]> CRG : Ultime Notizie #3

CRG-2013.jpg

VITTORIA PER IL TEAM ATB BENGIO ALLA 24 HOURS KARTING OF ITALY
CRG ha garantito standard organizzativi e tecnici di alto livello all’evento che ha visto 30 team in gara e il successo dal team danese ATB Bengio al fotofinish per soli 2” sul team francese DT Racing by Skof

Si è conclusa con un bilancio organizzativo e sportivo eccezionale la 24 Hours Karting of Italy, il prestigioso evento Endurance organizzato da CRG sulla pista di Adria nel weekend del 24 e 25 Marzo con Kart CRG Centurion.

Il confronto in pista è stato di altissimo livello, grazie al valore dei 30 team (in rappresentanza di 10 diverse nazioni) e degli oltre 180 piloti in gara e per la qualità e affidabilità dei Kart CRG, gestiti in pista dallo staff tecnico della factory.

Dopo 24 ore di gara entusiasmanti, la vittoria è andata al team della Danimarca ATB Bengio di Colin Brown (ex Campione del Mondo Kart), Ian Andersen, Andrea Tognalli, Alessandro Begnozzi, Matteo Domenico Rotta e Ramon Pineiro per soli 2” sulla squadra francese DT Racing by Skof composta da Yohann Vaugarni, Helmy Hamrouini, Miko Bouvier e Boris Bouvier.

Sul 3° gradino del podio, staccata di soli 30” dai vincitori, è salita la squadra tedesca Schnitzelalm di Christoph Gruebel, Timo Kieslich, Enrico Schumann, Dominik Linke e Felix Moeltgen che ha preceduto l’equipaggio dei connazionali Schusta Racing by Jabertools e il team russo Pinkman. Al 6° posto assoluto ha chiuso la corsa la 1ª squadra italiana, PKI - Pordenone Kart Indoor, che ha schierato tra le proprie fila anche il pilota del Karting Internazionale Lorenzo Travisanutto.

Al 7° posto ha concluso il team Star Cauduro, capitanato da un altro campione del Karting: il pilota ufficiale CRG Paolo De Conto. La top ten è stata completata dal team Scatolificio Simonti, 8° al traguardo davanti a Miout e La Vecchia Guardia. Da segnalare anche la presenza di ben due team dell’Ecuador, che hanno concluso la corsa rispettivamente al 26° e 27° posto dopo aver avuto un ottimo avvio di corsa.

La presenza di ben 10 team esteri ha contribuito a dare una forte dimensione internazionale all’evento, che CRG e il management del circuito di Adria, hanno già confermato come una classica del Karting Endurance anche per i prossimi anni.

CRG-2013.jpg

Dal punto di vista tecnico va detto del grande equilibrio che i kart CRG Centurion hanno garantito ai team fin dalle qualifiche, dove la squadra russa Pinkman aveva ottenuto la pole con soli 49 millesimi su PKI e dove le prime 15 squadre sono state tutte comprese in 8 decimi.

Questo grande equilibrio è stato frutto anche dell’eccellente lavoro svolto dallo staff tecnico CRG e si è confermato in gara con un arrivo incredibile al fotofinish. Proprio l’eccellente feedback ricevuto sui kart in gara, sia per le prestazioni, sia per il divertimento e le sensazioni che hanno offerto alla guida anche a piloti molto esperti, sono uno dei grandi punti di forza del lavoro svolto da CRG in questa avvincente disciplina agonistica.

Ma il bilancio organizzativo positivo va oltre il fattore tecnico e ha incluso anche gli elevati standard di servizio che i team hanno avuto a disposizione, vivendo un evento con contenuti organizzativi da meeting internazionale. Da questo punto di vista hanno offerto un grande valore aggiunto anche le professionali strutture della pista Adria Raceway, un impianto moderno e all’avanguardia per questa tipologia di eventi, che ha garantito ai team box in muratura, direzione gara con oltre 20 telecamere sul circuito e tutti i comfort utili per una gara così impegnativa.

Per l’organizzazione CRG il prossimo appuntamento con il Karting Endurance sarà in Italia con la serie Endurance Kart Cup (www.endurancekartcup.it), mentre a livello internazionale il prossimo evento di grande taratura sarà la 24 Hours Karting of Barcelona in programma il 23 e 24 di Giugno.

