]> CRG : Ultime Notizie #30

CRG-2013.jpg

Nella seconda prova del Campionato Europeo KZ2 rientra in gara Hiltbrand, secondo in classifica dopo la prima prova di Sarno. In KZ2 anche Federer, Tiene, Rosati e Horio. In KZ atteso il riscatto di De Conto, Puhakka e Forè.

In Spagna è iniziato il lungo weekend di Zuera, sul veloce circuito nei pressi di Saragozza, per la seconda prova del Campionato Europeo KZ e KZ2, tappa cruciale prima del round finale di Genk in Belgio.

La squadra ufficiale CRG è pronta a far valere la lunga tradizione vincente della casa italiana, con i suoi piloti al volante dei nuovi telai CRG Black Wheel con motorizzazione Maxter MX-S reduci dal doppio splendido doppio podio di Pedro Hiltbrand e Felice Tiene nella prima prova del Campionato Europeo di KZ2 a Sarno.

IN KZ2 RIENTRA HILTBRAND

Una bella notizia da Zuera arriva proprio dal rientro in gara di Pedro Hiltbrand, costretto a dare forfait nel recente Campionato Europeo KF di Portimao per un problema alle costole. Il veloce pilota spagnolo è già la vedette dell’appuntamento di Zuera, visto che in questa occasione gioca in casa e potrà godere del supporto dei propri fan, oltre a rappresentare uno dei maggiori protagonisti del Campionato dopo il secondo posto conquistato a Sarno.

CRG-2013.jpg

Fra i protagonisti CRG a Zuera in KZ2 si presenta anche Fabian Federer, attualmente secondo in classifica, e Felice Tiene, anche questi sul podio di Sarno e sesto in campionato dopo la prima prova. Insieme a Hiltbrand, Federer e Tiene, con i colori CRG in KZ2 saranno della partita anche Fabrizio Rosati e il giapponese Fuma Horio.

CRG-2013.jpg

IN KZ VOGLIA DI RISCATTO

In KZ grandi aspettative sono riposte in tre grandi campioni come Paolo De Conto, Simo Puhakka e Davide Forè, quest’ultimo fra l’altro andato al successo domenica scorsa nella prova US Open di Dallas in Texas. Tutti e tre i piloti CRG in KZ avranno un valido motivo per mettere a segno una bella prestazione a Zuera e riscattare il risultato certamente non soddisfacente della prima prova di Sarno. Fra i tre, il pilota miglior piazzato in classifica è Puhakka, sesto, mentre Forè è 10mo, De Conto 15mo. L’imperativo è tornare alla vittoria.

IL PROGRAMMA
Giovedì 21 e Venerdì 22 maggio: prove libere.
Sabato 23 maggio: prove ufficiali dalle ore 10:15; manche di qualificazione dalle ore 12:45.
Domenica 24 maggio: Repechage dalle ore 9:35; Prefinale KZ2 ore 11:20; Prefinale KZ ore 12:05; Finale KZ2 ore 13:20; Finale KZ ore 14:55.

Tutti i risultati, Live Timing e Live Streaming nei siti cikfia.tv e cikfiachampionship.com.

CRG-2013.jpg

IL CALENDARIO DEL CAMPIONATO EUROPEO KZ-KZ2
19.04.2015 – SARNO (ITA) Rd.1
24.05.2015 – ZUERA (ESP) Rd.2
12.07.2015 – GENK (BEL) Rd.3
Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
20 maggio 2015

Nelle foto: 1) Pedro Hiltbrand, KZ2 (Ph. CRG Press); Fabian Federer, KZ2 (Ph. CRG Press); 3) Simo Puhakka, KZ (Ph. CRG Press); CRG Racing Team (Ph. Cunaphoto).

 

CRG-2013.jpg

Nella prima prova del Campionato Europeo CIK-FIA KF in Portogallo a Portimao, CRG è protagonista con Felice Tiene, ottimo terzo dopo essere stato fra i migliori per tutto il weekend. Con la squadra ufficiale CRG ha debuttato Lessennes.

CRG sul podio di Portimao nell’apertura del Campionato Europeo KF con un grande Felice Tiene, eccellente protagonista per tutto il weekend che ha esaltato ancora una volta le qualità del telaio CRG Gem Star nel primo dei tre appuntamenti CIK-FIA.

Insieme al pilota della squadra ufficiale Felice Tiene, con i colori CRG una bella prestazione l’hanno messa a segno anche il tedesco Hannes Janker del team TB Motorsport, quarto in Finale, e l’olandese Martijn Van Leeuwen del team CRG Keijzer Racing, ottimo quinto.

In questo appuntamento non ha potuto parteciparvi l’altro pilota ufficiale CRG, lo spagnolo Pedro Hiltbrand, per i postumi di un problema alle costole accusato nella scorsa gara dell’Europeo KZ2 a Sarno. In questa gara Hiltbrand è stato sostituito dal belga Benjamin Lessennes.

