioni, davvero un risultato positivo che lascia ben sperare per il prosieguo di questo Campionato Europeo, che toccherà le altre due tappe di Zuera (Spagna) il 24 maggio e Genk (Belgio) il 12 luglio. Ad aggiudicarsi la finale è stato il danese Andreas Fasberg.

CRG-2013.jpg

L’ordine d’arrivo della Finale ha visto cogliere anche il 12mo posto per Riccardo Negro (CRG-Tm), assistito da Renda, e il 19mo per Benjamin Tornqvist di CRG Holland. Costretto subito al ritiro invece Pasquale Tellone, che era riuscito a guadagnare la Finale dopo il secondo posto nella gara di repechage. Ritirato anche l’altro pilota del team SRP, il russo Maxim Martynyuk.

Non hanno superato invece lo scoglio della gara di repechage gli altri due giovani della CRG in KZ2, Fuma Horio e Fabrizio Rosati, che hanno ricavato comunque una esperienza positiva.

CRG-2013.jpg

IN KZ PUHAKKA RECUPERA FINO AL SESTO POSTO

In KZ i risultati non sono stati altrettanto positivi per CRG, anche se non è mancata la competitività. Alla fine il migliore è risultato ancora il finlandese Simo Puhakka, anche lui su CRG Black Wheel e motore Maxter, recente vincitore della WSK Super Master a La Conca ma a Sarno costretto ad una gara di rincorsa. Alla fine Puhakka è terminato buon sesto al termine di una rimonta dal suo 11mo posto della Prefinale, mentre Davide Forè è rientrato nella top-ten conquistando un produttivo decimo posto anche se certamente poco soddisfacente per il pilota italiano. Paolo De Conto ha concluso invece 13mo, ma anche per lui si è trattato di un weekend sofferto, certamente anomalo per le sue indubbie qualità velocistiche. Costretto al ritiro il campione europeo uscente della KZ2, Andrea Dalè, anche questi su CRG-Maxter e incappato in un incidente anche in Prefinale. La Finale è stata vinta da Flavio Camponeschi.

Fra pochi giorni si torna di nuovo in pista sempre a Sarno per la quarta e ultima prova della WSK Super Master Series, e per i protagonisti della CRG certamente sarà aria di riscossa.

Tutti i risultati nei siti cikfia.tv e cikfiachampionship.com.

CRG-2013.jpg

LE INTERVISTE

Pedro Hiltbrand: “Ho avuto un problema tecnico nelle qualificazioni, di conseguenza nelle manches sono stato costretto a partire dietro, ma sono sempre risalito abbastanza bene. In Finale, appena partito mi sono subito reso conto che a livello tecnico era stato raggiunto un ottimo setup, di telaio e di motore. Tutto si è subito rivelato perfetto, ho pensato quindi di potercela fare e in effetti ho spinto al massimo recuperando ben presto posizioni fino a raggiungere Fasberg. Ora sono molto fiducioso per il prossimo appuntamento, a Zuera in Spagna, in una pista che conosco molto bene.”

Felice Tiene: “Sono soddisfatto, ma ho avuto un problema con la temperatura dell’acqua che mi ha fatto rallentare, altrimenti penso che avremmo potuto vincere. Già al terzo giro ho perso acqua dal radiatore e la temperatura è salita a 110 gradi. Ad ogni cambiata, il motore non spingeva più, ma è normale con questo inconveniente. E’ andata bene che sono riuscito a finire la gara. Comunque per il campionato è stato un ottimo risultato, positivo anche per la squadra CRG che ha visto piazzati due suoi piloti al secondo e terzo posto. A questo punto, con questo mio terzo posto, anche io credo di rientrare fra i candidati al titolo Europeo in KZ2.”

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
19 aprile 2015

CRG-2013.jpg

Nelle foto: 1) Pedro Hiltbrand e Felice Tiene; 2) Pedro Hiltbrand e Felice Tiene, KZ2; 3) Simo Puhakka, KZ; 4) Pedro Hiltbrand e Felice Tiene; 5) CRG Racing Team. (Ph. CRG Press).

 

CRG-2013.jpg

La prima prova del Campionato Europeo KZ e KZ2 ha preso il via con qualche perplessità sulla maggiore performance espressa dalla KZ2. Fra i piloti CRG con il motore Maxter, in KZ2 il migliore è Federer, in KZ Dalè seguito da Puhakka.

Al Circuito Internazionale Napoli di Sarno è partito il primo dei tre round del Campionato Europeo riservato alle due categorie con il cambio, dove i piloti CRG all’avvio del weekend si sono messi in evidenza soprattutto in KZ2 con i telai Black Wheel della casa italiana e il motore Maxter MX-S, mentre in KZ il percorso non è stato per ora netto come nel trionfo della WSK di La Conca della scorsa settimana.

Per la verità questo Campionato Europeo è stato subito contraddistinto da più ombre che luci, con qualche sorpresa per il responso arrivato dagli pneumatici utilizzati nelle due categorie in gara, che hanno trasformato la più importante categoria KZ da “regina” a “principessina”, mentre la KZ2 si è ritrovata lanciata a prestazioni addirittura superiori di mezzo secondo. Nelle prove ufficiali, ben 21 piloti di KZ2 con i pneumatici LeCont hanno infatti ottenuto un miglior crono rispetto ai più quotati colleghi di KZ con le Bridgestone. Una diversità dovuta alle diverse mescole utilizzate, ma è stato un fatto davvero strano, mai successo in maniera così rilevante. Critiche non sono mancate anche sull’alto numero delle manche, ben 15 per la KZ2 con 60 piloti in gara tanto da far disputare 5 manche ad ogni pilota, oltre alle 3 manche per la KZ con 26 concorrenti.