CRG-2013.jpg

I commenti dei protagonisti:

Colin Brown (ATB Team Bengio): "È stato incredibile concludere una 24 Ore Karting con un duello così avvincente con il team francese DT Racing by Skof e precederli di soli 2” sul traguardo. Abbiamo fatto una gara molto tirata, sempre al limite con le strategie, entusiasmante. Il valore delle squadre e dei piloti è stato elevatissimo e quando ho iniziato l’ultimo stint di guida l’adrenalina era tanta, così come sotto alla bandiera a scacchi. Bellissimo vincere un evento di questo livello e devo fare i complimenti al nostro team manager Martin e a tutti i miei compagni di squadra che hanno fatto una gara fantastica."

Boris Bouvier (DT Racing by SKOF): "È stata un’esperienza bellissima, una gara organizzata in modo eccezionale da CRG, con Kart molto performanti, affidabili, belli da guidare e su una delle piste più belle che abbia mai visto. Molto bella è stata anche la nostra gara, eravamo solo in 4 e abbiamo fatto un lavoro stupendo rimanendo al comando della corsa per molte ore. In tutta la gara abbiamo avuto un solo piccolo problema in un rifornimento ed è veramente incredibile perdere una corsa di 24h per poco più di 2”. Questa gara ha alzato il livello delle gare Endurance Internazionali di molto e sicuramente saremo al via anche della 24H in Spagna."

Timo Kieslich (Schnitzelalm Racing): “Che gara! È stato molto bello confrontarci con team così forti provenienti da tutto il mondo. Un livello molto alto anche per quanto riguarda organizzazione, Kart che CRG ci ha messo a disposizione e strutture della pista. Finire sul podio è stato molto bello e non vediamo l’ora di ripetere questa esperienza.”

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
28 Marzo 2018

 

CRG-2013.jpg

CRG, BEL SUCCESSO CON DE CONTO IN KZ2 NELLA WSK A LA CONCA
Nella seconda prova della WSK Super Master Series disputata a La Conca, CRG conquista una splendida vittoria in KZ2 con Paolo De Conto e anche un doppio podio in OK con Pedro Hiltbrand e in OK-Junior con Gabriel Bortoleto.

A La Conca la WSK Super Master Series ha disputato la seconda prova della stagione dopo aver dovuto saltare la scorsa gara di Lonato per neve, e nel Sud d’Italia il clima è stato certamente di diverso tenore, con un bel sole primaverile che ha permesso a tutti di esprimersi nelle migliori condizioni di competitività.

In KZ2 il maggior protagonista della categoria è stato Paolo De Conto, che al suo debutto nel WSK 2018 è andato a conquistare su CRG-Tm una spettacolare vittoria al termine di un duello molto serrato e vinto su Marco Ardigò, al rientro dopo una lunga assenza e di nuovo molto competitivo. Il pilota campione del mondo della CRG ha dominato il weekend, dalla pole position in prova al primo posto nelle manche, alla vittoria in Prefinale e poi con il bel successo in Finale. In classifica De Conto è balzato al comando della Serie.

CRG-2013.jpg

Sempre in KZ2 una buona prova l’hanno disputata Benjamin Tornqvist, 11mo con CRG Holland, e Emilien Denner, 14mo su Kalì-Kart-Tm. L’altro pilota ufficiale CRG, Alessandro Giardelli, dopo una brillante qualifica, in Finale ha concluso 22mo, mentre Marco Valenti si è piazzato 27mo.

Nella OK è stato Pedro Hiltbrand su CRG-Tm a conquistare il terzo gradino del podio al termine di una bella gara e di un weekend in crescendo dal 14mo tempo in prova e dalla settima posizione dopo le manches. Fra i piloti ufficiali CRG lo spagnolo Kilian Meyer si è piazzato ottavo, Andrea Rosso 17mo. Non è riuscito a qualificarsi per la Finale invece Franco Colapinto dopo aver disputato una buona fase di qualificazione e Callum Bradshaw per essere stato costretto al ritiro in Prefinale. Nella classifica della Serie, Hiltbrand occupa la quinta posizione, Meyer l’11ma.

CRG-2013.jpg

In OK-Junior un altro bel podio con il secondo posto lo ha ottenuto Gabriel Bortoleto. Nella categoria giovanile il pilota brasiliano su CRG-Tm è stato uno dei maggiori protagonisti, in prova con il sesto tempo e quinto dopo le manches con una vittoria. In Prefinale Bortoleto è risalito bene fino al secondo posto, inserendosi poi nel gruppo di testa della Finale portandosi anche al comando, fino a concludere in seconda posizione. Ora Bortoleto in classifica è al secondo posto a soli 36 punti dal leader. Enzo Trulli si è piazzato 17mo, mentre Alfio Spina, complice anche una penalità, per pochissimo non ha potuto superare la Prefinale.

