]> CRG : Ultime Notizie #3

CRG-2013.jpg

CRG ALLA 24 ORE KARTING DI LE MANS IL 29 E 30 SETTEMBRE
Il 29 e 30 settembre a Le Mans si disputa la 24 Ore Endurance CIK-FIA. CRG è in gara con la squadra composta da Paolo De Conto, Pedro Hiltbrand, Callum Bradshaw, Andrea Rosso. Il via sabato 29 settembre alle ore 15:00.

Gli impegni internazionali per CRG proseguono questo weekend del 29 e 30 settembre sul Circuito Internazionale di Le Mans per disputare la 24 Ore Karting, Campionato Endurance CIK-FIA in GP1.

Nell’evento di Le Mans CRG è presente con la propria squadra ufficiale che negli ultimi tre anni l’ha già vista protagonista assoluta, e sarà al via con l’equipaggio n°2 composto dai due Campioni del Mondo Paolo De Conto e Pedro Hiltbrand, insieme ai competitivi e veloci Callum Bradshaw e Andrea Rosso, con i telai CRG motorizzazione TM categoria OK, in una competizione che vedrà un confronto di alto livello agonistico e tecnico.

CRG-2013.jpg

E’ certamente una delle gare più impegnative per piloti e mezzi. I turni di gara per ogni pilota sono al massimo di 45 minuti, in totale al massimo 8 ore per pilota. I pneumatici utilizzati sono LeCont, 6 treni slick e 6 treni rain. Le penalità in tempi prevedono la procedura dello Stop&Go ai box.

Il programma
Venerdì 28 settembre: Prove Ufficiali ore 17:25. Sabato 29 settembre partenza ore 15:00. Domenica 30 settembre arrivo ore 15:00, premiazione ore 15:15.
Tutti i risultati nel sito www.cikfia.com

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
27 Settembre 2018

Nelle foto: Fasi di gara della 24 Ore Karting CIK-FIA 2017. Ph. KSP.

 

CRG-2013.jpg

CRG SUL PODIO DEL CAMPIONATO DEL MONDO OKJ CON BORTOLETO
In Svezia Gabriel Bortoleto conquista il terzo posto nel Campionato del Mondo OK-Junior. Ottime prestazioni anche nella categoria OK con Bradshaw e Galli. Grande rimonta di Hiltbrand. Sfortunato Rosso ritirato per la rottura della catena.

Ottimi risultati anche In Svezia per il Racing Team CRG dove sul Circuito di Kristianstad si è chiuso il Campionato del Mondo con le categorie OK e OK-Junior con numeri record di presenze, ben 102 piloti in OK e 113 in OKJ.

Importante anche in questo appuntamento le prestazioni dei piloti CRG, quasi tutti qualificati per la fase finale. Il podio è arrivato in OK-Junior con il giovane e promettente Gabriel Bortoleto, già terzo nel Campionato Europeo e ora con un posto d’onore anche nel Campionato del Mondo OKJ, una terza posizione che conferma la sua competitività e quella del comparto tecnico CRG-TM.

CRG-2013.jpg

Molto buone anche le prestazioni in OK, dove anche Callum Bradshaw, sesto in Finale dopo aver recuperato 10 posizioni, avrebbe potuto ambire al podio se non fosse stato svantaggiato nell’ultima manche che non gli ha permesso di partire da una posizione migliore in griglia. Nella top-ten finale è rientrato anche Olin Galli Vieira, con un nono posto prodigioso dopo essere scattato dalla 30ma posizione.

Per una serie di problemi nelle qualifiche, dal fondo dello schieramento della Finale è dovuto partire anche Pedro Hildbrand, autore però anche lui di un eccezionale recupero, tanto da piazzarsi 13mo dopo aver recuperato ben 18 posizioni. Costretto al ritiro in Finale invece Andrea Rosso per la rottura della catena, ma protagonista con ottime prestazioni per tutto il weekend. Ayrton Fontecha purtroppo non è invece riuscito a qualificarsi per la Finale.

CRG-2013.jpg

In OK-Junior in Finale potevano esserci altre belle soddisfazioni per i piloti CRG oltre al terzo posto conquistato da Gabriel Bortoleto, ma una serie di contrattempi non hanno permesso agli altri portacolori della casa italiana di mettersi in evidenza come avrebbero meritato. Una prestazione positiva l’ha portata a termine Enzo Riccardo Scionti, 14mo in Finale, mentre Enzo Trulli è terminato 25mo dopo una buona qualifica. Alfio Andrea Spina è incappato invece in una penalizzazione e poi in una squalifica per lo spoiler anteriore sganciato dopo un contatto, argomento che continua ad essere alquanto dibattuto e controverso. In OK-Junior non sono riusciti a rientrare fra i finalisti Christian Ho Zong Sean, Tyler Gonzalez, Tyler Maxson, Xizheng Huang.

CRG-2013.jpg

IL COMMENTO DEI PROTAGONISTI

Gabriel Bortoleto (OKJ): “Ottenere il terzo posto tra gli oltre 110 migliori piloti del Mondo è un grande risultato e sono molto contento. Il podio al Campionato del Mondo conclude nel migliore dei modi una stagione che ci ha visti sempre protagonisti, dalle gare WSK fino al 3° posto conquistato anche nel Campionato Europeo. Purtroppo alla partenza in Finale ero all’esterno e ho perso il contatto con i primi, così ho dovuto spingere molto nei primi giri per recuperare e nel finale ho avuto un leggero calo di prestazioni. Voglio ringraziare davvero il team che in questi due anni mi ha fatto crescere tanto come pilota e anche la TM che ci ha fornito un eccellente supporto per i motori. E ora, dopo questo buon risultato, sono pronto per fare il mio debutto in OK nel finale di stagione.”

Callum Bradshaw (OK): “Sono molto soddisfatto del 6° posto conquistato e per come ho guidato recuperando molte posizioni in Finale. Anche il team ha fatto un eccezionale lavoro per tutto il weekend, nonostante le condizioni meteo che sono cambiate più volte, abbiamo sempre avuto prestazioni eccellenti. Purtroppo per un po’ di sfortuna abbiamo perso una manche nelle fasi di qualificazione e questo ci ha impedito di partire in top ten per la Finale, perché oggi sono sicuro che si poteva lottare per il podio.”

Glenn Keyaert (Team manager): “L’aspetto più positivo per noi penso sia quello di aver qualificato quasi tutti i nostri piloti per le Finali e con ben oltre 100 piloti, nelle fasi di qualificazione arrivare nei top 34 non è un aspetto scontato. Il nostro materiale tecnico si è rivelato versatile in tutte le condizioni tra pista bagnata e asciutta e ha consentito ai piloti di avere sempre un buon feeling in pista e prestazioni da podio in entrambe le categorie. Devo ringraziare lo staff del reparto corse che ha fatto un grande lavoro per questo Campionato del Mondo e anche i nostri partner tecnici, ma soprattutto voglio fare i complimenti a Gabriel Bortoleto che ha fatto una bella gara confermandosi tra i piloti più interessanti al momento nella OK Junior."