CRG-2013.jpg

IN KZ2 GRAN VELOCITA’ DI FEDERER E SIEBECKE

Nonostante tutto, CRG si è messa subito in luce in KZ2, con una doppietta vincente nelle prove ufficiali di venerdì, con l’ottima performance di un pilota privato, il tedesco Maik Siebecke del team SRP Racing, e del pilota ufficiale CRG Fabian Federer, già campione europeo della categoria, al via con il motore Maxter preparato direttamente dalla casa.

La prestazione vincente dei due piloti è proseguita anche nelle manche, ad eccezione dell’ultima che ha visto il ritiro di Federer per la rottura del filo dell’acceleratore. Una vera disdetta per il pilota italiano che aveva collezionato tre successi. Federer ha ottenuto comunque una buona sesta posizione finale dopo le manche, Siebecke la 12ma. Ottimo anche il recupero dello spagnolo Pedro Hiltbrand, dalla 47ma posizione in prova alla 18ma dopo le manche, così come buone prestazioni le ha fatte segnare Felice Tiene (17mo dopo le manche) quando ha potuto correre senza rimanere coinvolto in contatti di gara, come nella penultima manche con il suo secondo posto alle spalle del dominatore della giornata Luca Corberi, vincitore di tutte e 5 le manche.

Si è difeso bene anche Fabrizio Rosati, nonostante qualche penalizzazione che gli ha fatto perdere diverse posizioni, mentre il giapponese Fuma Horio ha incontrato qualche difficoltà nel mantenere alta la media delle prestazioni. Tutti e due sono stati rimandati alla gara di repechage di domenica mattina per accedere alla fase finale.

CRG-2013.jpg

IN KZ DALE’ E PUHAKKA TENTANO L’ATTACCO

In KZ a portare in evidenza i colori CRG si ha pensato soprattutto Andrea Dalè, campione europeo KZ2 uscente, miglior classificato con il suo CRG-Maxter e la 7ma posizione totale. Anche Simo Puhakka, recente vincitore nella WSK, si è difeso piuttosto bene, con l’11mo posto complessivo dopo le manche. Paolo De Conto invece è rimasto attardato per qualche contrattempo e contatti di gara, tanto da classificarsi 15mo, così come all’appello con prestazioni di rilievo per ora è mancato anche Davide Forè, alle prese con diversi problemi tanto da classificarsi provvisoriamente al 17mo posto. A prevalere per ora in KZ è stato il campione del mondo in carica Marco Ardigò. Domenica 19 aprile la fase finale, con Prefinali e Finali.

IL PROGRAMMA
Domenica 19 aprile: Manches di Repechage KZ2 dalle ore 10:00; Prefinale KZ2 ore 11:25; Prefinale KZ ore 11:50. Finale KZ2 ore 13:35; Finale KZ ore 14:25.

Tutti i risultati, Live Timing e Live Streaming nei siti cikfia.tv e cikfiachampionship.com.

IL CALENDARIO DEL CAMPIONATO EUROPEO KZ-KZ2
19.04.2015 – SARNO (ITA) Rd.1
24.05.2015 – ZUERA (ESP) Rd.2
12.07.2015 – GENK (BEL) Rd.3

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
18 aprile 2015

Nelle foto: 1) CRG Racing Team (Ph. Cunaphoto); 2) Fabian Federer, KZ2; 3) Simo Puhakka, KZ (Ph. CRG Press).

 

CRG-2013.jpg

Al Circuito Internazionale Napoli di Sano è in programma la prima prova del Campionato Europeo KZ e KZ2. La squadra CRG si presenta con ottimi piloti e un pacchetto tecnico di grandi potenzialità.

La squadra ufficiale CRG è più che mai pronta ad affrontare la stagione internazionale CIK-FIA che si appresta ad iniziare questo fine settimana al Circuito Internazionale Napoli di Sarno con la prima prova del Campionato Europeo delle categorie KZ e KZ2. Un grande evento che CRG affronta con determinazione per far valere la competitività del proprio materiale e dei propri piloti.

In KZ in casa CRG la preparazione alla stagione CIK-FIA è praticamente completata. Il recente appuntamento della WSK Super Master Series a La Conca ne è stato un chiaro esempio. La performance del nuovo telaio Black Wheel affidato a Simo Puhakka e a Paolo De Conto, dominatori della scena a Muro Leccese, insieme al nuovo motore Maxter MX-S, hanno indicato chiaramente la competitività della squadra CRG nel 2015, rinnovando un grande interesse intorno ai colori della casa italiana.

CRG-2013.jpg

GRANDE FIDUCIA IN KZ

A Sarno nella categoria maggiore, la KZ, CRG con i suoi telai e il motore Maxter schiera Paolo De Conto, campione europeo nel 2010 in KZ2 e nel 2011 in KZ1, Davide Forè e il vincitore di Muro Leccese Simo Puhakka. In KZ quest’anno correrà anche Andrea Dalè, sempre con CRG-Maxter, vincitore del titolo europeo in KZ2 lo scorso anno. Quattro piloti, tutti e quattro particolarmente competitivi e tutti assolutamente ben intenzionati a raggiungere la vittoria.