CRG-2013.jpg

IL TREND POSITIVO DI FELICE TIENE

Il trend positivo di Felice Tiene è quindi continuato anche a Portimao. Dopo il dominio in KF nell’ultima WSK Super Master di Sarno del 26 aprile, il terzo posto nel Campionato Europeo KZ2 di Sarno della settimana precedente il 19 aprile e poco prima ancora il terzo posto nella terza prova della WSK Super Master a La Conca del 12 aprile ancora in KF, anche a Portimao Felice Tiene si è rivelato velocissimo con il materiale CRG, iniziando il weekend in Portogallo con un buon terzo posto assoluto in prova, la seconda posizione dopo le manche (con due vittorie), il settimo posto in Prefinale e poi uno splendido podio in Finale dopo una brillante rimonta maturata nei primi giri di gara. Ora con questo risultato Felice Tiene si conferma in corsa per il titolo anche nel Campionato Europeo KF oltre a quello di KZ2.

CRG-2013.jpg

GLI ALTRI PROTAGONISTI CRG

Nella finale KF di Portimao, con i telai CRG si sono rivelati molto competitivi anche il tedesco Hannes Janker di TB Motorsport, autore di un’ottima rimonta in Prefinale fino al secondo posto e poi in Finale quarto alle spalle di Tiene, e l’olandese Martijn Van Leeuwen del team CRG Keijzer Racing, in gran recupero dopo un inizio difficile fino al terzo posto in Prefinale (con giro più veloce) e il quinto in Finale.

Benjamin Lessennes, al debutto con la squadra ufficiale CRG, è stato protagonista per gran parte del weekend fino alla finale, dove è stato costretto a perdere diverse posizioni fino a piazzarsi al 24mo posto. Lessennes si era distinto in prova con l’ottavo posto assoluto, il 15mo dopo le manche e il 13mo in Prefinale.

In KF non è riuscito ad entrare nella fase finale l’inglese Archie Tillett, costretto alla gara di repechage dove si è piazzato 13mo.

CRG-2013.jpg

GRAN RIMONTA DI ALEX QUINN IN KF JUNIOR

Nella concomitante prova del Campionato Europeo KF Junior, una bella prestazione finale l’ha ottenuta anche il giovane inglese Alex Quinn, con il telaio CRG KT2, autore di un splendida rimonta dalle fasi inziali del weekend. Dopo aver dovuto essere disputare la gara di repechage da cui ne è uscito bene con la quarta piazza, Quinn ha rimontato fino al 21mo posto in Prefinale e poi fino al 9. in Finale.

Il malese Muizzuddin Musyaffa Bin Abdul Gafar in KF Junior, in gara con il team Gamoto, è stato alla resa al via della gara di repechage per la rottura del motorino di avviamento.

I due prossimi appuntamenti del Campionato Europeo KF e KF Junior sono in programma il 21 giugno in Inghilterra sul Circuito PF International e il 26 luglio in Svezia a Kristianstad.

CRG-2013.jpg

RISULTATI

KF: 1. Hanley; 2. Joyner; 3. Tiene (CRG-Parilla); 4. Janker (CRG-Parilla); 5. Van Leeuwen (CRG-Tm)... 24. Lessennes (CRG-Parilla).

KFJ: 1. Roosens; 2. Collet; 3. Lundgaard; ... 9. Quinn (CRG-Parilla).

Tutti i risultati nei siti cikfia.com e cikfiachampionship.com.

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
10 maggio 2015

Nelle foto: 1) Felice Tiene, KF; 2) Podio KF; 3) Benjamin Lessennes, KF; 4) Martijn Van Leeuwen, KF; 5) Alex Quinn e Muizzuddin, KFJ. (Ph. Cunaphoto.it).

CRG-2013.jpg

 

CRG-2013.jpg

Bel successo di Riccardo Longhi del team Modena Kart in KZ2 nella gara d’apertura del Campionato Italiano in Sicilia a Triscina, oltre al terzo posto ottenuto in gara-1. Sul podio della 60 Mini anche Dennis Hauger del team Gamoto.

E’ stato un bel weekend per i colori CRG nella prima prova del Campionato Italiano ACI Karting in Sicilia a Triscina, con un doppio podio con vittoria in KZ2 per Riccardo Longhi del team Modena Kart, e un bel podio anche nella 60 Mini per Dennis Hauger del team Gamoto.

I telai CRG sono stati fra i maggiori protagonisti all’apertura del Campionato Italiano dello scorso 3 maggio sul Circuito Internazionale di Triscina, con un buon numero di piloti soprattutto in KZ2 con 46 concorrenti e nella 60 Mini con 49.

IN KZ2 PROTAGONISTA E’ LONGHI

In KZ2 protagonista dell’evento sulla pista della costa occidentale dell’isola è stato soprattutto Riccardo Longhi, su CRG-Tm del Team Modena Kart, che nella prima finale è riuscito a conquistare il terzo posto sul podio per poi ottenere la vittoria in Finale-2, nonostante sia dovuto partire più indietro per la griglia invertita nelle prime 8 posizioni rispetto all’arrivo di gara-1.

Ma una bella prestazione in KZ2 l’hanno messa a segno anche diversi altri piloti con i telai CRG. Fra i più veloci in prova Pasquale Tellone, secondo tempo assoluto nelle qualificazioni, Lorenzo Scatà, terzo assoluto, Paolo Ippolito con il settimo tempo e Leonardo Fuoco con il nono.