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
25 Settembre 2018

Nelle foto: 1) Gabriel Bortoleto sul podio OKJ; 2) Callum Bradshaw, OK; 3) Pedro Hiltbrand (3) e Andrea Rosso (20), OK; 4) Gabriel Bortoleto, OKJ. Ph. Cunaphoto.

 

CRG-2013.jpg

CRG AL CAMPIONATO DEL MONDO OK-OKJ IN SVEZIA CON GRANDI AMBIZIONI
L’edizione 2018 del Campionato del Mondo OK e OKJ è in programma questa settimana dal 20 al 23 Settembre sulla pista di Kristianstad. I piloti del Racing team di CRG e dei team partner sono pronti per disputare un weekend da protagonisti in entrambe le categorie.

Oltre 220 piloti, le case costruttrici più prestigiose e i team più competitivi, saranno i protagonisti il prossimo weekend del Campionato del Mondo delle classi OK e OKJ in programma sulla pista di Kristianstad (Svezia).

Si tratta dell’evento più importante della stagione agonistica internazionale per le classi direct drive, la gara che può lanciare i nuovi futuri protagonisti del Motorsport e che offre i maggiori ritorni di immagine per gli operatori di settore.

Dall’avvento delle nuove motorizzazioni OK si tratta dell'edizione con il maggior numero di piloti iscritti e questo aspetto è sicuramente positivo, tanto che dovrebbe incoraggiare ancora di più le ASN di tutto il mondo a fare una scelta tecnica e sportiva più netta verso queste motorizzazioni per i campionati Nazionali.

CRG-2013.jpg

Alla vigilia di questo importante appuntamento in casa CRG c’è la consapevolezza di poter recitare un ruolo da protagonisti, forti delle eccellenti prestazioni ottenute nel Campionato Europeo CIK-FIA con Pedro Hiltbrand e Gabriel Bortoleto, rispettivamente terzo in campionato nella categoria OK e terzo nella OKJ. Ma anche e soprattutto i test pre-gara a Kristianstad hanno confermato le ottime potenzialità del binomio CRG-TM, che ha vinto la gara nazionale di agosto nuovamente con Bortoleto nella OKJ e fatto segnare ottimi tempi con tutti i piloti ufficiali e dei team partner nei test collettivi.

Il format del Campionato del Mondo in prova unica non consente errori e richiederà una dose di concentrazione massima da parte di piloti e tecnici fin dalle prime prove libere e poi a seguire in ogni fase di gara. La giornata clou dell’evento sarà ovviamente domenica 23 settembre, dove al termine delle manche eliminatorie saranno definiti i 34 finalisti che si sfideranno per il titolo. La pista di Kristanstad garantirà un eccellente spettacolo, grazie ai tanti punti di sorpasso e ai molti settori tecnici che sapranno esaltare le doti dei piloti e dei materiali tecnici in gara.

CRG-2013.jpg

I piloti CRG in gara
Il Racing Team CRG sarà in gara con Pedro Hiltbrand (OK n. 4), Callum Bradshaw (OK n. 11), Andrea Rosso (OK n. 20), Ayrton Fontecha (OK n. 39), Olin Galli Riveira (OK n. 101), Gabriel Bortoleto (OKJ n. 203), Enzo Trulli (OKJ n. 223), Tyler Maxson (OKJ n. 246), Alfio Andrea Spina (OKJ n. 248), Enzo Riccardo Scionti (OKJ n. 255), Tyler Gonzalez (OKJ n. 266), Xizheng Huang (OKJ n. 269), Christian Ho Zong Sean (OKJ n. 288).

LE ASPETTATIVE DEI PILOTI

Pedro Hiltbrand (OK): ”Il Campionato del Mondo in prova unica, come abbiamo avuto modo di vedere anche con la KZ in Belgio, non consente errori e fa pagare a caro prezzo ogni inconveniente tecnico. Tutto il percorso verso la Finale deve essere perfetto. Così fu per noi solo due anni fa quando con CRG vinsi il titolo in Bahrain e così mi auguro di poter vivere anche questo lungo weekend in Svezia. Sappiamo di avere un potenziale elevato, sia per quanto riguarda la parte telaio, sia per il lavoro svolto dalla TM sul fronte motore. Siamo concentrati e faremo del nostro meglio per ottenere il massimo.”

Callum Bradshow: “La pista mi piace molto e dopo gli ultimi test ho sensazioni positive per il lavoro svolto con il team e per il bilanciamento del telaio. Abbiamo avuto anche buoni feedback da alcune prove di motore e siamo pronti per questa avvincente sfida. Sarebbe bello iniziare il weekend con la pole position come avvenne lo scorso anno, ma la cosa più importante sarà fare un buon lavoro nelle manche per arrivare a domenica con la miglior posizione in griglia di partenza. Sappiamo anche che il meteo potrebbe variare e che sarà una gara molto difficile, sia per il valore degli avversari, sia perché su questa pista non si corre molto e quindi le condizioni di grip cambieranno molto nei tre giorni di gara.”

Gabriel Bortoleto (OK-J): “Sono alla mia seconda stagione completa in OK Junior con il team ufficiale CRG e vorrei capitalizzare al massimo tutto il lavoro svolto, la mia crescita come pilota e tutto quello che mi ha insegnato questa prestigiosa squadra. Sono concentrato al massimo e sono fiducioso per le nostre potenzialità, sia per quanto riguarda il materiale tecnico che al momento è tra i più competitivi nella nostra categoria, sia per la capacità dei nostri tecnici di gestire la gara nelle sue fasi grazie alla grande esperienza di tutto lo staff. Non vedo l’ora di andare in pista."

COME SEGUIRE L’EVENTO

La giornata di venerdì 21 settembre, dedicata alle prove di qualificazione, può essere seguita con il servizio Live Timing sul sito www.cikfia.com
A partire da sabato fino alla Finale mondiale di domenica, inoltre, sarà disponibile anche il Live Streaming con le immagini e i commenti dal circuito per seguire tutte le manche di qualificazione in tempo reale su ogni device. E per entrare nel backstage del paddock CRG, come di consueto, attraverso le pagine social e il sito ufficiale CRG sarà possibile avere anteprime, immagini e contenuti speciali.

