]> CRG : Ultime Notizie #5

CRG-2013.jpg

LA FIA HA PREMIATO PAOLO DE CONTO, CAMPIONE DEL MONDO CON CRG
Nella cerimonia FIA Prize Giving a Versailles Paolo De Conto è stato premiato per la sua vittoria nel Campionato del Mondo 2017 CIK-FIA in KZ.

Il Campione del Mondo KZ della CRG Paolo De Conto è stato premiato nell’annuale cerimonia FIA Prize Giving nell’elegante serata al Castello di Versailles (Parigi) dove sono stati consegnati i riconoscimenti ai campioni della stagione agonistica FIA 2017 di auto e karting.

Paolo De Conto è stato così applaudito per il secondo anno consecutivo dalla FIA per aver replicato nel 2017 la sua vittoria nel Campionato del Mondo CIK-FIA in KZ con il successo ottenuto in Germania a Wackersdorf su CRG-TM Racing-Bridgestone, dopo aver già conquistato sempre con CRG il titolo iridato nel 2016 a Kristianstad (Svezia).

Nel meeting FIA di Versailles è stato anche nominato nuovo Presidente CIK-FIA Felipe Massa che succede al Presidente Abdulla bin Isa Al Khalifa rimasto in carica fin dal 2011.

CRG-2013.jpg

Il palmares di Paolo De Conto:

2017 CIK-FIA World Champion, KZ
2017 CIK-FIA European Champion, KZ
2017 Skusa SuperNational Las Vegas, KZ2, Winner
2017 Australia Race of Stars, KZ2, Winner
2016 CIK-FIA World Champion, KZ
2016 Skusa SuperNational Las Vegas, KZ2, Winner
2016 Australia Race of Stars, KZ2, Winner
2014 Skusa SuperNational Las Vegas, KZ2, Winner
2014 Memorial Ciao Thomas Knopper, KZ2 Winner
2014 Winter Cup Lonato, KZ2, Winner
2011 CIK-FIA European Champion, KZ1
2011 Memorial Ciao Thomas Knopper, KZ2, Winner
2011 WSK Master Series Champion, KZ1
2010 CIK-FIA European Champion, KZ2
2010 Memorial Ciao Thomas Knopper, KZ2, Winner
2010 WSK Euro Series Champion, KZ2
2009 Bridgestone Cup Europe, KZ2, Winner

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
10 Dicembre 2017

Nelle foto: 1) Il Campione del Mondo Karting CIK-FIA KZ con Abdulla bin Isa Al Khalifa e Felipe Massa nel FIA Prize Giving a Versailles; 2) Paolo De Conto a Versailles, Campione del Mondo KZ 2017 con CRG, Ph. Ph. Jean Marie Hervio DPPI.

 

CRG-2013.jpg

IL PROMETTENTE ELIO GIOVANE GONZALEZ CON CRG PER LA STAGIONE 2018
Il pilota Italo-spagnolo sarà pilota ufficiale nelle classi Junior per un doppio programma tra USA e Europa.

CRG ha il piacere di annunciare l’accordo di collaborazione tecnica e sportiva con il giovane e promettente pilota Elio Giovane Gonzalez. Nato nel giugno del 2005, Elio ha la doppia nazionalità Italiana e Spagnola e attualmente vive con la famiglia a Miami.

L’accordo che ha siglato con la factory CRG prevede per lui un doppio impegno: in USA nelle principali gare della TAG Junior con il supporto tecnico di CRG Nordam e in Europa per affrontare il Campionato Europeo CIK-FIA e il Campionato del Mondo come pilota ufficiale del Racing Team di CRG.

Sempre in Europa, Elio prenderà parte a un intenso programma di test e ad alcune gare a margine degli eventi CIK-FIA, come le prove del DKM o WSK, per affinare il suo feeling con i materiali tecnici, le gomme e le piste europee.

La sua formazione nelle classi giovanili è stata costellata da molti successi nella Micro e Mini Rotax in Florida e da alcune esperienze importanti anche nei campionati Rok e Iame Swift. Nella passata stagione non ha svolto un programma completo di gare per gli impegni scolastici, ma si è distinto in ogni caso con il quinto posto nel Florida Winter Tour nella categoria Mini Max e l’8ª posizione nella WKA Man Cup IAME Pro Swift.

Così il manager di CRG Euan Jeffery ha presentato il nuovo pilota CRG: “Elio è giovanissimo, ma è molto maturo e preparato per la sua età. Parla fluentemente inglese, italiano e spagnolo e si rapporta con la squadra in modo molto professionale. L’abbiamo osservato più volte in America e siamo sicuri del suo potenziale e della sua velocità. La prossima stagione per lui sarà la prima a livello Internazionale e dovrà sicuramente fare esperienza prima di ottenere risultati importanti, ma il programma di lavoro che abbiamo pianificato siamo sicuri che lo metterà nelle condizioni di esprimersi al meglio in breve tempo."