Nelle manches è stato ancora Tellone a mettersi in evidenza con il secondo posto che gli ha permesso di scattare dalla prima fila in gara-1. Nella prima finale è stato però Longhi a concludere con il terzo posto e a conquistare il podio, seguito da Scatà e Fuoco rispettivamente quarto e quinto. A distinguersi anche Mauro Simoni risalito fino al settimo posto, mentre Tellone è stato costretto alla 12ma posizione.

CRG-2013.jpg

Nella seconda finale Riccardo Longhi si è rivelato protagonista assoluto andando a imporsi al termine di una bella gara. Fra i migliori anche Leonardo Fuoco con il sesto posto e Pasquale Tellone che ha chiuso in decima posizione, mentre Paolo Ippolito è riuscito a recuperare fino al 14mo posto al termine di una rimonta dall’ultima posizione.

In Campionato Longhi è secondo a 12 punti dal leader Santonocito, vincitore di gara-1. Fuoco è terzo a 36 punti, Scatà sesto a 42 punti.

IN KF JUNIOR BRILLA SHION

I colori CRG sono stati in primo piano anche in KF Junior e nella 60 Mini con il Team Gamoto. In KF Junior Antonio Damiani si è piazzato quinto in gara-1, mentre la giovane giapponese Shion Tsujimoto è stata costretta al ritiro. Ma in gara-2 è stata proprio Shion a distinguersi maggiormente, recuperando bene fino alla sesta posizione per andare poi a chiudere in questa posizione davanti al compagno di squadra.

CRG-2013.jpg

NELLA 60 MINI BUON PODIO PER HAUGER

Nella 60 Mini il più produttivo si è rivelato il giovane norvegese Dennis Hauger, già vincitore con il team Gamoto di tutte le WSK Series di quest’anno. Dopo essersi piazzato settimo in prova e quarto dopo le manches, Hauger ha concluso la prima combattuta finale ancora in quarta posizione, per poi andare a conquistare un meritato podio in gara-2 con un ottimo terzo posto. Degli altri piloti del team Gamoto, Luca Griggs è rientrato in finale per piazzarsi 18mo in gara-1 e buon 12mo in gara-2. Non ce l’hanno fata a qualificarsi per la fase finale invece gli altri due giovanissimi piloti del team Gamoto, il marocchino Suleiman Zanfari e il cinese McQueen, costretti a metà classifica nella gara di repechage.

Tutti i risultati nel sito www.acisportitalia.it

Prossimo appuntamento del Campionato Italiano il 7 giugno a Sarno.

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
9 maggio 2015

Nelle foto: 1) Riccardo Longhi, KZ2; 2) Riccardo Longhi, KZ2; 3) Team Gamoto (Ph. CRG Press).

 

CRG-2013.jpg

Il kart da noleggio Centurion di CRG ha ottenuto l’attestazione di sicurezza con marchio CE stando alla normativa UNI EN 16230-1:2013, l’unica certificazione riguardo il kart da noleggio.

CRG Centurion, il kart da noleggio della CRG, ha ricevuto l’importante attestazione di sicurezza UNI EN 16230-1:2013 con marchio CE. CRG Centurion è così l’unico kart al mondo attualmente ad aver ottenuto questa importante certificazione riguardo i requisiti di sicurezza e i metodi di prova per kart.

La conformità alle norme e alle direttive è stata ottenuta da CRG con l’applicazione di specifiche procedure interne di progettazione e costruzione del prodotto, documentate da registrazioni e prove effettuate da Enti esterni qualificati.

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
28 aprile 2015

 

CRG-2013.jpg

CRG conquista una clamorosa doppietta in KZ2 con Puhakka e De Conto, e in KF vince con Tiene. Nella 60 Mini Hauger vince il terzo titolo WSK della stagione.

A Sarno si è conclusa la WSK Super Master Series e CRG nell’ultimo appuntamento ha centrato uno spettacolare successo, con una doppietta in KZ2 di Simo Puhakka e Paolo De Conto su CRG Black Wheel e motore Maxter MX-S, la vittoria in KF di un grande Felice Tiene, dominatore del weekend con il telaio CRG Gem Star, Dennis Hauger del team Gamoto campione nella 60 Mini con il telaio CRG Hero.

IN KZ2 DOPPIETTA PUHAKKA – DE CONTO

In KZ2 in Finale Simo Puhakka e Paolo De Conto sono stati travolgenti. Dopo essersi piazzati rispettivamente terzo e quinto in Prefinale, Puhakka è ben presto riuscito a portarsi al comando superando prima Abbasse e poi Ardigò. Superlativo anche De Conto, anche lui autore di un doppio sorpasso portandosi all’inseguimento del compagno di squadra. Ambedue hanno dimostrato un passo decisamente più veloce, prendendo un buon margine per tagliare poi il traguardo quasi in parata. A completare la bella prestazione di CRG, il settimo posto di Fabian Federer e l’11mo di Davide Forè. Con questo risultato Puhakka, alla sua seconda vittoria consecutiva dopo quella conquistata nella WSK di La Conca, ha concluso il campionato in seconda posizione. De Conto, al suo primo podio con CRG, si è portato al quarto posto. Il titolo è andato a Ardigò, che a Sarno si è dovuto accontentare della terza posizione. Nella top-ten della classifica finale anche Davide Forè, ottavo.