IL PALMARES CRG / TININI GROUP NEL CAMPIONATO DEL MONDO

1984: Joern HAASE (DNK), FK 135cc CRG Kalì-Kart / Komet / Dunlop
1984: Gabriele TARQUINI (ITA), FC 125cc CRG Kalì-Kart / Balen / Dunlop
1985: Mike WILSON (GBR), FK 135cc CRG Kalì-Kart / Komet / Dunlop
1985: Piermario CANTONI (ITA), FC 125cc CRG Kalì-Kart / Balen / Dunlop
1988: Mike WILSON (GBR), FK 135 cc CRG / Komet / Dunlop
1988: Emmanuel COLLARD (FRA), F. Super 100 CRG / Rotax / Dunlop
1989: Mike WILSON (GBR), FK 135cc CRG / Komet / Dunlop
1989: Gianluca GIORGI (ITA), FC 125cc CRG Kalì-Kart / Kalì / Dunlop
1990: Jan MAGNUSSEN (DNK), FK 135 cc CRG / Rotax / B’stone
1990: Danilo ROSSI (ITA), FA 100cc CRG / Rotax / Dunlop
1992: Danilo ROSSI (ITA), FK 135cc CRG / Rotax / Dunlop
1992: Danilo ROSSI (ITA), FC 125cc CRG / Pavesi / Dunlop
1993: Alessandro PICCINI (ITA), FC 125cc CRG Kalì-Kart / Pavesi / Dunlop
1994: Alessandro MANETTI (ITA), FSA 100cc CRG / Rotax / Vega
1997: Danilo ROSSI (ITA), FSA 100cc CRG / CRG / Dunlop
1999: Danilo ROSSI (ITA), FSA 100cc CRG / CRG / Dunlop
2001: Vitantonio LIUZZI (ITA), FSA 100cc CRG / Maxter / B’stone
2002: Giedo VAN DER GARDE (NLD), FSA 100cc CRG / Maxter / B’stone
2003: Wade Grant CUNNINGHAM (NZL), FA 100cc CRG / Maxter / B’stone
2009: Arnaud KOZLINSKI (FRA), SKF 125cc CRG / Maxter / B’stone
2010: Nyck DE VRIES (NLD), KF2 125cc Zanardi / Parilla / Dunlop
2011: Nyck DE VRIES (NLD), KF1 125cc Zanardi / Parilla / B’stone
2011: Matthew GRAHAM (GBR), U18 125cc Zanardi / WKE / LeCont
2013: Max VERSTAPPEN (NLD), KZ 125cc CRG / TM / B’stone
2013: Tom JOYNER (GBR), KF 125cc Zanardi / TM / Vega
2015: Pex JORRIT (NLD), KZ 125cc CRG / TM / Bridgestone
2016: Paolo DE CONTO (ITA), KZ 125cc CRG / TM / Vega
2016: Pedro HILTBRAND (ESP), OK 125 cc CRG / Parilla / Vega
2017: Paolo DE CONTO (ITA), KZ 125cc CRG / TM / Bridgestone
2017: Danny KEIRLE (GBR), OK 125cc Zanardi / Parilla / LeCont

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
19 Settembre 2018

Nelle foto: 1) Pedro Hiltbrand, OK, Ph. Cunaphoto; 2) Callum Bradshak, OK, Ph. CRG Press; 3) Gabriel Bortoleto, OKJ, Ph. CRG Press.

 

CRG-2013.jpg

COUNTDOWN INIZIATO PER L'ENDURANCE KART WORLD CONTEST DI CRG
Meno di un mese all’evento Internazionale di Kart Endurance by CRG che si terrà a Pomposa (Italia) il prossimo 6 Ottobre. In questi giorni si sta chiudendo la Entry List ufficiale e gli ultimi dettagli organizzativi.

Sarà un evento da non perdere per tutti gli appassionati di Kart Endurance la 2ª edizione del Rental Kart World Contest, la Finale Internazionale riservata ai team selezionati negli eventi di tutto il Mondo disputati con Kart CRG.

La manifestazione, una gara di 10 Ore Endurance con Kart CRG Centurion nuovi gestiti in pista dal reparto corse della factory Italiana, si svolgerà Sabato 6 Ottobre sulla pista di Pomposa. Tra gli eventi che durante la stagione agonistica hanno selezionato i team partecipanti, spiccano la 24 Ore Karting d’Italia disputata a Adria (Italia), che ha qualificato, oltre al team Winner danese ATB, anche molte altre squadre iscritte come wild card, così come la Serie Endurance Kart Cup gestita da CNC Events.

Saranno molte le squadre provenienti da tutto il Mondo, tra cui sono già confermati gli equipaggi di Cina, Messico, Perù, Colombia, Germania, Francia, Romania e tanti altri paesi che hanno gestito gli eventi di selezione.

CRG-2013.jpg

La entry List ufficiale sarà diramata nei prossimi giorni, in quanto si stanno definendo ancora gli ultimi 10 posti disponibili. A questo proposito, va ricordato che, oltre ai team vincitori degli eventi CRG, possono prendere parte alla gara come Wild Card anche team che hanno semplicemente partecipato ad eventi ufficiali con Kart CRG.

Sarà una grande festa per il karting Endurance e soprattutto un evento di grande spessore internazionale con la presenza in pista dei migliori team di tutto il mondo. L’evento prevederà 1H di prove libere, una sessione di Superpole e a seguire la gara Endurance sulla distanza di 10 Ore.

Il regolamento sarà molto semplice e impone alle squadre esclusivamente il rispetto di un minimo di 8 Pit Stop (cambi pilota). È stata istituita anche una categoria Silver per le squadra di natura più amatoriale e per questa tipologia di piloti i cambi dovranno essere minimo 12. L’organizzatore ha predisposto nel programma ufficiale anche una sessione di prove libere supplementare per la giornata di Venerdì 5 Ottobre, che sarà disputata con i kart da gara sorteggiati dai team; questa sessione sarà facoltativa e a pagamento.

CRG sta coordinando molte attività organizzative di alto livello, sia sul fronte dei servizi, sia della comunicazione e ha già predisposto una Segreteria per garantire ai partecipanti tutte le informazioni utili e ogni supporto di logistica (Tel. +39.030.9912604 - crg@kartcrg.com).

Tutti i bollettini informativi, il regolamento ufficiale e il form di iscrizione, sono disponibili sul sito CRG: http://www.kartcrg.com/it/com-news/rental-kart-world-contest-2018

Informazioni utili:
• Tassa iscrizione Team winner degli eventi di selezione: Euro 990,00 (tasse incluse).
• Tassa iscrizione Wild Card: Euro 1980,00 (tasse incluse). Le squadre interessate a un posto devono contattare la Segreteria Organizzativa entro venerdì 21 Settembre.
• Extra Free Practice di Venerdì 5 Settembre (1 Ora, dalle 17:45 alle 18:45): Euro 100,00
• Kart: CRG Centurion con motore 390cc assegnati ai team a sorteggio e gestiti in pista dal Racing team di CRG.
• Circuito: Pomposa, Italia (Info:www.circuitodipomposa.com)
• Contatti: crg@kartcrg.com

TIMING, SABATO 6 OTTOBRE

ORARIO - SESSIONE - DURATA
07:30 – 09:00 Verifiche sportive 1h30’
09:00 – 09:30 Briefing 30’
10:00 – 11:00 Prove libere 1h
11:10 – 11:20 Superpole 10’
11:25 Drivers’ Parade
13:00 – 23:00 Endurance Race 10h
23:30 Cerimonia di premiazione

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
17 Settembre 2018

Nelle foto: 1) Poster Rental Kart World Contest; 2) Kart CRG Centurion.