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
8 Dicembre 2017

Nella foto: Elio Giovane Gonzalez.

 

CRG-2013.jpg

PAOLO DE CONTO E CRG “STAR” ALLA PREMIAZIONE CIK-FIA 2017
Al “CIK-FIA Prize Giving” di Milano Paolo De Conto raccoglie i maggiori applausi per le sue vittorie con CRG nel Campionato del Mondo e nel Campionato Europeo KZ. Il commento di De Conto su una “stagione da incorniciare”.

Paolo De Conto con CRG sul tetto del Mondo e d’Europa nella cerimonia CIK-FIA Prize Giving 2017 all’Excelsior Hotel Gallia di Milano, con il pilota italiano mattatore della premiazione annuale della Commissione Internazionale Karting per il suo doppio successo nel Campionato del Mondo KZ e Campionato Europeo KZ.

Alla presenza di tutte le maggiori autorità CIK-FIA, con il presidente Abdulla bin Isa Al Khalifa e il Vice Presidente Kees van de Grint nella cerimonia introdotta dal Presidente di WSK Promotion Luca De Donno, Paolo De Conto è stato uno dei maggiori protagonisti festeggiati nella premiazione CIK-FIA che lo ha visto per la seconda volta consecutiva vincitore nel Campionato del Mondo in KZ e per la terza volta vincitore nel Campionato Europeo KZ.

Il pilota italiano di Valdobbiadene (Treviso) della squadra ufficiale CRG, con i due titoli CIK-FIA conquistati su CRG-TM Racing-Bridgestone ha così concluso una stagione 2017 di grande rilievo, completata anche dalle sue due vittorie riportate sempre in questa stagione nelle due prove internazionali di Las Vegas e della Race of Stars in Australia.

“E’ stata una stagione da incorniciare – ha dichiarato un soddisfatto Paolo De Conto – non potrei certamente chiedere di più. Per me è una grande soddisfazione essere diventato il punto di riferimento di una categoria caratterizzata da sempre dai “mostri sacri” del karting”. Sono veramente molto contento.”

- Questo secondo titolo nel Campionato del Mondo in KZ è arrivato dopo averne perso uno all’ultimo giro nel 2015 a Le Mans, poi però sei riuscito a riscattarti molto bene nel 2016 con il titolo mondiale conquistato a Kristianstad e ora nel 2017 con il bis a Wackersdorf.

“Alla fine anche nel 2015 è andata bene lo stesso, CRG vinse con il mio compagno di squadra Jorrit Pex e io mi piazzai secondo. Ovvio che dal punto di vista personale quella volta per me fu una batosta non riuscire a vincere a pochi metri dall’arrivo. Diciamo che quell’episodio mi dette la sveglia per migliorarmi ed essere più determinato, insomma mi arrivò una scossa per compiere quel salto di qualità che ho realizzato nei due anni successivi.”

CRG-2013.jpg

- Tu hai compiuto una trafila completa nel karting, dalla 60 Mini a tutte le categorie superiori fino alla massima espressione competitiva del karting rappresentata dalla KZ. Quale consiglio ti senti di dare a un giovane in carriera?

“Il karting è uno sport che va affrontato con molta dedizione, se si vogliono raggiungere risultati importanti è necessario dedicargli molto tempo. E’ necessario allenarsi tutte le settimane, avere un’alimentazione corretta e fare una intensa attività sportiva per tenere allenato il fisico. Nei weekend di gara è poi necessario dosare le proprie forze per essere pronti alle finali della domenica senza arrivare stanchi alla fase conclusiva. E’ necessario conoscere anche i segreti della meccanica del karting. Non è uno sport facile, anzi è molto impegnativo sia dal punto di vista mentale che fisico”.

- A questo punto qual è il tuo obiettivo per il futuro?

“Il mio obiettivo è quello di continuare nel karting a tempo pieno, con il massimo impegno come ho sempre fatto per le cose che mi interessano. Certamente dopo aver vinto quest’anno sia il Campionato del Mondo che il Campionato Europeo, penso che sarà ancora più difficile riconfermarmi ma farò di tutto per vincere ancora. Ho una responsabilità non da poco anche per CRG. Non è facile correre avendo sempre tutti gli occhi puntati addosso, ogni errore potrebbe costarmi caro e attirare l’immancabile critica. Credo che da ora in avanti per me ogni tipo di gara sarà come correre una finale di un Campionato del Mondo. Fra pochi giorni sarò di nuovo in pista, a testa bassa!”

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
3 dicembre 2017

Nelle foto: 1) Paolo De Conto, Campione del Mondo e Campione Europeo CIK-FIA in KZ al CIK-FIA Prize Giving 2017 all’Excelsior Hotel Gallia di Milano; 2) Paolo De Conto al centro con Anthony Abbasse e Ben Hanley. Ph. CRG Press

 

CRG-2013.jpg

LA LINEA TELAI KALÌ KART 2018
Per lo storico brand del karting prodotto da CRG le novità principali riguarderanno un nuovo modello per le classi direct drive (KK 03) che affiancherà il collaudato KK 02.