CRG-2013.jpg

TIENE DOMINATORE IN KF

Spettacolare il successo in KF di Felice Tiene, dominatore della Prefinale e poi della Finale, dove ha condotto sempre in testa, regalando alla CRG una vittoria netta, ineccepibile. Il pilota italiano ha surclassato tutti, segnando una prestazione eccezionale che ha confermato il suo trend positivo dopo il terzo posto in KF nella terza prova della WSK Super Master di La Conca dello scorso 12 aprile e il terzo posto di una settimana fa proprio qui a Sarno in KZ2 nel Campionato Europeo CIK-FIA. In questa occasione è mancata purtroppo la presenza dell’altro grande protagonista CRG in KF, Pedro Hiltbrand, secondo in KZ2 nella scorsa prova del Campionato Europeo, ma costretto ad abbandonare questa gara di Sarno per il forte dolore accusato alle costole dopo aver preso con violenza un cordolo nelle prove ufficiali. Con Hiltbrand in pista, il risultato poteva essere ancor più eclatante. Per i colori CRG, l’olandese Martijn Van Leeuwen di CRG Keijzer Racing ha concluso 13mo, l’inglese Archie Tillett buon 19mo. In campionato Tiene ha concluso al terzo posto, alle spalle di Nielsen e Basz.

CRG-2013.jpg

HAUGER CAMPIONE NELLA 60 MINI

Nella 60 Mini il successo in campionato è andato al danese Dennis Hauger, del team Gamoto, autore di una bellissima finale conclusa con il quarto posto dopo una rimonta dalla 16ma posizione per aver dovuto terminare in regime di bandiere gialle la sua Prefinale all’ottavo posto. Proprio il mancato risultato della Prefinale da parte di Hauger aveva quasi riaperto il campionato, visto che il pilota CRG aveva visto assottigliarsi il vantaggio iniziale di 80 punti. Con il quarto posto in finale, Hauger è riuscito invece a riguadagnare con sicurezza il primo posto in classifica generale. Nel dopo gara ha poi guadagnato un’altra posizione per una penalizzazione di 10 secondi inflitta a Coluccio. Con il terzo posto di Sarno, Hauger ha concluso a quota 319 punti festeggiando così il suo terzo titolo della stagione, dopo aver già vinto quest’anno la WSK Gold Cup in prova unica e la WSK Champions Cup in due prove.

In KF Junior il malese Muizzuddin Musyaffa Bin Abdul Gafar con il telaio CRG KT2 del team Gamoto, non è riuscito per un soffio a qualificarsi per la Finale, dimostrando tuttavia un buon adattamento alla categoria superiore.

CRG-2013.jpg

LE INTERVISTE
Felice Tiene, KF: “E’ sempre bello vincere le gare, soprattutto qui a Sarno che è la mia pista di casa. E’ una bella soddisfazione. In tre gare tre podi con una vittoria è un bel risultato. La nostra forza è crescere agonisticamente nel weekend, e anche qui a Sarno le prestazioni sono state in crescendo. Se c’era anche il mio compagno di squadra Pedro (Hiltbrand ndr) sono sicuro che avremmo realizzato una doppietta, indipendentemente da chi avrebbe vinto. Questa vittoria la dedico a tutti i tecnici della CRG che mi hanno aiutato a raggiungere questo risultato.”

Paolo De Conto, KZ2: “E’ andata molto bene. In Prefinale ho avuto un piccolo problema al motore, ma in Finale dopo un po’ di traffico iniziale sono riuscito ad esprimermi al meglio. Alla fine avevo sfruttato un po’ le gomme e non ho tentato l’attacco sul mio compagno di squadra Simo Puhakka. L’importante è che abbiamo fatto primo e secondo. Finalmente sono riuscito a terminare una gara dopo le sfortune precedenti ed è anche arrivato il mio primo podio con CRG. E’ un risultato molto importante per me e per CRG.”

Simo Puhakka, KZ2: “E’ stata dura, i primi giri ho dovuto tirare molto perché avevo visto che Ardigò aveva preso un buon vantaggio. Quando sono riuscito a superare Abbasse, mi sono lanciato all’inseguimento di Ardigò e l’ho superato. Verso la fine sinceramente non sapevo chi era che si stava avvicinando, ma quando mi sono accorto che era Paolo (De Conto ndr) e che stava arrivando abbastanza forte, ho cercato di mantenere la posizione e salvaguardare le gomme per dar fondo all’ultimo giro. Sono molto soddisfatto perché siamo competitivi al 100%.”

Tutti i risultati nel sito www.wsk.it

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
26 aprile 2015

Nelle foto: 1) Felice Tiene, Dennis Hauger, Simo Puhakka; 2) Simo Puhakka, KZ2; 3) Felice Tiene, KF; 3) CRG Racing Team. (Ph. CRG Press).

 

CRG-2013.jpg

Dopo i brillanti tempi ottenuti in prova, i piloti CRG si sono prodotti in una serie di spettacolari manche di qualificazione, soprattutto in KZ2 con De Conto e Puhakka, e in KF con Tiene. Hiltbrand KO per dolore alle costole. Nella 60 Mini Hauger è a un passo dal titolo.