 

CRG-2013.jpg

CRG: IL BILANCIO TECNICO E SPORTIVO DEL CAMPIONATO DEL MONDO KZ
Il Campionato del Mondo KZ in Belgio non ha visto la vittoria dei colori CRG come accaduto puntualmente in questi ultimi tre anni, ma le prestazioni sono state ancora una volta eccellenti, confermando il valore tecnico del binomio CRG-TM e l’elevato livello di tutti i piloti del Racing Team e delle squadre partner. I commenti di Fabian Federer, Paolo De Conto, Pedro Hiltbrand, Gaetano Di Mauro, Glenn Keyaert.

Dopo tre anni consecutivi di successi, l’edizione 2018 del Campionato del Mondo KZ disputato a Genk (Belgio) non ha visto un pilota CRG sul gradino più alto del podio. Ma questo non significa che le prestazioni dei piloti e telai CRG in pista non siano state di altissimo livello.

I colori CRG da molti anni sono sinonimo di classi KZ grazie a un ruolo di leadership tecnica e sportiva conquistato con decine di successi Internazionali, tra i quali ultimo solo in ordine di tempo il titolo di Campione Europeo CIK-FIA 2018 con Jorrit Pex.

CRG è da 7 anni consecutivi che vinceva almeno uno dei due titoli in palio tra KZ e KZ2, e il Mondiale di Genk ha confermato la leadership della factory italiana anche con il maggior numero di telai presenti nella Entry List ufficiale: 7 piloti su 34 in KZ e 22 su 106 in KZ2. Questa significativa statistica è impreziosita anche dai piloti in gara con i marchi Maranello, DR e GP Racing, con i quali CRG ha in essere delle partnership tecnologiche.

Il circuito di Genk è stato un'ottima cornice per questo importante evento e gli oltre 4.000 spettatori presenti hanno sicuramente vissuto e apprezzato il grande show che le classi KZ e KZ2 del Karting Internazionale hanno saputo offrire. Dal punto di vista sportivo l’evento per i colori CRG è iniziato nel migliore dei modi con la pole position di Fabian Federer (Team SRP), ma anche con l’episodio sfortunato che ha fermato Paolo De Conto, Pedro Hiltbrand e Jorrit Pex, sempre nelle prove di qualificazione (stop causato da una perdita d’acqua sul kart di De Conto).

Questo inizio in salita non ha consentito di guadagnare una posizione tra i top ten in griglia di partenza per la Finale, così come di lavorare al meglio nelle manches in funzione proprio della Finale, essendo sempre costretti a lottare per risalire dalle retrovie. Le fasi di qualificazione, infatti, sono molto utili per affinare in base all’evoluzione della pista tutti i dettagli tecnici per fare la differenza in un confronto di così alto livello. Nonostante tutto, in Finale le prestazioni di tutti i piloti CRG sono state eccellenti, confermando il valore tecnico del binomio CRG-TM, ma anche l’elevato livello di tutti i piloti del Racing Team e delle squadre partner.

CRG-2013.jpg

Fabian Federer ha ottenuto il 3° posto, conquistando un podio mondiale che impreziosisce ulteriormente la sua bellissima stagione agonistica. Paolo De Conto è risalito fino al 5° posto facendo segnare il giro più veloce della corsa e alle sue spalle ha chiuso una gara da protagonista anche Jorrit Pex. Più sfortunato è stato Pedro Hiltbrand, fermato da un problema tecnico nei primi giri di gara quando era tra i piloti più veloci in pista. Va detto anche delle ottime performance complessive di Stan Pex e Andrea Dalè, sia in Finale, sia nelle fasi di qualificazione.

In KZ2 è mancato l’acuto che ci si aspettava da Emilien Denner dopo l’ottimo weekend di Lonato nel Campionato Europeo e la vittoria nella KZ2 Cup del DKM, ma il francese ha pagato un out nella prima manche e non è riuscito in seguito ad esprimersi sui suoi abituali standard. Il testimone come miglior pilota CRG l’ha quindi preso il brasiliano Gaetano Di Mauro che, con grande merito, il podio l’ha sfiorato concludendo al 4° posto.

Positivo in KZ2 anche il dato statistico che ha visto i telai CRG con il numero maggiore di piloti qualificati per la Finale. Il Campionato del Mondo in prova unica non consente errori e battute d’arresto in ogni fase di gara, in quanto non c’è modo di recuperare, al contrario di un campionato su più prove dove tutti questi aspetti vengono mediati.

CRG-2013.jpg

Il commento dei protagonisti:

Fabian Federer (KZ, Team CRG - SRP): “Sono soddisfatto del risultato perché nel finale di gara sono stato rallentato da un problema all’acceleratore e il podio, unito alla pole position nelle prove di qualificazione, è quindi un ottimo risultato in un evento così importante. Abbiamo avuto un eccellente bilanciamento del telaio per tutto il weekend e ci è mancato davvero poco per giocarci il successo.”

Paolo De Conto (KZ): ”In una competizione di alto livello come il Campionato del Mondo, l’episodio avvenuto nelle prove di qualificazione ha condizionato realmente tanto il nostro lavoro. Nelle manche siamo stati costretti sempre a lottare per recuperare posizioni e non abbiamo potuto di conseguenza concentrarci al meglio su lavori di rifinitura per le carburazioni e sul setup. In Finale partendo oltre il 10° posto ho perso molto tempo a inizio gara prima di poter prendere il mio ritmo e recuperare sui primi, comunque sono risalito bene facendo segnare sempre ottimi tempi. È evidente che se fossimo partiti nelle prime due file la gara per noi sarebbe stata completamente differente. Quest’anno, purtroppo, singoli episodi hanno condizionato i nostri risultati, qui al Mondiale così come al Campionato Europeo.”

Pedro Hiltbrand (KZ): “La cosa positiva di questo Campionato del Mondo è la grande velocità che abbiamo dimostrato fin dai primi giorni di prove libere. Dopo il problema in qualifica e una penalità per il musetto nelle manches, ovviamente il posto in griglia di partenza era troppo lontano dai primi per puntare al successo. Inoltre al via della Finale la bagarre non mi ha fatto recuperare posizioni, ma nonostante questo ho subito avuto un ottimo ritmo e senza il problema tecnico che mi ha fermato dopo pochi giri penso che sarei potuto arrivare molto vicino alla zona podio. Dobbiamo guardare alle prestazioni positive del nostro materiale tecnico e pensare di tornare ancora più forti al prossimo appuntamento. Voglio ringraziare tutto il team per il duro lavoro di questo weekend e la TM che ci ha fornito un supporto per la parte motori come sempre eccellente.”