CRG-2013.jpg

SQUADRA DETERMINATA ANCHE IN KZ2

Agguerrita anche la squadra CRG in KZ2, con Fabian Federer, già vincitore del titolo europeo nel 2011, quindi Felice Tiene e Pedro Hiltbrand, protagonisti anche nelle categorie KF, il giovane Fabrizio Rosati e il giapponese Fuma Horio al suo rientro nelle competizioni internazionali europee.

Iscritti all’evento in KZ2 anche 11 piloti privati con il telaio CRG, fra i quali diversi in gara con CRG Holland, come Benjamin Tornqvist, Pepijn Steeman, Chantal Van Haandel. Fra i più competitivi con i colori CRG si presenta anche Riccardo Negro, assistito da Renda.

Tutti i risultati, Live Timing e Live Streaming nei siti cikfia.tv e cikfiachampionship.com.

CRG-2013.jpg

IL CALENDARIO DEL CAMPIONATO EUROPEO KZ-KZ2
19.04.2015 – SARNO (ITA) Rd.1
24.05.2015 – ZUERA (ESP) Rd.2
12.07.2015 – GENK (BEL) Rd.3

CRG PALMARES KZ – KZ2
Campionati Europei CIK-FIA KZ - KZ2 (e categorie simili)

2014: Andrea DALE’ (I), KZ2 - CRG / Maxter / Bridgestone
Rd1 Genk (B), 15.06.2014
Rd2 Wackersdorf (D), 13.07.2014
Rd3 Kristianstad (S), 27.07.2014

2013: Max VERSTAPPEN (NL), KZ - CRG / TM / B’stone
Rd1 Wackersdorf (D), 19.05.2013
Rd2 Genk (B), 30.06.2013

2012: Pex JORRIT (NL), KZ1 - CRG / TM / B’stone
Wackersdorf (D), 10.06.2012

2011: Fabian FEDERER (I), KZ2 - CRG / TM / Dunlop
Wackersdorf, (D), 12.06.2011

2008: Jonathan THONON (B), KZ1 - CRG / Maxter / Dunlop
Rd1 Angerville (F), 04.05.2008
Rd2 Mariembourg (B), 29.06.2008

2003: Alessandro MANETTI (I), Super ICC - CRG / Pavesi / Dunlop
Rd1 Ugento (I), 25.05.2003
Rd2 Varennes (F), 27.07.2003

2001: Alessandro PICCINI (I), Formula C - CRG / TM / B’stone
Rd1 Corridonia (I), 22.04.2001
Rd2 Sosnova (CZ), 13.05.2001
Rd3 Carole-Paris (F), 01.07.2001

2000: Valerio SAPERE (I), ICC - CRG / Pavesi / Vega
Rd1 Mariembourg (B), 09.04.2000
Rd2 Val Vibrata (I), 14.05.2000
Rd3 Carole-Paris (F), 25.06.2000

1996: Alessandro PICCINI (I), Formula C - CRG / Pavesi / B’stone
Rd1 Corridonia (I), 31.03.1996
Rd2 Bydgoszcz (PL), 19.05.1996

1996: Stefan HAAK (D), ICC - CRG / TM / Dunlop
Rd1 Corridonia (I), 31.03.1996
Rd2 Bydgoszcz (PL), 19.05.1996
Rd3 Salbris (F), 01.09.1996

1993: Stefano MARCOLIN (I), ICC - Kalì-Kart / TM / Dunlop
Val Vibrata (I), 05.09.1993

1992: Stefano RODANO (I), ICC - Kalì-Kart / TM / Dunlop
Mariembourg (B), 06.09.1992

1989: Gianluca PAGLICCI (I), ICC - Kalì-Kart / Kalì / B’stone
Olomouc (CZ), 03.09.1989

1988: Vincenzo SAITTA (I), ICC - Kalì-Kart / Pavesi / Vega
Kecskemét (H), 04.09.1988

1987: Paolo PULLIERO (I), ICC - Kalì-Kart / Pavesi / B’stone
Magione (I), 30.08.1987

1986: Lamberto DI FERDINANDO (I), ICC - Kalì-Kart / Pavesi / B’stone
Pomposa (I), 31.08.1986

1985 Stefan FRIETSCH (D), Int.-B – Kalì Kart / Komet / Dunlop
Valence (F), 21.04.1985

1984: Richard FRANCHINI (I), ICC - Kalì-Kart / Pavesi / Dunlop
Axamo (S), 09.09.1984

1979: Giancarlo VANARIA (I), FC - Kalì-Kart / Rotax / B’stone
Bydgosczc (POL), 02.09.1979

1979: Jan SVANEBY (S), ICC - Kalì-Kart / Rotax / B’stone
Bydgosczc (POL), 02.09.1979

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
16 aprile 2015

CRG-2013.jpg

Nelle foto: 1) Simo Puhakka; 2) De Conto e Puhakka; 3) Davide Forè; 4) Prefinale KZ2 a La Conca; 5) Paolo De Conto. (Ph. CRG Press).

 

CRG-2013.jpg

A La Conca Simo Puhakka ottiene uno spettacolare successo in KZ2 su CRG-Maxter nella terza prova della WSK Super Master Series. Felice Tiene conferma la competitività CRG in KF con il podio, Hauger vince nella 60 Mini.