E’ entrata nel vivo la quarta e ultima prova della WSK Super Master Series al Circuito Internazionale Napoli di Sarno, dove la squadra ufficiale CRG si è particolarmente distinta nelle prove ufficiali di venerdì incontrando tuttavia qualche contrattempo nelle manches di sabato.

A eccellere nei tempi in prova sono stati soprattutto il finlandese Simo Puhakka (secondo a 15 millesimi dalla pole position) e terzo in classifica di campionato, Paolo De Conto (quarto a 84 millesimi), Fabian Federer (settimo a 0.143), Davide Forè (nono a 0.175), tutti con il nuovo telaio CRG Black Wheel e il motore Maxter MX-S.

NELLE MANCHE IN KZ2 IN EVIDENZA DE CONTO E PUHAKKA

Nelle manches un primo contrattempo ha attardato proprio Simo Puhakka, costretto ad una brutta partenza nella prima gara della giornata che lo ha relegato un po’ indietro in classifica provvisoria, così come Davide Forè attardato per problemi di ordine tecnico.

La potenzialità dei piloti CRG si è vista però nella terza e ultima manche della giornata, con De Conto e Puhakka all’attacco tanto da saltare come birilli gli avversari e tagliare il traguardo in 3a e 4a posizione. Al termine delle tre manches di sabato, la classifica vede De Conto e Puhakka in 4° e 5° posizione, Federer in 10ma, Forè in 16ma.

CRG-2013.jpg

IN KF HILTBRAND STOICO

In KF ottime prestazioni con il telaio Gem Star le ha fatte segnare Felice Tiene, ma anche Pedro Hiltbrand, sesto nelle prove davanti a Tiene, ha preso parte alla prima fase di qualificazione nonostante un forte dolore alle costole. Dopo la prima manche, conclusa con il nono posto, Hiltbrand è stato però costretto a dare forfait senza poter prendere parte alle due successive manche. Tiene dal settimo tempo in prova ha rimontato fino a ottenere la quarta posizione nelle manche. Martijn Van Leeuwen di CRG Keijzer Racing ha concluso in 14ma posizione. Più indietro Archie Tillett, 19mo.

CRG-2013.jpg

INIZIO DIFFICILE IN KF JUNIOR PER MUIZZUDDIN

In KF Junior il portacolori del team Gamoto, il malese Muizzuddin Musyaffa Bin Abdul Gafar, in una manche è stato subito autore di un incidente con conseguenze disastrose per il suo telaio CRG KT2. Ha potuto comunque proseguire la fase di qualificazione, che per la KF Junior termina domenica mattina con altre due manche, prima di Prefinale e Finale.

NELLA 60 MINI HAUGER VICINO AL TITOLO

Nella 60 Mini la nota lieta per CRG arriva dal giovane danese del team Gamoto Dennis Hauger, che proprio alla vigilia di questo appuntamento ha ottenuto ragione dal TNA sulla penalizzazione che gli era stata comminata nella scorsa gara di Muro Leccese. Ciò ha confermato la leadership del campioncino di casa Gamoto con un vantaggio di ben 80 punti sugli avversari. E visto che in questo ultimo weekend della stagione della WSK Super Master, fra Prefinale e Finale, sono 140 i punti in palio, il titolo di categoria per Hauger e il team Gamoto si presenta sempre più vicino. Nelle manches Hauger, con il suo CRG-Hero, ha concluso con una promettente 7a posizione.

Grande attesa quindi per la fase finale di domenica, con le Prefinali dalle ore 10.50 e le Finali dalle ore 14.00.

Live Streaming, Live Timing e tutti i risultati nel sito www.wsk.it

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
25 aprile 2015

Nelle foto: 1) De Conto (22), Puhakka (26), Federer (25), KZ2; 2) Felice Tiene, KF; 3) Dennis Hauger, 60 Mini. (Ph. CRG Press).

 

CRG-2013.jpg

Nelle prove ufficiali Puhakka è secondo in KZ2. Ottima anche la prestazione di Paolo De Conto con il quarto tempo assoluto, Fabian Federer è settimo, Davide Forè nono. In KF fra i migliori anche Felice Tiene e Pedro Hiltbrand.

Ancora una bella prestazione di CRG e Simo Puhakka a Sarno. Il pilota finlandese, terzo in campionato in KZ2, è stato fra i più veloci in assoluto nelle prove ufficiali dell’ultima prova della WSK Super Master Series in programma sul Circuito Internazionale Napoli, con il secondo tempo in 1:03:301, ad appena 15 millesimi di secondo dal poleman Camponeschi.

Con il telaio CRG Black Wheel e il motore Maxter MX-S, rispetto alla scorsa settimana per il Campionato Europeo sulla stessa pista, come prevedibile il passo dei piloti CRG è stato subito di grande competitività. Ma i progressi si erano già visti alla fine dello scorso weekend e oggi puntualmente è arrivata la conferma.

Molto bene anche la quarta prestazione fatta segnare da Paolo De Conto, con il quarto tempo a 84 millesimi di secondo. Fabian Federer è settimo a 0.143, Davide Forè nono a 0.175.

In KF con il telaio Gem Star Pedro Hiltbrand ha ottenuto la sesta posizione a 0.322 dal poleman Vartanyan. Settimo tempo per Felice Tiene. Martijn Van Leeuwen di CRG Keijzer Racing è 10mo a 0.459, Archie Tillett è 23mo a 0.963.