CRG-2013.jpg

Tutti i risultati nel sito www.wskarting.it

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
19 Marzo 2018

Nelle foto: 1) Paolo De Conto sul podio, KZ2; 2) Paolo De Conto, KZ2; 3) Pedro Hiltbrand, OK; 4) Gabriel Bortoleto, OK-Junior.
Ph. Cunaphoto

 

CRG-2013.jpg

SIGILLO CRG NEL TROFEO ANDREA MARGUTTI
A Lonato nel 29. Trofeo Andrea Margutti CRG ottiene un en-plein di vittorie in OK con Andrea Rosso e in OK-Junior con Enzo Trulli davanti a Gabriel Bortoleto. Sul podio della KZ2 salgono anche Fabian Federer (SRP) e Benjamin Tornqvist (CRG Holland).

Il Trofeo Andrea Margutti ha visto protagonisti assoluti in tutte le categorie i piloti CRG in una combattuta e bagnatissima 29ma edizione, culminata con le vittorie di Andrea Rosso in OK e del giovane Enzo Trulli in OK-Junior che conquista così la sua prima vittoria con la casa italiana.

Andrea Rosso in OK e Enzo Trulli in OK-Junior con CRG sono stati i due splendidi vincitori delle due rispettive finali, in due gare molto difficili per la pioggia che per tutto il giorno ha imperversato sulla pista di Lonato. Ma grandi protagonisti nella OK-Junior si sono rivelati anche Gabriel Bortoleto insieme a Fabio Spina, così come Fabian Federer e Benjamin Tonrqvist terminati sul podio della KZ2.

Nella OK Andrea Rosso ha saputo prodursi in un crescendo di prestazioni fino a prevalere nelle manches e a dominare sia la Prefinale che la Finale con giro più veloce, conquistando così per la seconda volta consecutiva il Trofeo Andrea Margutti dopo averlo già vinto lo scorso anno nella Junior. Anche Asia Mondino ha terminato una buona gara piazzandosi al 12mo posto, mentre Franco Colapinto purtroppo è stato costretto subito al ritiro in Finale dopo aver concluso nono in Prefinale.

CRG-2013.jpg

In OK-Junior Enzo Trulli è riuscito è esprimersi ad alti livelli in tutto il weekend di Lonato, concludendo negli ultimi giri della Finale con il sorpasso che gli ha dato la vittoria sul compagno di squadra Gabriel Bortoleto, dominatore della fase di qualificazione e in Prefinale. Fra i migliori anche Fabio Spina, terzo sul traguardo dopo una bella lotta con gli avversari ma quinto in classifica per una penalità di 3 secondi per la variazione di posizione dello spoiler anteriore al termine della gara. Bene anche il giovane cinese della CRG Huang Xizheng, 13mo in finale, e l’americano Tyler Maxson 15mo.

CRG-2013.jpg

In KZ2 sulla pista inondata d’acqua si è sviluppata una incredibile lotta per le prime posizioni. Alla fine Fabian Federer con il team SRP ha conquistato con merito un bel secondo posto davanti al compagno di colori di CRG Holland Benjamin Tornqvist, mentre il primo gradino del podio è andato a Alessio Lorandi. Fra i migliori anche Max Tubben, sesto con CRG Holland, e Alessandro Giardelli settimo con il team ufficiale CRG dopo essere stato anche lui fra i più veloci dell’intero weekend. Emilien Denner con Kalì-Kart si è piazzato 22mo, mentre Filippo Berto è stato costretto al ritiro.

Nella 60 Mini per i colori CRG Kiano Blum con il team SRP ha ottenuto il quarto posto, il russo Dmitry Matveev con il team Gamoto la settima posizione.

CRG-2013.jpg

Tutti i risultati nel sito www.trofeomargutti.com

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
12 Marzo 2018

Nelle foto: 1) Andrea Rosso; OK; 2) Enzo Trulli, OKJ; 3) OK-Junior podio; 4) KZ2 podio.

 

CRG-2013.jpg

IL 2017 DI CRG IN UN LIBRO
È stato presentato CRG OFFICIAL YEARBOOK, la pubblicazione dedicata alle attività 2017 di CRG.

Oltre 140 pagine rilegate con copertina rigida sono il racconto del 2017 di CRG, sia dal punto di vista agonistico e sportivo, sia commerciale e tecnico.