CRG stellare a La Conca per la terza prova della WSK Super Master Series, dominata da Simo Puhakka in KZ2, con il telaio CRG Black Wheel e Maxter MX-S by Savard, poi sul podio in KF con Felice Tiene con il telaio CRG Gem Star e motore Parilla, vincente con Dennis Hauger del team Gamoto con il telaio CRG Hero e motore TM.

GRAN VITTORIA DI PUHAKKA IN KZ2

Tutti strafelici soprattutto per Simo Puhakka, autore di un weekend straordinario, in crescendo, e ottimo pilota vincente nella fase finale di questa terza prova della WSK, al successo in Prefinale e poi in Finale, assistito da un telaio super, il nuovo Brack Wheel, e da un motore Maxter che ha dimostrato di essere tornato con merito al top della categoria con il cambio. Una dimostrazione di superiorità completata dalle prestazioni di Paolo De Conto, leader delle prove ufficiali e delle manches, poi terzo in Prefinale per un contatto in partenza con Ardigò e purtroppo fuori gioco alla prima curva della Finale a seguito di un ulteriore e violento contatto con Lennox.

Sempre in KZ2 Davide Forè ha da recriminare per una manche non disputata che lo ha attardato per tutta la seconda parte della manifestazione, nonostante l’ottima velocità mostrata anche nel warm-up di domenica mattina prima della fase finale. Forè in Prefinale ha chiuso al 12mo posto, in Finale al 7mo. Fabrizio Rosati è stato costretto subito al ritiro nel primo giro della Finale, ma anche il suo è stato un weekend positivo.

CRG-2013.jpg

TIENE SUL PODIO IN KF

Un’ottima performance è arrivata anche in KF, da Felice Tiene, andato a podio con il telaio CRG Gem Star, e ottimo interprete di tutto il weekend sebbene sia rimasto attardato in una manche. Nella sua Prefinale ha recuperato benissimo fino al secondo posto, in Finale si è distinto confermando la velocità del suo kart fino al terzo posto sul podio. Pedro Hiltbrand, sesto in Prefinale per una penalizzazione di 3 secondi, in Finale ha lottato come un leone ma un contatto iniziale non gli ha consentito di poter far meglio di un pur buono 9. posto conclusivo. L’inglese Archie Tillett ha terminato 14mo, mentre l’olandese Martijn Van Leeuwen del team CRG Keijzer in Finale è stato costretto subito al ritiro dopo aver brillato fin dall’inizio, oltre alla Prefinale dove aveva concluso al 4. posto.

In KF Junior Muizzuddin Musyaffa Bin Abdul Gafar, con il telaio CRG KT2 del team Gamoto, dopo essersi piazzato 6. nella sua Prefinale, ha dovuto abbandonare ulteriori speranze per un contatto che lo ha attardato in Finale. Peccato perché fino a quel momento aveva ottenuto belle prestazioni.

CRG-2013.jpg

SUCCESSO DI HAUGER NELLA MINI

Ancora una vittoria nella 60 Mini per il portacolori del Team Gamoto, il giovanissimo norvegese Dennis Hauger al volante del telaio CRG Hero, autore di un weekend sempre al comando e concluso con altro successo spettacolare colto al termine di un arrivo in volata. Con questa vittoria Hauger si è confermato in testa alla classifica a una gara dal termine della serie WSK, ma sul suo risultato pende una decisione dei commissari sportivi per una penalizzazione di 10 secondi per una sua manovra ritenuta non corretta. Il Team Gamoto ha proposto ricorso e per ora la classifica di campionato è da considerarsi sub-judice.

INTERVISTE

La gioia di Simo Puhakka: “E’ andata molto bene. Devo dire che sono partito bene e sono riuscito subito ad andare in testa. Il materiale funzionava a meraviglia, era facile guidare. Eravamo a posto in tutto, telaio e motore. Grazie a tutta la squadra e a Savard per il motore Maxter. Ha meritato tutta la CRG, siamo stati sempre competitivi. Domenica prossima saremo a Sarno per la prima prova del Campionato Europeo, e dopo questo weekend affronteremo la serie continentale della CIK-FIA con grande fiducia per ottenere un altro bel risultato.”

Felice Tiene: “Per adesso il podio va bene, ma noi puntiamo sempre alla vittoria. C’è ancora da migliorare qualcosa, specialmente di potenza nel motore. Peccato per le due precedenti prove di Adria e Castelletto, dove anche in queste due piste siamo andati molto forte, ma una serie di inconvenienti non ci ha permesso di metterci in evidenza come sarebbe stato giusto. In questa gara, a parte una manche sfortunata, alla fine abbiamo ottenuto un terzo posto assolutamente meritato.”

Tutti i risultati nel sito www.wsk.it

Prossimo e ultimo appuntamento WSK Super Master Series
26 aprile 2015 – Circuito Internazionale Napoli, Sarno (I)

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
12 aprile 2015

CRG-2013.jpg

Nelle foto: 1) CRG Team; 2) Simo Puhakka, KZ2; 3) Felice Tiene, KF; 4) Hauger 60 Mini e Puhakka KZ2 (Ph. CRG Press).

 

CRG-2013.jpg

Paolo De Conto e Simo Puhakka incontenibili su CRG-Maxter si presentano in prima fila per la Prefinale WSK a La Conca. Molto bene anche Tiene e Hiltbrand in KF, Muizzuddin in KF Junior, Hauger nella 60 Mini.