Il brand Kalì Kart rappresenta la storia del kart e nella memoria di ogni appassionato riporta subito in mente i successi di Michael Schumacher o Alex Zanardi negli anni ’90. Ma Kalì Kart vanta anche una storia di successi sportivi e commerciali soprattutto attuale, in particolare in mercati importanti come Germania e Nord Europa.

E per il 2018 la factory CRG che ne gestisce la parte produttiva e commerciale, sta pensando anche di ampliare il programma Kalì Kart agonistico a livello Internazionale. Le novità più importanti introdotte con il ciclo delle nuove omologazioni (2018-2020), riguardano la presentazione di un nuovo telaio Kalì-Kart per le classi direct drive: il modello KK 03, con tubi da 30mm e caratterizzato da geometrie della scocca molto particolari. È rimasto sostanzialmente invariato, invece, il modello KK 02 realizzato con tubi da 30mm.

Per quanto riguarda le classi KZ, invece, sul collaudato modello KK 04 sono stati fatti alcuni interventi tecnici per renderlo più efficace (interventi sul baricentro del telaio) in funzione degli pneumatici attualmente in uso nelle principali classi KZ. Un lavoro importante è stato svolto anche sugli impianti frenanti con l’introduzione di nuovi dischi e pastiglie, così come sono state aggiornate le carenature, ottimizzando il peso dei supporti e il layout dello spoiler anteriore. Su tutta la gamma telai sono nuovi anche i volanti montati di serie, che presentano le razze alzate in modo che l’impugnatura del volante stesso sia più confortevole per il pilota. Di seguito tutte le novità più significative.

CRG-2013.jpg

TELAI KZ: sul competitivo modello KK 04 è stato modificato il baricentro del telaio in funzione degli pneumatici attualmente in uso nelle principali categorie KZ, traendo benefici in percorrenza di curva, frenata e trazione. Per ottimizzare le prestazioni è stato anche variato leggermente il passo posteriore. Il modello KK 04 prevede i mozzi e fuselli della linea R-Line in magnesio, cerchi in magnesio e i nuovi impianti frenanti VEN 11 KZ, sviluppati dal centro ricerche e sviluppo di CRG.

TELAI DIRECT DRIVE: per quanto riguarda i telai dedicati alle classi direct drive il telaio di riferimento rimarrà il modello KK 02 realizzato con tubi da 30mm per il quale non sono stati previsti aggiornamenti tecnici sostanziali della scocca. Rappresentano una vera novità, invece, il modello KK 03, che è caratterizzato da un disegno particolare della scocca che prevede la traversa centrale come corpo unico con la parte anteriore. Per tutti i modelli gli allestimenti prevedono i mozzi e fuselli della linea R-Line in magnesio, cerchi in magnesio e i nuovi impianti frenanti VEN 11 DD.

IMPIANTI FRENANTI KZ: dal 2018 gli impianti frenanti per le classi KZ prodotti da CRG (e adottati sulla gamma Kalì Kart) saranno identificati dalla sigla VEN 11 KZ. Per quanto riguarda le pinze non sono state apportate modifiche importanti rispetto alla precedente omologazione, ma al contrario molte novità riguardano i dischi e le pastiglie, sia anteriori, sia posteriori. Il diametro esterno del disco in ghisa auto-ventilato in precedenza a forma di “margherita" è diventato lineare, così come sono state modificate le sezioni per il raffreddamento divenute fori passanti. Diverso anche il diametro passato da 189mm a 192mm per il disco posteriore e da 150mm a 154mm per i dischi anteriori. Infine, sono nuove anche le pastiglie che saranno caratterizzate dal colore arancione invece che rosso e garantiscono un miglior feeling al pilota e un’efficacia frenante maggiore. Questi interventi hanno prodotto una migliore efficacia in frenata, un consumo più omogeneo delle pastiglie e un miglior feeling con il pedale al pilota.

CRG-2013.jpg

IMPIANTI FRENANTI DIRECT DRIVE (OK): per le categorie direct drive gli impianti frenanti saranno identificati dalla soglia VEN 11 DD. L’impianto sarà identico a quello adottato al posteriore sui telai KZ, quindi con tutte le novità di disegno del disco e le nuove pastiglie di colore arancione di serie. La novità più significativa per le categorie direct drive sarà quella di disporre come optional anche di un disco dalle dimensioni più piccole rispetto a quello di serie. Anche questo tipo di disco sarà in ghisa auto-ventilato, ma avrà un diametro di 181mm rispetto a quello di serie di 192mm e avrà anche uno spessore ridotto. I benefici in questo caso derivano dalla possibilità di ridurre la massa rotante, soprattutto nelle classi Junior dove si ha meno potenza, e nel modulare meglio l’azione frenante. Per adottare questo disco di dimensioni ridotte è stato previsto un kit di adattamento che comprende dei mozzi e il supporto della pinza specifici, oltre delle pastiglie di dimensioni leggermente maggiori delle standard.