Un grande spazio è stato dedicato alla conquista del Campionato del Mondo KZ, con report e immagini esclusive della gara di Wackersdorf e un’intervista di Paolo De Conto. Ma tutta la stagione Internazionale è sotto i riflettori, con tutte le classifiche delle gare CIK-FIA, WSK e DKM, oltre alle immagini, le cronache e i commenti dei protagonisti.

Un ampio spazio è dedicato anche al prodotto CRG, con approfondimenti sulla gamma Racing, sulle nuove omologazioni CIK-FIA e sulla linea Rental Kart. I telai CRG di maggior successo sono i protagonisti anche di approfonditi test tecnici in pista, con analisi dei dati di telemetria e impressioni dei piloti.

Di grande interesse anche il bilancio 2017 fatto da Giancarlo Tinini, che parla a 360° della stagione sportiva, oltre a raccontare in un’apposita rubrica denominata “I Campioni CRG”, il passato in Kart di Max Verstappen, Lewis Hamilton e Nico Hulkenberg.

Si tratta di una pubblicazione da non perdere per ogni appassionato di Kart, tanto che dopo il grande successo dell’House Organ pubblicato ogni trimestre on line, CRG ha deciso di rendere disponibile il proprio YEARBOOK, oltre che on line sul proprio sito ufficiale, anche a tutti gli interessati in versione stampata con acquisto on line tramite paypal e spedizione in tutto il mondo al costo di copertina di Euro 22,00.

Tutti gli interessati possono farne richiesta scrivendo una mail all’ufficio commerciale (nicole@kartcrg.com)

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
27 Febbraio 2018

Nella foto: CRG Official Yearbook 2017.

 

CRG-2013.jpg

CRG, DUE PODI ALLA WINTER CUP CON HILTBRAND E FEDERER
Pedro Hiltbrand alla Winter Cup conquista il terzo gradino del podio in OK e Fabian Federer con il Team SRP in KZ2, dove Paolo De Conto si consola con una grande rimonta. In OK-Junior Gabriel Bortoleto scivola fuori pista in Finale dopo essersi rivelato fra i maggiori protagonisti.

Le condizioni meteo hanno un po’ condizionato le prestazioni dei piloti CRG impegnati nella 23ma edizione della Winter Cup di Lonato, ma alla fine sono arrivati due podi meritati per Pedro Hiltbrand, gran combattente in OK e Fabian Federer protagonista in KZ2 con il Team SRP.

Il freddo intenso e la pioggia che sabato ha reso scivoloso l’asfalto anche per domenica nella chiusura del weekend, non ha certamente aiutato le performance dei portacolori della casa italiana. A pagarne le spese sono stati soprattutto Paolo De Conto in KZ2, che dopo alcuni contatti subiti nelle manches, ha comunque ha potuto far valere la competitività del suo CRG-Tm in Finale recuperando dall’ultima posizione fino ad un eccellente ottavo posto, e Gabriel Bortoleto in OK-Junior scivolato alla “Esse” del primo giro della Finale quando si trovava in quarta posizione dopo essersi rivelato fra i maggiori protagonisti del weekend.

CRG-2013.jpg

KZ2. In KZ2 è arrivato comunque il podio di Fabian Federer in gara con il Team SRP, terzo sul traguardo al termine di una bella prestazione complessiva, alle spalle di Ben Hanley e Anthony Abbasse. Paolo De Conto invece, dopo tre secondi posti nelle manches, è stato coinvolto in tre incidenti nelle ulteriori manches e nella Super Heat che lo ha costretto all’ultimo posto nella griglia di partenza della Finale, dove però è riuscito nell’impresa di recuperare fino all’ottavo posto. Difficile poter fare di più. Fra i protagonisti CRG in KZ2, da sottolineare le belle prestazioni di Jorrit Pex, 10mo in Finale, dello svizzero Jean Luyet con la 16ma posizione, e di Alessandro Giardelli, quarto assoluto in prova ad appena 49 millesimi dalla pole position e poi 17mo in Finale. Benjamin Tornqvist con CRG Holland è terminato 20mo, Andrea Dalè con il team Nuova 3M 23mo, Stan Pex 28mo. Emilien Denner (Kalì-Kart) non ce l’ha fatta per un soffio a qualificarsi per la Finale, così come non sono rientrati fra i 34 finalisti Michael Rosina, Marco Valenti e Filippo Berto nonostante buoni tempi in prova.