Gaetano Di Mauro (KZ2): “Sono veramente molto felice di questo grande risultato: per me è motivo di orgoglio concludere la World Cup tra i migliori 5 piloti del Mondo. Il team ha fatto un lavoro eccezionale e per me, che in Europa non corro tanto, il supporto tecnico della squadra è stato fondamentale. In Finale avevamo un setup perfetto, una grande velocità in curva, tanta efficacia in frenata e in trazione. Potevo salire sul podio sicuramente, ma quando ho attaccato Renaudin lui si è difeso con molta esperienza e abbiamo perso terreno entrambi a favore di Vidales. Ma questo episodio non toglie nulla alla soddisfazione di aver avuto prestazioni di alto livello per tutto il lungo weekend di gara.”

Glenn Keyaert (Team Manager CRG): “C’è un po’ di delusione perché sia De Conto, sia Hiltbrand avevano il potenziale per giocarsi le proprie chance di vittoria, ma alcuni episodi sfortunati hanno molto condizionato le loro possibilità di successo. Dal punto di vista tecnico, comunque, non possiamo fare che un’analisi e un bilancio positivo delle nostre prestazioni e anche se rimane un po’ di amaro per un risultato sportivo che poteva essere migliore, siamo stati molto competitivi, e questo aspetto è molto importante per il ruolo che la nostra attività in pista ha sulla produzione di serie. Anche il lavoro dei nostri partner motoristici della TM è stato eccellente e il nostro binomio tecnico si è confermato tra i più forti nelle classi KZ. Ovviamente dobbiamo fare i nostri complimenti al team partner SRP e a Fabian Federer per il podio conquistato, e anche a CRG Holland e ai fratelli Pex, che si sono confermati ancora una volta tra i più competitivi della categoria. Anche in KZ2 abbiamo avuto prestazioni eccellenti e il podio è sfuggito veramente di poco. Negli ultimi 7 anni abbiamo sempre vinto un titolo iridato tra KZ e KZ2, il prossimo anno torneremo con ancora con più determinazione per risalire sul gradino più alto del podio. Per ora facciamo i complimenti ai vincitori e guardiamo ai prossimi appuntamenti della stagione agonistica.”

CRG-2013.jpg

Tutti i risultati nel sito www.cikfia.com.

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
14 Settembre 2018

Nelle foto: 1) Paolo De Conto e Jorrit Pex, Ph. Cunaphoto; 2) Pedro Hiltbrand, CRG Press; 3) Fabian Federer, Ph. Cunaphoto; 4) Gaetano Di Mauro, CRG Press.

 

CRG-2013.jpg

NEL CAMPIONATO DEL MONDO A GENK CRG SUL PODIO DELLA KZ CON FEDERER

In Belgio nel Campionato del Mondo KZ terzo posto per Fabian Federer (SRP Racing Team), mentre Paolo De Conto abdica dal trono che aveva occupato negli ultimi due anni. In KZ2 CRG sfiora il podio con Gaetano Gomes Di Mauro che conclude quarto.

La prova iridata CIK-FIA del “Kart Grand Prix Belgium” a Genk non è nata nel buon segno per la squadra ufficiale CRG, sia in KZ per la prova unica del Campionato del Mondo, sia in KZ2 nell’International Super Cup. Soprattutto nelle prove di qualificazione i piloti della squadra ufficiale CRG, per vari motivi, sono rimasti attardati, e il weekend in Belgio si è rivelato tutto in salita.

Davanti a circa 4.000 spettatori, a cogliere un ottimo risultato a Genk è stato Fabian Federer, su CRG-Tm con SRP Racing Team, terzo sul traguardo. Il pilota altoatesino era riuscito però a mettersi bene in evidenza già nelle prove di qualificazione, dove aveva colto una eccellente pole position, per poi piazzarsi sesto nelle manche. In Finale la condotta di gara di Federer è stata notevole, e nonostante un problema all’acceleratore in chiusura di gara è riuscito a recuperare e a concludere sul podio. Federer così completa al meglio la sua stagione internazionale dopo aver conquistato anche il terzo posto nel Campionato Europeo KZ e il titolo nel Campionato Tedesco DKM. Il Campionato del Mondo KZ quest’anno è andato a Patrick Hajek, che ha vinto davanti a Rick Dreezen.

CRG-2013.jpg

Ad abdicare dal trono iridato è stato Paolo De Conto, con CRG Campione del Mondo nel 2016 a Kristianstad e nel 2017 a Wackersdorf. Per De Conto il weekend di Genk era iniziato molto male, con il ritiro nelle prove di qualificazione per problema tecnico. Nelle manche De Conto ha poi rimontato fino alla 14ma posizione, in Finale è stato il più veloce in assoluto recuperando ancora fino alla quinta posizione, a un soffio dal podio, a 42 millesimi di secondo da Alex Irlando e a poco più di un decimo di secondo da Federer. Difficile fare di più. Sfortunato in prova anche Pedro Hiltbrand, anche lui per un problema tecnico. Hiltbrand è stato impressionante nelle manches, recuperando fino all’11ma posizione, ma in Finale si è dovuto nuovamente arrendere per la rottura della fascetta del tubo dell’acqua. Con i colori CRG, sesto ha concluso il neo Campione Europeo Jorrit Pex, 11mo Stan Pex, 14mo Andrea Dalè.

CRG-2013.jpg

In KZ2 una bella prova complessiva l’ha messa a segno il pilota brasiliano della CRG Gaetano Gomes Di Mauro, quarto su CRG-Tm e sempre fra i migliori, con un passo gara velocissimo sia nelle manches dove si è piazzato sesto, che in Finale dove ha dato l’impressione di poter agguantare il podio. Grande gara anche dello spagnolo Gerard Cebrian Ariza, da 24mo a 11mo, mentre Emilien Denner su Kalì-Kart, terzo nel Campionato Europeo, a Genk si è dovuto accontentare della 12ma posizione alle spalle di Cebrian. L’olandese Dylan Davies (Zanardi) si è piazzato 15mo. Sfortunato invece Filippo Berto, andato subito fuori pista per un incidente dal quale ha dovuto recuperare terminando in 23ma posizione. Sfortunato anche l’olandese Max Tubben di CRG Holland, costretto al ritiro dopo aver concluso le manches in quinta posizione. A causa del mancato risultato delle manches, non sono riusciti a qualificarsi per la Finale Jean Luyet, Enrico Prosperi, Marco Valenti, Arto Ojaranta, Fotis Sotiropoulos. Il titolo CIK-FIA in KZ2 lo ha vinto Matteo Viganò, miglior tempo in prova, e poi vincitore delle manches e della Finale.