In KF Junior Muizzuddin Musyaffa Bin Abdul Gafar con il team Gamoto e il telaio CRG KT2 ha ottenuto il 21mo tempo del suo raggruppamento.

Le prove ufficiali della 60 Mini di sputano sabato mattina alle ore 10.10. Qui il leader di classifica è il giovanissimo Dennis Hauger, con il team Gamoto e il telaio CRG Hero.

PROGRAMMA
Sabato 25 aprile: ore 10.10 prove di qualificazione 60 Mini; ore 10,40 manches.
Domenica 26 aprile: ore 10.50 Prefinali; ore 14.00 Finali.

Tutti i risultati nel sito www.wsk.it

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
24 aprile 2015

Nella foto: Simo Puhakka (Ph. Cunaphoto).

 

CRG-2013.jpg

Al Circuito Internazionale Napoli di Sarno torna il karting internazionale con la quarta e ultima prova della WSK Super Master Series. Puhakka fra i leader della KZ2, Tiene e Hiltbrand in KF, Hauger in corsa per il titolo nella 60 Mini.

Ad appena una settimana dall’Europeo di Sarno, sulla stessa pista del Circuito Internazionale Napoli è di scena ancora il karting internazionale per la quarta e ultima prova della WSK Super Master Series, dove la squadra ufficiale CRG si presenta con ottime aspettative in tutte le categorie.

IN KZ2 SORPASSO DIFFICILE MA NON IMPOSSIBILE

L’attenzione è indirizzata soprattutto in KZ2, con il finlandese Simo Puhakka proiettato verso l’alta classifica dopo il suo trionfo sulla pista La Conca di Muro Leccese con il telaio CRG Black Wheel e il nuovo e performante motore Maxter MX-S. La doppia vittoria riportata in Prefinale e Finale nella scorsa gara ha lanciato Puhakka al terzo posto in classifica generale, a 104 punti dal leader Ardigò e a soli 19 punti da Abbasse. L’operazione sorpasso è indubbiamente difficile ma non impossibile, fino a quando l’aritmetica lo consente. A Sarno i punti in palio sono infatti 140, come da regolamento che prevede punti in crescendo nell’ultima prova rispetto alle precedenti.

Al di là della classifica finale, l’importante per i piloti CRG è realizzare ancora una volta una prova maiuscola. Con questo obiettivo in KZ2 scendono in pista anche Paolo De Conto, davvero super per gran parte della manifestazione di Muro Leccese prima trovarsi escluso dalla finale per un contatto, nonché Davide Forè, anche questi velocissimo, Fabian Federer in gran forma come dimostrato nel recente Europeo, e il giovane Fabrizio Rosati, più che mai desideroso di mettersi in mostra.

CRG-2013.jpg

TIENE E HILTBRAND CI RIPROVANO IN KF

Tornano in KF, dopo aver brillato in KZ2 nel Campionato Europeo di Sarno, Felice Tiene e Pedro Hiltbrand, insieme a Archie Tillett, tutti con il telaio Gem Star. E’ da ricordare ancora una volta la grande impresa messa a segno da Tiene e Hiltbrand in KZ2 nella scorsa gara del Campionato Europeo, ambedue andati a podio dopo grandi rimonte, con Hiltbrand addirittura secondo in Finale dopo aver ottenuto solamente il 47mo tempo in prova per un problema tecnico. Ovvero, niente è davvero impossibile...

CRG-2013.jpg

NELLA 60 MINI HAUGER IN CORSA PER IL TERZO TITOLO

In KF Junior e 60 Mini è il team Gamoto con i colori CRG a presentarsi con le maggiori credenziali. Il team del manager Gatto schiera con il telaio CRG KT2 in KF Junior Muizzuddin Musyaffa Bin Abdul Gafar, mentre fra i giovanissimi della 60 Mini con il telaio CRG Hero è il norvegese Dennis Hauger ad avere grandi possibilità di successo in campionato, grazie alla sua leadership in classifica con 80 punti di vantaggio. La classifica è sub-judice per un ricorso relativo all’ultima gara, ma Hauger ha la possibilità a Sarno di chiudere comunque a proprio favore il campionato, dopo aver già vinto la WSK Gold Cup in prova unica e la WSK Champions Cup in due prove.

PROGRAMMA
Venerdì 24 aprile: ore 16.55 inizio prove di qualificazione KZ2, KFJ, KF.
Sabato 25 aprile: ore 10.10 prove di qualificazione 60 Mini; ore 10,40 manches.
Domenica 26 aprile: ore 10.50 Prefinali; ore 14.00 Finali.

Tutti i risultati nel sito www.wsk.it

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
23 aprile 2015

CRG-2013.jpg

Nelle foto: 1) Simo Puhakka; 2) Pedro Hiltbtrand; 3) Dennis Hauger; 4) Felice Tiene.
(Ph. CRG Press).

 

CRG-2013.jpg

Pedro Hiltbrand e Felice Tiene conquistano il podio nel Campionato Europeo KZ2. Successo dei telai CRG nelle prime posizioni, con 4 piloti fra i primi 6 al traguardo. Simo Puhakka si rivela invece il migliore in KZ con il sesto posto finale.