CRG-2013.jpg

OK. Nella OK Pedro Hiltbrand è riuscito a confermare in Finale un weekend di alta competitività, portando il suo CRG-Tm sul terzo gradino del podio dopo aver ottenuto il settimo tempo assoluto in prova e continue belle prestazioni nelle manches, in un trend positivo completato dal secondo posto nella sua Super Heat. Nella top-ten è rientrato un ottimo Callum Bradshaw con la decima posizione, mentre Kilian Meyer per una penalizzazione di 10 secondi (spoiler fuori posizione) si è ritrovato retrocesso in 13ma posizione. Più indietro si è piazzato Franco Colapinto, terminato 17mo ma autore di una buona rimonta dai tempi in prova e dalle posizioni ottenute nelle manches. Non è riuscito a qualificarsi Andrea Rosso per alcuni risultati negativi nelle manches, così come i due piloti di Hong Kong Royce Yu e Frederik Lee. Ad aggiudicarsi la Finale è stato Hannes Janker.

OK-JUNIOR. Nella OK-Junior era attesa una bella prestazione di Gabriel Bortoleto, e in effetti il pilota brasiliano della CRG è stato fra i protagonisti fino alla Finale, dove proprio nel corso del primo giro è stato tradito alla “staccata” della “Esse” scivolando sull’asfalto ancora un po’ umido dopo la pioggia del giorno precedente. Un vero peccato perché Bortoleto avrebbe potuto prendersi la soddisfazione di un bel risultato, annunciato dalla sua vittoria nella Super Heat. La Finale è stata vinta da Paul Aron. Gli altri protagonisti CRG sono stati Luca Giardelli che è terminato 16mo, Alfio Spina 22mo dopo aver dimostrato sensibili miglioramenti al debutto in questa categoria, così come Enzo Trulli che ha concluso 24mo. Non sono riusciti a qualificarsi per la Finale il malesiano Adam Putera e i due americani Tyler Maxson e Elio Giovane alla loro prima esperienza in una gara combattuta e difficile come la Winter Cup.

MINI ROK. Nella Mini Rok i migliori risultati per CRG li ha ottenuti Hayden Lupifieri con il nono posto al termine di un bel recupero, mentre il russo Dmitry Matveev del Team Gamoto si è piazzato 16mo. L’altro russo Kostantin Krapin di CRG Holland è terminato 26mo. Qui la vittoria è stata conquistata da Andrea Kimi Antonelli.

CRG-2013.jpg

Tutti i risultati nel sito www.southgardakarting.it

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
19 Febbraio 2018

Nelle foto: 1) Pedro Hiltbrand, OK; 2) Paolo De Conto, KZ2; 3) Fabian Federer, KZ2; 4) Gabriel Bortoleto, OK-Junior. Ph. CRG Press

 

CRG-2013.jpg

ON LINE IL SITO BRIGGS KART CHAMPIONSHIP
Tutte le informazioni sul progetto promozionale entry level di CRG e BRIGGS & STRATTON sono disponibili sul sito ufficiale www.briggskartchampionship.com

CRG ha presentato nei primi giorni di Febbraio il sito web ufficiale del progetto promozionale rivolto al kart di base Briggs Kart Championship (www.briggskartchampionship.com). Si tratta di un sito intuitivo e completo, dotato di un sistema software molto evoluto che gestirà le classifiche e metterà in costante connessione i piloti con l’attività in pista.

Il cuore del sito è appunto il sistema di gestione dell’attività agonistica, che collega i piloti registrati sul sito con le gare alle quali gli stessi prenderanno parte, aggiornando in tempo reale il Ranking Nazionale attraverso il quale si assegnerà il titolo Nazionale.

Grande spazio sul portale web è stato dedicato anche alla parte prodotto con le schede tecniche del CRG FS4 equipaggiato con motore Briggs & Stratton. La sezione focus, invece, include tutti gli approfondimenti: dal regolamento sportivo e tecnico, al format delle gare, all’elenco dei punti vendita autorizzati. Utile anche la sezione FAQ nella quale si trovano le risposte alle domande più frequenti gestite dal Servizio clienti CRG e la newsletter alla quale ci si può iscrivere per restare sempre informati sulle attività legate al mondo Briggs Kart Championship.

Da segnalare che la registrazione dei piloti sul sito (obbligatoria per prendere parte alle gare) e la conseguente creazione della pagina personale e la scelta del numero di gara, sarà attiva da Martedì 20 Febbraio alle ore 14.00. Tutti i contenuti del sito a breve saranno integrati anche in una APP per tutti i tipi di smartphone e il sistema gestirà contemporaneamente tutti i paesi Europei con i medesimi contenuti. Dopo la versione italiana andrà on line nei prossimi giorni il sito spagnolo, quello tedesco e inglese.