Davvero super le prestazioni dei piloti CRG a La Conca per la terza prova della WSK Super Master Series. Un crescendo di competitività che in KZ2 dalla pole position con Paolo De Conto di venerdì, si è evoluta fino ad un tris di vittorie nelle tre manches di sabato, due per De Conto e una per Puhakka.

DE CONTO E PUHAKKA DETTANO LEGGE IN KZ2

La dimostrazione della competitività in KZ2 dei piloti CRG, ambedue alla guida del nuovo ed evoluto telaio Black Wheel con motore Maxter modello MX-S by Savard, è arrivata puntualmente nelle manches, dove nelle prime due è andato a segno Paolo De Conto, poleman nelle prove di venerdì, nella terza Simo Puhakka, in grande recupero dall’ottava posizione in prova.

Peccato per Davide Forè, quinto in prova ma costretto al ritiro nella prima manche per un problema tecnico, altrimenti nelle prime posizioni avremmo contato anche la sua presenza, visto che da ultimo ha poi recuperato al 16mo posto nella manche successiva e all’8. posto nella terza manche.

Quindi per la Prefinale di domenica prima fila tutta CRG, con Paolo De Conto in pole e accanto Simo Puhakka. Davide Forè partirà 18mo, Fabrizio Rosati (coinvolto in un incidente) scatterà dalla 25ma posizione.

CRG-2013.jpg

TIENE E HILTBRAND OK IN KF

In KF, dopo una buona sessione di prove ufficiali ma una prima manche sfortunatissima, si sono finalmente potuti esprimere ad altissimo livello anche Felice Tiene e Pedro Hiltbrand, con il telaio CRG Gem Star, rispettivamente con un terzo e un quinto posto nella loro seconda manche al termine di un ottimo recupero. Sia Tiene che Hiltbrand partiranno da metà schieramento nella loro Prefinale, e a meno di imprevisti è sicuro che scaleranno ancora posizioni. Poco più indietro Archie Tillett, anche questi autore di ottime rimonte dal 30mo tempo assoluto ottenuto in prova.
Ma meglio di tutti si propone l’olandese Martijn Van Leeuwen del team CRG Keijzer Racing, quarto assoluto dopo le manches.

CRG-2013.jpg

OTTIMI MUIZZUDDIN IN KF JUNIOR E HAUGER NELLA MINI

In KF Junior la bella notizia arriva da Muizzuddin Musyaffa Bin Abdul Gafar, con il telaio CRG KT2 del team Gamoto. Ormai il pilota malese, dalla 60 Mini degli ultimi anni ha già imparato molto bene ad affrontare e dominare la categoria superiore, grazie ovviamente anche ad un ottimo telaio come il CRG KT2. Nelle sue due manches Muizzuddin ha ottenuto una vittoria e un terzo posto. Domenica mattina dovrà disputare un’altra manche prima di Prefinale e Finale, ma è certo che sarà fra i maggiori protagonisti.

Nella 60 Mini ancora CRG alla ribalta, con il comando nelle mani del capoclassifica, il norvegese Dennis Hauger, anche lui dominatore della categoria con il telaio CRG Hero del Team Gamoto. Sua la pole position in prova, poi due vittorie e un secondo posto nelle tre manches.

PROGRAMMA
Domenica 12 aprile: ore 10.50 Prefinali; ore 14.30 Finali.

Tutti i risultati, Live Timing e Live Streaming nel sito www.wsk.it

Gli appuntamenti WSK Super Master Series
3) 12 aprile 2015 – Circuito Internazionale La Conca, Muro (I)
4) 26 aprile 2015 – Circuito Internazionale Napoli, Sarno (I)

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
11 aprile 2015

CRG-2013.jpg

Nelle foto: 1) Simo Puhakka e Paolo De Conto, KZ2; 2) Felice Tiene e Martijn Van Leeuwen, KF; 3) Muizzuddin, KFJ; 4) Dennis Hauger, 60 Mini. (Ph. CRG Press).

 

CRG-2013.jpg

Paolo De Conto su CRG-Maxter Road Rebel conquista una spettacolare pole position in KZ2 a La Conca per il terzo appuntamento della WSK Super Master Series. Molto bene anche Davide Forè e gli altri piloti CRG.

Eccellente performance dei piloti CRG nella terza prova della WSK Super Master Series a La Conca. In KZ2 la pole position è di Paolo De Conto, su CRG-Maxter, che ha fatto “volare” il telaio Road Rebel fino a ottenere la migliore prestazione assoluta in 45”472.

VELOCISSIMO ANCHE FORE’

Ma in gran forma nella prima giornata ufficiale di venerdì si sono rivelati anche gli altri drivers CRG, con Davide Forè velocissimo fin dalle prove libere e poi a segno nelle qualificazioni con il quinto tempo a 0”121 dal compagno di squadra De Conto, mentre Simo Puhakka ha staccato l’ottavo tempo a 0”165. Un po’ più staccato Fabrizio Rosati, con il 20mo tempo a 0”414, davanti all’altro CRG-Maxter di Benjamin Tornqvist di CRG Holland.