CARENATURE: la novità più importante per le carenature omologate per il prossimo triennio riguarda lo spoiler anteriore, che è stato aggiornato con un nuovo layout della parte centrale e una larghezza maggiorata, sia per motivi di cx aerodinamico, sia per una maggiore sicurezza. È nuovo anche il paraurti in acciaio anteriore che, nella parte superiore e laterale è stato notevolmente alleggerito. Una leggera modifica ha riguardato anche il porta-numero anteriore, mentre per quanto riguarda le carenature laterali sono stati modificati i ferri di supporto con un importante guadagno in termini di peso.

Per maggiori informazioni sulla gamma telai Kalì Kart 2018, i nuovi impianti frenati e le nuove carenature, è possibile rivolgersi ai dealer autorizzati e scaricare le fiche tecniche dal sito www.kartcrg.com

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
23 Novembre 2017

Nelle foto: Il nuovo telaio Kalì-Kart 2018.

 

CRG-2013.jpg

PAOLO DE CONTO CON CRG FA “TRIS” E SBANCA LAS VEGAS
Terza vittoria di Paolo De Conto a Las Vegas in KZ a conclusione di una stagione d’oro per il pilota della CRG. Fra gli altri piloti di CRG Nordam, in S2 vittoria di Laurent Marchandise e nella X30 Senior podio per Callum Bradshaw.

Ancora una vittoria per CRG a Las Vegas, in Nevada per l’appuntamento più importante del Nord America, con Paolo De Conto andato a segno di un eccezionale tris di successi nella Skusa Super National dopo i trionfi del 2014 e 2016.

In questa 21ma edizione Paolo De Conto in KZ su CRG-Tm non ha lasciato scampo ai suoi avversari, aggiudicandosi la prestigiosa gara americana con il supporto di CRG Nordam, nell’anno che sancisce per il pilota italiano ancora una stagione d’oro con il suo secondo titolo nel Campionato del Mondo KZ, il terzo successo nel Campionato Europeo KZ e anche la seconda vittoria nell’appuntamento internazionale della “Race of Stars” in Australia.

Nella gara Finale di Las Vegas Paolo De Conto è scattato dalla seconda fila a già al settimo dei 20 giri è riuscito a portarsi in testa e a vincere la gara con autorità, quasi una fotocopia della sua recente vittoria nel Campionato del Mondo di Wackersdorf, vincente anche in quella occasiona partendo dalla seconda fila!

In KZ con CRG Nordam hanno gareggiato anche Benjamin Tornqvist e Ricco Shlaimon, ma ambedue sono stati costretti al ritiro, mentre Antonio Serravalle è incappato in una squalifica.

CRG-2013.jpg

A completare la prestazione dei piloti CRG a Las Vegas - ben 28 quelli assistiti dalla struttura di CRG Nordam - nella S2 è arrivata anche la vittoria di Laurent Marchandise, mentre nella top ten delle altre categorie da evidenziare nella X30 Senior l’ottimo terzo posto di Callum Bradshaw e l’ottavo di Olin Galli, nella X30 Junior la nona posizione di Gabriel Bortoleto davanti al neo acquisto Tyler Maxson autore di un buon debutto con i colori CRG, nella TAG Master il settimo posto di Eduardo Dieter.

CRG-2013.jpg

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
21 Novembre 2017

Nelle foto: 1) Paolo De Conto vincitore e Las Vegas, KZ; 2) Callum Bradshaw terzo sul podio della X30 Senior; 3) Tyler Maxson.
Ph. CKN Canadian Karting News, Cody Schindel.

 

CRG-2013.jpg

CRG NORDAM CON 28 PILOTI A LAS VEGAS
Tutto è pronto per la 21ª edizione della Skusa Super National che si terrà nell’area di fronte al Convention Center & Casinò dal 15 al 19 Novembre

A Las Vegas, la città più importante del Nevada, tutto è in formato maxi. A partire dalla celebre Strip, la strada principale colorata da mille luci e che ospita 17 dei 20 hotel più grandi del mondo, ognuno con un tema architettonico, come il Bellagio dedicato al Lago di Como o il Caesar Palace, ispirato all’antica Roma.

Las Vegas è la capitale mondiale dell’intrattenimento, grazie a centinaia di locali notturni e i casinò più famosi e prestigiosi del mondo. E per un weekend all’anno, Las Vegas diventa anche la capitale del Karting Internazionale ospitando la SKUSA Super National, l’evento più importante del Nord America.