Sito web: www.briggskartchampionship.com
E-mail: info@briggskartchampionship.com
Facebook: briggs Kart championship
Servizio clienti: +39.030.9912604

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
12 Febbraio 2018

Nella foto: Il nuovo sito internet Brigg Kart Championship.

 

CRG-2013.jpg

LA 24 ORE KARTING DI CRG VERSO IL SOLD OUT
A pochi giorni dall’apertura delle iscrizioni sono già più di 20 gli equipaggi iscritti, provenienti da Russia, Germania, Francia, Repubblica Ceca, Spagna, Italia e Sud America.

Si annuncia come l’evento di karting Endurance dell’anno la 24 Hours of Italy, organizzata da CRG il 24 e 25 Marzo sulla pista di Adria Karting Raceway. Gli ingredienti ci sono tutti: Kart, assistenza tecnica e organizzazione garantiti da una delle più importanti aziende costruttrici al mondo e come location una delle piste più moderne e belle del karting internazionale.

Dopo pochi giorni dall’apertura delle iscrizioni è stato chiaro come l’evento stia diventando un contest di livello internazionale, con team provenienti dalla Russia, Germania, Francia, Repubblica Ceca e, ovviamente, dall’Italia.

Sono oltre 20 le squadre già confermate rispetto ai 36 posti disponibili e in queste ore si stanno definendo anche le presenze di due squadre del Sud America, che contribuiranno a dare una dimensione ancora più mondiale alla corsa.

CRG-2013.jpg

La macchina organizzativa di CRG e del circuito di Adria Raceway stanno lavorando in stretta sinergia per dare standard elevatissimi all’evento che, ricordiamo, si svolgerà con kart CRG Centurion con motore Honda 390cc tutti nuovi, assegnati ai team a sorteggio e gestiti in pista dal reparto corse della factory italiana.

La pista di Adria, inoltre, offre in termini di logistica box in muratura, camere di hotel direttamente sulla pit lane e un impianti di illuminazione tra i migliori al mondo.

Le squadre interessate alla partecipazione possono visitare il sito www.kartcrg.com dove si trova il form di iscrizione o contattare la segreteria organizzativa di CRG (info@endurancekartcup.it - +39.030.9912604)

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
8 Febbraio 2018

Nelle foto: 1) Poster “24 Hours of Italy”; 2) CRG Kart Centurion con motore Honda 390cc.

 

CRG-2013.jpg

CRG, HILTBRAND E BORTOLETO PROTAGONISTI NELLA WSK DI ADRIA
Il primo appuntamento della WSK Super Master Series ad Adria Karting Raceway ha salutato il ritorno in CRG di Pedro Hiltbrand che in OK si è subito messo in mostra con una bella prestazione. Bene anche Gabriel Bortoleto nella OK-Junior.

Weekend difficile ma molto produttivo per CRG Racing Team nel primo appuntamento della WSK Super Master Series ad Adria Karting Raceway, dove al via di questa nuova stagione agonistica sono stati diversi gli spunti interessanti nel programma di sviluppo tecnico della casa italiana.

A mettersi in mostra fra i piloti CRG sono stati soprattutto Pedro Hiltbrand nella categoria OK e Gabriel Bortoleto nella OK-Junior, insieme agli altri compagni di squadra che però hanno dovuto confrontarsi maggiormente con la sfortuna. Il meteo purtroppo non ha certamente aiutato la migliore messa a punto dei mezzi, il sole è tornato a splendere solamente domenica dopo la pioggia e il gran freddo di inizio weekend.

Nella OK era molto atteso il ritorno di Pedro Hiltbrand, al suo debutto di stagione su CRG-Tm e fra i più veloci in assoluto fin dalle prove, dove nella sua sessione di qualificazione ha fatto registrare il miglior tempo e nel computo totale il secondo crono assoluto. Purtroppo nella prima manches di qualificazione Hiltbrand è stato subito spedito fuori pista da un avversario che era scivolato su una pozza d’acqua, e questo ha inciso sulla sua posizione arretrata nel ranking delle manches. Nella sua Prefinale Hiltbrand si è poi piazzato quarto, in Finale sesto. Fra i migliori anche l’inglese Callum Bradshaw, anche questi su CRG-TM, nono nella classifica finale dopo aver rimontato 10 posizioni. Alle prese con qualche problema invece l’argentino Franco Colapinto e Kilian Meyer, rispettivamente 28mo e 29mo, Costretto alla resa in Prefinale Andrea Rosso (CRG-Parilla) per un problema tecnico mentre si stava rivelando protagonista della gara. A vincere la Finale della OK è stato Hannes Janker.