Eccellente epilogo del Campionato Europeo in KZ2 a Sarno per i colori CRG. Al Circuito Internazionale Napoli sono stati Pedro Hiltbrand e Felice Tiene a ottenere un ottimo podio con il secondo e terzo posto nella Finale del primo appuntamento del Campionato Europeo CIK-FIA, ambedue con il nuovo telaio CRG Black Wheel e motore Maxter MX-S.

Ma è stata spettacolare la gara di tutti i finalisti CRG in KZ2, culminata con il risultato dello spagnolo Pedro Hiltbrand autore di una rimonta da manuale dalla 13ma posizione della Prefinale fino al secondo posto, così come Felice Tiene terminato sul podio in terza posizione dall’8° di partenza della Prefinale.

Nelle posizioni di testa ha concluso anche Fabian Federer, che si era particolarmente distinto con la pole position in prova e nelle manches di qualificazione, terminando in Finale ottimo quarto. A completare un ordine d’arrivo particolarmente positivo per CRG, ha contribuito anche il tedesco Maik Siebecke, del team SRP, sesto in Finale e sempre fra i migliori fin dalle prove di qualificazione dove aveva ottenuto la pole position.

Quindi sono stati quattro i telai CRG nelle prime 6 posizioni, davvero un risultato positivo che lascia ben sperare per il prosieguo di questo Campionato Europeo, che toccherà le altre due tappe di Zuera (Spagna) il 24 maggio e Genk (Belgio) il 12 luglio. Ad aggiudicarsi la finale è stato il danese Andreas Fasberg.

CRG-2013.jpg

L’ordine d’arrivo della Finale ha visto cogliere anche il 12mo posto per Riccardo Negro (CRG-Tm), assistito da Renda, e il 19mo per Benjamin Tornqvist di CRG Holland. Costretto subito al ritiro invece Pasquale Tellone, che era riuscito a guadagnare la Finale dopo il secondo posto nella gara di repechage. Ritirato anche l’altro pilota del team SRP, il russo Maxim Martynyuk.

Non hanno superato invece lo scoglio della gara di repechage gli altri due giovani della CRG in KZ2, Fuma Horio e Fabrizio Rosati, che hanno ricavato comunque una esperienza positiva.

CRG-2013.jpg

IN KZ PUHAKKA RECUPERA FINO AL SESTO POSTO

In KZ i risultati non sono stati altrettanto positivi per CRG, anche se non è mancata la competitività. Alla fine il migliore è risultato ancora il finlandese Simo Puhakka, anche lui su CRG Black Wheel e motore Maxter, recente vincitore della WSK Super Master a La Conca ma a Sarno costretto ad una gara di rincorsa. Alla fine Puhakka è terminato buon sesto al termine di una rimonta dal suo 11mo posto della Prefinale, mentre Davide Forè è rientrato nella top-ten conquistando un produttivo decimo posto anche se certamente poco soddisfacente per il pilota italiano. Paolo De Conto ha concluso invece 13mo, ma anche per lui si è trattato di un weekend sofferto, certamente anomalo per le sue indubbie qualità velocistiche. Costretto al ritiro il campione europeo uscente della KZ2, Andrea Dalè, anche questi su CRG-Maxter e incappato in un incidente anche in Prefinale. La Finale è stata vinta da Flavio Camponeschi.

Fra pochi giorni si torna di nuovo in pista sempre a Sarno per la quarta e ultima prova della WSK Super Master Series, e per i protagonisti della CRG certamente sarà aria di riscossa.

Tutti i risultati nei siti cikfia.tv e cikfiachampionship.com.

CRG-2013.jpg

LE INTERVISTE

Pedro Hiltbrand: “Ho avuto un problema tecnico nelle qualificazioni, di conseguenza nelle manches sono stato costretto a partire dietro, ma sono sempre risalito abbastanza bene. In Finale, appena partito mi sono subito reso conto che a livello tecnico era stato raggiunto un ottimo setup, di telaio e di motore. Tutto si è subito rivelato perfetto, ho pensato quindi di potercela fare e in effetti ho spinto al massimo recuperando ben presto posizioni fino a raggiungere Fasberg. Ora sono molto fiducioso per il prossimo appuntamento, a Zuera in Spagna, in una pista che conosco molto bene.”

Felice Tiene: “Sono soddisfatto, ma ho avuto un problema con la temperatura dell’acqua che mi ha fatto rallentare, altrimenti penso che avremmo potuto vincere. Già al terzo giro ho perso acqua dal radiatore e la temperatura è salita a 110 gradi. Ad ogni cambiata, il motore non spingeva più, ma è normale con questo inconveniente. E’ andata bene che sono riuscito a finire la gara. Comunque per il campionato è stato un ottimo risultato, positivo anche per la squadra CRG che ha visto piazzati due suoi piloti al secondo e terzo posto. A questo punto, con questo mio terzo posto, anche io credo di rientrare fra i candidati al titolo Europeo in KZ2.”

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
19 aprile 2015

CRG-2013.jpg

Nelle foto: 1) Pedro Hiltbrand e Felice Tiene; 2) Pedro Hiltbrand e Felice Tiene, KZ2; 3) Simo Puhakka, KZ; 4) Pedro Hiltbrand e Felice Tiene; 5) CRG Racing Team. (Ph. CRG Press).