Il prossimo weekend, dal 15 al 19 Novembre, sul circuito cittadino ricavato davanti al Las Vegas Convention Center & Casinò si disputerà la 21ª edizione di questo meeting che vede in gara molti dei migliori piloti di kart provenienti da tutto il mondo.

Saranno presenti 10 categorie, dalla Micro e Mini per i giovanissimi, fino alla KZ che sarà la classe regina dell’evento e per la quale il vincitore percepirà un assegno di 10.000 dollari. A rappresentare i colori CRG ci sarà un folto gruppo di piloti in ogni categoria, di cui ben 28 gestiti dalla struttura di CRG Nordam.

CRG-2013.jpg

Il grande protagonista dell’evento sarà ancora una volta Paolo De Conto nella classe KZ, vincitore già due volte della Super National e proveniente da una stagione trionfale che l’ha visto confermarsi campione del Mondo e vincere anche il campionato Europeo della KZ.

Paolo De Conto sarà al via anche nella classe S1 ed affronterà quindi un doppio impegno agonistico. Sempre in KZ, invece, con i colori CRG saranno in gara anche Antonio Serravalle, Benjamin Tornqvist e Ricco Shlaimon, per una sfida che vedrà presenti tutti i big a livello Internazionale.

Folta anche la presenza dei piloti CRG nella categoria TAG Junior, dove il neo acquisto Tyler Maxson sarà affiancato dal brasiliano Gabriel Bortoleto e da Franco Colapinto. Nella TAG Senior sarà l’inglese Callum Bradshaw uno dei piloti più attesi, affiancato da Juan Paolo Pilo, Facendo Costa, Santiago Chiarello, Martin Visser, Olin Galli e Brenden Baker.

CRG-2013.jpg

Nella classe TAG Master a difendere i colori CRG saranno Miguel Perez, Ariel Dominguez, Ignazio Vivian, Fernando Janson, Carlos Martich e Eduardo Dieter, mentre nella categoria S2 sarà il campione spagnolo Enrico Prosperi uno dei potenziali protagonisti, insieme a Erin Sims e Laurent Marchandise.

Nella categoria S4 saranno due i piloti CRG di punta, Venkat Reddy e Rod Clinard, così come saranno due i sicuri protagonisti della classe MINI: Alfio Spina e Marcus Flack, entrambi con l'assistenza in pista dello staff tecnico Gamoto. Partner media dell’evento sarà il sito ekartingnews.com che garantirà aggiornamenti su tutte le fasi di gara, tutte le classifiche e il live timing per seguire l’evento in tempo reale.

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
15 Novembre 2017

Nelle foto: 1) Il Poster di SKUSA Super National, con Paolo De Conto; 2) Callum Bradshaw nella TAG Senior; 3) Gabriel Bortoleto nella TAG Junior.

 

CRG-2013.jpg

CRG CON SPINA E IL TEAM GAMOTO TRIONFANO NELLA WSK FINAL CUP
Nella seconda e conclusiva prova della WSK Final Cup di Adria gran bel successo del giovane Spina nella 60 Mini. Giardelli conclude ottavo in KZ2 dopo una buona fase di qualificazione. Prossimo appuntamento a Las Vegas con i piloti di CRG Nordam.

Ad Adria si è concluso il doppio appuntamento della WSK Final Cup, dove a cogliere un’importante vittoria che gli ha consentito di aggiudicarsi la classifica finale è stato il giovanissimo Alfio Spina nella 60 Mini con il team CRG Gamoto.

Dopo il mancato successo nel primo appuntamento del 5 novembre, dove Alfio Spina per un inconveniente di gara negli ultimi metri della Finale della 60 Mini si è dovuto accontentare della quinta posizione, il portacolori del Team Gamoto su CRG-Tm è riuscito a riscattarsi brillantemente nella seconda prova del 12 novembre andando a vincere una spettacolare Finale e guadagnare così il primato assoluto nella classifica generale di categoria. Fra i giovanissimi del Team Gamoto in evidenza anche lo spagnolo Miron Pingasov, settimo nella gara finale e decimo in classifica generale, e l’americano Akshay Bohra che ha incontrato qualche inconveniente in Finale dove si è piazzato 20mo anche a causa di una penalizzazione.

CRG-2013.jpg

In KZ2 Alessandro Giardelli su CRG-Tm si è piazzato ottavo dopo il promettente quarto posto in Prefinale e una buona fase di qualificazione con il quinto tempo in prova. Emilien Denner su Kalì-Kart-Tm ha concluso con il nono posto alle spalle di Giardelli.