CRG-2013.jpg

Questo il commento di Pedro Hiltbrand: “Per me è stato un buon ritorno con CRG, il mio miglior tempo fatto segnare nelle prove di qualificazione del mio gruppo è stato un segnale molto incoraggiante. Non è stato però un weekend facile per me, era un po’ di tempo che non correvo. Però sono molto contento del lavoro che stiamo facendo in CRG, il risultato arriverà, ne sono certo. Sono ottimista per quando inizierà la stagione internazionale.”

CRG-2013.jpg

Nella OK-Junior Gabriel Bortoleto (CRG-Tm) è stato autore di una grande prestazione, sempre fra i più veloci per tutto il weekend. Il giovane pilota brasiliano della CRG ha concluso la Finale al sesto posto, ma con un po’ più di fortuna poteva finire sul podio dopo aver più volte occupato la terza posizione. Nella OK-Junior non sono riusciti a qualificarsi per la Finale Luca Giardelli ed Enzo Trulli, così come Alfio Spina per una penalità di troppo dopo le manches. La Finale è stata vinta da Kiril Smal.

In KZ2 il migliore fra i piloti CRG è stato lo svedese Benjamin Tornqvist di CRG Holland, decimo sul traguardo della Finale. Buona la prova di Filippo Berto, 14mo dopo aver rimontato 6 posizioni, e di Alessandro Giardelli, 16mo. Emilien Denner (Kalì-Kart) si è piazzato 25mo anche a causa di una penalizzazione. In questo appuntamento della WSK Master Series in KZ2 non ha potuto prendervi parte il due volte Campione del Mondo della CRG Paolo De Conto, impegnato in un evento di karting in Messico che il pilota italiano ha onorato al meglio cogliendo ancora una vittoria. La Finale è stata vinta da Alex Irlando.

Nella 60 Mini il miglior risultato per CRG è arrivato da Nicholas Pujatti, settimo con il Team CRG Gamoto sul traguardo della Finale al termine di una gara molto combattuta. Qui a vincere è stato Martinius Stenshorme.

Tutti i risultati nel sito www.wsk.it

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
4 Febbraio 2018

Nelle foto: 1) Pedro Hiltbrand, OK; 2) Pedro Hiltbrand e Peto, OK; 3) Gabriel Bortoleto, OK-Junior. Ph. CRG Press

 

CRG-2013.jpg

I PILOTI CRG PRONTI PER LA WSK SUPER MASTER SERIES AD ADRIA
Questo weekend inizia ufficialmente il programma agonistico per CRG Racing Team con la prima prova della WSK Super Master Series ad Adria. Tra i maggiori motivi d’interesse il debutto di Trulli Jr. e il rientro di Pedro Hiltbrand.

Il circus del Karting Internazionale, dopo aver scaldato i motori a “ranghi” ridotti lo scorso weekend con la WSK Champions Cup, inizia la lunga stagione agonistica con il primo dei quattro appuntamenti in programma della WSK Super Master Series.

Il campionato, che prende il via da Adria questo weekend, proseguirà sulle piste di Lonato, Muro Leccese e Sarno, dove si concluderà l’8 Aprile. Si tratta di un banco di prova autorevole e molto utile a margine dei Campionati CIK-FIA e CRG Racing Team vi prenderà parte con quasi tutti i piloti ufficiali. Unico assente tra i big di CRG ad Adria sarà Paolo De Conto, impegnato in Messico in un importante evento agonistico nazionale.

Il Campione del Mondo della KZ rientrerà in squadra per i successivi round. Grande attesa, invece, ci sarà per il debutto in gara con i colori CRG del giovane Enzo Trulli, che sarà protagonista nella categoria OK-Junior insieme ai compagni Alfio Andrea Spina, Luca Giardelli e Gabriel Bortoleto.

Nella classe OK, invece, i riflettori saranno puntati su Pedro Hiltbrand, rientrante nel Racing Team di CRG con cui nel 2016 vinse praticamente tutto: World Cup e Campionato Europeo KZ2, e il titolo Mondiale OK. Con lo spagnolo saranno in gara nella OK anche Callum Bradshaw, Killian Meyer, Andrea Rosso e Franco Colapinto. In KZ2 i portacolori del Racing team con i colori CRG saranno Alessandro Giardelli e Filippo Berto, mentre Emilien Denner sarà in gara con il brand Kalì Kart.