IN KF TIENE TORNA A BRILLARE

In KF torna a brillare anche Felice Tiene, con il telaio CRG Gem Star, quinto tempo del proprio raggruppamento in 46”348, mentre nell’altro raggruppamento il miglior tempo con CRG è quello dell’olandese Martijn Van Leeuwen, di CRG Keijzer Racing, quarto in 46”162.

CRG-2013.jpg

Qui Pedro Hiltbrand ha staccato il settimo tempo in 46”360. Insomma piuttosto bene in vista delle manches di sabato. Il giovane inglese Archie Tillett è 16mo del raggruppamento a 0”736. La pole position è stata di Nielsen in 45”878.

Molto bene anche in KF Junior, con il malese Muizzuddin Musyaffa Bin Abdul Gafar, con il telaio CRG KT2 del team Gamoto, con il quarto tempo del proprio raggruppamento a due decimi dalla pole position di Sargeant.

Nella 60 Mini grandi speranze per i colori CRG sono riposte nei giovanissimi del Team Gamoto, capitanati dal norvegese Dennis Hauger, attuale capoclassifica del campionato, su CRG-Hero. La 60 Mini disputa prove ufficiali e manches nella giornata di sabato.

PROGRAMMA
Sabato 11 aprile: ore 10.10 prove di qualificazione 60 Mini; ore 10,40 manches.
Domenica 12 aprile: ore 10.50 Prefinali; ore 14.30 Finali.

Tutti i risultati, Live Timing e Live Streaming nel sito www.wsk.it

Gli appuntamenti WSK Super Master Series
3) 12 aprile 2015 – Circuito Internazionale La Conca, Muro (I)
4) 26 aprile 2015 – Circuito Internazionale Napoli, Sarno (I)

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
10 aprile 2015

CRG-2013.jpg

Nelle foto: 1) Paolo De Conto, KZ2 (Ph. Cunaphoto.it); Felice Tiene, KF (Ph. CRG Press); Dennis Hauger, 60 Mini (Ph. CRG Press).

 

CRG-2013.jpg

In Francia a Salbris nella prima prova del Rotax Max Euro Challenge i piloti CRG ottengono un risultato complessivo positivo in tutte le categorie.

Sul circuito francese di Salbris nel weekend del 5 aprile si è disputata la prima prova del Rotax Max Euro Challenge, dove la CRG si è presentata in forze con i suoi piloti in tutte le categorie. Esperienza alla fine positiva per i colori della casa italiana, al debutto di stagione per la prima delle quattro prove in programma, con un podio nella DD2 Master e una serie di prestazioni di rilievo in tutte le categorie.

SFORTUNATO DE CONTO IN DD2

In DD2 le aspirazioni maggiori erano riposte in Paolo De Conto, ma il pilota italiano, dopo aver fatto segnare il secondo tempo in prova nel proprio gruppo su pista bagnata e il terzo posto in una manche, ha incontrato un po’ di avversità nelle altre due manches, a causa del fondo scivoloso e soprattutto per essere stato costretto al ritiro per la rottura del cablaggio. Paolo De Conto ha poi recuperato in Prefinale fino al 13mo posto, per concludere poi al 7mo posto in Finale, poi retrocesso di due posizioni per un contatto con gli avversari. Buona anche la prova del tedesco Luka Kamali, anche questi in recupero fino alla 14ma posizione finale.

CRG-2013.jpg

PODIO IN DD2 MASTERS CON MUKHIN

In DD2 Master ci ha pensato invece il russo Igor Mukhin a guadagnare il podio con un ottimo secondo posto, alle spalle di Kawase Tomokazu e davanti a Tamsin Germain, anche questi su CRG.

NELLA SENIORS QUINTO POSTO PER BRAND

Nella Max Seniors sono stati gli inglesi Harry Webb e Edward Brand, e lo spagnolo Mauricio van der Laan a rappresentare i colori ufficiali CRG. Il migliore in prova è risultato Webb, con il 19mo tempo assoluto, autore poi di ottimi recuperi nelle manches fino al 6. posto assoluto. In Prefinale è stato invece Brand a farsi valere fino a ottenere un ottimo 4. posto, con Van der Laan piazzato in 12ma posizione, mentre Webb è stato costretto alle retrovie per un contatto al primo giro. In Finale è ancora Brand fra i più veloci cogliendo alla fine il 5. posto, Van der Laan conclude 15mo, Webb conclude al 22mo posto.

CRG-2013.jpg

QUINN VICINO AL PODIO NELLA JUNIORS

Nella Max Juniors con la squadra ufficiale CRG sono stati impegnati il giovane inglese Alex Quinn, l’israeliano Ido Cohen, i tedeschi Tim Mika Metz e Phil Dorr, lo svedese David Rehme e lo spagnolo Kilian Meyer. Nelle manches molto veloce si è rilevato Alex Quinn, buon 9. assoluto dopo aver messo a segno un prodigioso recupero dalla 42ma posizione in prova, così come Ido Cohen, 14mo dalla 40ma posizione in prova. Non sono invece riusciti a passare la qualificazione gli altri, rimasti attardati nelle manches. In Finale Quinn si è poi piazzato al quinto posto, rimontando cinque posizioni dalla Prefinale ma avrebbe potuto raggiungere il podio, mentre Cohen ha concluso in 19ma posizione al termine di una rimonta dal 32mo posto della Prefinale.

Il prossimo appuntamento con l’Euro Challenge 2015 è fissato in Italia il 31 maggio alla Pista 7 Laghi di Castelletto di Branduzzo (Pavia).