Nella OK Andrea Rosso su CRG-Parilla ha concluso in 21ma posizione recuperando dal fondo dello schieramento per una penalizzazione subita in Prefinale e una difficile sessione di qualifica. Nella OK-Junior il migliore fra i piloti CRG si è rivelato Leonardo Bertini Colla su CRG-Parilla, con l’11ma posizione. Mathias Torreggiani ha concluso al 22mo posto, mentre sta continuando il suo apprendimento nella categoria l’americano Nikhil Bohra, all’esordio dalla 60 Mini, e ad Adria rientrato fra i finalisti anche se poi costretto al ritiro a un giro dal termine. Weekend da dimenticare invece per il brasiliano Gabriel Bortoleto ritirato subito in Prefinale dove in griglia di partenza si era qualificato in una promettente quarta posizione.

CRG-2013.jpg

Prossimo appuntamento a Las Vegas nella 21ma Skusa SuperNationals del 19 novembre con i piloti di CRG Nordam capitanati dal vincitore delle ultime due edizioni Paolo De Conto.

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
13 Novembre 2017

Nelle foto: 1) Podio 60 Mini con Alfio Spina; 2) Alessandro Giardelli, KZ2; 3) Andrea Rosso, OK.
Ph. Cunaphoto

 

CRG-2013.jpg

CRG, PRESENTATI I TELAI DELLA GAMMA RACING 2018
Con la nuova sessione di omologazioni (2018-2020) per i telai, carenature e impianti frenanti, CRG ha introdotto molte novità tecniche.

Conclusi i lavori per le nuove omologazioni relative ai telai, impianti frenanti e carenature per il prossimo triennio (2018-2020), CRG ha ufficialmente presentato la propria gamma Racing per la stagione 2018.

I nuovi telai saranno disponibili presso la rete di vendita CRG già dai prossimi giorni e i principali team collegati a CRG stanno già svolgendo i primi test in pista per consentire ai piloti di provare i nuovi materiali tecnici in vista della prossima stagione.

Le novità introdotte sono molte, sia di natura tecnica, sia per quanto riguarda il design. A livello di immagine, CRG aveva già anticipato il nuovo accattivante look delle scocche e delle grafiche al Campionato del Mondo della KZ, e dal 2018 il colore nero opaco per le scocche (che saranno anche personalizzabili con il nome del pilota) e il nuovo kit di adesivi saranno di serie su tutti i modelli della gamma.

Dal punto di vista tecnico, invece, le novità più importanti riguardano la presentazione di due nuovi telai per le classi direct drive: il modello KT4 con tubi da 30 e 32mm e il telaio Heron, con tubi da 30mm e caratterizzato da geometrie della scocca molto particolari.

Per quanto riguarda le classi KZ, invece, sul vincente modello Road Rebel sono stati fatti alcuni interventi tecnici per renderlo più efficace in funzione degli pneumatici attualmente in uso nelle principali classi KZ. Un lavoro importante è stato svolto anche sugli impianti frenanti con l’introduzione di nuovi dischi e pastiglie, così come sono state aggiornate le carenature e i relativi supporti con importanti vantaggi anche in termini di peso. Su tutta la gamma telai sono nuovi anche i volanti montati di serie, da 340mm di diametro e con le razze alzate in modo che l’impugnatura del volante stesso sia posta più in alto. Di seguito tutte le novità più significative.

TELAI KZ. Sul vincente modello Road Rebel è stato modificato il baricentro del telaio in funzione degli pneumatici attualmente in uso nelle principali categorie KZ, traendo benefici in percorrenza di curva, frenata e trazione. Per ottimizzare le prestazioni è stato anche variato leggermente il passo posteriore. Per tutti i modelli KZ gli allestimenti prevedono i mozzi e fuselli della linea R-Line in magnesio, cerchi in magnesio e i nuovi impianti frenanti VEN 11 KZ.

CRG-2013.jpg

TELAI DIRECT DRIVE. Per quanto riguarda i telai dedicati alle classi direct drive e sviluppati in modo particolare per le categorie OK e i maggiori Trofei monomarca, il telaio di riferimento rimarrà il modello KT2 realizzato con tubi da 30mm per il quale non sono stati previsti aggiornamenti tecnici sostanziali della scocca. Rappresentano una vera novità, invece, i modelli KT4 e Heron. Il primo è caratterizzato da una scocca realizzata con tubi da 30mm per quanto riguarda i longheroni e da 32mm per le traverse e la parte anteriore. Anche le geometrie della parte centrale della scocca sono particolari con una convergenza verso il centro nella parte del serbatoio molto marcata. Il modello HERON, invece, riprende dei concetti progettuali del telaio CRG in uso alla fine degli anni ’90, riproposti con le attuali tecnologie per quanto riguarda gli accessori e le lavorazioni. Questo modello è caratterizzato da un disegno particolare della scocca che prevede la traversa centrale come corpo unico con la parte anteriore. Per tutti i modelli gli allestimenti prevedono i mozzi e fuselli della linea R-Line in magnesio, cerchi in magnesio e i nuovi impianti frenanti VEN 11 DD.