Tutti i risultati nel sito www.cikfia.com.

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
9 Settembre 2018

Nelle foto: 1) Fabian Federer, KZ podio; 2) Paolo De Conto (5) e Jorrit Pex; 3) Gaetano Gomes Di Mauro, KZ2. Ph. CRG Press

 

CRG-2013.jpg

CRG A GENK NELLA SFIDA DELL’ANNO PER IL CAMPIONATO DEL MONDO KZ-KZ2
In Belgio si disputa il Campionato del Mondo CIK-FIA KZ e l’International Super Cup di KZ2, CRG è presente in forze con tutti i suoi migliori piloti, a partire da Paolo De Conto, detentore del titolo di Campione del Mondo in KZ nelle ultime due edizioni. Fra ufficiali e privati, a Genk sono oltre 30 i piloti CRG.

Il prossimo impegno internazionale in Belgio a Genk rappresenta la gara più importante della stagione per le categorie KZ e KZ2, con la prova unica CIK-FIA del Campionato del Mondo e l’International Super Cup, oltre al quarto e ultimo appuntamento dell’Academy Trophy per i più giovani.

A Genk CRG si presenta con i suoi migliori piloti sia in KZ che in KZ2, dove detiene il record di successi e di titoli. In Belgio è attesa la prova di Paolo De Conto, il campione del Mondo in carica e detentore degli ultimi due titoli iridati, a Kristianstad nel 2016 e a Wackersdorf nel 2017, ottenuti in successione dal pilota italiano su CRG-Tm. Le potenzialità di De Conto sono notevoli anche quest’anno, fra l’altro più che mai determinato a raggiungere di nuovo il massimo obiettivo dopo la fortissima delusione patita nella scorsa prova del Campionato Europeo a Lonato quando sul campo conquistò il titolo europeo che poi invece gli fu negato per un suo sorpasso giudicato “irregolare”. Un fatto che ha reso il pilota della CRG ancor più deciso a riscattare la stagione.

CRG-2013.jpg

Nel 2018 CRG è reduce dal titolo conquistato nel Campionato Europeo KZ con Jorrit Pex (CRG-Tm) e dal terzo posto nel Campionato Europeo KZ2 con Emilien Denner (Kalì-Kart-Tm). Ma CRG anche quest’anno ha ottenuto il titolo nel Campionato Tedesco DKM in KZ2 con Fabian Federer (CRG-Tm) e nella KZ2 Cup con Denner (Kalì-Kart-Tm), titoli conquistati proprio a Genk dove ora si disputa il Campionato del Mondo.

In KZ fra i piloti CRG decisi a cogliere un bel risultato c’è anche Pedro Hiltbrand, quest’anno terzo nel Campionato Europeo della OK e ottavo nel Campionato Europeo KZ, oltre ad essere il detentore del titolo dell’International Super Cup di KZ2 vinto su CRG-Maxter nel 2016 a Kristianstad. Anche il pilota spagnolo della CRG a Genk si presenta fra i candidati alla vittoria, insieme ai compagni di colori Jorrit Pex (già Campione del Mondo nel 2015) e Stan Pex (CRG Holland), Fabian Federer (SRP Racing Team), Andrea Dalè.

CRG-2013.jpg

In KZ2 lo stuolo dei piloti CRG comprende oltre a Emilien Denner, lo svizzero Jean Luyet, gli italiani Filippo Berto e Marco Valenti, gli spagnoli Gerard Cebrian Ariza e Enrico Prosperi, il brasiliano Gaetano Gomes Di Mauro, il finlandese Arto Ojaranta, il greco Fotis Sotiropoulos, e con CRG Holland l’olandese Benjamin Tornqvist (secondo lo scorso anno) insieme ad altri compagni di squadra e tutti gli altri piloti in gara con il team SRP e i team privati. In KZ2 sono ben 25 i piloti CRG (compreso i brand Kalì Kart e Zanardi), praticamente un quarto dei piloti iscritti e il numero più alto fra i costruttori presenti a Genk. Il totale dei piloti CRG sale a 32 fra KZ e KZ2.

CRG-2013.jpg

CRG / TININI GROUP PALMARES KZ-KZ2
CIK-FIA Campionato del Mondo KZ-KZ2 (e precedenti categorie equivalenti)

2017: Paolo De Conto (ITA), KZ, CRG / TM / Bridgestone
Wackersdorf, 10.09.2017
2016: Paolo De Conto (ITA), KZ, CRG / TM / Vega
Kristianstad, 04.09.2016
2016: Pedro Hiltbrand (ESP), KZ2 (Super Cup), CRG / Maxter / Vega
Kristianstad, 04.09.2016
2015: Jorrit Pex (NLD), KZ, CRG / TM / Bridgestone
Le Mans, 13.09.2015
2013: Max Verstappen (NLD), KZ, CRG / TM / Bridgestone
Varennes, 22.09.2013
2012: Jordon Lennox-Lamb (GBR), KZ2 (World Cup), CRG / Maxter / Vega
Sarno, 02.09.2012
2011: Jonathan Thonon (BEL), KZ1 (World Cup), CRG / Maxter / Dunlop
Genk, 04.09.2011
2009: Jonathan Thonon (BEL), KZ1 (World Cup), CRG / Maxter / Dunlop
Sarno, 06.09.2009
2008: Jonathan Thonon (BEL), KZ1 (World Cup), CRG / Maxter / Dunlop
Varennes, 07.09.2008
2007: Jonathan Thonon (BEL), KZ1 (World Cup), CRG / Maxter / Dunlop
Sarno, 02.09.2007
1993: Alessandro Piccini (ITA), FC 125 cc, CRG-Kalì-Kart / Pavesi / Dunlop
Val Vibrata, 05.09.1993
1992: Danilo Rossi (ITA), FC 125 cc, CRG / Pavesi / Dunlop
Mariembourg, 06.09.1992
1989: Gianluca Giorgi (ITA), FC 125 cc, CRG-Kalì-Kart / Kalì-Kart / Dunlop
Olomouc, 03.09.1989
1985: Piermario Cantoni (ITA), FC 125 cc, CRG-Kalì-Kart / Balen / Dunlop
Laval, 01.09.1985
1984: Gabriele Tarquini (ITA), FC 125 cc, CRG-Kalì Kart / Balen / Dunlop
Axamo, 09.09.1984

IL PROGRAMMA DI GENK
Mercoledì 5 settembre: Prove libere.
Giovedì 6 settembre: Prove libere.
Venerdì 7 settembre: Prove Libere, Prove di Qualificazione dalle ore 16:25.
Sabato 8 settembre: Manches di qualificazione dalle ore 9:40 alle 13:00 e dalle ore 14:00 alle ore 19:25.
Domenica 9 settembre: Manches di qualificazione dalle ore 10:05 alle 12:45. Finale dalle ore 13:55.