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
08 aprile 2015

CRG-2013.jpg

Nelle foto: 1) Paolo De Conto, DD2; 2) Igor Mukhin, DD2 Masters; 3) Edward Brand, Seniors; 4) Alex Quinn, Juniors. Ph. Timo Deck.

 

CRG-2013.jpg

Presentato il Team Valentino Racing per la stagione 2015 in Italia con i telai LH. Il presidente del Team Valerio Carofano ha annunciato i programmi e i sei piloti per la stagione agonistica.

Il Team Valentino Racing inizia quest’anno l’attività agonistica in Italia con rinnovate ambizioni dopo aver stretto un importante accordo con Tinini Group per l’utilizzo dei telai LH, pronto a cimentarsi nelle gare nazionali con un agguerrito gruppo di piloti.

Il rinnovato Team Valentino Racing, sorto nel 2011 in provincia di Benevento e diretto dal presidente Valerio Carofano, è stato presentato nei giorni scorsi nella bella cornice del Castello di Limatola, con i suoi 6 piloti che saranno in pista con i telai LH caratterizzati da una grafica personalizzata.

LA SQUADRA DEL TEAM VALENTINO RACING

Nella 60 Mini fanno parte della squadra i giovanissimi Antonio Napolitano e Gianni Oropallo ambedue di Roma, nella KF Junior Giuseppe Sparaco di Telese Terme, in KZ2 il giovane Valentino Carofano e Achille Marotta, anche questi di Telese Terme, e Giovanni Pulcinaro di Rimini.

Fra gli obiettivi del Team Valentino Racing, rinnovare il successo dei telai LH e raccogliere risultati di prestigio nelle gare nazionali in Italia, dove il team in questi anni ha già avuto modo di mettersi in ottima evidenza.

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
07 aprile 2015

CRG-2013.jpg

Nelle foto: 1) La presentazione del telaio LH all’evento del Team Valentino Racing; 2) Valerio Carofano e Giancarlo Tinini; 3) La serata di Gala del Team Valentino Racing.

CRG-2013.jpg

 

CRG-2013.jpg

Al South Garda Karting di Lonato Davide Forè conquista in KZ2 una spettacolare vittoria su CRG assistito da Renda Motorsport e inserisce il proprio nome nel prestigioso Albo d’Oro del Trofeo Andrea Margutti. Nella Mini un altro successo CRG con Leonardo Marseglia e il team Gamoto.

Grande Davide Forè! Al 26. Trofeo Andrea Margutti, il pilota italiano della CRG sbaraglia gli avversari e si aggiudica con autorità la vittoria in una Finale di KZ2 combattutissima fino al traguardo. Un gran bel risultato quello ottenuto al South Garda Karting di Lonato, che permette di aggiungere un altro sigillo alla lunga carriera del pilota italiano e che conferma la competitività di un telaio vincente come CRG.

E’ stata indubbiamente una bella prestazione quella di Davide Forè, che impreziosisce ancor più questo evento del Trofeo Andrea Margutti organizzato da Parma Karting e giunto quest’anno alla 26ma edizione nel ricordo della giovane speranza del karting internazionale Andrea Margutti, scomparso prematuramente nel 1989.

Il weekend di Lonato per Davide Forè si è sviluppato in crescendo, su CRG-Tm assistito da Renda Motorsport, fino a ottenere prima il successo in Prefinale al termine di un vivace scambio di posizioni con Alexander Schmitz (Tony Kart-Vortex) e Massimo Dante (Maranello-Tm), e poi il successo in Finale dopo aver preso la testa della corsa dopo pochi giri dal via e averla mantenuta con autorità fino alla conclusione dei 25 giri.

CRG-2013.jpg

A completare il successo del brand CRG nel 26. Trofeo Andrea Margutti è arrivata anche la vittoria del giovanissimo Leonardo Marseglia, su CRG-Tm del team Gamoto, eccellente protagonista nella 60 Mini con una spettacolare prestazione vincente in Finale. Marseglia si è rivelato fra i più veloci in tutto il weekend di Lonato, dopo aver ottenuto anche il miglior tempo nelle prove di qualificazione, la vittoria nelle manches e il secondo posto in Prefinale in un arrivo in volata.

CRG-2013.jpg

IL COMMENTO DI DAVIDE FORE’

Subito dopo l’arrivo Davide Forè è apparso felicissimo e anche commosso per questa vittoria: “Questo è il mio primo successo nel Trofeo Andrea Margutti, era un risultato che mancava nel mio palmares, e sono contento di essersi riuscito con CRG. Siamo stati veloci tutta la settimana, anche se sapevamo che sarebbe stata dura, perché ci mancava ancora qualcosa per arrivare al massimo della prestazione. Abbiamo però sempre creduto di poter arrivare alla vittoria sulla distanza, cercando di stare sempre fra i primi fin dalle manches per contenere soprattutto Schmitz, che è stato veramente velocissimo e il mio maggior avversario. Per me è stato importante riuscire a portarmi in testa e poter esprimere il mio passo gara con qualche metro di vantaggio su tutti gli altri. Credo sia venuta fuori un’ottima gara. Avevo bisogno di fare un risultato molto importante, è un buon momento per me, anche le mie ultime gare sono andate molto bene. Ma la vittoria non viene mai da sola, per questo voglio dedicare questo successo a tutto il Gruppo CRG, a Renda che ha messo a disposizione il materiale, al presidente CRG Giancarlo Tinini che mi ha permesso di correre in questa gara, a tutti i meccanici che mi hanno assistito. E speriamo che anche per quest’anno sia l’inizio di tante vittorie per tutto il Gruppo CRG.”