IMPIANTI FRENANTI KZ. Dal 2018 gli impianti frenanti per le classi KZ prodotti da CRG saranno identificati dalla sigla VEN 11 KZ. Per quanto riguarda le pinze non sono state apportate modifiche importanti rispetto alla precedente omologazione, ma al contrario molte novità riguardano i dischi e le pastiglie, sia anteriori, sia posteriori. Il diametro esterno del disco in ghisa auto-ventilato in precedenza a forma di “margherita" è diventato lineare, così come sono state modificate le sezioni per il raffreddamento divenute fori passanti. Diverso anche il diametro passato da 189mm a 192mm per il disco posteriore e da 150mm a 154mm per i dischi anteriori. Infine, sono nuove anche le pastiglie che saranno caratterizzate dal colore arancione invece che rosso. Questi interventi hanno prodotto una migliore efficacia in frenata, un consumo più omogeneo delle pastiglie e al pilota un miglior feeling con il pedale del freno.

IMPIANTI FRENANTI DIRECT DRIVE (OK). Per le categorie direct drive gli impianti frenanti saranno identificati dalla sigla VEN 11 DD. L’impianto sarà identico a quello adottato al posteriore sui telai KZ, quindi con tutte le novità di disegno del disco e le nuove pastiglie di colore arancione di serie. La novità più significativa per le categorie direct drive sarà quella di disporre come optional anche di un disco dalle dimensioni più piccole rispetto a quello di serie. Anche questo tipo di disco sarà in ghisa auto-ventilato, ma avrà un diametro di 181mm rispetto a quello di serie di 192mm e avrà anche uno spessore ridotto. I benefici in questo caso derivano dalla possibilità di ridurre la massa rotante, soprattutto nelle classi Junior dove si ha meno potenza, e nel modulare meglio l’azione frenante. Per adottare questo disco di dimensioni ridotte è stato previsto un kit di adattamento che comprende mozzi e supporto della pinza specifici, oltre a pastiglie di dimensioni leggermente maggiori di quelle standard.

CARENATURE. La novità più importante per le carenature omologate per il prossimo triennio riguarda lo spoiler anteriore, che è stato aggiornato con un nuovo layout della parte centrale e una larghezza maggiorata, sia per motivi di CX aerodinamico, sia per una maggiore sicurezza. È nuovo anche il paraurti in acciaio anteriore che nella parte superiore e laterale è stato notevolmente alleggerito. Una leggera modifica ha riguardato anche il porta-numero anteriore, mentre per quanto riguarda le carenature laterali sono stati modificati i ferri di supporto con un importante guadagno in termini di peso.

Per maggiori informazioni sulla gamma telai 2018, i nuovi impianti frenati e le nuove carenature, è possibile rivolgersi ai dealer autorizzati e scaricare le fiche tecniche dal sito www.kartcrg.com

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
7 Novembre 2017

Nelle foto: 1) Telaio KZ; 2) Telaio Direct Drive.

 

CRG-2013.jpg

PRIMI RISCONTRI CRG ALLA WSK FINAL CUP DI ADRIA
Nel primo appuntamento della WSK Final Cup di Adria la squadra CRG ha potuto testare soluzioni tecniche in vista della prossima stagione. La pioggia e un po’ di sfortuna hanno impedito ai piloti CRG di salire sul podio. Il 12 novembre il secondo conclusivo round.

Sul Circuito Adria Karting Raceway si è svolto il primo dei due appuntamenti in sequenza della WSK Final Cup 2017, il successivo è in programma nel prossimo weekend del 10-12 novembre.

Il Racing Team di CRG ha pianificato la partecipazione alla WSK Final Cup di Adria con un duplice motivo: testare alcune soluzione tecniche in vista della prossima stagione e consentire ad alcuni giovani piloti di familiarizzare con la squadra, sempre in vista del 2018.

Dal punto di vista tecnico si è trattato di un weekend di lavoro molto importante, con la raccolta di molti dati utili su telaio e accessori, lavoro che proseguirà anche la prossima settimana nell'evento conclusivo. Per quanto riguarda i piloti, invece, è tornato in pista Andrea Rosso dopo il debutto di soli 7 giorni fa nella classe OK, mentre Leonardo Bertini Colla nella OK Junior ha proseguito il proprio apprendistato vivendo un weekend intenso, categoria dove ha debuttato anche Nikhil Bohra.

Per la cronaca sportiva del weekend in questa prima occasione il maltempo e la pioggia hanno creato qualche contrattempo ai piloti CRG nelle finali di domenica dopo i buoni risultati ottenuti nelle fasi di qualificazione.

CRG-2013.jpg

Una per tutte, il testacoda all’ultima curva prima del traguardo di cui è stato vittima il giovanissimo Alfio Spina con il team CRG Gamoto, mentre si apprestava a festeggiare una vittoria meritata dopo la pole position in prova e aver completato una bella rimonta in Finale. Spina ha poi chiuso in quinta posizione davanti al compagno di team l’australiano Marcos Flack.