CRG-2013.jpg

Molti anche i team esterni di CRG che prenderanno parte alla WSK Super Master Series in tutte le categorie: tra questi CRG Holland, M2 Racing e il Team Gamoto, quest'ultimo impegnato nella classe 60 Mini.

Per il Racing team di CRG le ambizioni in chiave 2018 sono elevate, ma l’obiettivo principale del weekend sarà soprattutto quello di proseguire il lavoro invernale in vista dei Campionati CIK-FIA, come ci spiga Glenn Keyaert (team manager CRG): “La stagione agonistica dal nostro punto di vista inizia troppo presto e necessariamente queste gare nei mesi di Gennaio e Febbraio diventano un banco di prova tecnico collegato con l’attività dei test invernali in vista dei campionati CIK-FIA. Anche i nuovi piloti dovranno completare l’affiatamento con lo staff tecnico e le metodologie di lavoro, e da questo punto di vista il fatto che le gomme utilizzate in WSK non siano per tutte le categorie le stesse dei Campionati CIK-FIA è una variabile che avremmo preferito non avere. In questa fase della stagione il nostro lavoro è ancora molto focalizzato sui temi tecnici, perché abbiamo introdotto molte novità, come per esempio il telaio Heron, che ha debuttato molto bene in gara lo scorso weekend e affiancherà i nostri KT2, KT4 e Road Rebel. Siamo in una fase di lavoro nella quale abbiamo bisogno di completare alcuni test e raccogliere dei dati che ci saranno utili nel proseguo della stagione, sia per la parte legata al telaio, sia per i motori. Quest’anno, infatti, abbiamo esteso il rapporto con la TM anche a molti piloti delle classi OKJ e OK e abbiamo un programma di lavoro serrato anche su questo fronte. Ma non trascureremo in ogni caso le nostre ambizioni di risultato, siamo tutti molto ottimisti di poter fare molto bene”.

CRG-2013.jpg

Il programma del weekend prevede le prove di qualificazione e le prime manche Venerdì, un intenso programma di manche eliminatorie Sabato e le pre-finali e Finali nella giornata di Domenica. Live timing sul sito www.wskarting.it

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
1 Febbraio 2018

Nelle foto: 1) CRG Racing Team, Adria, Ph. Cunaphoto; 2) Pedro Hiltbrand, Ph. Cunaphoto; 3) Jarno e Enzo Trulli, Ph. Sportinphoto.

 

CRG-2013.jpg

ALFIO ANDREA SPINA NEL TEAM UFFICIALE CRG
Dopo gli ottimi risultati nella 60 Mini con il team Gamoto, il giovanissimo siciliano è stato promosso nel team ufficiale nella categoria OK Junior dove ha debuttato in modo molto positivo nella WSK Champions Cup.

CRG da sempre rivolge molta attenzione ai giovani più meritevoli e da molte stagioni ha attivato una filiera in stretta sinergia con il team Gamoto, struttura di alto profilo tecnico e formativo, dove molti giovani muovono i primi passi nel karting con la classe Mini.

Questo percorso è stato seguito da molti piloti diventati ufficiali CRG, tra cui anche il norvegese Dennis Hauger entrato nel programma Red Bull. Con l’inizio della stagione 2018 questo stesso percorso è stato intrapreso anche da Alfio Andrea Spina, siciliano, nato nell’agosto del 2006, che nelle ultime due stagioni agonistiche è stato uno dei grandi protagonisti nelle 60 Mini.

Spina avrebbe potuto proseguire ancora un anno nella Mini e questi sembravano i programmi per lui prima del break natalizio, ma dopo l’esito molto positivo di un test svolto a inizio gennaio in OK Junior, è stato deciso il suo passaggio di categoria e l’ingresso sotto la gestione diretta del Racing Team di CRG.

Sarà un anno principalmente di apprendistato ed esperienza il 2018, anche se all’interno dello staff tecnico di CRG si crede molto nel suo potenziale e non si nasconde l’ambizione di ottenere in breve qualche risultato importante.

Spina disputerà un programma completo in ambito internazionale prendendo parte al Campionato Europeo e al Campionato del Mondo della OK Junior e ha già debuttato in gara nella recente WSK Champions Cup, dove ha dimostrando una grande velocità per tutto il weekend. Il suo prossimo impegno sarà sempre ad Adria con la WSK Master e a seguire a Lonato per la Winter Cup. Per quanto riguarda i motori utilizzerà i TM forniti dalla Machac Racing.

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
30 Gennaio 2018

CRG-2013.jpg

Nelle foto: Alfio Andrea Spina. Ph. Cunaphoto.

 
TUTTE LE NOTIZIE :