Tutti i risultati completi nel sito www.trofeomargutti.com

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
31 marzo 2015

Nelle foto: 1) Davide Forè, KZ2; 2) Leonardo Marseglia, 60 Mini; 3) Leonardo Marseglia e Davide Forè sul podio (Ph. FM Press).

 

CRG-2013.jpg

Dopo le splendide fasi di qualificazione, le bagarre delle finali sotto la pioggia hanno creato qualche problema ai piloti CRG. In KZ2 il migliore è stato Davide Forè, in KF Pedro Hiltbrand, ambedue sesti. Nella Mini è arrivata però la vittoria di Hauger.

A Castelletto l’arrivo della Primavera è stata un’illusione del calendario. Dopo un buon sabato 21 marzo, domenica il meteo si è proprio trasformato e non è mancata la pioggia, il vento e il freddo. Con la conseguenza di cambiare anche tutte le regole in gioco nella seconda prova della WSK Super Master Series.

IN KZ2 BRILLA FORE’

In KZ2, dopo gli exploit di venerdì in prova e di sabato nelle manches, dove il migliore era risultato Paolo De Conto con il telaio CRG Road Rebel e motore Maxter MX-S by Savard, insieme a Fabian Federer con il motore Maxter preparato direttamente dalla casa, è stato Davide Forè a porsi all’attenzione peraltro dopo aver disputato anche questi un’ottima fase di qualificazione. Forè in finale nella bagarre sotto la pioggia è riuscito a concludere con il sesto posto, confermando comunque la competitività del telaio Road Rebel e del motore Maxter MX-S. Sul traguardo, Forè è stato preceduto da Ardigò, Abbasse, Camponeschi, Corberi e Lennox.

Simo Puhakka è riuscito a recuperare fino alla 12ma posizione, dopo una fase di qualificazione un po’ difficile. Fabian Federer si è dovuto accontentare del 18mo posto vanificando la straordinaria prestazione nelle manches di qualificazione dove aveva colto anche una vittoria. Costretto al ritiro invece Paolo De Conto, per un problema tecnico alla corona. Peccato perché il pilota italiano della CRG si era rivelato a inizio weekend fra i maggiori protagonisti in assoluto, e il migliore dopo le manches con due vittorie. Un po’ indietro anche il campione europeo Andrea Dalè, 18mo, mentre Fabrizio Rosati è stato costretto al ritiro dopo un testacoda.

CRG-2013.jpg

IN KF HILTBRAND FRA I MIGLIORI

Anche in KF la situazione non ha volto a favore dei piloti CRG dopo le grandi prestazioni di sabato nella fase di qualificazione. Con i telai CRG Gem Star, la competitività è stata comunque buona, ma sotto il diluvio e la pioggia abbondante era necessario trovare anche un po’ di fortuna sulla pista praticamente allagata. Il migliore fra i piloti CRG è stato lo spagnolo Pedro Hiltbrand, sesto, ma avrebbe potuto raccogliere una migliore posizione se non avesse subito un tamponamento. L’olandese Martijn Van Leeuwen, del team CRG Keijzer, si è ritrovato nelle retrovie e alla fine si è piazzato 16mo, davanti a Felice Tiene, poi penalizzato anche di 10 secondi e retrocesso al 23mo posto. Un risultato che non dice la verità sulla competitività di Tiene, autore di spettacolari rimonte nelle manches di qualificazione. Dionisios Marcu ha accusato qualche problema di setup e alla fine si è piazzato 20mo, così come Archie Tillett che ha concluso 22mo. La finale è stata vinta da Basz.

Nella KF Junior, il malese Muizzuddin Musyaffa Bin Abdul Gafar del team Gamoto, in gara con il telaio CRG KT2, non è riuscito a capitalizzare quanto aveva prodotto di buono fino alle manches di qualificazione, dove aveva concluso al 10mo posto. Un contatto in partenza in Prefinale lo ha costretto alla resa e a non rientrare fra i finalisti.

NELLA 60 MINI DOMINA HAUGER

Nota alquanto lieta per i colori CRG invece arriva dalla 60 Mini, dove il giovane norvegese Dennis Hauger del team Gamoto si è aggiudicato una splendida finale conducendo dall’inizio alla fine della gara con il telaio CRG Hero. Con questo risultato Hauger è balzato in testa alla classifica, confermandosi anche in questa serie internazionale protagonista assoluto dopo aver già vinto quest’anno la WSK Champions Cup e la WSK Golden Cup. Leonardo Marseglia ha concluso 11mo dopo aver subito un tamponamento.

Tutti i risultati completi nel sito www.wsk.it

Gli appuntamenti WSK Super Master Series
3) 12 aprile 2015 – Circuito Internazionale La Conca, Muro (I)
4) 26 aprile 2015 – Circuito Internazionale Napoli, Sarno (I)

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
22 marzo 2015

CRG-2013.jpg

Nelle foto: 1) Davide Forè, KZ2; 2) Pedro Hiltbrand, KF; 3) Dennis Hauger, 60 Mini (Ph. CRG Press).

 
TUTTE LE NOTIZIE :