In KZ2 Alessandro Giardelli si è piazzato ottimo quarto confermandosi sempre nel lotto dei migliori, come il brasiliano Gaetano Di Mauro e Filippo Berto ambedue con un’ottima velocità ma in Finale incappati in una penalizzazione di 10 secondi per il musetto anteriore staccato dopo un contatto, chiudendo la gara rispettivamente in 11ma e 14ma posizione. Costretto al ritiro Emilien Denner su Kalì-Kart-Tm.

Nella OK Andrea Rosso su CRG-Parilla ha concluso ottavo dopo il quinto posto in prova, mentre Vittorio Mangili è stato costretto al ritiro. Nella OK-Junior il migliore fra i piloti CRG è risultato il tedesco Hugo Sasse con CRG TB Racing Team, quinto in Finale. Lo spagnolo Javier Sagrera si è piazzato 15mo, Leonardo Bertini Colla 20mo davanti al debuttante Nikhil Bohra al suo esordio in OK-Junior. Il russo Artem Kosarev di CRG Keijzer 25mo a giri pieni. Costretti al ritiro in Prefinale Gabriel Bortoleto e Mathias Torreggiani.

Prossimo appuntamento il 10-12 novembre sempre ad Adria per la seconda prova della WSK Final Cup: Venerdì 10 novembre Prove cronometrate, Sabato 11 novembre Manches eliminatorie, Domenica 12 novembre Prefinali e Finali.

CRG-2013.jpg

Tutti i risultati nel sito www.wskarting.it

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
6 Novembre 2017

Nelle foto: 1) Alessandro Giardelli, KZ2; 2) Andrea Rosso, OK; 3) Alfio Spina, Mini.
Ph. Cunaphoto

 

CRG-2013.jpg

TYLER MAXSON NUOVO PILOTA UFFICIALE CRG
Il giovane pilota americano Tyler Maxson sarà impegnato con CRG Nordam negli USA e con CRG Racing Team in Europa

A pochi giorni dall’importante SKUSA Super National di Las Vegas, CRG ha il piacere di annunciare l’ingresso tra i propri piloti ufficiali del giovane americano Tyler Maxson.

Per CRG si tratta di un grande “colpo" di mercato alla vigilia della gara di Las Vegas e in vista del 2018, quando il talento della Georgia sarà impegnato contemporaneamente in USA con CRG Nordam e con il Racing Team di CRG in Europa.

Nato a Lawrenceville nell’Ottobre del 2004, Tyler è uno dei piloti Junior più in evidenza in America e con all’attivo il titolo 2017 della ROK USA, due successi nella WKA Man Cup IAME e molti podi nelle gare USPKS e SKUSA, sempre nelle classi Iame Junior. Nella passata stagione, invece, aveva dominato la scena nel SKUSA Pro Tour nella categoria Mini Swift e vinto anche il titolo Nazionale della Mini Rok.

L’accordo che è stato siglato con CRG potrà dare un grande slancio alla sua carriera, sia per l’importante supporto tecnico che avrà a disposizione, sia l’esperienza formativa che riceverà in un contesto tra i più professionali e vincenti del mondo, al pari di tanti campioni dell’automobilismo che hanno corso nel karting con CRG.

CRG-2013.jpg

Tyler ha già sostenuto i primi test in pista con CRG Nordam impressionando subito positivamente i tecnici della casa Italiana per la sua velocità e la sensibilità nel dare le proprie indicazioni di set-up. Il debutto in gara con i colori CRG avverrà il prossimo 19 Novembre nella categoria TAG Junior a Las Vegas dove è in programma la 21ª edizione della SKUSA Super National, mentre per il 2018 Tyler sarà impegnato in un doppio programma sempre nelle classi Junior tra USA e Europa.

Negli USA Tyler sarà gestito da CRG Nordam nelle classi Junior nei principali eventi agonistici, mentre in Europa prenderà parte nella categoria OK Junior agli eventi CIK-FIA (Campionato Europeo e Campionato del Mondo) con la squadra corse della factory.

Così Eddy Tinini, presidente di CRG Nordam, ha commentato l’arrivo in squadra di Tyler: “Tyler sarà un ottimo ambasciatore del nostro brand, soprattutto nel mercato Americano, dove con CRG Nordam stiamo facendo un eccellente lavoro sia dal punto di vista commerciale, sia sportivo. E siamo certi che anche la sua esperienza in Europa darà grandi soddisfazioni ad entrambe le parti. Siamo molto contenti dei riscontri dei primi test e stiamo lavorando al meglio sia in funzione della prima gara di Las Vegas, sia per la prossima impegnativa stagione.”

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
5 Novembre 2017

Nelle foto: Tyler Maxson.

 
TUTTE LE NOTIZIE :