 

CRG-2013.jpg

La prima prova del Campionato Europeo KZ e KZ2 ha preso il via con qualche perplessità sulla maggiore performance espressa dalla KZ2. Fra i piloti CRG con il motore Maxter, in KZ2 il migliore è Federer, in KZ Dalè seguito da Puhakka.

Al Circuito Internazionale Napoli di Sarno è partito il primo dei tre round del Campionato Europeo riservato alle due categorie con il cambio, dove i piloti CRG all’avvio del weekend si sono messi in evidenza soprattutto in KZ2 con i telai Black Wheel della casa italiana e il motore Maxter MX-S, mentre in KZ il percorso non è stato per ora netto come nel trionfo della WSK di La Conca della scorsa settimana.

Per la verità questo Campionato Europeo è stato subito contraddistinto da più ombre che luci, con qualche sorpresa per il responso arrivato dagli pneumatici utilizzati nelle due categorie in gara, che hanno trasformato la più importante categoria KZ da “regina” a “principessina”, mentre la KZ2 si è ritrovata lanciata a prestazioni addirittura superiori di mezzo secondo. Nelle prove ufficiali, ben 21 piloti di KZ2 con i pneumatici LeCont hanno infatti ottenuto un miglior crono rispetto ai più quotati colleghi di KZ con le Bridgestone. Una diversità dovuta alle diverse mescole utilizzate, ma è stato un fatto davvero strano, mai successo in maniera così rilevante. Critiche non sono mancate anche sull’alto numero delle manche, ben 15 per la KZ2 con 60 piloti in gara tanto da far disputare 5 manche ad ogni pilota, oltre alle 3 manche per la KZ con 26 concorrenti.

CRG-2013.jpg

IN KZ2 GRAN VELOCITA’ DI FEDERER E SIEBECKE

Nonostante tutto, CRG si è messa subito in luce in KZ2, con una doppietta vincente nelle prove ufficiali di venerdì, con l’ottima performance di un pilota privato, il tedesco Maik Siebecke del team SRP Racing, e del pilota ufficiale CRG Fabian Federer, già campione europeo della categoria, al via con il motore Maxter preparato direttamente dalla casa.

La prestazione vincente dei due piloti è proseguita anche nelle manche, ad eccezione dell’ultima che ha visto il ritiro di Federer per la rottura del filo dell’acceleratore. Una vera disdetta per il pilota italiano che aveva collezionato tre successi. Federer ha ottenuto comunque una buona sesta posizione finale dopo le manche, Siebecke la 12ma. Ottimo anche il recupero dello spagnolo Pedro Hiltbrand, dalla 47ma posizione in prova alla 18ma dopo le manche, così come buone prestazioni le ha fatte segnare Felice Tiene (17mo dopo le manche) quando ha potuto correre senza rimanere coinvolto in contatti di gara, come nella penultima manche con il suo secondo posto alle spalle del dominatore della giornata Luca Corberi, vincitore di tutte e 5 le manche.

Si è difeso bene anche Fabrizio Rosati, nonostante qualche penalizzazione che gli ha fatto perdere diverse posizioni, mentre il giapponese Fuma Horio ha incontrato qualche difficoltà nel mantenere alta la media delle prestazioni. Tutti e due sono stati rimandati alla gara di repechage di domenica mattina per accedere alla fase finale.

CRG-2013.jpg

IN KZ DALE’ E PUHAKKA TENTANO L’ATTACCO

In KZ a portare in evidenza i colori CRG si ha pensato soprattutto Andrea Dalè, campione europeo KZ2 uscente, miglior classificato con il suo CRG-Maxter e la 7ma posizione totale. Anche Simo Puhakka, recente vincitore nella WSK, si è difeso piuttosto bene, con l’11mo posto complessivo dopo le manche. Paolo De Conto invece è rimasto attardato per qualche contrattempo e contatti di gara, tanto da classificarsi 15mo, così come all’appello con prestazioni di rilievo per ora è mancato anche Davide Forè, alle prese con diversi problemi tanto da classificarsi provvisoriamente al 17mo posto. A prevalere per ora in KZ è stato il campione del mondo in carica Marco Ardigò. Domenica 19 aprile la fase finale, con Prefinali e Finali.

IL PROGRAMMA
Domenica 19 aprile: Manches di Repechage KZ2 dalle ore 10:00; Prefinale KZ2 ore 11:25; Prefinale KZ ore 11:50. Finale KZ2 ore 13:35; Finale KZ ore 14:25.

Tutti i risultati, Live Timing e Live Streaming nei siti cikfia.tv e cikfiachampionship.com.

IL CALENDARIO DEL CAMPIONATO EUROPEO KZ-KZ2
19.04.2015 – SARNO (ITA) Rd.1
24.05.2015 – ZUERA (ESP) Rd.2
12.07.2015 – GENK (BEL) Rd.3

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
18 aprile 2015

Nelle foto: 1) CRG Racing Team (Ph. Cunaphoto); 2) Fabian Federer, KZ2; 3) Simo Puhakka, KZ (Ph. CRG Press).

 
TUTTE LE NOTIZIE :