Tutti i risultati, Live Timing e Live Streaming nel sito www.cikfia.com.

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
4 Settembre 2018

Nelle foto: 1) Paolo De Conto in azione nel recente Campionato Europeo; 2) Paolo De Conto; 3) Jorrit Pex davanti a Fabian Federer e Pedro Hiltbrand; 4) Emilien Denner vincitore dell’ultima prova del Campionato Europeo a Lonato in KZ2.

 

CRG-2013.jpg

CRG CENTRA IL SUCCESSO NEL DKM CON FEDERER IN KZ2 E DENNER IN KZ2 CUP
Il DKM si è concluso a Genk con il titolo in KZ2 conquistato da Federer (SRP Racing) e una tripletta per CRG con il secondo e terzo posto dei due alfieri di CRG Holland, Jorrit Pex e Stan Pex. Splendida affermazione anche nella KZ2 Cup con il titolo per Emilien Denner con il brand Kalì-Kart.

Il Campionato Tedesco DKM si è concluso con la quinta e ultima prova in Belgio a Genk con un risultato ancora pieno di soddisfazioni per i colori CRG e la doppia vittoria del titolo in KZ2 con Fabian Federer, in gara su CRG-TM-Vega con il Team SRP, e con Emilien Denner in KZ2 Cup, con CRG Holland su Kalì-Kart-TM-Vega.

Il risultato ottenuto da CRG nel DKM 2018 è ancor più eclatante per il monopolio espresso nelle prime tre posizioni nella classifica finale della KZ2 del prestigioso Campionato Tedesco, alle spalle di Fabian Federer che ha totalizzato 221 punti, ad un solo punto si è infatti classificato Jorrit Pex, già vincitore con CRG per sei volte del titolo DKM, con il terzo posto andato a suo fratello Stan Pex con 197 punti.

CRG-2013.jpg

Per CRG si tratta del 10° titolo nel DKM in KZ2, dopo i tre titoli ottenuti con Rick Dreezen nel 2007, 2008 e 2009, e i 6 titoli ottenuti con Jorrit Pex nel 2011, 2012, 2013, 2014, 2016 e 2017. Una lunga serie di successi ai quali si aggiunge anche il secondo titolo nella KZ2 Cup dopo quello ottenuto da Max Tubben nel 2016.

CRG-2013.jpg

KZ2. Sulla pista dove il prossimo 9 settembre si disputerà il Campionato del Mondo, è stato il neo Campione Europeo KZ della CRG Jorrit Pex ad aggiudicarsi tutte e due le finali della KZ2, con Stan Pex terzo e Fabian Federer sesto. Nella seconda finale è arrivata ancora una vittoria per Jorrit Pex, ma Federer conquistando il terzo posto ha potuto laurearsi campione con un punto di vantaggio sul suo compagno di colori. In questa seconda finale Stan Pex è stato invece costretto al ritiro. Fra gli altri piloti con CRG Holland impegnati a Genk, buona la prova anche di Jean Luyet, 10mo in Gara1 e 11mo in Gara2, mentre Enrico Prosperi si è piazzato 17mo in Gara1 e 19mo in Gara2. Benjamin Tornqvist è terminato 19mo in Gara1 ma ritirato in Gara2, Andrea Johansson 26mo in Gara1 e 21mo in Gara2.

CRG-2013.jpg

KZ2 CUP. Nella KZ2 Cup, categoria istituita nel 2016, Emilien Denner ha centrato in pieno l’obiettivo della vittoria in tutte e due le finali e di conseguenza il titolo della categoria con il brand Kalì-Kart. Dopo la sfortunata scorsa prova di Kerpen, dove il pilota francese avrebbe già potuto chiudere in anticipo il discorso per il titolo, questa volta a Genk Denner è stato implacabile: pole position, vittoria nelle due manche di qualificazione, vittoria in tutte e due le finali. Chapeau!

Fra i migliori con CRG nella KZ2 Cup che sono terminati sul podio a cinque del DKM di Genk, anche i tedeschi Davids Trefilovs e Patrick Kreutz, rispettivamente secondo e quinto in Gara1, e poi ancora Kreutz terzo in Gara2 dove l’altro tedesco Christopher Dreyspring si è piazzato quinto davanti ad uno stuolo di piloti CRG: Tim Mika Metz, Marvin Langenbacher, Mark Potman. Quinto in campionato ha concluso Thomas Neumann.

CRG-2013.jpg

OK. Nella categoria OK, Kas Haverkort con Zanardi Racing Team ha concluso il campionato al quarto posto, con la 13ma posizione in Gara1 e sul podio con il quarto posto in Gara2, mentre Niels Troger con il sesto posto di Gara1 si è classificato settimo in campionato.

OK-JUNIOR. Nella OK-Junior Enzo Scionti ha terminato il campionato in 12ma posizione. Dopo il terzo posto nelle manche di Genk, Scionti ha disputato due ottime finali concluse con il quinto posto in Gara1 e il sesto in Gara2.

Tutti i risultati nel sito www.kart-dm.de/en/home/.

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
29 Agosto 2018

Nelle foto: 1) Fabian Federer e Emilen Denner Ph. DKM Press; 2) Team CRG Emilien Denner Ph. Sportinphoto; 3) Jorrit Pex Ph. Sportinphoto; 4) Emilien Denner Ph. DKM Press.

 

CRG-2013.jpg

CRG CONCLUDE CON IL TERZO POSTO NEI CAMPIONATI EUROPEI OK E OKJ
I colori CRG in terza posizione nei due Campionati Europei CIK-FIA dopo la prova conclusiva in Francia, con Pedro Hiltbrand terzo nel Campionato Europeo della OK e con Gabriel Bortoleto terzo nel Campionato Europeo OK-Junior e sul podio della finale di Essay.

E’ stato un weekend molto intenso quello disputato in Francia nella prova di Essay che ha avuto il compito di assegnare i due titoli continentali delle due categorie OK e OK-Junior. CRG ha concluso con Pedro Hiltbrand al terzo posto finale nel Campionato Europeo della OK, e con Gabriel Bortoleto terzo nel Campionato Europeo della OK-Junior.

Per CRG il risultato finale è stato positivo, anche se poteva essere migliore, ma la prestazione corale dei piloti CRG è stata di rilievo: in OK anche con Andrea Rosso, Callum Bradshaw e Ayrton Fontecha sempre ai vertici nelle manches, così come Kas Haverkort, e lo stesso vale nella Junior, dove anche Enzo Trulli, Alfio Andrea Spina (al suo primo successo in una manche) e Paolo Gallo (Kalì-Kart) hanno fatto vedere ottime prestazioni. Tutto ha evidenziato l’ottima versatilità su tutte le piste e in tutte le condizioni del binomio CRG-Tm.

CRG-2013.jpg

Nella OK Pedro Hiltbrand ha avuto un problema tecnico fin dalle prove di qualificazione che lo ha costretto ad un percorso in salita, fino al ritiro nella finale. Suo comunque il terzo posto nel Campionato Europeo, ma senza l’inconveniente iniziale il pilota spagnolo della CRG avrebbe potuto aspirare a un risultato certamente più prestigioso. Nella OK, Callum Bradshaw si è piazzato sesto, mentre Kas Haverkort è stato costretto al ritiro per un problema tecnico così come Andrea Rosso fermato dopo un contatto con Vidales e Maloney.

CRG-2013.jpg

Nella OK-Junior a eccellere nel risultato finale è stato ancora una volta Gabriel Bortoleto, salito sul podio anche in Francia con un ottimo terzo posto che lo ha confermato fra i più veloci in assoluto e fatto conquistare con merito il terzo posto nel Campionato Europeo. In Finale fra i migliori anche Enzo Trulli con un buon decimo posto, mentre Alfio Andrea Spina è stato costretto al ritiro dopo essere scattato da una promettente 12ma posizione. Leonardo Bertini Colla invece non è riuscito a qualificarsi per la finale.

Adesso l’obiettivo per tutta la squadra ufficiale CRG è lavorare per l’ultimo step in funzione del doppio appuntamento del Campionato del Mondo a settembre, a Genk (Belgio) il 9 settembre per il Campionato del Mondo KZ e KZ2, in Svezia a Kristianstad il 23 settembre per il Campionato del Mondo OK e OK-Junior.

La classifica finale del Campionato Europeo OK: 1. Janker punti 77; 2. Thompson 64; 3. Hiltbrand 58.
La classifica finale del Campionato Europeo OK-Junior: 1. Aron punti 83; 2. Minì 80; 3. Bortoleto 68.

Tutti i risultati nel sito www.cikfia.com

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
5 agosto 2018

Nelle foto: 1) Gabriel Bortoleto, OK-Junior; 2) Pedro Hiltbrand, OK; 3) Podio OK-Junior, a destra Gabriel Bortoleto, con Gabriele Minì (al centro) e Victor Bernier (a sinistra).
Ph. Cunaphoto

 

CRG-2013.jpg

CRG IN CORSA PER I TITOLI EUROPEI CIK-FIA CON HILTBRAND (OK) E BORTOLETO (OK-J)
Sulla pista francese dal 3 al 5 agosto si disputa la quarta e ultima prova del Campionato Europeo CIK-FIA, con i colori CRG protagonisti con Hiltbrand, secondo in campionato, e con Bortoleto terzo in classifica nella OK-Junior.

In Francia a Essay nel weekend del 5 agosto si conclude il Campionato Europeo CIK-FIA delle categorie OK e OK-Junior, tappa finale per il titolo continentale dove la squadra ufficiale CRG ha ricoperto anche quest’anno un ruolo importante con tutti i suoi piloti.

Sul variegato circuito di Essay, CRG è in lizza per il titolo con Pedro Hiltbrand nel Campionato Europeo OK, secondo in Campionato a 19 punti dal leader Janker, e con Gabriel Bortoleto, terzo nella OK-Junior con 17 punti da recuperare su Aron.

COME E’ ANDATA NELLE PRIME TRE PROVE

Nelle tre precedenti prove, nell’apertura in Italia a Sarno, in Inghilterra a PFI e in Germania a Ampfing, nella OK Pedro Hiltbrand è andato a podio nelle prime due prove a Sarno con il secondo posto e a PFI con il terzo, mentre si è dovuto accontentare a Ampfing della nona posizione dopo una qualificazione difficile. Nella OK-Junior invece Gabriel Bortoleto ha avuto un percorso in crescendo, dal 14mo posto nella finale di Sarno dopo comunque buone prestazione nelle manches, ha ottenuto il settimo posto a PFI dopo aver brillato in prova e nelle manches con il secondo posto, e infine a Ampfing con il primo posto dopo le manche e il podio in Finale con il terzo posto. Le classifiche sono ancora aperte ad ogni possibilità, e CRG con Hiltbrand e Bortoleto è pronta a giocare tutte le proprie carte, grazie anche ai due scarti obbligatori sui due peggiori punteggi ottenuti nelle manches di qualificazione e i due peggiori punteggi ottenuti nelle Finali.

CRG-2013.jpg

I PILOTI CRG A ESSAY

Lo schieramento dei piloti CRG a Essay oltre a Pedro Hiltbrand è completato nella OK da Callum Bradshaw, Ayrton Fontecha, Andrea Rosso e Kas Haverkort (Team Keijzer), mentre nella OK-Junior oltre a Gabriel Bortoleto la squadra CRG comprende anche Alfio Andrea Spina, Enzo Trulli, Leonardo Bertini Colla e Paolo Gallo (Kalì-Kart).

IL COMMENTO DEI PROTAGONISTI

Pedro Hiltbrand: "Sarà una gara molto difficile e impegnativa, ma siamo molto ottimisti in quanto siamo sempre stati competitivi in tutte le condizioni dall’inizio della stagione. Il nostro pacchetto tecnico telaio e motore TM è molto competitivo e il nostro staff tecnico è abituato a gestire eventi con grande pressione. Abbiamo preparato al meglio questo appuntamento da tutti i punti di vista e mi conforta anche il fatto di avere molti compagni di squadra veloci, come per esempio Bradshaw o Rosso, che potranno togliere punti ai nostri avversari e in qualche modo aiutarmi in chiave campionato."

Gabriel Bortoleto: “Il mio obiettivo sarà quello di fare il meglio possibile in pista a partire dalle prove di qualificazione e nelle manche eliminatorie, mettendo a frutto tutta l’esperienza e il lavoro fatto con il team dall’inizio dell'anno. Ho un ottimo feeling con il nostro materiale tecnico e quest’anno l’ho dimostrato su tutte le piste, quindi sono sicuro che anche in Francia in questo importante appuntamento saremo molto competitivi. Solo domenica mattina potremo fare qualche calcolo per la classifica di campionato, in base a come saranno andate le cose a noi e ai nostri avversari diretti."

IL PROGRAMMA DI ESSAY
CIK-FIA European OK & OKJ Championships, 3-5.08.2018
Venerdì 3 agosto 2018: Prove Libere dalle ore 8:30; Prove di Qualificazione dalle ore 16:30.
Sabato 4 agosto 2018: Manches di Qualificazione dalle ore 9:45.
Domenica 5 agosto 2018: Manche eliminatorie dalle ore 9:50. Presentazione piloti finalisti ore 12:45. Finali: ore 13.45 OK-Junior; ore 14:45 OK.

Tutti i risultati, Live Timing e Live TV nel sito www.cikfia.com

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
1 agosto 2018

Nelle foto: 1) Pedro Hiltbrand, OK; 2) Gabriel Bortoleto, OK-Junior.
Ph. CRG Press.

 
TUTTE LE NOTIZIE :